Sto caricando...

Autechre
Untilted

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Dopo aver ascoltato l'inizio di LCC mi viene da pensare che ad entrambi i membri degli Autechre abbiano soffiato la ragazza, e ridicolizzandoli bene anche... Senti che furia! Potenza pura, senza troppi fronzoli. Ma non è ancora successo niente perchè "Ipacial Section" è molto peggio. Neo drum'n'bass? Macché, molto più bastardo; questi ti prendono la testa e te la scagliano via. Si perché se pensate di essere troppo grandi per dire "adesso vado fuori e spacco tutto" ascoltate questo pezzo e vi accorgerete come la musica a volte può plasmarvi come vuole.

Percussioni varie, deflagrazioni ritmiche... Industrial techno-core mi verrebbe da dire, giusto per farvi ridere un po', ma la realtà è che qui c'è ben poco da ridere, c'è da ascoltare, storcere il naso, riascoltare attentamente, comprendere, entrare nelle loro frequenze.
E vogliamo parlare di "Iera"? Ritmi si più calmi, ma fondali così dark si sentono poche volte. Una ballata infernale con la scorza in titanio spessa 2 metri... un diavolo secondo l'immaginazione di William Gibson, con implanti cibernetici. Un Terminator (il primo intendo, gli altri 2 non mi piacciono) come se fosse stato diretto dai Terminator.
Ci sono anche atmosfere più ironiche, come "Fermium", balletto per robottini C1P8 che vogliono dimagrire. Il bello è che alla fine c'è un assolo (?!) per ferraglia varia(?!). "Augmatic Disport", scuola di ritmo per tutti quanti, destrutturazione di un loop, per poi riordinarlo e finire in ritmo deep-house.
Ma per la prima volta c'è anche spazio per il break-beat, come in "Pro Radii" e "Sublimit"... Mai stati così caldi gli Autechre, ma anche incazzati.

Unica nota a demerito forse l'eccessiva durata dell'ultimo pezzo. Ma ciò era facile capitasse visto che il cd contiene 8 tracce e dura 70 minuti.
Sempre taglienti, glaciali, cerebrali (ci mancherebbe), eppure questa volta dimostrano anche voglia di menar le mani.
Forse più accessibili rispetto a quando proponevano questa musica in pieno trend grunge, resta il fatto che rimangono una realtà a se stante, con tanti seguaci, dei quali però nessuno osa entrare direttamente nei loro territori da altra galassia.
Dopo 15 anni, senza aver tanto cambiato i vestiti (o forse proprio per quello), ancora una volta, maestri.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su TrentaNove

kosmogabri
kosmogabri
Opera:
Recensione:
molto bella la rece, bello il disco, anche se non l'ho approfondito ma solo sentiucchiato in sottofondo da un amico.


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Hai ragione, io vado dall'avvocato a chiedere il divorzio e lo pago con i tuoidischi degli Autechre. A proposito pucci pucci ma che roba è quel VIKING tra i generi? :/


NickGhostDrake
NickGhostDrake
Opera:
Recensione:
Giubbo
Giubbo
Opera:
Recensione:
boh... mi piaceva come genere e l'ho messo. è la dimostrazione che gli autechre sono ciò che tu vuoi. o forse sei tu ciò che vogliono loro. panzane, panzane, la realtà è che il duo autechre sono i miei 2 gatti, Barbatrucco e Barbabarba, alle prese con il laptop


zzzzzzzzzzzzzzzzzzzz
Opera:
Recensione:
Sembra tutto molto fico!


josi_
josi_
Opera:
Recensione:
Già, molto fico. Grande Giubbbbbo. Ma è meglio di "Incunabola" o come-si-chiamava?


Giubbo
Giubbo
Opera:
Recensione:
ciao josi, incunabula è milto più semplice come suoni e ritmiche. è considerato un capolavoro visto che è del 93, ma secondo me gli ultimi loro lavori sono più da perderci la testa. li preferisco ai primi


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
giubbo, non si capisce niente. peccato, perchè mi piacciono i nomi dei tuoi due gatti Barbatrucco e Barbabarba che poveretti mangeranno tutto il giorno delle scatolette a suon di Autechre


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
"LP5" e "Draft 7.30" sono magnifici josi, sinceramente anche io preferisco gli Autechre da "Tri Repetae" in poi, sono più elaborati e schizzati, come piacciono a me :D


poddoski
poddoski
Opera:
Recensione:
Bella guìbbooooooooo!!! Ma com'è? Dici che mi piace sta robba?


poddoski
poddoski
Opera:
Recensione:
kulma
kulma
Opera:
Recensione:
bella recensione gli autechre sono uno dei miei gruppi preferiti questo ultimo l'ho ascoltato poco e non mi ha colpito molto sinceramente..preferivo il percorso che avevano intrapreso con confield..questo mi sembra + uniforme..in confield ogni canzone era unica.


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Appunto... troppo dispersivo :D


Giubbo
Giubbo
Opera:
Recensione:
poddo questa è musica elettronica estrema... non penso potrebbe piacere ad un amante del metal classico. kulma, anch'io come zion preferisco gli album più omogenei, proprio perchè identificabili. de gustibus


JordanSullivan
JordanSullivan
Opera:
Recensione:
guarda, ho letto ora anche la rece di Zion: sono diverse nello stile ma fatte bene entrambe, e metto un 4 anche a te!


kulma
kulma
Opera:
Recensione:
secondo me ragazzi date voti troppo alti..così si finisce per appiattire tutto..e le recensioni invecchiano male.


Giubbo
Giubbo
Opera:
Recensione:
forse si danno i 5 troppo spesso. ma fidati che questo 4 è meritato eccome, almeno x il recensore!


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Altezzoso del cazzo! Comunque il disco è da 4 pieno, non mezzo voto di meno, nè di più (forse)


kulma
kulma
Opera:
Recensione:
altezzoso a moi?
a parte gli sketch secondo me è parecchio inferiore ai vari incunabula amber tri repetae chiastic slide confield..sono sempre gli autechre.quindi i meglio.però boh.
tutti i colossi dell'idm stanno crollando alla grande..squarepusher,aphex,ae,matmo s,mouse on mars..tutti..


Giubbo
Giubbo
Opera:
Recensione:
guarda, dì quello che vuoi, ma i matmos proprio di crollare non ne hanno intenzione. mi sembri un po pessimista


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Dicevo a quel polentone di Giubbo, non a te kulma :P Comunque boh io non vedo nessun crollo verticale dell'elettronica e IDM, sinceramente, e questo disco ne è la prova tangibile


DavidByrne
DavidByrne
Opera:
Recensione:
Mi scordo sempre di comprarlo sto cd.....Oh! Benvenuto a Kulma bel nick e bella foto...


Giubbo
Giubbo
Opera:
Recensione:
kulma ho visto ora la tua foto... mmmmhhhh, sei un ficone


kulma
kulma
Opera:
Recensione:
grazie ragazzi
grazie ragazzi
siamo tutti ficoni in questo sito.


Cleo
Cleo
Opera:
Recensione:
Eh Giubbino io ho l'occhio lungo... ! :-)


ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Io ho occhio fino e altro lungo, vi lascio immaginare ;D


DavidByrne
DavidByrne
Opera:
Recensione:
Adorabile Zione!!!


Anonimo
Anonimo
Opera:
Recensione:
spero vadano a pregare in tibet....ormai le loro destrutturazioni/restrutturazioni hanno iniziato a smaronarmi abbastanza. l'ultimo vero album degli autechre è confield. saluti ;)


ampere
ampere
Opera:
Recensione:
ottimi auterche,mi hanno lanciata su un trampolino diretto a gridlock e nebulo,ormai sono una warp-addicted.


Rocky Marciano
Rocky Marciano
Opera:
Recensione:
l'elettronica del futuro.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Untilted è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link