Banco Del Mutuo Soccorso
Buone Notizie

()

Voto:

L'anno era il 1981, e il gruppo era reduce da una grandissima produzione di album in studio degli anni 70, in linea di massima tutti eccellenti. Nel 1980 venne pubblicato l'album (che non ho) "Urgentissimo", e nel 1981 questo "Buone Notizie".

Senza dubbio non è un disco per gli amanti del Banco Del Mutuo Soccorso, non aspettatevi nulla di progressive, piuttosto è un album sul pop rock anni 80. Fa storcere il naso in alcuni punti, pur contenendo qualche ottimo brano. Può essere considerato una specie di concept album, visto che il tema della televisione emerge sempre prima o poi in ogni brano. Energica l'apertura di "Taxi", allegra per la musica, assolutamente inquietante per il testo, nel quale viene descritto come
"il presidente con voce naturale ha detto che domani c'è la guerra mondiale. Il presidente fra un applauso e un evviva ha detto che stavolta sarà definitiva".
Pur non essendo un capolavoro, questo brano può dare una gradevole sensazione all'ascolto, e il suo ritornello (pur come abbiamo visto essendo inquietante) rimarrà nella vostra testa per un bel po'.

La seguente "Canzone D'amore" è a mio avviso il capolavoro del disco. Brano delicato, ma con ritornello agressivo e testo parecchio interessante, racconta delle sofferenze di un uomo, che lasciata la fidanzata, trova il suo unico sfogo guardando la televisione. Molto interessante anche la musica. "Sì Ma Sì" è un innocua e trascurabile canzoncina pop, mentre "Michele e il Treno" è una canzone più lunga dalla struttura più articolata, e anche abbastanza interessante come melodia. "AM/FM" è l'unico strumentale del disco, e il suo pregio non è certo la fantasia (trattasi di un riff all'unisono ripetuto per due minuti e quarantacinque secondi), ma abbastanza interessante e trascinante. "Baciami Alfredo" è una delle cose peggiori dell'intera discografia del Banco, e lo stesso vale per la pessima conclusiva title track, entrambe orientate su un pop privo di idee e senza mordente.

Lavoro nonostante tutto aprezzabile, ma dal Banco ci saremmo aspettati molto di più. D'altra parte a molti gruppi (ma non tutti) progressive negli anni 80 è capitato un calo creativo. Nonostante tutto un disco sufficiente e con qualche buona idea. Peccato non aver osato di più...

Questa DeRecensione di Buone Notizie è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/banco-del-mutuo-soccorso/buone-notizie/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dieci)

Viva Lì
Opera: | Recensione: |
Recensione fatta bene, peccato non sia d'accordo nemmeno con mezza parola. Si tratta di un disco orribile, registrato in gran fretta con una strizzatina d'occhio al pubblico giovane e alle radio. In pratica, una ciofeca. "Baciami Alfredo" e un'insulto alla musica e al suo eterno valore. Dai tempi di "Darwin!", ne è passata di acqua sotto i ponti!
BËL (00)
BRÜ (00)

shooting star
Opera: | Recensione: |
grande gruppo!
BËL (00)
BRÜ (00)

Zarathustra
Opera: | Recensione: |
Io invece ho "Urgentissimo" e non questo. Certo la batteria elettrica potevano davvero risparmiarcela. Pur non conoscendo l'album, prevedo che il voto da te assegnato sia giusto, anzi... credo che tu sia stato anche troppo comprensivo. Naturalmente spero di sbagliarmi.
BËL (00)
BRÜ (00)

BeatBoy
Opera: | Recensione: |
Il Banco Del Mutuo Soccorso degli anni' 80 è peggio delle Orme e la PFM (chiaramente sempre di quel periodo...), a cominciare dal fatto che da BMS si sono dati la denominazione Banco (credo per commercializzarsi ancora di piu'...) Il BMS degli '80 siceramente non li ho mai ascoltati per bene e neanche mi interessa molto, mi è bastata "Moby Dick", che non è proprio male, ma molto lontana dei canoni del Prog di "BMS (Salvadanaio)" - "Darwin" e "Io Sono Nato Libero"... Rec molto buona!
BËL (00)
BRÜ (00)

Cosmicboy
Opera: | Recensione: |
Album impeccabile. Suonato in maniera magistrale da un Banco composto da musicisti all'apice della carriera musicale , se non dal punto di vista delle idee, dal punto di vista tecnico e strumentale. Perfetto, e forse unico esempio di pop italiano inizio anni 80, un genere che assai dischi scadenti avra' generato. Ma Buone Notizie no, e' grande, Vittorio Nocenzi fa esplodere le casse dello stereo con i suoi sinth, i sono motivi sono orecchiabili ed accativanti, Francesco ha ancora una voce splendida, l'anno e' quello buono, 1981, dopo ci sara' il calo. Maltese magistrale con chitarre distorte, Calderoni un orologio e poi grandi le percussioni di Karl Potter che duettano con il suono delle tastiere. Nel disco un ottimo bassista come Gianni Colaiacomo e la presenza di Beppe Cantarelli ottimo e stimatissimo musicista italiano.
Insomma che volere di piu'? Il disco appare piu' brillante e spedito di Urgentissimo quest'ultimo denota un incedere a volte poco fluido e a volte stucchevole anche se Buone Notizie e' figlio naturale di Urgentissimo.
Buone Notizie ha subito oggi una grossa ingiustizia: sparito dal mercato dei CD, andato inesorabilmente fuori catalogo. Io possiedo il vinile, ma il lavoro avrebbe meritato la ristampa in supporto digitale rimasterizzata.
BËL (00)
BRÜ (00)

Roby86
Opera: | Recensione: |
Sono riuscito a trovare quest'album e devo concordare con il recensore. Spettacolare "Taxi": la bellezza di questo brano non è data tanto dalla musica (un facile pop, orecchiabile ed immediato), ma dal testo spietato e tagliente (<<... la radio certe volte non è convincente/speciale notiziario ha invitato gli utenti/dormite più tranquilli col coltello fra i denti...>>). Piacevole il piccolo strumentale "AM-FM"... si lasciano ascoltare tranquillamente anche "Canzone d'amore" e "Michele e il Treno". Sì, il 3 lo raggiunge...
BËL (00)
BRÜ (00)

pippo 70
Opera: | Recensione: |
Chi ama il Banco Del Mutuo Soccorso e, più in generale, il cosiddetto pop progressivo italiano, farebbe bene a tenersi alla larga da questo album (e da quasi tutti gli album dei gruppi storici di quel genere usciti negli anni ottanta). Questo non ha proprio nulla a che vedere con il progressive, in realtà non è nemmeno rock. Qualche spunto interessante c'è, per carità, in fondo stiamo parlando di artisti di livello eccelso; il problema è proprio questo però, da certi artisti non ci si aspetterebbero mai simili cadute di stile. Inoltre, il fatto di avere troncato il nome del gruppo, semplificandolo, apparentemente per ragioni commerciali, paradossalmente mi fa pensare ad una mutilazione auto inflitta, quasi a volersi apertamente discostare dal loro stesso glorioso passato. Fortunatamente, negli anni '90, il progressive, pur rimanendo un genere di nicchia, è tornato in auge ed anche il Banco Del Mutuo Soccorso è tornato agli antichi fasti. RIP Francesco, la tua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nel panorama del progressive internazionale.
BËL (00)
BRÜ (00)

hibee72
Opera: | Recensione: |
Trovo quanto scritto sulle recensioni precedenti un pò (forse "un pò" è un eufemismo) ingeneroso.
D'accordo: "Buone Notizie" non è prog, perlomeno prog come lo si intendeva negli Anni '70. Se ora qualcuno pretende di continuare a suonare, due o tre decenni dopo, come si suonava negli Anni '70, con rispetto parlando, mi sembra "regressive" non progressive.
"Buone Notizie" è un disco scritto e suonato da una band di musicisti eccellenti, ottimi compositori ed altrettanto ottimi arrangiatori, capaci di motivi molto orecchiabili e liriche graffianti e mai scontate, come in fondo era Francesco Di Giacomo. Se volete ascoltare un disco prog Anni '70 non fa per voi, ma se vi accontentate di ascoltare un buon disco, piacevole, scorrevole e mai banale, questo disco è una buona scelta. A testimonianza che il "peggio" di certi Artisti, nonostante tutto, rimane assai meglio del meglio di tanti altri sedicenti tali.
BËL (00)
BRÜ (00)

R13569920
Opera: | Recensione: |
Tra i gruppi storici drl prog italiano, il Banco è quello che è invecchiato peggio, nel momento dello sbandanento comune. Sono comunque musicisti e compositori di buon mestiere e qualche merito riescono a grattarlo sempre... non sempre basta. La via del pop italiano era probsbilmente un'altra, forse 'Io Tu Noi Tutti'...
BËL (00)
BRÜ (00)

Kism
Opera: | Recensione: |
Considerando gli anni '70 ,e il tipo di musica al quale il gruppo nelle prime opere ci aveva abituati era difficile capire come si sarebbero adeguati ai difficili anni'80.Passare dal "Il giardino del mago" a "Baciami Alfredo" equivale ad una circumnavigazione del globo...tuttavia non credo che il gruppo in ambito strettamente pop potesse fare di meglio."Buone notizie" e' perfettamente sovrapponibile a "Urgentissimo" ,tuttavia lo preferisco ,anche se alcuni pezzi vedi la titeltrack o la citata "Baciami Alfredo" non sembrano sviluppati fino in fondo.Probabilmente Banco 1983 e' l'album piu' riuscito del periodo pop.
BËL (00)
BRÜ (00)

Kism: I voti sono da invertire!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: