Banco Del Mutuo Soccorso
Come In Un'Ultima Cena

()

Voto:

Ecco la mia seconda recensione, anche questa volta su un disco del Banco, più precisamente "Come in un'ultima cena". Siamo nel 1976, anno in cui il Progressive Rock esala gli ultimi respiri e lascia posto al Punk e alla Disco Music degli anni '80. Il Banco resiste (ancora per poco) e pubblica un buon album, appunto "Come in un'ultima cena".

Questa volta ci sono canzoni più brevi e soprattutto ce ne sono di più e questo fatto contribuisce a rendere meno interessante (e soprattutto meno prog) il disco. Infatti non sono presenti lunghe suite e il brano più lungo arriva ai 7 minuti e mezzo. Ma questi sono solo dati tecnici: passiamo alla descrizione vera dell'album. Nel complesso, il lavoro è ancora Progressive, ma accenna già i motivi pop che renderanno tristemente famoso (per i fanatici del prog) il Banco. Si comincia con la leggera "....a cena per esempio", che però nasconde un'inquietudine di fondo, percepibile anche attraverso il testo. Il pezzo è un buon gioco di tastiere e chitarre, suonate piuttosto bene da Rodolfo Maltese. "Il ragno" è una delle canzoni più famose del Banco: si tratta di un Progressive energico, dominato da tastiere "aggressive" e da chitarre elettriche. Il pezzo è molto gradevole ed è uno dei preferiti nelle esibizioni live. Segue l'amorosa "E'buono Giovanni, ma...", forse il pezzo più pop del disco.

"Slogan" è la traccia più lunga dell'album. Energica come "Il ragno", ma forse un pò meno efficace. "Slogan" è comunque uno dei brani migliori. La sognante "Si dice che i delfini parlino" è forse il pezzo più appassionante, a tratti psichedelico, con delicate "sfrecciate" di synth. La successiva traccia è "Voilà Mida (Il guaritore)", con una bella introduzione di chitarra elettrica e piano. Il brano più corto è "Quando la buona gente dice", che somiglia vagamente a "R.I.P." mescolata con "In volo", ma è difficile dirlo perchè si esaurisce dopo neanche due minuti. Segue la dolce "La notte è piena" e "Fino alla mia porta", con un buon lavoro di synth da parte di Vittorio Nocenzi. Finisce qui "Come in un'ultima cena".

Il giudizio: questo è sicuramente un buon album, specialmente se consideriamo il periodo in cui è uscito, ma non è riuscito a darmi le emozioni dei primi tre dischi, perchè privo di momenti alti e a tratti troppo facile. E poi non ci si può certo sputare sopra, giudicando i lavori successivi del Banco. Diciamo 3,5 stelle arrotondate a 4, perchè io al Banco gli voglio bene!

Questa DeRecensione di Come In Un'Ultima Cena è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/banco-del-mutuo-soccorso/come-in-unultima-cena/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentaDue)

Lord
Opera: | Recensione: |
Ma se gli hai dato 4 stelle, perchè se ne vedono 5? Comunque è un ottimo album questo, come "Canto di primavera"
BËL (00)
BRÜ (00)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
Beh, ancora devo ascoltarlo, ma 5 mi sembra troppo. Buona recensione
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
canto di primavera e questo li ho ascoltati poco e non me li ricordo, in ogni caso sicuramente non al livello dei primi. Per non parlare poi dei loro dischi strumentali (come ad esepmio garofano rosso se non sbaglio) da cui mi tengo alla larga! Ho paura di Nocenzi, che sa essere bravissimo e molto espressivo in certi frangenti quanto eccessivo e fuori luogo in altri... e mi sa che il secondo caso è quello dei dischi strumentali, ma non vorrei dire cretinate. Un piccolo appunto: mi sa che all'epoca della pubblicazione di "come in un'ultima cena" loro si chiamavano già "Banco" e basta...
BËL (00)
BRÜ (00)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
Uhm..mi sa che il definitivo cambiamento di nome avvenne con "..di terra" nel 78
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Concordo in (quasi ) tutto per tutto. Si chiamano ancora Banco del Mutuo soccorso...(nella copertina qui non si vede, perchè è tagliato). Per me è un disco di transizione tra il prog e il pop. Non lascia il segno come i primi tre. Non mi sembra però che " quando la buona gente dice" sia un miscuglio tra "R.I.P." e "In Volo".....
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
devo ancora ascoltarlo. adesso non ti resta che fare "... di terra"
BËL (00)
BRÜ (00)

Zarathustra
Opera: | Recensione: |
No no. Non mi piace proprio. Alcuni pezzi trovo che siano antimusicali.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Opera: | Recensione: |
Ho riascoltato quello che ho del Banco dopo aver visto che avevi scritto qualcosa di loro. Devo dire che non li ascolto più così volentieri come una volta.
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Ho sbagliato, volevo metterne 4. Non so come mai ne ho messe 5. Come sono contento che sia stata pubblicata! Mi dispiace, ma non vi so dire quando il gruppo cambia nome. Per quanto riguarda "quando la buona gente dice", CJBS, credo che abbia il ritmo incalzante della prima parte di R.I.P. e le atmosfere medievali de "Il volo"
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
"In volo"
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Giusto per aggiungere qualche commento.. Le vostre 10 suites preferite?
BËL (01)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
....."I talk to the wind"..........
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Ehm....boh? Di suites prog ne conosco poche...."L'amico suicida" (Biglietto per l'inferno), "Nine feet Underground" (Caravan) e "Il Giardino del mago" (Banco), Il mattino (Reale Accademia Di Musica) (anche se dura "solo" 9 minuti e 20), "Canto Nomade per un prigioniero politico"...e poche altre...Ma sono quelle che conosco, non quelle che preferisco... Per usare con correttezza i termini, per suite cosa si intende? "Dopo...niente è più lo stesso" può essere considerata una suite?
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Basta girovagare su internet e cercare le copertine. C'è scritto "Banco Mutuo Soccorso" sulla copertina, quindi...
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Le mie sono 1) Il giardino del mago 2) Aria (Alan Sorrenti) 3) Tarkus (ELP) 4) Thick as a brick (Jethro Tull) 5) Grendel (Marillion) 6) Karn Evil 9 (ELP) 7) L'evoluzione. Per le ultime tre ci devo pensare. Una suite è brano diviso in più parti in cui ogni parte ha un motivo diverso. Dopo..niente è più lo stesso potrebbe essere considerata una mini suite (un cambiamento di tema c'è)
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Dimenticavo di dire che le suites hanno origine dalla musica classica. Una suite è lunga in genere intorno ai 20 minuti. Le mini suite vanno da 7 a più di 10 minuti. Studia, CJBS, studia!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
" The wind does not hear... Neither CJBS do!"
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Sì, sì. Grazie della risposta. Non gli avevo proprio visti gli ultimi due commenti....
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Studio, studio..... io comunque ero convinto che gran parte della musica progressive prendesse a piene mani dalla musica classica...Se non ascoltavo, era perchè ero lontano dalla sorgente del suono...
BËL (00)
BRÜ (00)

laurafiesolana
Opera: | Recensione: |
e certo che ti scrivo, Manliuzzo! Ti ho letto,prima che tu mi invitassi,e mi hai anche incuriosita parecchio.Ti avverto e ti sento giovane;magari il BANCO piaceva ai tuoi..e ora piace a te.Stiam parlando di un gruppo di livello che ho avuto occasione di vedere due volte "Live".Stratosferici e bravi e sempre in lotta con la PFM.Francesco di Giacomo una voce incomparabile! e se ti piacciono davvero,come sembra,hai fatto la scelta giusta...e quindi tu piaci a me.Grande Scorpione novembrino tussei! Cosa daresti per vedere il Banco dal vivo?Dai confessa!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Darei le palle, no forse quelle no. Comunque il Banco l'ho scoperto da solo. La prima canzone di progressive che ho sentito è stata Lucky Man. Me la fece ascoltare mio padre (che tralaltro di musica ne capisce poco, però...). Si, è abbastanza scontata, ma bella. Fortuna volle che dopo poco tempo vidi una specie di documentario sugli ELP e mi incuriosì sentire il loro pezzo da 20 minuti, Tarkus (prima il pezzo più lungo che conoscevo era Child in Time dei Deep Purple). Mi piacque e approfondii, e dopo ci fu il Giardino del Mago e via dicendo. Ora ascolto suite da 20 minuti e non mi accorgo quando finiscono. Grazie per aver commentato la mia rece e scusa per averti ammorbato!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Scusate tra l'altro si scrive così
BËL (00)
BRÜ (00)

laurafiesolana
Opera: | Recensione: |
un po' il babbo c'entra.Hai visto? Ma ora son tuoi.Bella scelta,non c'è che dire! e me ne compiaccio!Bravo! continua così!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Grazie pupa!
BËL (00)
BRÜ (00)

Hetzer
Opera: | Recensione: |
Dimmi dimmi.. Ehi ma su questo disco (che per altro non consocsco, non sono un cultore del Banco) non ci sono suite(s)!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
No, ma ho aperto una discussione: Le vostre 10 suites preferite
BËL (00)
BRÜ (00)

Hetzer
Opera: | Recensione: |
Tarkus. Valentyne Suite. Lady Fantasy. Lizard. And You And I. Close to The Edge. The gates Of Delirium. Echoes. Supper's Ready. Karn Evil 9. Nine Feet Underground. Non metto le posizione perchè non ha senso, mi piaciono tutte moltissimo e per motivi diversi.. Poi cen ne sarebbero tante altre..
BËL (00)
BRÜ (00)

pi-airot
Opera: | Recensione: |
Un po' troppo simile ai Gentle Giant per i miei gusti. Comunque buono.
BËL (01)
BRÜ (00)

silvietto: Simile ai Gentle Giant in cosa? I casi sono 2: o non conosci i Gentle Giant o hai ascoltato troppo poco questo.
pi-airot: Slogan e Il Ragno mi hanno sempre fatto pensare a Free Hand. Poi pensala un po' come ti pare (ed è già tanto se rispondo)
silvietto: Penso che siano due lavori poco rappresentativi di entrambi i Gruppi. (e scusa se scrivo ciò che penso)
silvietto: Però ad essere onesto riascoltando i brani che segnali, ammetto che ci sono punti di contatto e magari qualcosina in più. Ok!
pippo 70
Opera: | Recensione: |
La recente scomparsa della più grande voce del progressive italiano ha rattristato tutti i cultori del genere. Il modo migliore per ricordare Francesco è quello di riascoltare la sua straordinaria voce. Personalmente il brano che da sempre prediligo è contenuto in questo album "E' così buono Giovanni ma" (potrei ascoltarlo all'infinito senza mai stancarmi). I primi tre album del Banco del mutuo soccorso sono senza ombra di dubbio i migliori della loro carriera, ma questo brano ha un'intensità ed un impatto emotivo perfino superiore a RIP e Non mi rompete. Addio Francesco, con te se ne è andato un grande artista ed un grande uomo.
BËL (01)
BRÜ (00)

federock
Opera: | Recensione: |
gran disco, ripescato in questi giorni dopo aver abbondantemente scoperto e apprezzato Canto di Primavera. 2 acuti del Banco che evidentemente non si è limitato ai primi 3 album come molti erroneamente pensano... anzi, io personalmente preferisco entrambi al più noto e osannato Darwin, per ora. "il Ragno", la più famosa del disco, è forse quella che meno mi piace! Non è brutta, anzi, ma il meglio sta nelle altre tracce, a parer mio tutte centrate, che ne fanno, a differenza di quanto sostiene il recensore, un disco da 5 stelle in grado di stare al fianco dei primi gloriosi album della band e del già citato (unico e bellissimo) Canto di Primavera.
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
non è male ma 5 stelle è troppissimo. Disco abbastanza carino, i pezzi in apertura in particolare
BËL (00)
BRÜ (00)

silvietto
Opera: | Recensione: |
E' nel giusto chi ha scritto che è un album di transizione e già questo lo qualifica come opera minore, ben sapendo che la transizione alla fine non ha portato lustro e fortuna al Gruppo. Va ascoltato senza pregiudizi, riferendomi ai capolavori precedenti, ciò nonostante non brilla e in alcune parti m'appare addirittura insopportabile per l'ostinazione al canto di Di Giacomo. Recensione accettabile salvo lo svarione sul giudizio.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: