Botanica
Who You Are

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


"A victory a day keeps suicide away..." (Botanica)

I Botanica sono un piccolo, grande, sconosciuto gruppo newyorkese. Capitanati dall'ex Firewater Paul Wallfisch, da una decina d'anni producono piccole gemme di ottimo Baroque Rock e Pop: nei loro dischi (il recensito è il sesto della loro carriera, uscito a Febbraio 2010) ma pure in collaborazioni varie e/o colonne sonore (il film più famoso dove potete trovare una loro canzone è "Dummy", 2002, di Greg Pritikin con Adrian Brody e Milla Jovovich). Dotati di una line-up i cui componenti, a parte il tastierista e cantante Wallfisch già citato, sono il chitarrista John Andrews e la bassista/cantante Dana Schechter (pure nei Bee and Flower) hanno goduto sempre di una ampia schiera di collaboratori (qui una lista) eccellenti: l'ultimo (e il più caro a me) è il batterista (ex? The Dresden Dolls) Brian Viglione. Travagliata la loro storia discografica: al momento vengono prodotti dall'etichetta indipendente tedesca Rent A Dog (e a questo proposito non finirò mai di ringraziare Motor Fm che mi ha fatto conoscere loro e moltissimi altri).

 

Il Disco (nel loro sito potrete ascoltarlo tutto in streaming gratuito):

01 "Who You Are", 02 "Witness" 03 "Cocktails On The Moon" 04  "You Might Be The One" 05 "Anhalter Bahnhof" 06 "Xmas" 07 "Perfection" 08 "Because You're Gone" 09 "For Love" 10 "Backlit" 11 "Whispers And Calls" 12 "So Far From Childhood"

Scrivevo di Baroque Pop e Rock in realtà i Botanica offrono una notevole gamma di suoni provenienti dall'universo indie: gipsy e chamber rock, post punk, punk cabaret con una spruzzata di rimandi classici Pop (Beatles) e Rock (la prima psichedelia angloamericana sessantina). "Who You Are" oltre a confermare queste attitudini si muove in un'atmosfera elegante, a volte vagamente Blues ma mai "depressa", a volte "svolazzante" verso lidi acustici decisamente onirici (grazie all'uso di strumenti in stile modernariato come l'Optigan) e nostalgici quando fanno capolino gli archi, sempre usati in modo non invadente. Un disco che offre momenti decisamente divertenti come "Perfection", altri stile vecchia locanda fumosa come "Anhalter Bahnhof" e altri ancora  che ricordano cavalcate Dream Pop come "Xmas": il tutto in un contesto "soffice" anche quando delle chitarre stridenti emergono e quando il cantato viene distorto. 

Un disco leggero ma non banale: sia per il the del pomeriggio sia per un ascolto concentrato. 

Mo.

Questa DeRecensione di Who You Are è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/botanica/who-you-are/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dodici)

Stefano90
Opera: | Recensione: |
Bella. Se posso permettermi, un pò contorta la prima parte.
BËL (00)
BRÜ (00)

piendepei
Opera: | Recensione: |
una curiosita' piu' o meno insignificante, ma l'indicatore di tempo/ore accanto al titolo della rece ("7 ore fa") corrisponde al momento in cui i nani la immettono in debaser oppure all'ora in cui viene spedita dal de-utente ai nani (credo la prima che ho detto cmq.di sicuro..)?


BËL (00)
BRÜ (00)

piendepei
Opera: | Recensione: |
EEHH.. quando faccio una domanda VOGLIO la risposta SUBITO!
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
@Pien:La seconda: se vuoi la conferma basta guardare l'ora di spedizione da parte dell'utente in calce alla stessa. Ciao
@Ste: grazie: la prima parte è piu' che altro una lista di nomi, generi, gruppi etc. che servivano per inquadrare il gruppo. :-D
BËL (01)
BRÜ (00)

piendepei
Opera: | Recensione: |
GRAZIE CPTGAIO! ah una cosa, credo lo avessi/aveste gia'capito, comunque il secondo post che ho messo era a mo'di scherzo, ovvio! checcavolo neppure mandrake riuscirebbe a rispondere ad una domanda prima che venga visualizzata ne leggendo nel pensiero! notte a tutti!
BËL (00)
BRÜ (00)

piendepei
Opera: | Recensione: |
"la seconda" ero convinto fosse la prima ipotesi chissa'perche' ... ariciao
BËL (00)
BRÜ (00)

Sid
Sid
Opera: | Recensione: |
No! Questo vuol dire che cpt è tornato. Fiq torna! Ricaccialo!
BËL (00)
BRÜ (00)

sexdrums&rckrll
Opera: | Recensione: |
preferisco Who Are Tou
BËL (02)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Sid, amico mio, mai stato cacciato dal soggetto in questione (non sto a portarti i fatti che so son poco amati e ritenuti noiosi: al limite privatamente se vorrai), senza polemica e per la precisione. Stammi bene.
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Divèrs
Opera: | Recensione: |
Molto, molto interessanti... Non è il mio genere, anche se ogni tanto bisogna staccare un po' dai soliti martelli e loro si lasciano ascoltare che è un piacere. "Anhalter Bahnhof" davvero profondamente intensa. Grazie della segnalazione e... Bentornato!
BËL (00)
BRÜ (00)

sexdrums&rckrll
Opera: | Recensione: |
grazie dell'apprezzamento, ma volevo scrivere Who Are You ;P
BËL (01)
BRÜ (00)

jack daniel's
Opera: | Recensione: |
Interessante, faccio una capatina nel loro sito e lo ascolto
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: