Converge
Jane Live

()

Voto:

E niente...
L'altra sera s'è festeggiato l'entrata ufficiale nel turbolento club degli -enta da parte di Fra, finalmente. La mattina, emozionato per lui, gli mando un whatsappino ''Ohi, brindellone! Come ti senti?'' ''Di merda...non va più il free account hackerato di Brazzers, PD!!!''

È un mondo difficile...

I trent’anni sono un giro di boa per tutti. Lo so che ve lo dicono da sempre ma volevo confermare il concetto: è così. Vedi intorno a te gente che cambia per il lavoro, cambia per le donne, cambia per mandare a casa la Raggi, cambia perché è convinta che a trent’anni si DEBBA cambiare, per qualche regola fittizia ma ugualmente cogente la cui non osservanza comporterebbe la perdita della propria mascolinità. ''Non siamo più ragazzini, dai. Fai la persona seria, abbiamo trent’anni!'' Gente che prima accendeva lo stereo in macchina a volumi astrali anche solo per raddrizzarla nel parcheggio dell'Ipercoop adesso non si fa un concerto manco se glielo mettono gratis in salotto (tanto con Netflix me lo ciuccio on demand lunedì mattina che sono in congedo parentale...)

Per questo è importante ricordarsi costantemente chi siamo, da dove veniamo e, soprattutto, dove vogliamo andare a scroccare.

E l'altra sera è toccato alla casa di un adombrato Andrea. D'altronde non potevamo fare altrimenti; l'occasione speciale meritava una degna locazione celebrativa, considerando pure il non trascurabile fatto che è tempo di decreti salva banche ed i buoni pasto vanno preservati per le consuete scorribande a la Trattoria ''Il Lercio'' o, al limite, per l'arricciacapelli a 7 velocità in offerta al Conad. Insomma...banchettare profusamente tra i 147mq di attico accatastato in B/8 è stata un'esperienza sensoriale, quasi mistica, nel senso che il padrone di casa si contorceva per tutto il tempo cercando di pregare chissà quale Dio affinchè il mio avambraccio, nelle sue folli scorribande, non andasse mai ad incrociare lo spazio della collezione di vetri di Murano posta giusto giusto dietro la seduta (ma esiste gente che 2017 ha ancora una collezione di vetri in casa? Eddai...).

Al menù frugale a base di pasta con polpette, pici al ragù di maiale, mezzo chilo di ‘nduja e burrata di Andria che ci ha fatto incamerare aria sufficiente per mandare in blocco due volte il sistema di aerazione, ho messo il carico da 11 io: grappa alla prugna del mio vecchio con gradazione che oscillava dai 70 verso l'infinito. Al terzo ammazzino alla goccia il colorito di Fra stava cambiando manco fossimo alle giostre di Fasanolandia. La preoccupazione nella stanza era diventata palpabile, tanto da prendere in seria considerazione l'ipotesi di stappare addirittura una bottiglia d'acqua, finchè è stato lo stesso festeggiato che, dopo una grandine di colpi di tosse da reflusso, facendosi una sigaretta con la macchinetta (ma esiste gente che nel 2017 ancora non sa girarsi una sigaretta a bandiera? Eddai...) ci ha rassicurato tuonando:

<<Cazzo...non li sopporto più i virtuosi! Il G3, le scale impossibili...il basso a sei corde. Ancora di più detesto i fan di questa roba e i loro commenti tecnici volti ad analizzare presunte imperizie nell’esecuzione. Mi fa ribrezzo quella faccia da caciottaro di James LaBrie e tutti quelli che indossano le magliette del suo gruppo pensando che sopra ci sia scritto Beethoven. Trovo patetico chi apprezza queste cacate e parla di grandi musicisti, di effettivi meriti artistici e che al primo progetto parallelo a nome ''John Petrucci and Joey DI Maio’s Super Epic Poem of Masturbatory Steel'' si fionda su SlSk a valutare il prodotto come fosse un novello Morandini con la varicocele. Non mi importa nulla di essere ricercato o acculturato; io sono quello che disegna i cazzi con le chiavi in ascensore, sono quello che attacca le caccole sulla maniglia del bagno dell’ufficio e piscia fuori apposta nel cesso dei Kitsch Bar che mettono l'House come sottofondo. Ho un peugeottino euro 0 del '95 da 450000 km con dietro l'adesivo FOTTETEVI CARROZZIERI. Quando faccio passare prima una femmina non è per il galateo o chissàperchecosa...è che devo esaminarle il culo. E ora basta, cialtroni! Non indugiate oltre...datemi il mio regalo, avanti...e se non è il ''Jane Live'' dei Converge registrato al Roadburn l'anno scorso saranno felici le vostre donzelle che cominciaranno a contare gli spicci da morti di fame che le lascerete con la pensione di reversibilità...>>

Dopo un' interminabile silenzio di un minuto circa, spezzato soltanto da una pletora di scoregge acide gusto fogna di Fra, Andrea, innocentemente: << E chi sarebbero 'sti Converge!?!?>> (ma esiste gente che nel 2017 ancor...)

CRASHBADABAMSPRAAAAT!!!

Rumori di cristalli di Murano che si schiantano sul cotto rosso di un soggiorno in un allegra serata di giubilo pasquale

Questa DeRecensione di Jane Live è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/converge/jane-live/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Diciassette)

Pinhead
Opera: | Recensione: |
5 alla 'nduja calabrese!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

luludia: E pure alle calabresi
Pinhead: Alle calabresi 10 cum laude.
The Decline: E alle prugne delle calabresi quanto gli diamo?
Pinhead: 110 cum laude, come alle fragole lucane.
The Decline: Ah ecco
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Il cinque lo piazzo al tuo scritto anche se temo non belle cose riguardo la tua pagina; comunque due sono gli appunti che mi sento di riportare. 1) Brazzers è un sito della madonna (!!!); 2) Riguardo "Jane Doe" vado ad autocitarmi: "Jane Doe non è un disco; è qualcosa di inimmaginabile a livello di violenza sonora, verbale. L'Hardcore che si scontra con lo Speed-Thrash degli Slayer: ne risulta un sound che uccide nello scorrere impetuoso dei brani. E' il suono sincopato, frammentario, inumano della brevissima "Concubine" ad aprire in due l'impianto uditivo, con il latrato di Jacob che ti penetra atrocemente ovunque; ma sono gli undici e più minuti della conclusiva "Jane Doe" a dare il benvenuto all'inferno...SENZA RITORNO.." Appunto................................
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

The Decline: ''Penetrare atrocemente ovunque'' lo hai preso da Brazzers, di la verità...
luludia
Opera: | Recensione: |
Si...io comunque mai cambiato, son lo stesso stronzo che a venti..
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Stanlio
Opera: | Recensione: |
Premesso che pur avendo due volte trent'anni non possedetti mai una collezione di vetri però so girare cartine con ripieni vari pure al buio e volendo anche solo con la sinistra pur non essendo mancino ma non lo faccio oramai da dieci anni ed è un'altra storia, sto "Converge" lo sto ascoltando mentre scrivo e non è pane per i miei denti, il cinque lo piazzo al tuo scritto soprattutto per l'idea geniale di far passare prima una femmina onde esaminarle il culo ehm, non ci avevo mai pensato prima, vedi un po' che gente esiste nel 2017?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

nes: Scusa, tu sino ad oggi a cosa pensavi servisse la cavalleria?
Stanlio: l'unica cosa che mi viene in mente en passant che attiene e s'attanaglia al concetto espresso lassù è ehm, cavalcare le puledre?
The Decline: A dir la verità nemmeno io ho mai posseduto collezioni di vetri in casa, anche perchè se ho finito le cartine difficilmente si possono rendere utili e preferisco buttarmi sulle paginette sottili in fondo ai dizionari di greco. Ma la delizia più grande è la carta dove viene avvolta la rosticceria...una goduria...quasi quanto esaminare il culo di una tipa per cavalleria.
odradek
Opera: | Recensione: |
E chi sarebbero 'sti Converge!?!?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stanlio: booooh, Deky se lo chiedi a me posso solo dirti che credevo che Jane fosse il nome del gruppo, non aggiungo altro se non "me Tarzan" anzi no "me Cita"...
The Decline: CRASHBADABAMSPRAAAAT!!!
BonHiver
Opera: | Recensione: |
Leggendo la rece mi son ricordato che nei miei brevissimi 21 anni di vita ancora non sono riuscito a vedere sti qua live,che tristezza....
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

The Decline: Dirti di rimediare mi pare il minimo...
nes
nes
Opera: | Recensione: |
"Io quando avevo vent'anni ero uno stronzo"
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

The Decline: Guarda, non avevo dubbi. E ne ho ancora meno nel pensare che tu lo sia anche adesso, con solo con una smiliardata di vaccate alle spalle ed indissolubile voglia di Sleep che non ti da mai pace
algol
Opera: | Recensione: |
Perché non ti de amavo di già?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

The Decline: Ma in compenso io di Deamavo con tutte le mie forze
algol
Opera: | Recensione: |
E per la cronaca, quando parcheggio abusivamente nello spazio aziendale riservato all'utenza lo faccio entrando trionfalmente con Melvins, Ufomammut, Neurosis o similari A PALLAAAAAAA
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

The Decline: Si ma non vale. Tu non lavori all'Ipercoop...(o forse si?)
algol: dove lavoro una simile violazione è sanzionata con ammonizione imperiale ed esposizione al pubblico ludibrio in mensa.
The Decline: Ah adesso capisco...quindi quel ''entrando trionfalmente con Melvins, Ufomammut, Neurosis o similari A PALLAAAAAAA'' non è altro che la trasposizione debaseriana delle tue pause pranzo al bagno con la collega d'ufficio mentre state guardando un video di Brazzers con il free account hackerato?
MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
LASCIA STARE DI MAIOOOO
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

The Decline: E CHI TE LO TOCCAAAA
aleradio: DIBBBA
lector
Opera: | Recensione: |
Che c'entra l'età? Essere stronzi è una filosofia, una scelta di vita!
Bella festa....
BËL ( 02 )
BRÜ ( 00 )

The Decline
The Decline Divèrs
Opera: | Recensione: |
Caso letterario ancora una volta a distanza di anni...ringrazio tutti...sono commosso
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

aleradio
Opera: | Recensione: |
L'87 è l'anno dei belli. Forse voui che mi metta a nudo?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

aleradio: VOUI
aleradio: vuoi
Hell
Hell Divèrs
Opera: | Recensione: |
ke paggina spakkaossa.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

IlConte
Opera: | Recensione: |
Mi era sfuggita. Spassosa e scritta benissimo davvero.
Essere stronzo e' una delle mie pochissime virtù; se non lo sei in questo mondo di inutili rischi di essere come loro... e sarebbe drammatico! @[Pinhead] (5)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

ziltoid
Opera: | Recensione: |
Ma che adorevole paginella a bandiera di una banda che non ho mai cacato (giusto un'ascoltatina poco soddisfancente chissà quando)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

GinoRamone
Opera: | Recensione: |
Passo i cinquanta ma i Converge mi esaltano, Jane Doe è un capolavoro hardcore, violenza ai massimi livelli e il live ne è la prova.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: