DALVIVO
Scenes From Afar

()

Voto:

DALVIVO - Scenes From Afar

(Autoproduzione)

“Tutto nasce quando inizio a strimpellare la chitarra per aiutare la riabilitazione della mano destra, atrofizzata, e del braccio destro, per migliorarne la mobilità. I suoni fanno tornare alla mente le immagini viste nei giorni passati nel reparto rianimazione, quando la coscienza andava e veniva ad intermittenza, in fase di uscita dal coma farmacologico. Mi convinco che scrivere quei frammenti di scene, rimosse per mesi, sarà utile per assimilare le casualità dell’incidente e ad accettarne le conseguenze. Così inizio a scrivere, in inglese ed in forma di canzone, ciò che razionalmente non riesco ad esprimere in un discorso in italiano: scelgo le prime parole che mi vengono in mente in assonanza con la musica, per poi ripercorrerle in italiano cercando di darci un’interpretazione più reale”. Questo il racconto di Federico Bessone per sspiegare il making of di questo disco. Una vera e propria terapia a suon di folk song. Uno si aspetterebbe un disco maliconico…E invece no. Federico a tratti chiaramente prende la strada della malinconia, ma nella maggior parte dei casi ci regala canzoni tra il folk e il pop, ben arrangiate grazie soprattutto a un violino mai cupo, quasi sempre solare. Un bel disco da ascoltare con attenzione ai testi, sorta di cut n paste dei ricordi e dei flash del periodo “comatoso”.

Questa DeRecensione di Scenes From Afar è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/dalvivo/scenes-from-afar/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Uno)

Marin
Opera: | Recensione: |
Vedo che continui a recensire in questo modo, contento tu.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: