De Glaen
s/t

()

Voto:

I De Glaen sono stati uno dei migliori gruppi nel panorama italiano degli anni '90.
Il 1994 è l'anno di pubblicazione del loro primo disco, ma è soltanto nel 1997 che si fanno conoscere con quello che forse è il loro più bel lavoro (s/t). Il trio formato da Francesco Baroncelli (basso e voce), Vanni Bartolini (chitarra) e Lorenzo Moretto (batteria) è infatti capace, sotto la produzione di Marco L.Lega, di sfornare nove pezzi, molti dei quali sembrerebbero nati da una strana forma di psicosi. E' in tal senso la loro somiglianza con gli Shellac, cioè di una musica potente e disperata, caratterizzata da tempi e stacchi a dir poco assurdi. Tecnicamente, poi, ricordano non poco i Primus (di cui il bassista dev'essere un grande estimatore), ma anche le chitarre potenti dei Tool. Si ha inoltre la sensazione di una qualche similarità con i Marlene Kuntz, forse a causa della produzione di Lega, già produttore de Il Vile (1995).
All'interno del disco troviamo anche la collaborazione con Enrico Brizzi che si concretizza in "Spageti Boloniese", probabilmente un'anticipazione del progetto che porteranno avanti l'anno seguente con il nome di "Sub Booteo Experience", sempre con lo scrittore romagnolo.
I De glaen si sciolgono, poi, dopo pochi anni e un altro bellissimo album (s/t 1998). Oggi ritroviamo i 2/3 della formazione negli O.B.O. mentre, secondo fonti più o meno attendibili, il cantante-bassista dovrebbe lavorare in una radio toscana.

Questa DeRecensione di s/t è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/de-glaen/s-t/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Quindici)

kosmogabri
Opera: | Recensione: |
A me piacevano così tanto che li feci venire a suonare due volte, qua in Ticino, tra il 95 e il 96.... e poi una anche con la Subbuteo Exp.... ma non furono capiti, erano troppo avanti (lo dico con le dovute proporzioni....). Sono contenta che ci sia questo nuovo progetto, ho letto che è in uscita un nuovo Cd.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Brandon
Opera: | Recensione: |
Uno dei più bei dischi italiani degli anni novanta... Loro sono davvero incredibili e Baroncelli è un maledetto genio... Io ho due loro cd ed era ora che qualcuno li recensisse. io non ci sarei mai riuscito...
wonderfull!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Brak?
Opera: | Recensione: |
Io non li ho mai visti dal vivo, o meglio, ho una cassetta di quando fecero da gruppo spalla ai Queens of the stone age, credo nel '97, a Palestrina. Sono a dir poco fantastici.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
I De Glaen sono stati un gruppo di "fuori di testa" sotto tutti i punti di vista... io li ho adorati come nessuno, sono un gruppo come in Italia non ce ne sono mai stati, davvero grandissimi. Troppo avanti e troppo intelligenti per avere riscontro tra il pubblico. Ascoltate anche l'esordio degli O.B.O!
Leggete la recensione sul mio blog www.indierock.splinder.com e scrivete a Vanni Bartolini incoraggiandolo a continuare su questa strada www.anti-dot.com
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
deglaen a palestrina! notte mitica.
Sarei molto interessato ad avere una copia di quel video!
fammi sapere se puoi


BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
deglaen a palestrina! notte mitica.
Sarei molto interessato ad avere una copia di quel video!
fammi sapere se puoi

BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

open mind
Opera: | Recensione: |
il più grande gruppo italiano punto e basta.....potenti fanatsiosi...incredibilmente psicotici nella musica....come dice kosmo troppo avanti

BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
i de glaen li ho conosciuti ed ho avuto la fortuna/sfortuna quando facevo parte di un gruppo(Tau Bato) di essere stato contattato dalla loro etichetta (Cokney). Per me fu un sogno. La proposta di un contratto dall'etichetta dei miei eroi. I de gaen rapprwesentavano in modo perfetto il gruppo che avrei voluto, per come suonavano naturalmente, ma anche per come si autogestivano. Adesso che non esistono più, sono alla ricerca di un gruppo con le loro caatteristiche. dal vivo. Ma non esiste, almeno io non l'ho trovato. Credo proprio che fossero unici ed originali a livello internazionale. Grandi De Glaen. Attendo con impazienza di ascoltarmi O.B.O. e soprattutto di seguirli dal vivo. Ho un loro filmato di quando suonarono al Beach Boom Festival nel 96 o 97 e naturalmente, tutta la loro produzione (grazie alla Cokney)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
la mia scatola a forma di cuore è ormai troppo piena per contenere altri commenti, peccato che viviamo in un paese dove la musica non interessi a nessuno. de glaenrimarrano nel mito e nella mia scatola...io ho..... paura di andare!...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Sono in cerca di video dei DeGlaen...chiunque fosse in possesso di un video dal vivo anche amatoriale mi farebbe un grande regalo facendomelo sapere...Grazie a tutti
Mr.Bungle
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
un grazie a tutti coloro che hanno seguito i de glaen nei 90's e che mi danno modo di ripensare a quei tempi gloriosi di musica a Firenze.
notevole anche l'ultima uscita degli 0.B.O per l'etichetta anti-dot di Vanni Bartolini....
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
sono sempre rimasta affascinata da questo gruppo da quando li senti per caso suonare al fu'roxy bar, veramente grandiosi, è davvero un peccato che si siano sciolti, e non mi sorprese che non fossero stati apprezzati degnamente allora, sound troppo complesso e intelligente per i mediocri. peccato.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Palestrina nel 1999, il giorno dopo la morte nello stesso palco del cantante dei Morphine in onore del quale i QOTSA hanno eseguito il concerto...
I De Glaen sono virtuosi musicalmente e dal punto di vista dei testi...come non mai, un disco che più di ogni altro è un film, non è possibile ascoltarlo in sequesnza diversa, la paranoia umana portata all'ossessione fino all'epilogo di Duenove. Molto bello anche il 1° album (Memoria, Non, Il maiale scolpito nel pane etc. o secondo a detta di alcuni)
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

holobrain
Opera: | Recensione: |
De glaen un nome un gruppo... anzi "IL GRUPPO".
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
CHE GRUPPO !!! "ERA ORA CHE QUALCUNO CI PENSASSE", DICEVA UN CAROSELLO DEGLI ULTIMI ANNI, MI FA IMMENSAMENTE PIACERE CHE CI SIANO ASCOLTATORI CHE HANNO AMATO ALLA FOLLIA QUESTA BAND. LI HO CONOSCIUTI GRAZIE AD UNA INTERVISTA SU "TRIPPA SHAKE" (DIVERTENTISSIMA FANZINE TOSCANA DEGLI ANNI '90), E QUANDO HO LAVORATO IN UN NEGOZIO DI DISCHI A ROMA HO PIU' VOLTE CONSIGLIATO IL LORO "DISCO BIANCO" AI CLIENTI. TRA NOISE E PRIMUS,COME PRIMI PUNTI DI RIFERIMENTO. LI VIDI UNA VOLTA IN TV, UN PROGRAMMA SU TELE+ CHE SI CHIAMAVA "COM'E' ", NON LI AVEVO ANCORA ASCOLTATI MA CAPII CHE ERANO LORO. SE QUALCUNO AVESSE DEL MATERIALE VIDEO LIVE... ANCORA OGGI MI CAPITA DI RIASCOLTARLI, TRA 4000 DISCHI I LORO NON PRENDONO MAI LA POLVERE. "...PICCOLI RUMORI DI METALLO E VETRO..." QUALUNQUE COSA STATE FACENDO, SAPPIATE CHE SIETE STATA LA BAND CHE AVREI VOLUTO FORMARE, SE SOLO AVESSI SAPUTO SUONARE...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: