Eyelids
or

()

Voto:

Un gruppo che cita come principale fonte di ispirazione e influenza la pletora di bande accasate negli anni Ottanta presso la Flyng Nun è un evento da salutare con entusiasmo.

La Flyng Nun è una casa discografica neozelandese che in quegli anni contribuì in modo determinante alla rinascita di un’idea nobile di pop, ispirato alle delicate armonie vocali ed alle cristalline melodie chitarristiche di Beatles e Byrds: Chills, Verlaines, Clean, Bats erano alcuni dei nomi più in vista, fini artigiani autori di paradisiache hits pop – per parafrasare proprio il titolo di un brano dei Chills – che rivelarono un altro volto del down-under rock, quello soffuso e sognante.

L’evidenza che quei gruppi, in realtà, non abbiano mai sfornato una hit nel senso proprio del termine, rende ancora più sorprendente l’attuale richiamo ad una scena che già quarant’anni fa poteva essere definita “oscura”.

Oggi gli Eyelids quella scena tentano di portarla alla ribalta.

Messa in piedi da Chris Slusarenko e John Moen – già attivi nelle fila di Guided By Voices, Decemberists e Jicks, tra gli altri – nel maggio 2017 la banda è arrivata a pubblicare il secondo album «or», dodici brani di puro e semplice pop.

Le traiettorie musicali sono quelle che partono dai menzionati porti di Beatles e Byrds e, toccando le sponde dei Big Star, approdano ai lidi di Athens, nell’attimo in cui i R.E.M. ricostruivano a modo loro e splendido ancora e sempre quel concetto di tre lettere: pop.

Puro e semplice pop, appunto; talvolta con accenti power – come in «Camelot», «My Caved in Mind» e «(I Will) Leave with You»; la maggior parte con andatura quieta, che riporta alla mente certe indolenze di matrice paisley e da giorni di pioggia – è il caso di «Slow It Goes», «Tell Me You Know» o «Ghost Ghost Ghost».

Partecipano in qualità di ospiti Jay Gonzalez dei Drive-by Truckers e Jonathan Segel dei Camper Van Beethoven; produce Peter Buck, che si manifesta anche in «Falling Eyes», rivolgendo infine un distratto applauso alla banda, quasi a voler sottintendere: «Non male, si faranno».

Se, oltre a farsi un nome, riuscissero pure a regalare visibilità agli intruppati Flyng Nun sarebbe davvero una gran cosa.

Questa DeRecensione di or è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/eyelids/or/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Undici)

mrbluesky
Opera: | Recensione: |
dai!Samuel Jackson ha fatto un disco?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Tu che di cinema ci capisci, l'altro chi è? David Niven?
mrbluesky: ah non so,io guardo solo i film di Badd Spenserr
Pinhead: Pensavo fossi l'Enrico Ghezzi di DeBaser.
mrbluesky: eesaageraatoo
mrbluesky: ah,volevo ben dire
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Quanti nomi che mi gustano assai.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: A me, per avvicinarmi, è bastata la citazione della Flyng Nun.
IlConte
Opera: | Recensione: |
Chi e' il nipote alto di Sammy Davis?! Ahahah.
stracinque al pop neozelandese e al Maestro!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Al pop neozelandese 5 per l'eternità. Che bella storia, pure per me che all'epoca ero ancora sprofondato nella scoperta del punk.
Almotasim
Opera: | Recensione: |
Bella pagina, vento di maestrale. Loro non mi catturano, arietta leggera.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Una piacevole brezza.
Almotasim : They're forming in straight line
They're going through a tight wind.
Pinhead: Cosa intendi con queste arcane parole?
Almotasim : Formano una linea retta e attraversano un vento stretto.
Pinhead: Propendo per: «Sono disposti in fila e stanno per cacciarsi in un gran casino».
A prescindere, chi sarebbe il sommo poeta, autore di contanto verso?
Almotasim : Ma non e' Blitzkrieg Bop?
Almotasim : Truffaldino.
Pinhead: Aaaaahhhhh, ma quella che poi fa: «The kids are losing their minds / The blitzkrieg bop»? Sìsìsì, mi sa che è proprio quella.
Almotasim : Si', si', proprio quelli. I fratelli di Shakespeare. Di quel ceppo, di quel ramo. Grosso ramo.
Pinhead: Willy Ramone, dunque, lo sospettavo.
Almotasim : Si vocifera aiutato da Saionji Ramone.
Pinhead: E chi non lo conosce, Saionji, il sesto fratello.
Almotasim : Si e' buttato un po' via con le corse automobilistiche (almeno un nome noto nel suo team, tale Falco Ken). Ma era un poeta. E anche un po' pirata e signore.
Pinhead: Ken Falco ahahahahahahahah Il cugino di Ken Shiro.
Almotasim : Ah, quello che giocava a pallavolo com Mila o quel Ken Carson Mattel che alla mattina, davanti allo specchio era sempre contento perche' si faceva la Barbie?
Pinhead: Mila adesso si è ritirata ed ha aperto una fabbrica di yogurt.
Almotasim : Yogurt dignitosi ed economici, non Milasciano perplesso. Ken Shiro si e' trasferito nel Kentucky ad essicar tabacco dopo esser stato respinto dalla Kent State University. Cantava Kent Buy My Love tirando vasetti di Yogurt sugli altri studenti. Mila e Shiro due cuori della ristorazione sociale. EnJoey Ramone.
imasoulman
Opera: | Recensione: |
'Veda che questa sua iniziativa, mi interessa...' Quando sento parlare della Suora Volante, mi commuovo...(e non perché penso ai film porno...)
BËL ( 01 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Magari ce li hai pure originali dell'epoca, quei dischi.
odradek: @[imasoulman] Monsignore, ammettilo, che quando ti dicono "originali dell'epoca" cerchi uno specchio per verificare che sei ancora un contemporaneo :)
Pinhead: Voi siete senza tempo: ieri, oggi, per sempre.
odradek: @[Pinhead] ;) si, vabbè
odradek: @[Pinhead] sai cosa mi lascia sempre un po' perplesso? Hai visto la faccia del cantante? Non propriamente un pubere, vero? Come spacchio escono spesso 'ste vocine quasi efebiche? Per il resto freschi, a tratti paisley comunque agradables come dici
Pinhead: Eh, per me tocchi un punto dolente, perché se c'è una cosa che non mi convince di questo disco è proprio la voce di Slusarenko che mi sa poco di naturale e molto di impostazione; per dire, ho ascoltato qualcosa del pecedente «854» e la sua voce mi sembra abbastanza diversa, in senso migliore, non so.
Pinhead: In ogni caso, e per tornare a bomba, voi due che sapete di tutto e di più, dei Minus 5 e del loro «Scott The Hoople in the Dungeon of Horror» che mi sapete dire? Da quando è uscito, ne ho sempre sentito parlare in termini eccezionali; un paio di giorni fa ho acquistato la versione digitale e a breve mi butterò all'ascolto; per il momento, ascoltando qualche pezzo, mi sembra notevole.
odradek: Io ti so dire che non so niente, ma niente proprio. E che mi lusinga molto essere accomunato a Sua Eminenza imasoulman, ma non posso assolutamente millantare nemmeo una parvenza di similitudine riguardo la sua onniscenza, soprattutto riguardo certi "territori" musicali. Dovremo attendere, quindi, che si ri/palesi. Nel frattempo indagherò, magari, per mio conto. Anzi, se trovi qualche link per lo scarico... - P.S. per non sottrarre alcun elemento alla verità, io son ben più vetusto dell'ima, ch'è, in realtà, un bel virgulto
Pinhead: The Minus 5 Questo è l'integrale, se ti piace te lo giro, al limite fammi sapere.
odradek: Sto ascoltando "Dungeon Golds", del 2015, che vedo è integralmente compreso in «Scott The Hoople in the Dungeon of Horror». L'ho scaricato dopo che hai chiesto di loro ed è bello: bei pezzi, bello il suono... Credo che la raccolta valga, ma se è cosa laboriosa non darti pena, che chissà quando troverò il tempo di gustarmeli, 57 pezzi 57! Grazie comunque.
Pinhead: Vai, nel fine settimana ti giro i primi dischi, 5 in tutto :-)
imasoulman: qui, tra Flying Nun e Scott McCaughey (il filo conduttore della variabile compagine power-pop Minus 5, nonchè glorioso scudiero al servizio di antichi Esquires del rock quali Peter Buck, Robyn Hitchcock e - meno antico, ma pure lui di pelo non proprio primissimo - Jeff Tweedy) ci sarebbe materia sonora per rendere solari le giornate di un autunno ormai incipiente (cadono già le foglie dagli alberi...e hai voglia a dire allora che non ci sono più le mezze stagioni...)
imasoulman: Eminenza @[odradek], suvvia, non mi canzoni...;) Dorian Gray è morto, ma quando c'è la salute e 'n par de scarpe (a punta) nove...
imasoulman: @[Pinhead] niente singoletti/rarità Flying Nun, solo roba istituzionale su LP (Chills, Verlaines, Tall Dwarfs, Clean...)
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Mi piace molto la definizione di fini artigiani pop rende bene l'idea. Delle band e artisti citati non c'è ne nessuna che non sia di mio gradimento. Ascolto obbligatorio.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Buon ascolto, allora, colla speranza che gradisca.
Johnny b.: Di quello sono sicuro. Con te vado sul sicuro.
Johnny b.: Lo sapevo album bellissimo. Tutte belle. Falling Eyes quella che da ieri mi è rimasta appiccata in testa. 4 stelle e mezzo.
Pinhead: Sei più generoso di me, per me 3 e mezzo, arrotondato a 4.
Johnny b.: Questo è il problema mio di dare un voto subito. Per ora mi piace moltissimo, magari tra qualche settimana lo abbasso oppure se continua così aggiunto lode. Bravo Pinhead mio pusher ufficiale. A parte tutto mi piace quasi sempre ciò che proponi. Pinhead 5
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Citi i Camper Van Beethoven, i ragazzi di Athens ed un certo movimento neio psichedelico che mi ricorda una band che ha appena da poco pubblicato un nuovo disco dopo decenni. Cinque fisso ragazzo del lago. E mo faccio votare anche quello zozzone di GG...Tiè!!!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Vai che sono in fase remmiana. E comunque, del nuovo D.S., due ne ho mandate a memoria e sono due grandi pezzi: se tanto mi da tanto, per distacco, disco del 2017.
GenitalGrinder
Opera: | Recensione: |
Non è il mio genere, ma quel marrano del DeMa mi ha tirato forzatamente in (s)ballo...Evviva il Grindcore e bbbasta.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

De...Marga...: Non conosco nemmeno un nome delle band che citi; e chi sarebbe 'sto Peter Buck?
De...Marga...: Come ti permetti GG di impossesarti della mia utenza?
Pinhead: DROWNED IN TORMENT!!!!! Grindcore a palla, fratello!!!!!
De...Marga...: Lascia stare i Bolt Thrower!!! Non fanno per ragazzo.
Pinhead: :-)
lector
Opera: | Recensione: |
Vabbé, e che te lo dico affà...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Ehilà!
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Un po di pop come Dio comanda è sempre bene ascoltarlo..grazie Pin..
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Ma infatti, è da un po' che mi ci sono invischiato; sono in disintossicazione da garage-punk.
claudio carpentieri
Opera: | Recensione: |
Sintetico, essenziale ed invitante all'ascolto.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Pinhead: Non serve spendere troppe parole per un disco, almeno questo l'ho capito.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: