Fausto Rossi
Exit

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Quanto ci mette un uomo a imparare che non deve,
non può volere ciò che "vuole."

W.S. Burroghs


Viaggi lisergici che ci portano ai confini fra il bene e il male.
Visione del mondo come da un altro pianeta.
Chitarre taglienti su testi fintamente banali.
Sfruttamento immigrazione potere mediatico.
Tutto rivoltato e vomitato in un unico urlo liberatorio.
"Mi sveglio e faccio schifo!"
Viaggi irreali fra deliri e prese di posizione nette.
La scelta definitiva.
Finalmente capire da che parte stare.
La quadratura del cerchio.
Il desiderio di essere se stessi.
Il bisogno di sentirsi Dio.
L'assoluto bisogno di chiudersi in se stessi.
Eliminare radio TV giornali e in questo modo liberarsi dai mostri.
Mostri che comunque tornano sempre nei nostri sogni.
Avvoltoi che ruotano nel cielo.
Il cielo e la terra che continuamente si spostano.
E gli strani pensieri di fronte a milioni di affamati.
Che spostano oceani e montagne.
Nessuno li può fermare.
L'odio per il potere.
La difesa del proprio IO.
Libertà da ogni legge umana o divina.
Il pensiero irreale che è arte.
Le prove di volo onirico.
Le macchine piangono.
Morbide macchine.
Scrivere belle parole.
Accorgersi di aver perso il proprio nome.
La propria voce.
Il delirio.
Vedervi e vedersi morire.
Strano l'amore quando viene davvero.
Fuori da tutto.
Fuori per sempre.
E poi viene l'autunno come si fa a non piangere?

Tutto questo è:

EXIT     1997

Ultimo strabiliante album del buon Fausto che, come il vino, migliora invecchiando.
Quando questo lavoro uscì non mi ero ancora ripreso dallo stupore per l'album precedente. L'Erba mi aveva abbastanza spiazzato ma Exit mi ha letteralmente tramortito, il primo ascolto e durato solo tre canzoni.
Troppo duro, troppe chitarre lacerate, troppi testi allucinanti, troppo fuori dagli schemi. Bisogna dare fiducia a questo lavoro, lasciarsi coinvolgere; frugare il libretto dei testi, cercare le canzoni messe alla rinfusa, senza titoli. Trovando un Fausto che, quasi, si erge a Dio.
Ritrovato e ritrovante se stesso, quasi in pace col suo passato dove, forse, desiderava essere una star. La voce è quasi biascicata fra le labbra, il sound è casalingo in bassa fedeltà, rumori fuori campo, urletti e tintinnii.
Abbandono quasi totale dell'elettronica e il ritorno verso la più classica formazione rock (basso, batteria, chitarra) ne fanno un lavoro scarno ma intenso, non c'è mai un assolo, un ritornello, tutto è concepito per mettere in risalto la voce e le parole dure. Una spietata invettiva contro il mondo che viviamo, abilmente mascherate nei viaggi allucinati e allucinanti che Fausto fa, se da una parte vediamo l'uomo strafatto che mescola colori, suoni e visioni dovute probabilmente all' LSD. Dall'altra lo stesso uomo è lucido nel giudicare se stesso e gli altri.
L'apoteosi nella denuncia onirica e lisergica che è Blues, quattordici minuti per una chiara presa di posizione verso i mali del mondo.
Trovando la soluzione a tutto nella riga finale
"E' come dire la verità su se stessi senza sentirsi perduti."

Questo è un disco che richiede nervi saldi e stomaco forte.

Agosto 2006

Ora Fausto è sempre più magro, le ossa sembrano esplodergli fuori dalle spalle, gli occhi scuri, vispi e attenti mi interrogano mentre, timidamente, chiedo del nuovo lavoro. Sembra pronto, speriamo. E' tornato Fausto, meno allucinato e più disponibile, forse finalmente in pace con se stesso.
Il nuovo lavoro uscirà a giorni, forse no che importa? Ci rimangono i suoi vecchi lavori vere schegge impazzite in mezzo alla vacuità di certa musica Italiana e no.

Bentornato signor Rossi.

Questa DeRecensione di Exit è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/fausto-rossi/exit/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quaranta)

Stronko
Opera: | Recensione: |
Gran bella rece (che a mio avviso DOVEVA andare in serie A) che mi ha fatto venir voglia di avere questo disco con tutto me stesso.
BËL (00)
BRÜ (00)

fusillo
Opera: | Recensione: |
Faccio un pò fatica a pensarlo come un Dio, ma la rece è bella. Il disco non lo giudico anche se mi hai fatto sentire qualche canzone. Poi di quelle abbian già parlato. Ciao
BËL (00)
BRÜ (00)

Gen. Noriega
Opera: | Recensione: |
Rece come al solito molto sentita.
BËL (00)
BRÜ (00)

Kato
Opera: | Recensione: |
Bella recensione, mi accosto al commento del Gen. Noriega, molto sentita.
Di Fausto Rossi non ho mai sentito niente, mi incuriosiscono le "chitaree taglienti su testi fintamente banali" ma penso che questo autore non faccia proprio per me...
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
@Punny se ti interessa il disco sai dove trovarmi, @fusillo apri la mente giovedì ti farò partecipe @kato e Gen. Noriega sono a vostra disposizione se siete interessati al personaggio. Comunque grazie a tutti i visitatori.
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Ah direi molto bella, senza dubbio. Senza dubbio. Quasi quasi mi procuro qualcosa del signor Rossi.
BËL (00)
BRÜ (00)

S4doll
Opera: | Recensione: |
avevo detto che L'Erba era per rastoni? :D
dai che si scherza, seriamente fatico a seguire (più che altro a condividere) buona parte del pamphlet voltairiano, tuttavia la rece è corretta e sanguigna... magari un po' di parte, eh :)
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
@S4doll le mie rece son sempre di parte, come tutti del resto.@stupito stoopit per procurarti materiale di fausto devi chiedere a me.
BËL (00)
BRÜ (00)

sbiral
Opera: | Recensione: |
Bella recensione, fotografa l'artista.
E' un disco, per me, mitico: ve lo consiglio.
Qualcuno ha notizie di Faust'o ? Concerti, disco nuovo o altro ?
BËL (00)
BRÜ (00)

the clash
Opera: | Recensione: |
uè caro iside..grazie alle canzoni di J'accuse..forse adesso farò la rece..prima devo finire di studiare..(storia medievale..cacchio).oh dimmi nà cosa, la canzone Ora che Ho visto, che vuol dire per te?? a me ha fatto molto pensare sul suo passato da Faust'o..dimmi dimmi.. e poi è vero che i primi dischi non li sopporta??risp please
BËL (00)
BRÜ (00)

MGM
MGM
Opera: | Recensione: |
FAUSTO ROSSI "Exit" (Target)

Contro buonismo, sinistrismo, destrismo, centrosocialismo, pacifismo, terzomondismo, internettismo, satanismo, cattolicismo, buddismo, ecologismo. Contro tutto e tutti. Un nichilismo annichilente, un buco nero spaventosamente buio. Nessuna speranza nel mondo rappresentato da Fausto Rossi. Nessuna mediazione, nessuna diplomazia.

Per fortuna il Nostro riesce a stare quasi sempre (quasi) lontano dalla facile trappola della nostalgia e dei ricordi, sebbene qua e là si sentano odori di escapismo old time (Sotto la pioggia al mattino) e ogni tanto faccia capolino una certa autoindulgenza.

Ben poco importa che la musica sia una stanca riproposizione dei soliti canoni cantautorali rock in forma di ballate mediamente lente e mediamente schitarrate. Questa è una guerra, ragazzi. Contro tutto e tutti. Ma tutti tutti tutti, anche voi che leggete e noi che scriviamo. Grazie, Fausto. Soprattutto per quel monumento di 14 minuti chiamato Blues, che fa apparire tutti i possibili referenti in termini di bile sparsa - ad esempio Io se fossi Dio di Gaber - sfoghi da educande. Un pezzo epocale che non potete non ascoltare, fosse l’ultima cosa che acquistate. Era un mucchio di tempo che non mi riconoscevo tanto in un cazzone di scrittore, Cristo. (9) (naturalmente ai testi) (Stefano I. Bianchi)


BËL (00)
BRÜ (00)

Spaccamascella
Opera: | Recensione: |
forse il mio preferito di fausto, ma c'è davvero l'imbarazzo della scelta, galeotto fu il de-meeting, ringrazio iside...stupenda, oltre a "blues" che è spettacolare, è "sotto la pioggia al mattino",ma tutto l'album è davvero bello bello... cime dici tu "non c'è mai un assolo, un ritornello, tutto è concepito per mettere in risalto la voce e le parole dure" e non so se questo sia il limite o il fascino dell'album
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
appunto Spacca , galeotto fu il de-meeting
BËL (00)
BRÜ (00)

Spaccamascella
Opera: | Recensione: |
iside ma a quando il nuovo disco di fausto?
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
non credo che uscirà mai un nuovo disco di Fausto, è partito e chissà se tornerà.......
BËL (00)
BRÜ (00)

Spaccamascella
Opera: | Recensione: |
ma come?non ne aveva tre pronti? e adesso di lui non si sa niente, non fa nemmeno i concerti? ci sono pochissime informazioni su internet
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
le uniche informazioni sono da me www.isidebloginfausto.splinder.com/
BËL (00)
BRÜ (00)

Spaccamascella
Opera: | Recensione: |
si si ci vado sempre nel tuo blog
BËL (00)
BRÜ (00)

hypnosphere boy
Opera: | Recensione: |
Mi scuso per la domanda un pò "esterna" rispetto al contenuto della recensione. Ho avuto modo di vedere la discografia di Fausto Rossi, e mi ha affascinato. Le vorrei chiedere se c'è difficoltà nella reperibilità degli ultimi album ("L'Erba" ed "Exit" in modo particolare) e, nel caso fosse possibile, anche dei lavori dei due decenni passati. La ringrazio, per la risposta (e per Atlantico Dicembre) H.B.
BËL (00)
BRÜ (00)

hugoniot
Opera: | Recensione: |
ma che cazzo di canzone che è blues!!!!ancora devo ascoltarlo meglio..ma sono molto propenso a un 5..la rece è sempre superba..
BËL (00)
BRÜ (00)

hugoniot
Opera: | Recensione: |
@ hypnosphere boy : ti conviene dare un occhiata sul sito ufficiale di fausto rossi..magari lì trovi qualcosa..ciaociao
BËL (00)
BRÜ (00)

hugoniot
Opera: | Recensione: |
e si un 5 se lo merita..una domandona ..ma perchè in italia vengono fuori solo chi fa musica prevedibile e tra l altro di merda???...ma?!?!
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
Opera: | Recensione: |
Fuori! Fuori dal sogno e lasciare ogni cosa che non si può avere
Niente pensieri assoluti Niente paura di essere liberi

Prigioni e manicomi dove un giorno tutti potremmo finire
Esperimenti laboratori confini irreali fra il bene e il male

Banche occidentali che producono guerra su tutto il pianeta
Ospedali associazioni dove nessuno ricorda il tuo nome

BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
Da domani (12 giugno 2008) sarà disponibile per il libero download il doppio
CD "Dentro Questi Specchi – Tributo a Faust'O Rossi", un album che raccoglie
27 cover di canzoni tratte dal repertorio di Faust'O (a.k.a. Fausto Rossi).
Il tributo, fortemente voluto da Joyello e da Isidax, vede la collaborazione
di molte band e musicisti esordienti (Stardog, Katya Sanna, Mirku,
Creamyshoes, Humpty Dumpty, Iso, Tarr Madì e moltissimi altri…) con qualche
incursione di alcune vecchie glorie della musica indipendente italiana
(Fabrizio Tavernelli degli AFA, Maurizio Arcieri dei Krisma e Joyello de Le
Madri della Psicanalisi…) e si prefigge lo scopo di celebrare il trentesimo
anniversario dell'uscita di "Suicidio" primo seminale LP di Faust'O datato
1978.
Le note di copertina sono state curate dal grandissimo Matteo B.Bianchi.

Il doppio CD è prodotto dalla NetLabel Dischi Strambelly e può essere
scaricato liberamente al seguente indirizzo:
dentro questi specchi
(N.B. - La pagina contiene il Link per il download che sarà attivato dalle
ore 0:00 del 12/06)

Scaricherete un file .rar comprendente tutti file audio in versione mp3
128kbps, la grafica per la copertina e pella per le etichette dei due
dischi.

Sicuri che possa essere di Vostro interesse, vi chiediamo di divulgare la
notizia attraverso i Vostri canali e, naturalmente, di scaricare la vostra
copia del tributo.

BËL (00)
BRÜ (00)

GustavoTanz
Opera: | Recensione: |
Ascoltato recentemente. Sensazionale. Epico. Maestoso. Fantasmagorico. Devastante. Tutto ciò sotto un unico aggettivo: MERAVIGLIOSO. Uno dei dischi più sottovalutati di sempre. La mia canzone preferita? Non lo so...ma amo troppo "Blues" e "Silenzio Totale"...
BËL (00)
BRÜ (00)

GustavoTanz
Opera: | Recensione: |
Dimenticavo il voto alla recensione...
BËL (00)
BRÜ (00)

nina snarvic
Opera: | Recensione: |
meraviglioso
BËL (00)
BRÜ (00)

R2061478
Opera: | Recensione: |
Ho ascoltato... Questo Fausto in pratica sta lì a criticare i tossici che vanno ai centri sociali e alle feste rave... OK. Il problema è che in realtà è uno di loro... Non è riuscito a tirarsene fuori, e forse manco ci ha provato. Se fosse così parlerebbe anche di quelli che da quell'ambiente ne sono USCITI (come Fabri Fibra, per esempio, o come il sottoscritto, anche se non faccio il musicista). Fausto Rossi praticamente sputa nello stesso piatto dove mangia, gli piace fare la parte dell'alternativo che ha capito tutto, ma in realtà è solo un paraculo sciatto, nulla di più. Fa un disco, stossica per dieci anni, poi ne fa un altro... E non se lo incula nessuno. Nel suo atteggiamento c'è superbia, mancanza di rispetto per gli altri e per sè stesso. Se ti devo dire la verità non mi è piaciuto proprio ma proprio per niente, sia come musica che come messaggio etico. Ho sentito "Chan cha cha" su youtube... Il nulla. Proprio da prendere e da buttare nel cesso. Così.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
però è vero anche che non si può di certo giudicare un musicista solo per qualche fugace ascolto su you-tube
BËL (00)
BRÜ (00)

R2061478
Opera: | Recensione: |
Ma che stai a dì, basta sentirlo dieci secondi per capire che non dice un cazzo. E firmati quando commenti, coglionazzo.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
veramente veramente col commento sopra dimostri di non aver ascoltato il cd caro il mio ezechiele. fai una cosa bella nella vita non addentrarti in cose che non conosci.
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Mamma mia Ezechiele, ma lo sai che sei veramente cattivo! Mi ti sei rivoltato contro con una violenza assoluta, e pensare che prima ti avevo anche appoggiato su Vasco. Vabè, non fa niente, tanto i miei superstrati di grasso hanno attutito questo tuo incredibile colpo di Thai-Boxe, ed ora contrattacco con una maxi scorreggia Prrrrrrrrrrrrrrrrrrr
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Certo poi, tu che alle tre di notte scrivi messaggi anonimi verso bartleboom, ora chiedi a me di firmarmi, stai ridefinendo il concetto stesso di incoerenza, ezechiele
BËL (00)
BRÜ (00)

R2061478
Opera: | Recensione: |
Quali messaggi anonimi, erano messaggi PRIVATI, non anonimi, testa di cazzo... Se vedemo...
BËL (00)
BRÜ (00)

R2061478
Opera: | Recensione: |
Iside, abbandona l'omeopata e piscia Fausto Rossi. :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

mocampo
Opera: | Recensione: |
Lo sto ascoltando in cuffia per la prima volta e non mi aspettavo quest'inferno. credo che c'hai preso in pieno, ci vuole stomaco forte. Questa per me è una gran scoperta
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
MOCAMPO-non sapevi che io sono l'unico perfetto e imprescindibile??
BËL (00)
BRÜ (00)

mocampo
Opera: | Recensione: |
eh eh eh, non si finisce mai di imparare
BËL (00)
BRÜ (00)

Belghazi
Opera: | Recensione: |
Capolavoro, Blues andrebbe inserita sui libri scolastici.
BËL (00)
BRÜ (00)

Belghazi
Opera: | Recensione: |
Bella la recensione.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: