Federico Fellini
La Strada

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Se con Luci del Varietà s’era fatto appena notare e se con Lo Sceicco Bianco portò a casa un mezzo flop, a dispetto del film che invece era valido, Fellini disse ah sì? Ve lo faccio vedere chi sono io…

E fu LA STRADA.

LA STRADA.

Sì ok prima de La Strada fece I Vitelloni ma solo perché nessuno sulle prime voleva credere nel progetto. L’idea de La Strada, per dire, viene prima de I Vitelloni.

E comunque poi ci pensò Dino De Laurentiis a produrre il film.

La strada vinse l’oscar come miglior film straniero e fece conoscere Fellini al mondo intero.

La strada, per chi scrive, è il suo CAPOLAVORO ASSOLUTO ed è uno dei più bei film di sempre, tra i primi 5 nella mia personale graduatoria.

Davanti a un film così non voglio o forse non riesco a scrivere una “recensione” sebbene dilettantesca.

Vi posso dire che ZAMPANO’ e GELSOMINA sono la più fantastica e improbabile coppia del cinema.

Che la loro interpretazione è talmente oltre da essere più veri del vero, così incredibile da elevarli quasi a figure mitologiche.

Che quel motivetto con la tromba - la magia di Nino Rota - ti entra dentro e non esce più (e l’attacco mi ricorda "Closing Time" di Tom Waits ma vabbè sono solo note musicali).

Che c’è IL MATTO che tu pensi hey ma tu sei il migliore e c’è il suo monologo a Gelsomina - i testi di Pinelli sono da urlo - quella notte che Zampanò l’hanno arrestato, "...che tutto ha un senso, Gelsomina, anche questo piccolo sasso".

Gelsomina: "Ma tu mi vuoi un po’ di bene?" … "Si sta bene qui" …dove qui è un giaciglio di fortuna in un granaio o una landa desolata e innevata percossa dal vento gelido.

Che Zampanò era quello che era ma "...gli ho dato solo due pugni, nessuno muore per due pugni".

Ma tu mi vuoi un po’ di bene?

Dormi al posto di pensare a queste stupidaggini.

Questa DeRecensione di La Strada è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/federico-fellini/la-strada/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quattordici)

Giorno serale
Opera: | Recensione: |
Che bello quando leggo le recensioni senza dovermi interrompere ametà per vedere quanto sono lunghe.
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Adesso prova a dire che ho messo 5 perché mi stai simpatico :)
BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO: no tranquillo per quel che conta. a sto giro divento matto se vedo meno di 5 sull'opera al limite...
bluesboy94
Opera: | Recensione: |
Quell' Italia (indiscutibilmente migliore di quella attuale) è tenuta viva grazie a simili capolavori. Stravedo per Tom Waits, ma semmai è "Closing Time" a ricordare il tema della "Strada" e non viceversa.
BËL (00)
BRÜ (00)

aleradio
Opera: | Recensione: |
Beato te che hai una graduatoria
BËL (00)
BRÜ (00)

SandroGiacobbe
Opera: | Recensione: |
Tra i miei film preferiti Italiani
BËL (00)
BRÜ (00)

luludia
Opera: | Recensione: |
mi vergogno un po', non l'ho mai visto...
BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO: beato te che hai un film così bello da vedere... occhio che ti prende il cuore e te lo riduce in poltiglia...
lector
Opera: | Recensione: |
Mica ti do' cinque perché mi sei simpatico neh? Non ti montare la testa.
Volevo mettere uno al film solo per sentirti fare casino, ma non ce la faccio proprio: è impossibile.

BËL (01)
BRÜ (00)

Stanlio
Opera: | Recensione: |
ehm, Carlo Ponti dice che ci stava pure illo col socio napoletano in produzione...
BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO: Carlo Conti non era manco nato
Stanlio: chi?
Stanlio: boh non capisco se te stai a scherzà (perchè Cipì lo nacque almeno 5/6 anni prima der Dinetto tuo)
parapoziponzipo
Opera: | Recensione: |
sai che mi ricorda il "recensore" quella troia analfabeta della ciccone
BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO: bravo coglione, adesso te ne vai affanculo
parapoziponzipo: grazie! da solo o con qualche tuo amichetto dei tuoi (se minorenne meglio ancora, confido nel tuo buon gusto e -soprattutto- esperienza in materia...)
parapoziponzipo: grazie! da solo o con qualche tuo amichetto dei tuoi (se minorenne meglio ancora, confido nel tuo buon gusto e -soprattutto- esperienza in materia...) ?
piendepei
Opera: | Recensione: |
Zvezdoliki
Opera: | Recensione: |
Quando il cinema italiano era davvero grande. Forse sì, il più bel Fellini di sempre, anche se io sono molto legato a "8½ ". La recensione mi è piaciuta molto.
BËL (00)
BRÜ (00)

enbar77
Opera: | Recensione: |
Recensione originale e schietta. Il film, a mio avviso, è tra i più belli ma non il migliore. Come stile gli preferisco "Le notti di Cabiria". La colonna sonora è magistrale e secondo me Nino Rota è superiore et/aut ha composto brani di gran lunga migliori di Ennio Morricone.
BËL (00)
BRÜ (00)

Buzzin' Fly
Opera: | Recensione: |
una cosa strana è che quando fanno in TV una retrospettiva su Fellini questo film , uno dei migliori, viene saltato. Io forse uno dei pochi che guarda solo la Tv , non lo vedo da anni. Lo vorrei rivedere ma non riesco mai, comunque uno dei più toccanti di Fellini. Giulietta Masina bellissima, ho visto da poco " L'inferno Dentro" con Anna Magnani , che dire.
BËL (00)
BRÜ (00)

!oasis
Opera: | Recensione: |

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: