Frank Zappa
Apostrophe (')

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Apostrophe ('), 1974, Frank Zappa.

Un album ritenuto non dei migliori di Zappa da parte dei fan, ma io lo ritengo un album ottimo.

Cerchiamo di capirci di più: quale genio se non Zappa poteva fare musica simile nel 1974? E' proprio del 1974 "Apostrophe (')", precisamente è stato pubblicato il 22 aprile 1974.  Apostrophe (') è stato l'album che ottenne il miglior risultato nelle classifiche americane, è la traccia di apertura "Don't Eat The Yellow Snow" è il primo singolo di Zappa ad uscire, in versione allungata, annettendo parte di "Nanook Rubs it".

Ed è proprio di "Don't Eat The Yellow Snow" e di "Nanook Rubs It" che andrò a parlare, tracce che insieme "St. Alfonzo's Pancake Breakfast" e "Father O' Blivion" costituiscono una sola folle e cangiante canzone. Si parte con la lente e dissacrante "Don't Eat The Yellow Snow" e la sua meravigliosa linea di basso, l'unica melodia che si mantiene lungo tutto il pezzo. La melodia tuttavia cambia quando il pezzo sfocia in "Nanook Rubs It", pezzo ancora più lento, ma non per questo non bello. Anzi, è davvero meraviglioso.

Nanook Rubs It si prolunga per 4 minuti e mezzo, per poi trasformarsi in "St. Alfonzo's Pancake Breakfast", tramite un assolo di xilomarimba, un particolare xilofono in versione etnica, dal suono divertente e frenetico. St. Alfonzo's è forse la migliore traccia dell'album, seppur corta. E' corta, è vero, ma ti fa risvegliare dopo la sonnolente Nanook Rubs It con una velocissima melodia che continua su "Father O' Blivion", fino a diventare un folle incrocio tra samba e funky, con tanto di sintetizzatori, xilofono e un ritmo meraviglioso. Finita Father O' Blivion comincia "Cosmik Debris", un lento e provocante pezzo in tipico stile zappiano.

L'album prosegue sulla particolarissima "Excentrifugal Forz" che nonostante la sua poca durata permane nella mente per ore dopo averla ascoltata. Il pezzo contiene un assolo di chitarra live incollato sopra, proprio come un collage. Difatti Apostrophe (') contiene numerosi soli di chitarra live ingegnosamente incollati nei pezzi, tuttavia dopo qualche volta che si ascolta il pezzo ci si rende conto che il suono proviene da un'altra registrazione.  E' ora della title-track, "Apostrophe", un classico blues in stile zappa. La critica ha definito Apostrophe la traccia più rilevante dell'album, ma se devo dirvi la mia ritengo essa meno rilevante di tutto il resto dell'album. Non che sia brutta, certo che no, anzi, contiene un assolo di chitarra mostruoso, ma rimane comunque non molto rilevante. Si passa poi ad "Uncle Remus", un pezzo meraviglioso con tanto di intro di piano. Ritengo il pezzo veramente meraviglioso: ha quel ritmo e quel sound tipico delle ballad del periodo, ma il testo è decisamente folle!

Infine, si passa a "Stink-Foot", l'ultima traccia, lunga ben sei minuti. Nemmeno Stink-Foot è rapida, come quasi tutto il resto dell'album, ma è comunque gradevole: contiene un paio di soli meravigliosi e degli intermezzi folli quali Zappa che chiama un cane rispondendosi da solo con un pazzo "Harf Harf Harf!.

Apostrophe (') è un buon album. Certo, non è equiparabile a capolavori musicali come Hot Rats, tantomeno a capolavori dissacranti quali Absolutely Free e Chunga's Revenge, ma ha comunque il suo fascino. Apostrophe (') rimane comunque uno degli album più facilmente ascoltabili di Zappa, e un vero capolavoro della musica, come del resto tutti gli album di Zappa (ad eccezione di Pregnant, quello lo odio è_é )

Questa DeRecensione di Apostrophe (') è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/frank-zappa/apostrophe/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Diciassette)

Nico63
Opera: | Recensione: |
Ottima recensione. Conosco bene solo "Freak Out" e "Hot Rats", per il resto ho fatto solo qualche ascolto random, ma tanto da associarmi a quanti considerano Zappa un genio, una figura imprescindibile. Diciamo che la pratica dell'incollo, che peraltro so usata di frequente dal nostro, mi lascia un po' freddino (salvo quando si tratta di certa elettronica d'avanguardia o roba industrial, allora è un altro discorso), ma trattandosi di Zappa e dei suoi meravigliosi assoli, alla fine chissenefrega.
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Buona rece, ottimo disco. Non è tra i picchi della discografia Zappiana, ma, come la maggior parte dei suoi dischi si mantiene su un livello qualitativo piuttosto alto. Gran disco.
BËL (00)
BRÜ (00)

LeoVanexx
Opera: | Recensione: |
<3 <3 <3 <3 La CoPeRtInA e CuElLa SbAgLiAtA <3 <3 <3 <3
BËL (00)
BRÜ (00)

chinaski033
Opera: | Recensione: |
LEOVANEXX si scrive Quella e non Cuella! ma da come scrivi non mi stupisco dei tuoi errori! ancora con sta pagliacciata di scrivere un pò maiuscolo e un pò minuscolo???????
BËL (01)
BRÜ (00)

Schizoid Man
Opera: | Recensione: |
difatti...
BËL (00)
BRÜ (00)

flagelloalieno
Opera: | Recensione: |
amo Frank Zappa anche se non sopporto le enfatizzazioni a cui è sottoposta la sua musica e la sua figura ultimamente,senz dubbio un geniale innovatore che in quanto tale ha partorito anche cagate immani(del resto con tutti i dischi che ha fatto era inevitabile),questo disco lo reputo fra i suoi 6 o 7 miglori almeno fra quelli ascoltati dalla mia persona.Da rivalutare
BËL (01)
BRÜ (00)

stonecoldcrazy
Opera: | Recensione: |
A guardare i generi taggati direi che Zappa non è nessuno in confronto ai Phenomena. Cazzate a parte, questo devo ancora ascoltarlo.
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
55555555555555 tutta la vita, ma un voto in meno alla copertina non corretta e per la sfilza di generi. Voglio la cover originale!
BËL (01)
BRÜ (00)

IL SICILIANO
Opera: | Recensione: |
quest'uomo tiene una minchia tanta
BËL (02)
BRÜ (00)

IlPolstino
Opera: | Recensione: |
Chi è stato?
Opera: | Recensione: |
Cornell
Cornell Evangelìsta
Opera: | Recensione: |
Sì, però recensirti l'album da solo cazzo.. Non potevi chiedere a qualche amico? Così non dai un giudizio disinteressato.. A Zappa (quello vero) 5 tutta la vita, a te un voto in meno..
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Come Nico63.
BËL (00)
BRÜ (00)

MastroTitta
Opera: | Recensione: |
ao' cornell, armeno Frank Zappa nun avrebbe letto la data di pubblicazione da wikipedia ma dalla lacca DiscReet e avrebbe letto precisamente 22 marzo 1974. E nun avrebbe manco fatto una recenzione traccke-by-tracche pallosa, avrebbe parlato dellla pubblicità del deorante Mennen, quella cor cane che collassa quanno er padrone se toglie le scarpe, insomma la pubblicità che gli ha ispirato Stink Foot
BËL (00)
BRÜ (00)

supersoul
Opera: | Recensione: |
un album ritenuto non dei migliori di Zappa da parte dei fan? ma quali fan , quelli di Vasco Rossi?
BËL (00)
BRÜ (00)

follia
Opera: | Recensione: |
a me piace tantissimo questo disco e lo ritengo il mio preferito suonato stupendamente ....grande ZAPPA :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

ranofornace
Opera: | Recensione: |

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: