Grand Funk Railroad
Caught in the Act

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


“Noi dobbiamo restituire ciò che abbiamo preso dalla Terra”.

Questo è uno dei messaggi che ci lanciano i Grand Funk Railroad, un gruppo che ha scritto alcune delle pagine più emozionanti dell’hard rock a stelle e strisce. E affondando le mani nelle viscere della propria Terra, quello che ci hanno restituito è pura energia. Un sound ruvido, quasi primitivo, ma di un impatto devastante.

Amplificatori a palla, chitarre al vetriolo ed una sezione ritmica compatta e travolgente. Le melodie create dagli splendidi impasti vocali a fuoriuscire come raggi di sole da questo muro sonoro. I Grand Funk conquistano l’America grazie ai propri live shows adrenalinici e debordanti. In faccia alla critica, ancora annebbiata dai fumi pseudo-intellettuali dell’estate psichedelica, che li definisce come apostoli di una musica rozza e volgare. La gente invece li ama proprio per questo, per il loro distanziarsi dalle pose intellettuali e per la sincera ingenuità che li erge a paladini della working class e delle cause umanitarie.

Ma la loro non è una violenza sonora fine a se stessa, quanto una sorta di auto-catarsi, un mezzo per convogliare la rabbia in energia positiva. Se il precedente “Live Album” fu l’esaltazione di quel suono primordiale, il successivo “Caught in the Act” invece fotografa il gruppo all’apice della propria popolarità. Il power-trio da anni ormai è diventato un quartetto, con l’introduzione del tastierista Craig Frost, e con l’ultimo studio album "All the Girls in the World Beware!!!" ha appena imboccato la svolta verso un pop-rock che decreterà l’inizio della parabola discendente.

Nonostante questa dovuta premessa, l’opera in questione risulta essere per il sottoscritto la migliore testimonianza lasciata dal gruppo. Dai ritmi pulsanti di "Footstompin' Music" e “Some Kind of Wonderful” fino allo splendido inno antimilitarista “Gimme Shelter”. “La guerra è lontana solo uno sparo”. Scorrono i capolavori di una carriera. “I’m your Captain / Closer to Home” è uno splendido viaggio nei mari dell’emozione, con le sue molteplici stagioni e lo splendido intervento di un mellotron. “Heartbreaker” scava invece nelle radici rhythm’n’blues, alternando momenti delicati e sofferti a scariche di elettricità. Elettricità che resta sempre il filo conduttore, sia nelle hit più fortunate “We’re an American Band” e “The Loco-Motion” che negli orgasmi strumentali di “Inside Lookin’ Out” e “T.N.U.C.”. Ad impreziosire il valore di questo disco ci sono infine due canzoni spesso trascurate in sede live, come la autocelebrativa “The Railroad” e la selvaggia “Black Licorice”, nella quale le urla selvagge di Brewer sono degne del miglior Ian Gillan.

Se non vi lasciate spaventare dai ruggiti di un basso distorto ed incalzante.

Se pensate di poter reggere alla violenza percussiva di un martello pneumatico.

Se infine credete di essere in grado di resistere anche ai riff tellurici e alle grida lancinanti dell’indio Mark Farner, allora questo è il gruppo che fa per voi!


"A cosa servono tutte le rock band di oggi se ci sono già stati i Grand Funk Railroad?" Homer Simpson

Questa DeRecensione di Caught in the Act è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/grand-funk-railroad/caught-in-the-act/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Cinquanta commenti su Settanta

Alfredo
Opera: | Recensione: |
""Il tuo raggio d'azione e' il punk e dai dell'ignorante""--> si, è proprio uno che non sa quello che dice..(intendo Pannzzoone ovviamente) :DD
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
il punkettaro burino e il parakulo . che coppia
BËL (00)
BRÜ (00)

Alfredo
Opera: | Recensione: |
Sto Pannzzoone dev'essere un fake, non c'è altra spiegazione.
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Tu sei un Parakulo non c'e altra spiegazione .
BËL (00)
BRÜ (00)

federock
Opera: | Recensione: |
Boniii.... state boniiii.... ragazziiii... sù, sù, andate a giocare di là, che tra un po' la mamma vi fa pane e nutella... che quà c'è da disquisir civilmente di (buona) musica!
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
un parakulo della mutua tra l'altro , una puzzetta insomma.
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Fedezan , perche' vortex ha commentato il disco ? perche non ha risposta nella recensione dei motorhead invece di starsene zitto dopo le trojate che aveva scritto?
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
no e' venuto qui a insultare a casaccio il burino punkettaro
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
Questo non lo so, io ho solo detto che potresti essere più moderato in alcuni commenti. Non puoi poi lamentarti se ti contrattaccano. Comunque non fai gli auguri all'Inter per questa sera ????
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Opera: | Recensione: |
Pan (posso chiamarti affettuosamente così, che mi ricordi quella divinità mezza capra che bene si attaglia a te - come metallaro), pan, dicevo, cosa devo rispondere a uno che mi chiede dov'era il punk nel '75? Come dici? che a scuola ti hanno insegnato che il punk parte dal '77? Bè quand'è così mi arrendo.
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Da quando e' iniziato sto 'Punk ?
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Opera: | Recensione: |
Ecco l'altra metà della capra.
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Opera: | Recensione: |
Dai, non t'arrabbiare.
BËL (00)
BRÜ (00)

Schizoid Man
Opera: | Recensione: |
sti 4 marcioni prima o poi dovrò sentirli in maniera approfondita! bella la citazione finale ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
adesso mi tiri fuori i gruppetti americani dei 60 vero? eh
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
dai sputali che quei tre conosci punkettaroburino
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
Proprio sulle mie recensioni dovete mettervi a parlare di punk ??? Manco me piace il punk...
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Opera: | Recensione: |
Hai ragione. Sui Grand Funk riporto pari pari il commento che scrissi su una recensione dello strepitoso doppio dal vivo del 1970: "Uno dei dischi che non è mai calato di posto nella mia personale playlist. Ho passato ore, da ragazzetto, a copiare ed eseguire tutta la demoniaca parte di basso di Heartbreaker".

BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
" No i Motorhead sono piu' vicini al Punk pre 77" . Viene Qua insulta aggratis (e fuori luogo) non dice un kazzo anzi " E ho detto tutto " tipo Film la malafemmina quando peppino si rivolgeva a Toto'. e stop. mah . meglio lasciarli nel loro brodo sti' Geni.
BËL (00)
BRÜ (00)

Roby86
Opera: | Recensione: |
Meravigliosi a dir poco... li devo però approfondire meglio: questo live al momento non lo conosco. Ho un bootleg del primo periodo (che si sente veramente di merda, ma la performance è incendiaria!).
Penso che sia un disco da aggiungere alla mia collezione! - PS: ottima recensione, come sempre.
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
Adoro i primi 3/4 dischi dei Grand Funk. Questo non ce l'ho ma ho presente la carica del Live Album e quindi un 5 credo ci potrebbe stare tutto. Buffo vedere Mark Farner nel ruolo odierno di neo-con pro diffusione indiscriminata armi e poi ascoltare vecchie registrazioni live dove consiglia al pubblico come comportarsi a riguardo di certe sostanze che giravano durante il concerto... O forse no?
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
Però io sento tutti dire che i primi dischi dei Grand Funk sono i migliori... ma e "We're an american band" dove lo mettiamo? Ed "E Pluribus Funk"? Io penso che fino a "Born to die" hanno fatto dei validissimi dischi. Qualcuno più, altri meno, ma sempre di livello.
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
Hai ragione Fedezan ma la grezza carica che sento nei primi lavori è più unica che rara. Ammetto comunque che i dischi più recenti non li ho mai approfonditi a dovere. Figurati che non mi riesce nemmeno completare una recensione che ho in canna da tempo immemorabile... Chi mi affitta un cervello?
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
Concordo assolutamente sulla grezza carica. Ma i GFR sono stati bravi e coraggiosi anche e soprattutto per aver saputo evolversi. In quanto alla tua recensione, non farci aspettare troppo !
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Opera: | Recensione: |
Mah, che ti devo dire Fedezan... Di solito il mio cervellino funziona come il mio intestino: se il parto è veloce e senza patemi ne viene fuori una monumentale stronzata da conservare sottovetro per i posteri, se il parto è travagliato ne esce una putrida cagata di quelle che ripugnano me stesso per primo. In ogni modo sempre di merda si parla. Leggiti le mie recensioni e potrai constatare tu stesso...
BËL (00)
BRÜ (00)

Lupin
Opera: | Recensione: |
vortex, scusami, ma cosa stai facendo? tu tenti di ragionare con quello che scrive 'usker du', colui che siccome ha letto in qualche giornaletto che il punk è iniziato nel 77 allora pensa che prima di allora non esistesse neanche una band sulla terra che suonasse punk, quello che da agli altri del 'burino' o del 'parakulo' (con la kappa da bimbominkia naturalmente) lamentandosi poi di venire insultato, quello che citando 2 canzoni del secondo dei Metallica scrive 'fith fire' e 'creeapin', quello che scrive so' e fu' entrambi con l'apostrofo, che è convinto che Made In Japan sia del 1970, quello che ogni 5 post dà del pezzo di deficiente, del melone vuoto o del pezzo di idiota ad un altro utente, quello che secondo lui i motorhead fanno 'heavy metal', e che crede che la doppia cassa sia 'fondamentale' per fare heavy metal, quello secondo il quale il testo di Blowin in the wind non vuol dire un cazzo e Dylan non vale niente, considera Appetite dei gn'r il 'dsico del cambiamento' del metal e segue baglioni, quello che pensa che 'non c'è mai stata tanta informazione politica in italia come oggi' e dunque non sa il significato della parola informazione, quello che è convinto che i Kiss negli anni '80 facessero heavy metal e che abbiano la stessa linea vocale e stesso sound degli Wasp. cioè vortex, complimenti per le intenzioni di recupero-caso-umano ma...mi sa che è fatica sprecata.
BËL (00)
BRÜ (00)

Adrian
Opera: | Recensione: |
Le tue recensioni hanno lo straordinario merito di accendere la curiosità di chi non conosce certi gruppi o opere. Questo succede a me: dopo avermi illuminato sui Traffic, ora non vedo l'ora di essere a casa stasera per ascoltarmi questo album!
BËL (00)
BRÜ (00)

SUPERBOIA
Opera: | Recensione: |
Sapevo che prima o poi qualcuno mi avrebbe preceduto recensendo un autentico must degli album dal vivo; sono contento che l'hai fatto tu. Assolutamente uno dei miei gruppi preferiti. Cinque tutta la vita! Non sarà debordante come il Live Album (assolutamente tra i più brutali degli anni '70), ma qui siamo di fronte ai maestri del groove al loro meglio. Grandi!

BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
@adrian: che dire, grazie mille per il complimento. Se sono riuscito a trasmetterti la stessa eccitazione che genera in me la musica, vuol dire che ho raggiunto il mio obiettivo. @superboia: mi dispiace del "ratto", ma tieni presente che è sempre disponibile anche il bellissimo "Live in Bosnia".
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Mancava lupin l'altro elemento che si attacca alle vocali e alle stronzate delle annate perche' in quella testa vuota non puo' aggiungerci altro. Tempo sprecato
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Kiss Heavy Metal se l'e' inventato sto rebosciato , " quello che secondo lui i motorhead fanno Heavy metal" hahahahah hahahhah no fanno punk!
BËL (00)
BRÜ (00)

Rorix
Opera: | Recensione: |
Strepitosi i Grand Funk, il gruppo preferito di Homer... :D Live con le palle quadre!
BËL (00)
BRÜ (00)

telespallabob
Opera: | Recensione: |
Per chi ha amato i Grand Funk prima maniera questo disco è una mezza delusione e non possiamo biasimarli. Hanno ragione e lo capisci ascoltando un brano come T.N.U.C. che qui dura poco e niente, assolo di Brewer annullato letteralmente. Nei primi anni ci si metteva anche 10 minuti nei concerti! Erano un gruppo più esperto che aveva "addolcito" il sound devastante degli inizi, il successo aveva avuto effetto su di loro. Resta un buon disco, però
BËL (01)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
Dipende che versione hai di "C.I.T.". Nella versione rimasterizzata T.N.U.C. dura 10 minuti con circa la metà coperti dall'assolo di batteria. Se invece hai il vinile o la prima versione del CD, in effetti trovi una versione "tagliata" per ragioni di spazio. In quanto al sound "addolcito", non lo trovo un termine appropriato. Sul meno devastante concordo. Per il resto è questione di gusti, chiaro.
BËL (00)
BRÜ (00)

megaloman
Opera: | Recensione: |
album discreto. Vi entusiasmate per troppo poco. Ascoltatevi i live dei Deep Purple che poi ne riparliamo. Qui c'è bisogno di fare un po' d'ordine. Ragazzi, diciamo le cose come stanno, ascolatare qualcosa che non sia Deep Purple, a parte forse qualche grande del Jazz o della classica, in pratica è una perdita di tempo. Ve ne rendete conto?
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
Me-me-ga-ga-caz-za-ta ...
BËL (01)
BRÜ (00)

Lupin
Opera: | Recensione: |
ecco qua l'ennesimo commento fuori luogo del panzone, io neanche stavo parlando con te, ma il tuo insultino è puntualmente arrivato. come spieghi il fatto che ormai una novantina di utenti ti hanno fatto notare le tue scempiaggini e tu continui a scrivere insulti e soprattutto a lanciare postulati con un'aria di presunta superiorità? quanti dei tuoi 400 commenti contengono insulti più o meno 300? questo dovrebbe farti già capire molte cose. poi che discorsi, potresti essere simpaticissimo, essere bravo in uno sport, essere un architetto rinomato, ma musicalmente spari delle castronerie enormi, mica è na roba mortale, ma è così.
vuoi un esempio, perchè non scrivi 'io preferisco il metal con la doppia cassa'? no tu scrivi 'Linea ritmica della doppia cassa ( che nell'Heavy Metal e' fondamentale)' spiacente è una cazzata.
BËL (00)
BRÜ (00)

megaloman
Opera: | Recensione: |
Su fedezan, non scherziamo. Ma pensi veramente che si possa mettere 5 a questo disco onesto, ma niente di che? Se metti 5 a questo, quanto metti a Made In Japan o a Live In Stockholm, 345?
BËL (00)
BRÜ (00)

Lupin
Opera: | Recensione: |
comunque a me il disco piace, anche se concordo con telespallabob sul discorso di inizio carriera.
BËL (00)
BRÜ (00)

telespallabob
Opera: | Recensione: |
@Fedezan, non sapevo c'era una nuova versione del disco con T.N.U.C. allungata. Buono a sapersi.
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
la pappardella del 46 a ki era riferita? vortex ha replicato alle mie eventuali "scempiaggini" replicando ? se ogni tanto ho De_ insultato , sempre precedentemente ,sbagliando o meno Ho sempre argomentato o perlomeno ho espresso la mia opinione . in sostanza cosa sei venuto qua a fare ? l'avvocato difensore? "spari delle catronerie" e non sai andare oltre! anzi facciamo cosi' spiegami tu' perche ' e' una cazzata
BËL (00)
BRÜ (00)

megaloman
Opera: | Recensione: |
panzone, scusami, ma non si capisce un accidenti di quello che scrivi. sei italiano o neozelandese? Ma qualsiasi sia la tua patria, ti consiglio di ascoltare un bel classico dei Deep Purple: Smoke on the Water e Fire in The Sky!!! Sentiti gli assolo di Blackmore in Made in Japan, invece di perdere tempo a scrivere commenti che non si capiscono.
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Opera: | Recensione: |
@megaloman: a made in japan metto altrettanto. Dovresti aprire un pò gli orizzonti. Ammesso che tu non sia un fake... @telespallabob: si si, la versione rimasterizzata dura 80 minuti, contro i quasi 75 minuti della prima versione CD.
BËL (00)
BRÜ (00)

panNZZOone
Opera: | Recensione: |
Ma poi mi hai annoiato Lupin questo e' un film gia visto, fra sei mesi sei ancora qui a ridire le stesse cose , allo stesso modo senza dire niente , mi hai solo stancato non trovo niente di costruttivo in questo momento .
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Quoto commenti 6 e 34.
BËL (00)
BRÜ (00)

rickbarrel
Opera: | Recensione: |
Coi Grand Funk m'ero fermato al discreto E Pluribus Funk. Colpevolmente, direi! Lo sto ascoltando e questo "C.I.T.A." è uno splendido Live. Complimenti, fedezan76, anche per la meravigliosa icona "anekdoteniana"... ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte
Opera: | Recensione: |
Qui ci sono tanti inutili; tu panzone faresti meglio a metterti a dieta invece che sparare caxxate assurde, altri non hanno mai ascoltato i Grand Funk???!!! Spero abbiate 15 anni e un altro spara confronti con i Deep Purple ma caxxo c'entra due grandi gruppi diversi - e te lo dice uno che è' nato a Zep e Purple... Lasciamo perdere i soliti inutili confronti giudichiamo album e gruppo in questione; album ottimo poi va a gusti io preferisco il live 70 più fracassoni e spaccasassi e i loro primi 4 ai successivi ma li ho tutti e ce ne fossero di gruppi così ora la metà basterebbe ... Rece fatta bene
BËL (00)
BRÜ (00)

silvietto
Opera: | Recensione: |
Pur non essendo particolarmente affezionato ai GFR, preferendo all'epoca il versante inglese del genere da loro rappresentato, posso tranquillamente ammettere che quello in questione sia un ottimo album "live" sia come scelta di pezzi che come esecuzione: davvero degno di nota l'assolo di batteria in T.N.U.C. che a differenza di molti omologhi lunghi e sconclusionati, ha un senso compiuto! Recensione di buona qualità anche se difetta di una necessaria contestualizzazione, ma vista l'età del recensore non ancora al mondo all'epoca dell'uscita del doppio LP........ ci sta.
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte: Ah mi hai beccato qui ahahah!
IlConte: Cazzo mi aveva fatto proprio incazzare panza non ricordavo ahahah!
IlConte: Non ti piacciono i Kinks?!
IlConte: Ray?!
silvietto: Perché me lo chiedi? Ci ho sputato sopra?
IlConte: Ahahahah, fai il serio ma sei uno spasso nobile "vecchiaccio"!
Te lo chiedevo perché a me piacciono molto e ho scritto una rece su Ray. Ma mi interessava la tua opinione doc Su di loro e lui. Quindi fai senza lacerarti i maroni andando a leggere e puoi dirmelo qui ahah.
silvietto: Guarda Conte che mi metti a disagio: io i pareri li do (a pagamento) e sul serio, quindi con un po' di pazienza mi lacererò i cabbasissi ed andrò a leggere le minchiate che hai scritto sul povero Davies e là ti dirò la mia e pubblicamente! Promesso.
IlConte: Ahahahahah, grande Nobile! Io davo altri pareri a pagamento ma invecchiando ho "perso" pure quelli. Comunque tu ne sai tanto tanto e io, pur di natura presuntuoso, so ascoltare ed imparare da chi su qualcosa ne sa più di me (nel caso specifico parecchio più di me, ma non si fa fatica!). Quindi ogni tanto ti chiederò in merito e se ti andrà mi dirai la tua. Tendi un po' troppo al progr e a musiche troppo altolocate per il qui selvaggio ma ti chiederò su nobili bestie da tiro ahahah!
silvietto: Guarda che qua il Nobile, almeno di nick, sei tu! Salvo non mi voglia includere nel tuo club esclusivo e allora volentieri partecipo. Troppi complimenti, come faccio a non coadiuvare le tue ricerche musicali? Con molto piacere! Ciao
brogior
Opera: | Recensione: |
questo gruppo l'ho adorato e quindi sono di parte, l'album è grandioso, certo avevano il freno tirato rispetto agli esordi ma era tutto più curato, un equilibrio che è funzionale al momento della carriera del quartetto (mi verrebbe sempre da dire trio hahaha)
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte
Opera: | Recensione: |
Bellissimo da “in faccia... a umanitarie”...
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahahahahah ma come ti avevo dato 4?!
IlConte: Ti avevo già letto... tu, farina e qualcun altro sui nobili selvaggi
fedezan76: Grazie nobile. I GFR sono uno dei primi amori rockettari. L'importante è che se ne parli. Cmq la parte più bella l'ho rubata a Homer Simpson.
IlConte: Eh beh Homer e i Grand Funk... doppia garanzia!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: