Grandaddy
Concrete Dunes (rarities,imports...)

()

Voto:

Diciamo una cosa subito: trovare questo disco su uno scaffale di un negozio di musica è un impresa piuttosto ardua. Per tutti coloro che sono interessati lo si può aquistare su siti internazionali (tipo play.com).
È un album spettacolare: 15 tracce che raccolgono le canzoni più assurde, ma forse anche le più belle (di sicuro quelle più introvabili) della band di Modesto.

Dalla traccia 1 alla 9 i pezzi sono datati 1999, mentre dalla10 in poi l'anno a cui risalgono è il 1995. È un misto tra l'elettronica di Sophtware Slump, le chitarre acustiche, vari rumori incomprensibili, echi, pianole che appartengono forse di più a Under the Western Freeway.
Addirittura in alcuni pezzi la voce di Lytle sembra stonare alcune battute ma tutto quadra (è pur sempre una super raccolta lo-fi, caz*o!),

I pezzi sono per la maggior parte del disco tranquilli come al solito, ma tutti diversi tra loro: non mancano perle che rendono questo disco un must per gli amanti della band (come "Levitz" o la incazzosa "Kim You Bore Me To Death").
Forse la cosa più bella del disco è la traccia n. 4 ("Wretched Songs") dove ad un giro di chitarra elettrica abbastanza arrabbiato si sostituisce una melodia piano-voce-chitarra acustica che cambia il ritmo, rallentandolo, e tutta l'ossatura della canzone portandoci su un altro pianeta con la mente, fino a che non ricompare il giro incazzoso di chitarra.
Ad aprire il disco ci sono 3 ballate semi acustiche (quindi non solo elettronica) piano-chitarra che rispecchiano le sonorità di "Jed the Humanoid".

Se Sumday vi ha lasciati un po freddini o se vi aspettavate un passo in avanti a "The Sophtware Slump" è proprio il caso di comiciare a scoprire il passato di questa band grazie a quest'opera!

Questa DeRecensione di Concrete Dunes (rarities,imports...) è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/grandaddy/concrete-dunes-raritiesimports/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dodici)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Gran disco!
Ottima recensione!
E' vero che esiste anche un'altra raccolta di b-sides?
BËL (00)
BRÜ (00)

bibiane
Opera: | Recensione: |
un motivo in più per andare al loro concerto!
BËL (00)
BRÜ (00)

giov
Opera: | Recensione: |
Veramente vai al loro concerto?
Dove?
Quando?
Perchè?
Devo assolutamente sapere tutto! ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

bibiane
Opera: | Recensione: |
é un festival in belgium.ho scritto nelle news del festival, adesso non ricordo se ho scritto anche il loro nome.
BËL (00)
BRÜ (00)

giov
Opera: | Recensione: |
thanks! ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

josi_
Opera: | Recensione: |
ottima recensione e GRAN DISCO!!! l'altra raccolta è The Broken Down Comforter Collection, ma pubblicata prima di The Sophtware Slump, ma molto simile a Concrete Dunes. Corro ad ascoltarmelo! (segnalo la bellissima For The Dishwasher)
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
'azz... il voto...
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
josi_
Opera: | Recensione: |
Più lo ascolto e più mi piace, li adoro!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Anonimo
Opera: | Recensione: |
sei banale
BËL (00)
BRÜ (00)

PiMpToM
Opera: | Recensione: |
davvero bello..."lava kiss" è stupenda *_*
BËL (00)
BRÜ (00)

DADOSH
Opera: | Recensione: |
Vero, trovarlo è stata un'impresa (in gita di quinta in un centro commerciale enorme di Barcellona!).
Comunque disco bellissimo, tra le tante cito "For the dishwasher", "Lava kiss", "Fentry" e la incazzosa "Kim, you bore me to death".
Canzoni belle ed ingegnose, come "Away birdies with special sounds" (una traccia di due minuti molto suggestiva con degli echi in sottofondo", "Fentry" che si apre con un colloquio di un minuto, ecc.
Album molto buono
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: