Ildefonso Falcones
La Mano di Fatima

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


"La Mano di Fatima" è ambientato a cavallo tra il 1500 ed il 1600 nella regione meridionale della Spagna, l'Andalusia.

Racconta la lunga e sofferta battaglia di Hernando, un uomo intrappolato tra Cristianesimo ed Islamismo, rifiutato, da una parte, dai mussulmani perché frutto di una violenza subita da sua madre (morisca) ad opera di un parroco dal quale erediterà gli occhi azzurri e quindi contaminato da una coltura che in tutti i modi possibili cerca di annientare l'Islam in terra spagnola, e dall'altra dai cristiani perché moro e quindi eretico.

Nelle 900 pagine del romanzo Hernando si barcamena nell'impresa di rispettare i dogmi del cristianesimo imposto a lui ed alla sua gente dai Re Cattolici susseguitisi nel trono di Spagna, pur rimanendo fedele, in segreto, al suo unico Dio, tra i soprusi da parte del patrigno, l'amore tumultuoso per Fatima, sanguinose rivolte, incomprensioni con la sua gente, purtroppo pochi momenti di felicità e tragedie a non finire.

In sintesi, questo romanzo parla dei compromessi che nella vita servono per tirare avanti, di sacrifici e speranza e di come sia giusto lottare per quello in cui si  crede anche se si ha il mondo contro.

Leggendo "La Mano di Fatima" si viene catturati dalla magia e dal fascino dell'Andalusia, terra calda e dalla molte sfaccettature, in cui l'intreccio tra la cultura cristiana e  mussulmana, ai nostri giorni, fortunatamente si fonde, svelando come sia possibile convivere avendo convinzioni diverse, concetto espresso nel romanzo nella figura della Cattedrale di Cordova, l'antica Moschea dei Califfi, spettacolare unione tra due culture diverse ma al contempo simili, nella quale il protagonista Hernado trova una pace che si respira ancora adesso.

Questa DeRecensione di La Mano di Fatima è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/ildefonso-falcones/la-mano-di-fatima/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Sette)

Appestato mantrico
Opera: | Recensione: |
Il mio prossimo cane lo chiamerò Ildefonso. Uah!
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
La recensione è buona, ma - ahimè - sulla proposta devo passare. 900 pagine in questo periodo mi sarebbero letali... tra l'altro, da come lo descrivi, non mi sembra esattamente una endovena di allegria! te comunque brav_
BËL (00)
BRÜ (00)

Tiababa
Opera: | Recensione: |
Grazie mille! Si il libro è lunghetto ma è coinvolgente e molto interessante. Come incentivo posso solo dirti che nessuno descrive le scene d'amore e di sesso con tanta magia come lo fanno i romanzieri spagnoli e sudamericani.
BËL (00)
BRÜ (00)

Flo
Flo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Io di Falcones avevo letto "La cattedrale del mare" e devo dire che non mi era dispiaciuto per niente, anzi. L'ho divorato in un paio di giorni. Questo vorrei leggerlo, ma aspetterò di scroccarlo a qualcuno o che esca un'edizione economica (o magari lo prendo in biblioteca, chissà).
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
Bea recenZione. L'ho preso in mano un paio di volte in libreria, potrebbe essere una bella lettura. Magari non sono libri che ti lasciano sti gran insegnamenti, ma rituffarsi nei momenti più disparati della giornata tra le pagine di un libro che inizia a coinvolgere, meglio ancora se lungo, è una sensazione stupenda.
BËL (00)
BRÜ (00)

aries
Opera: | Recensione: |
Rece interessante, purtroppo i danè scarseggiano e anche il tempo libero.
BËL (01)
BRÜ (00)

DELETERIORIVOLI
Opera: | Recensione: |
volevo dire una cosa
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: