Sto caricando...

Jennifer Kent
The Babadook

()

Voto:

Jennifer Kent Australia 2014



C'è un film che ti dice che mica tutte le mamme c'hanno voglia d'esser tali.
C'è un film che ti dice che mica tutte le madri nutrono amore.
C'è un film che ti dice che mica devi necessariamente fare del male a qualcuno per diventare un mostro.
C'è un film che ti dice che i mostri sono le prime vittime.
C'è un film che ti dice che ci son cose con le quali tocca convivere e che mai si supereranno.
C'è un film che ti dice tutte cose che già pesavi di padroneggiare e invece c'ha ragione lui: meno male che te le ha spiegate, così a fondo non le avevi mai capite. E mica sei scemo...
C'è un film che dire che è un horror è fargli un torto.
C'è un film che dire che è un film d'autore è fare un torto all'horror.
C'è un film che dire capolavoro è dire troppo. Perchè è un film e dei film si dice poco: i film si guardano.

C'è un film che devi vedere, perchè dopo sarai una persona diversa.

Poi ci sono un'altra marea di film che invece fan solamente venire un bel po' di cacarella, e se vuoi ne parliamo più sotto tra popcorn, bomboniere motta, e latte di birra di quarta scelta.
Adesso però fai il bravo e fila a fare i tuoi compiti, che c'è un film che devi vedere. Forse adesso non ti farà impazzire, ma ti resterà dentro e prima o poi non potrai che amarlo. E a quel punto, tutto il resto ti farà un po' meno male.


Ai tempi del porcello nessuno ci avrebbe scommesso due lire. Peccato, sarebbe milionario.
Grazie Jennifer, grazie di cuore.

Ultimi Trenta commenti su TrentaSette

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera:
Recensione:
Mi è piaciuto, in realtà mi ha colpito, come una mazzata sulla nuca.


nes: Sbabadook tra capo e collo. Cia geo, e bello avrti qui.
Geo@Geo: Ogni tanto ritornano, specie quando ne vale la pena;))
Dragonstar
Dragonstar
Opera:
Recensione:
Sempre più curioso. Io ho visto solo il trailer in rete. Ora la curiosità è salita alle stelle, grazie al tuo scritto...


nes: Grazie, adesso fila a recuperarlo!
aleradio
aleradio
Opera:
Recensione:
bello de casa bravo, grazie


nes: Bello mica tanto...
aleradio: "Forse adesso non ti farà impazzire, ma ti resterà dentro e prima o poi non potrai che amarlo. E a quel punto, tutto il resto ti farà un po' meno male." Questo è stato davvero veramente vero davvero
algol
algol
Opera:
Recensione:
Interessante


nes: Si, molto. Felice d'averti incuriosito, provalo che vai sul sicuro.
nes
nes
Opera:
Recensione:
Troppo buoni. Mi fa piacere che chii lo conosceva gia' abbia apprezzato (il film). Felice che gli ignari siano ora curiosi.


MorenoBottesin
MorenoBottesin
Opera:
Recensione:
PProcureremo;-) Grazie a tutti per essere passati. Ecco, volevo commentare sulla mia e ho sbagliato a votare. Chiedo scusa. Ecco, volevo commentare sulla mia e ho sbagliato a votare. Chiedo scusa e rimedio (P.S. Procureremo ;-) )


cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera:
Recensione:
Allora, ho dovuto sloggarmi e riloggarmi con una (delle) vecchia utenza perchè mi ero impallato su questa pagina. Chiedo venia per il casino del commento sopra (non dipende da me ma dalle nuove funzioni del sito che non conoscevo). Confermo il voto alla recensione e la promessa che mi procurerò il film ;-)


nes: è un complotto: volevo il commento di cpt!
Hell
Hell Divèrs
Opera:
Recensione:
Uno dei migliori psycho-horror degli ultimi dieci o quindici anni.


nes: senza se e senza ma.
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera:
Recensione:
E' un film difficilmente classificabile in un unico genere, perché difficilmente classificabile è quello che vuole raccontare: non solo l'elaborazione di un lutto, ma - più in generale - il convivere con "i mostri" che ci portiamo dentro. Hai ragione: definirlo capolavoro sarebbe esagerato. Ma è un film davvero "fatto bene", tanto in fase di scrittura, quanto in sede di realizzazione: tutto è curato, tutto è ragionato, ogni scelta è indice di lucidità e di padronanza del progetto. Bravo davvero a portarlo anche su queste pagine.


Geo@Geo: Direi coraggioso:)
TSTW
TSTW
Opera:
Recensione:
pixies77
pixies77
Opera:
Recensione:
Non mi è piaciuto, ho anche riso parecchio. i richiami a bignami psicologici for dummies ed espressionismo non hanno migliorato la situazione. e ok, il bambino è bravo perché insopportabile, però rimane insopportabile.


nes
nes
Opera:
Recensione:
"richiami a bignami psicologici for dummies" e' bellissima, non so di che film tu stia parlando ma e' bellissima.


Larrok
Larrok
Opera:
Recensione:
Il bambino fa a gara di sgradevolezza con il ragazzino di "E ora parliamo di Kevin", anche se quest'ultimo resta il più insopportabile. Onestamente nemmeno a me ha fatto impazzire...sì, posso capire che risulti interessante travestire da horror un dramma psicologico familiare (peraltro idea non originalissima). Riconosco anche che sia superiore (pure tecnicamente) alla media delle pellicole del suo genere (e ci vuole poco, siamo sinceri!). Tuttavia il significato che ne sta alla base non mi è parso nulla di eccezionale. Mi sono piaciute le immagini dei vecchi film horror trasmessi in tv.


Bartleboom: "E ora parliamo di Kevin" ce l'ho lì da vedere da una vita, ma la sensazione che si tratti di una discreta fucilata ai coglioni per adesso è stata più forte della curiosità di vederlo. Avevo letto un articolo/recensione che, nelle intenzioni dell'autore, avrebbe dovuto tesserne le lodi, ma che a me ha soprattutto messo ansia anche solo all'idea di vederlo...
nes: Il suo genere quale sarebbe? Ti prego non citarmi pure tu nascosto nel buio o le verita' nascoste.
Larrok: "e ora parliamo di kevin" è il vero e proprio incubo di un genitore, il personaggio di Tilda Swinton è viene fatto psicologicamente a pezzi da quell'essere immondo del figlio. Fa stare davvero male. Tutto sommato però a parte questa dinamica su cui ruota l'intera pellicola, di buono rimane poco.
Larrok: come genere intendevo l'horror ovviamente, la cui qualità media è parecchio bassa
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera:
Recensione:
Visti i commenti di Pixies e Larrok - e visto che l'argomento mi è caro - a questo punto, mi sorge spontanea la domanda: secondo voi quali altre pellicole trattano il tema del film in maniera più efficace e/o originale? E' una domanda sincera, con alla base un interesse sincero, giurin giuretta che non c'è alcun intento polemico.


puntiniCAZpuntini: A me è piaciuta una puntata di "Black Mirror", la serie Inglese, dove una perde il marito e e un azienda gli vende un pupazzo in carne esattamente uguale. Il tema è leggermente simile, è affrontato in maniera diversa e quindi possiamo anche dire che non c'entri un cazzo, perà Black Mirror è una serie con i controcoglioni, ci sono anche due attori di Guy Ritchie e quindi va vista. Amen.
madcat: come dramma psicologico familiare travestito da horror mi viene in mente "Hide and Seek (Nascosto nel buio)" che a me era piaciuto molto
Bartleboom: Black Mirror è una super fikata. Io ho visto le prime due serie (non so se ce ne è stata una terza...): in pratica, non ricordo un solo episodio che non mi sia piaciuto. Pure quello del tipo geloso col dispositivo dei ricordi nel collo, che nella prima parte non mi stava convincendo granchè, alla fine mi ha sollazzato. Dello stesso regista mi ero visto anche Dead Set, l'apocalisse zombie ai tempi del Grande Fratello. Hide and seek messo in lista!
pixies77: oddio, ma per tema del film quale intendi? poi devo fare i conti con la mia memoria, l'ho già rimosso parecchio, comunque come clima mi ha ricordato (vabbeh) Tras El Cristal - In A Glass Cage che sicuramente già conoscerai.
puntiniCAZpuntini: No Bartle per adesso niente terza, e sì, anche per me quella del dispositivo di memoria era LA puntata. Seconda in classifica, quella del pupazzo Waldo (e non a caso in queste due c'erano due attori di Guy Ritchie).
puntiniCAZpuntini: Cioè: "e no, quella dei dispositivi nel collo per me era la più bella, miscredente!"
pixies77: la puntata migliore di Black Mirror è lo speciale natalizio
puntiniCAZpuntini: Cazzo non me lo ricordo...
puntiniCAZpuntini: No, non l'ho vista! Olè, ho qualcosa da vedere.
nes: Temo sia un discorso di sensibilita'. Cioe': e' abbastanza chiaro che se mi trovo citato "nascosto nel buio" in risposta alla tua domanda, io e madcat abbiamo visto roba differente sia di fronte a babadook che di fronte al film con de niro.
madcat: io intendevo riguardo al "dramma familiare travestito da horror" citato prima a cui pensavo si riferisse la domAnda, ho inteso male io,probabilmente
nes: madcat, credo tu abbia capito perfettamente la domanda di bartle e che le nostre sensibilità stiano agli antipodi. io mi riferivo alla parte di domanda in cui si diceva "trattano il tema del film in maniera più efficace e/o originale? ": io nascosto nel buio l'ho visto al momento dell'uscita in sala e ricordo di essere uscito incazzato come una iena per aver speso dei soldi per vederlo, questo mi rompe il cazzo non poter dare dei dindini a chi l'ha fatto. Cioè: nascosto nel buio gioca tutto sul twist finale (e usciva in un periodo in cui tutti - TUTTI - gli horror si chiudevano alla stessa maniera con lo stesso identico twist; twist che poi è finito pure in territori fuori dall'horror e in registi che uno si chiede chi cazzo glie l'abbia fatto fare (ogni riferimento a shutter island è puramente casuale) e la trama che ci stava attorno era più che altro un pretesto.
nes: Qui non c'è nessun twist: la storia della metaforona è telefonata da inizio film. in compenso c'è un attenzione spasmodica per la costruzione di questa metafora. nascosto è un horror che per necessità di trama introduce determinati elementi, questa è una pellicola che parla di determinati argomenti e che per necessità di trama viene travestita da film (non da horror e basta). qui si vuol comunicare qualche cosa e si è scelto di farlo attraverso lo strumento cinematografico. in nascosto nel buio tra l'altro de niro era fuori di testa non a causa della morte della moglie: la moglie in "nascosto" crepa a causa della malattia mentale di deniro...
nes: cioè: a me pare che parlino di due cose completamente differenti. e il personaggio di de niro non apprende nulla dall'esperienza vissuta nel film: viene ucciso a cazzo da un personaggio piazzato dentro giusto per fare "la soluzione ail problema". nascosto parla di malatie mentali (da cani) questo parla di tutta un'altra cosa.
Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera:
Recensione:
Minchia, gli ultimi 20 minuti più inconcludenti della storia del cinema. Cioè, per dire "bisogna convivere con i propri mostri" tutto sto bordello? Mi ha innervosito perché mi stava piacendo parecchio.


nes: Il film non dice "bisogna convivere con i propri mostri" il film spiega cosa significhi vivere con i propri mostri.
Darkeve: Sì, nes, assolutamente corretto. Però io ho trovato davvero pasticciati gli ultimi 20 minuti. Cioè, mi è sembrato un buttiamoci dentro di tutto per allungare. Fosse stato un mediometraggio sarebbe stato una bomba in culo sto film, ma voglio dire: ok il libro, ok l'uomo nero con le mani di Nosferatu, ok gli incubi ad occhi aperti (scarafaggi, figlio morto, ecc...), ma poi la simil-possessione (carina l'idea di rovesciare le parti madre posseduta-figlio che la cerca di "esorcizzare"), il simil poltergeist (questa casa è mia! vai via!), il mostro alato, la presenza in cantina a cui dare i vermi...cioè, troppo. Diventa quasi una parodia così. Boh, l'avrei chiuso prima con molte meno baracconate.
nes: "la presenza in cantina a cui dare i vermi." dark, quello è il centro attorno a cui ruota il film: le cose non le superi, ci convivi. Per sempre. e ci saranno sempre le giornate no. ripeto: non conosco mezzo film che dica la stessa cosa e la dica così bene. in più non conosco mezzo film o opera in genere in cui una madre che non nutre amore per il proprio figlio non venga demonizzata, diventi protagonista, e il suo dramma sia l'intero tema dell'intera opera. Oh, io non voglio esagerare, ma per fare un film così e non tirar fuori un harmony devi essere o un genio, o avere una botta di culo allucinante. Non so come funzioni per la Kent, ma il film perdonami, è la parodia di un cazzo. ah, certo: non è un horror di quelli che ti guardi per farti venire la strizza al culo.
nes: così come non lo è lasciami entrare (il primo che prova a dire qualche cosa contro lasciami entrare "continuerà a farlo senza testa"). Lasciami entrare dalla sua a il fatto di non essere minimamente patinato (i paesi di provenienza qui incidono parecchio) e quindi ha una poetica tutta sua, e quindi è probabilmente senza dover faticare troppo ne salta fuori un film migliore, ma i temi trattati qui sono una cosa che non solo non si erano mai visti prima sullo schermo, ma sono pure di una pesantezza e un ostracismo intellettuale che "il bullismo e la solitudine" di lasciami entrare, con tutto il bene che voglio al film svedese, possono anche andarsene a fare in culo.
nes: Chiedo scusa: Ho chiuso due post consecutivi con la parola "culo"... Dovrei smetterla di dire così tante parolacce, cazzo.
Darkeve: Ma ben venga che non sia un horror da strizza al culo, l'avrei evitato come la peste (ormai è un genere che non reggo più). Ripeto, il film mi stava piacendo parecchio perché l'idea vincente c'è, era già delineata, costruita in modo egregio e tutto ciò che evidenzi è assolutamente vero. Quegli ultimi minuti hanno smerdato, non solo le aspettative (cioè alla fine il messaggio era chiaro, perché buttarci dentro tutto il mondo horrorifico della storia del cinema? Cioè più che il bignami psicologico che cita Pixies, per me è il bignami horrorifico), ma proprio la struttura di un film che fin lì era ottimo. Aveva già vinto, ha voluto strafare.
hjhhjij: Ps: questo è molto bello per me l'ho già detto ma visto che nes l'ha ritirato fuori volevo dire che "Lasciami entrare" è un gioiello meraviglioso, grande cinema, va sempre ribadito.
Darkeve: Comunque, basta parlare di questo. Consigliami qualche filmastro, va. Tu li hai visti The Guest e Cold in July? Presentati al Sundance, molto anni 80 come mood (il primo ha un ché di carpenteriano), il secondo molto maschio (roba alla deliverance-the warrior-the gateway). Li ho trovati revival fatti come dio comanda, buttagli un occhio.
Darkeve: Ah, anche Big Bad Wolves (israeliano), thriller tipo Prisoners, ma molto più cinico e cazzuto.
puntiniCAZpuntini: The Guest è UNAMMERDALLUCINANTE, MAMMERDAPERò.
puntiniCAZpuntini: Cold In July si può vedere. Big Bad Wolves non lo trovo in qualità decente o in una lingua decente, si trova non so perchè in Spagnolo (????)
pixies77: attori presi nelle peggiori discoteche di Caracas
pixies77: parlo di The Guest chiaramente. Big Bad Wolves va visto anche in qualità paraplegic cam
puntiniCAZpuntini: Eh ma perchè si trova in Spagnolo? Manna er linki!
puntiniCAZpuntini: Sei'n'cecchino sei...
Darkeve: Secondo me The Guest è volutamente così. Mi sembra una sorta di omaggio al cinema più artigianale di Carpenter (roba alla Essi Vivono), a me è piaciuto. Tra l'altro il protagonista è praticamente Ryan Gosling in Drive.
puntiniCAZpuntini: Anch'io ho notato un sacco di annottanteria - che odio, quindi è ovvio che abbia influenzato MOLTO io mio faccagare - però non gli ho trovato un "senso". Io non amo carpenter (se ne ho finito più di tre è tanto) ma diciamo che ha avuto il suo senso al tempo (lo dicono perchè lo dicono gli altri, sinceramente). Capisco fare film vecchio stampo, ma mettici attori, battute o dialoghi, scene decenti. Quello riprende il peggio degli anni 80 (che poi forse è proprio per quello che è piaciuto e che ha avuto abbastanza risonanza da farmelo scaricare?) ma non da l'effetto *caricatura voluta*. Ci avessero messo degli attori Cult 80 ormai persi e dimenticati, magari ci sarebbe stato meglio. Chessò, il padre lo facevi fare a Matthew Broderick, la mamma a Denise dei Robinson...
nes: the guest mi era stato venduto come "un capolavoro del tu non hai idea di che roba è sto film"... mi ha fatto solo venir voglia di rivedere drive. cold in july l'ho già scritto da un'altra parte: non ho letto ancora il libro e lansdale è una religione. prima mi recupererò il libro poi me lo guarderò. Ne ho comunque letto (oddio, ne ho letto pochissimo che questo mi interesserebbe sul serio) non malissimo. big bad wolves probabilmente è il film che più mi è piaciuto di quelli visti nel 2014.
nes: un ottimo omaggio al cinema di genere anni 80 è "The House Of The Devil" di Ti West (però è vecchiarello, e magari te lo sei già visto). che tra l'altro è l'unico film di Ti West decente e 'sto stronzo ci sta già vivendo di rendita sfornando filmetti del menghi che riscontrano successo incomprensibile un po' ovunque. fantascienza mi è piaciuto un botto Coherence nonostante si perda a bestia nel finale, Se ti piace carpenter fiondati a vedere nomads (che è un film anni 80 proprio, e quindi forse hai già visto pure questo, io comunque lo cito...) non un capolavoro ma per un fan di Carpenter è più o meno indispensabile.
nes: un horror dai sottotesti telefonati sullo stress del successo, che però prende il cigno nero e se lo passa in culo per la larga, è starry eyes (non il mio tema preferito, ma ci son due o tre cose che meitano sul serio, a cominciare dall'interpretazione della protagonista). altro film violenta anima che giunti alla fine ti dici: minchia che film di merda, però cristo santo se questo sa cosa significhi "regia consona e competente" è Proxy (giuro, non so se conigliarlo, ma per certe cose è veramente cioccolata fondente su panna gelato)
nes: ho visto a caso the signal e l'ho trovato parecchio fiko, popcorn in due o tre scene ha avuto una sincope. nel poi caso cambiassi idea e ti venisse voglia di un horror da cacarelle cercaThe Possession of Michael King .
nes: oi son preso bene ma devo scappare, questo pomeriggio ti mando popcorn. a spararti altri tre o 4 consigli.
Darkeve: Io intanto me li segno, grazie per le dritte. Aspetto popcorn...
popcornshooter: vieni sotto che ho riempito un rotolo di carta igenica e qui non ci sta.
teenagelobotomy
teenagelobotomy Divèrs
Opera:
Recensione:
"i temi trattati qui sono una cosa che non solo non si erano mai visti prima sullo schermo" vabè come al solito poi nes manda tutto in vacca. un personaggio femminile di questo tipo e spessore, pur senza la questione materna, lo si ritrova in The Haunting (chissà se nes l'ha mai guardato, magari ha visto il remake però) di Wise, dove demoni o fantasmi vengono dall'animo. Babadook può anche essere visto che una specie di Shining al femminile, dove stress, frustrazioni ed ossessioni sono più letali anche di un luogo maledetto. in ogni caso certo è un grande film, peccato l'abbia tirato fuori un minchione come nes che si sente intellettuale perché pensa di aver visto (e capito) un film con "temi mai visti" (maddai).


Bartleboom: Si, vabbeh, te tiri in ballo un film del 63 e fai lo sborone perchè "chissà se nes l'ha mai guardato, magari ha visto il remake però" e quello che si dà le pose da intellettuale è lui... Diciamo che, se anche fosse, sarebbe una bella lotta. In ogni caso: Il paragone con Shining secondo me è troppo tirato (o non l'ho capito): qua si parla di elaborazione del lutto, di rimorsi per sentimenti che si è consapevoli di provare e che non si vorrebbe provare e/o che ci si sente in colpa di provare. I mostri interiori ci sono in entrambi i film, ma là ti fanno ammazzare la famiglia, qua li addomestichi e te li tieni in cantina.
puntiniCAZpuntini: Io il libro l'ho letto mille-mila-anni-fa e mi ha fatto cagare, nel film non viene spiegato... però se non ricordo male in Shining non ci sono neanche i *mostri interiori*, ma proprio mostri mostri, vecchi fantasmi che si impossessano dell'animo altrui, perchè l' Hoverlook Hotel è costruito sopra un vecchio Patibolo (ma questo è scritto nella cagata di seguito che ci ha regalato l'inutile King degli ultimi 20 anni).
Insomma, stringi stringi: Shining, è un libro dellorrore da cui hanno tratto un *filmdellorrore*.
Non c'entra un cazzo, zero. Nulla. No.
Bartleboom: Ma io forse ho capito dove vuole andare a parare il giovane lobotomizzato: ci sono i mostri che ti fanno fare le cose brutte e in tutte e due i filmz tra ste "cose brutte" ci sta pure mettere al mondo un bambino con una faccia che sembra un quadro di Picasso dopo una ciucca di Tavernello per poi volerci fare lo spezzatino prima che arrivi il momento di iscriverlo in prima media. Che poi là ci sia il cimitero indiano sotto l'albergo e qua è tutta una roba psicologica interna di una madre che ha trascorso gli ultimi 7 anni a desiderare che il proprio figlio fosse morto al posto del marito è solo un dettaglio che non ci deve distrarre da quanto possa essere figo dire durante una partita di calcetto "Babadook può anche essere visto come una specie di Shining al femminile" e sperare di uscire dagli spogliatoi senza venire sodomizzati.
puntiniCAZpuntini: Eh sì, ma perchè non ti sei accorto che sono ENTRAMBI IN LINGUA INGLESE, EH? SERVE ALTRO, EH?
hjhhjij: Se evitaste di farmi morire dal ridere proprio stasera ve ne sarei grato, grazie.
aleradio: Al massimo c'è qualche citazione di Shining, ma secondo me è più "tecnica" che tematica; penso sopratutto alla scena in cui lei sta fuori dalla porta chiusa della camera, dove si è nascosto il pupo, ci mancava un "WENDY?!?". Il tema però è veramente diverso.
nes: Anche questo giro sei riuscito nell'improbabile impresa di non dirne neanche una giusta (compresa quella che me la meno perchè ho capito qualche cosa: io 'sto film l'ho visto dopo averne praticamente tutto un po' qui e un po' la su internet.). Per la legge dei grandi numeri, anche per puro caso, una (UNA) cosa giusta dovresti riuscire a tirarla fuori, invece tu mai niente... teen, oltre a non capire pressochè mai niente c'hai pure una sfiga spietata. Sono abbastanza stufo di passare ogni volta sotto un tuo commento e spiegarti per come e perchè tutto quello che hai scritto son vaccate. facciamo che neanche ti rispondo, che a fare la gara a chi ce 'ha più lungo contro di te mi pare di gambizzare un pulcino. E i temi di babadook ci stanno pure nell'odio: quando il nazzista spara in testa a vincent è per dimostrare che michael myers è un'idea obsoleta... E mi citi Wise per menartela: ma vai a cagare!
Opel: visto qualche giorno fa e devo dire che Shining è saltato in mente anche a me più di una volta (non avevo ancora letto questo scambio), la scena di cui parla Ale poi in particolare. Chiaramente differiscono messaggio e tematiche su cui si sviluppa il film, anche perché altrimenti staremmo parlando di plagio e non di "una specie di Shining al femminile", dove il comune denominatore, vuoi quel che vuoi, è ben evidente: una lenta escalation, dentro un'abitazione, che vede passare il genitore da uno stato di fiabe e coccole al figlio (problematico e visionario), al volerlo scotennare come un vitello. Con l'aggiunta di un paio di scene/frasi che secondo me qualche frecciatina la lanciano proprio volontariamente. Tutto sommato ho sentito paragoni più azzardati :)
nes: "Chiaramente differiscono messaggio e tematiche " si ecco, shining qui dal "genio" viene riproposto a difesa della sua personalissima tesi secondo la quale le tematiche di babadook sarebbero state toccate da altri film. e la pioggerellina di prese per il culo se l'è meritata fino in fondo. cioè, la critica che muoveva il patron di 'sto messaggio che se non ci fosse stato poco sarebbe cambiato su questa pagina era: col cavolo che queste son tematiche mai viste: ci sono già in shining e gli invasati. ora, la tematica di babadook non è nè l'essere posseduti dai propri demoni, nè il voler ammazzare il proprio figlio.
nes: la tematica di babadook è in primis l'elaborazione del lutto, in secundis l'assenza di amore materno come argomento di riflessione e non come strumento di condanna. né shining né gli invasati ci azzeccano un acca. tra l'altro shining è un horror nel senso stretto del termine, babadook è un film drammatico travestito da horror. Lo scopo dei film sta proprio agli antipodi. uno è puro intrattenimento (che sia diretto da un genio del cinema non è che lo scosti da 'sto punto) babadook pretende che lo spettatore si fermi a riflettere (che come horror da spavento e basta babadook sarebbe una discreta merda).
Opel: comunque leggendo un'intervista alla Kent ho trovato un paio di dichiarazioni interessanti. Parlando del confronto con Shining: “I feel very honoured,” says Kent when I bring up the comparison (it’s clear I’m not the first). “But it’s funny because after Sundance I read The Shining and I feel that The Babadook is actually closer to the book than the Kubrick film. I guess that with the book Stephen King goes into the psychology of the character and you feel for him even when he’s going right on a downward spiral.”
Opel: su per giù: "Mi sento molto onorata" dice Kent quando le menziono il confronto (è chiaro che non sono il primo a farlo). "però è divertente perché dopo il Sundance ho letto The Shining e sento che The Babadook sia in realtà più vicino al libro del film di Kubrick. Mi sembra che nel libro Stephen King entri più dettagliatamente nella psicologia del personaggio e ti dispiace per lui anche quando precipita nel vortice di follia."
nes: ti ringrazio per la traduzione. eh, mi pare che la stessa kent sostenga che il suo film poco c'enttri con quello di Kubrik... per quanto riguarda il libro mi fido, non son mai riuscito a leggere più di 5 pagine di king (anche se devo ammettere che un suo raccontino, di 4 pagine appunto, particolarmente figo l'avevo letto).
popcornshooter
popcornshooter
Opera:
Recensione:
dark: tanto per cominciare nes non capisce un cazzo, va bene big bad wolves (guardatelo e adoratelo che fate benissimo e fa partire pure una mezza dozzina di manciate di popcorn) ma The Raid 2 è il film d'azione definitivo. tolto raid uno, va beh, ma questo c'ha pure una storia, e soprattutto registicamente espande e amplifica il lavoro già magistrale fatto da evans nel primo. detto questo, dato che nes si è messo a fare quello che ci piacciono i film dei popcorn io mi metto a fare l'intellettualoide: masters of the universe (intervista documentario sulla situazione sulla finanza, una bomba, dura novanta minuti e a fine film ne chiederesti altre 5 ore) è uscito da un po'il documentario "Jodorowsky's Dune" ORO. in più sentire jodorowsky che parla del film dune di lynch come me ne parlò nes è una cosa che a nes ha fatto tirare il pisello tantissimo e o lo cito oppure poi mi tira le orecchie. La mia classe, film italiano sull'immigrazione che va a dire le sempre solite cose o quasi, però lo fa con un linguaggio che obbliga chiunque a riflettere un po' più a fondo sulla questione: "siamo tutti froci con il culo degli altri".
Per le serate più spensierate invece: as above so below (o necropolis): found foutage adventure horror, l'ideale per chi da bimbo era fan dei goonies. don jon (dai, questo non c'era bisogno lo nominassi, te lo sei già visto vero?) escape from tomorrow (poco popcorn, ma c'ha una storia alle spalle che messa in relazione all'opera che ne è venuta fuori ne fa un mezzo film della madonna) DOD SNOW 2 (che se hai visto il primo: vai tranquillo, questo è figo e prende parecchie distanzae dal primo fin dai titoli di testa in citazioni raimiane da meta cinema che a me han fatto sterminare cinque campi di mais) honey moon(sempre horror - io con l'horror ci vado a letto, che ci vuoi fare - ma è horror che merita) afflicted (non ti dico una bega che è meglio) midnight son (da vedere dopo afflicted) poi, questo l'ho nominato mille volte ma secondo me nessuno se l'è ancora visto: Resolution (tra quella casa nel bosco redneck crackomani, e altra roba. fantathriller della madonna) grupo 7 (grupo con una "p", è spagnolo) praticamente acab fatto in spagna con una storia e dei personaggi millemila volte meno assurdi e intellettualmente fastidiosi (vanno bene le stronzate esagerate ma acab è un insulto all'umana intelligenza) R.I.P.D. (è un film di merda, praticamente man in black, però come man in black è leggero e divertente, c'è di parecchio meglio sul genere ma l'altro me lo tengo che devo recensirlo. e comunque in ripd c'è jeff bridges, quindi è obbliatorio passarci).. in realtà vorrei suggerirti un found foutage di un prete che si reca in una chiesa all'interno della quale c'è qualche cosa di soprannaturale e lui è li per indagare su che cazzo stia succedendo. era bello interessante, nel senso che costruiva una notevole tensione partendo da basi veramente basse. però porco il cazzo non riesco a ritrovarlo e di conseguenza non so che cavolo di titolo darti (as above so below comunque è più figo, pur centrando poco). poi, se proprio sei un superfan dei popcorn, del cinema fatto per amore prima che per guadagno 8frase ovviamente da prendere con le pinze, nessuno si metterebbe mai a fare un film senza sperare di tirarci su un bel po' di dindini) se te ne batti degli effetti speciali, se i budget da trash movie non ti spaventano, beh, c'è manborg. che io definirei un film della madonna pure lui, ma sul serio se lo facessi credo non mi capirebbe nessuno e mi prenderebbero tutti per folle.


popcornshooter: the borerlands!!! si chiama the borderlands, con il the davanti. ci credo che non riuscivo a trovarlo: borderland (senza the e senza s) è un film che ho visto, che tra l'altro non c'entra un cazzo, e fa schifo... infatti mi chiedevo, ma io 'sto the borderlands perchè l'ho tenuto??? eh, perchè è quello giusto. per intenderci: la locandina del film giusto è questa: questa quella di quello sbagliato . buona pesca.
popcornshooter: forse non è chiaro: the borderlands, quello giusto, è il Found foutage del prete di cui parlavo sopra. borderland è solo un film di merda con un culo della madonna sulla locandina.
Darkeve: Minchia! Non ne ho visto mezzo (conoscevo RIPD e Don Jon). Sono a posto per un bel po'.
Bartleboom: No, dai Don Jon (ma quello con la Scarlett?), secondo me è una mezza cacata. La prima metà è piuttosto carina, ma da quando arriva Julianne Moore non si può vedere... La scena in cui Julianne Moore svela il suo passato doloroso e il finale tutto zucchero secondo me lo fanno scadere di mille punti.
Larrok: ho preferito il primo Raid al secondo perchè è più semplice e diretto, e poi perchè (so che è un'associazione di idee strampalata) l'avvicinarsi progressivo dei personaggi alla vetta del palazzo, piano dopo piano, mi ha ricordato "Il condominio" di Ballard.
popcornshooter: don jon è l'opera prima di uno che fino a quel momento ha solo recitato. li dentro ci recita, lo dirige, e per non farsi mancare un cazzo l'ha pure scritto. E' un film che non annoia mai, e ha un ritmo bello frizzante dall'inizio alla fine (personaggio di julianne moore compreso). in più è un film in cui "il protagonista" non è dentro un personaggio ma circondato dalle relazioni di tre di questi. (occhio: un FILM in cui il protagonista... non una STORIA in cui il protagonista) e questa è una cosa che ottieni con la regia, che in questo caso è ad opera di uno che dietro la macchina da presa non si era mai messo seriamente. A me sembrano ragioni sufficienti per consigliarlo, poi ovviamente esistono i gusti personali. meno male che mi son fiondato qui: passava nes vi mandava tutti a fare in culo tutti quanti.
popcornshooter: larok il primo the raid nel complesso non è che è migliore del secondo: il primo the raid è migliore e basta. E, se non erro (non ci metterei la mano sul fuoco) negli inserti al blue ray evans parla cita proprio "il condominio". comunque il piano sequenza con la camera che passa da una macchina all'altra e poi da questa esce (che se no c'era troppa poca gente che rischiava di farsi male) vale dieci anni di computer grafica, gli avengers, iron man, la marvel, e tutto il baraccone mirabolatnte campione dincassi e di sticazzi fondato sulla cgi.
popcornshooter: the raid (uno e due) è il cinema d'azione come va fatto, come deve essere, e che il pubblico deve pretendere. comunque che evans sia bravo fortissimo l'ha capito pure la marvel, i primi 20 minuti di capitan america 2 dove picchia tutti quanti è la cosa più raidiana che abbia visto dopo the raid. e pure il miglior film d'azione i due di evans. e pure il miglior film marvel dopo iron man. ...non è un giudizio "pacato" me ne rendo conto, ma evans è, per dirla in maniera young and cool: fottutamente bravo. potrei andare avanti per ore a incensarlo.
popcornshooter: pardon: *e pure il miglior film d'azione dopo i due di evans*
popcornshooter: Comunque vi ringrazio in maniera bagnatissima e turgidissima per non avermi fatto notare che the border lands si scrive staccato. Siete troppo buoni.
pixies77: as above so below/necropolis fa cagare e se il found foutage scomparisse sarei anche abbastanza contento, Jodorowsky's Dune, The signal e The Raid 2 apprezzati assai. miglior horror della stagione Oculus
nes: Ci terrei a sottolineare tra l'altro che se è meglio vedere un film in lingua originale per il FF il discorso è diverso: è indispensabile non vederlo doppiato (ho appena guardato il trailer italiano di "so above..." e sono abbastanza imbarazzato). detto questo: capisco perfettamente chi detesti il FF. Capisco meno quelli che lo detestano e comunque lo seguono. Oculus a me non è piaciuto per niente, ma so perfettamente che abbia riscosso un enorme successo tra gli appassionati del genere, sarà quindi un problema mio e delle mie palle.
AssafetidaLover
AssafetidaLover Divèrs
Opera:
Recensione:
Recensione splendida per un film che potrebbe piacermi parecchio.


Opel
Opel
Opera:
Recensione:
La recensione è carina ma spara un paio di mezzi spoiler mica male, all'inizio del film già sapevo che dovevo preoccuparmi della madre e non del "mostro". Però ha il pregio di avermi fatto conoscere uno dei pochi film "horror" decenti degli ultimi anni. I miei amici hanno apprezzato di meno, ma d'altro canto ai miei amici ho dovuto spiegare io perché nell'ultima scena la madre decide di festeggiare il compleanno del figlio per la prima volta il giorno esatto.


nes: o spoiler c'è perchè o di 'sto film ne parli così o non ne parli. certo sarebbe stato meglio che io non ne avessi parlato e tu te lo fossi visto lo stesso, ma senza questa pagina ci saresti arrivato? (non venirmi a dire che internet è pieno di gente che ne parla, lo so, ti chiedo: tu prima di passare da qui ne sapevi qualche cosa?). per dire: quella casa nel bosco è un film "analogo" in cui lo spoiler ti toglie 3/4 di del piacere della visione, di quello non mi sarei mai sognato di farne una recensione, ma perchè che quel film esistesse lo sapeva più o meno chiunque avesse una tv in casa, quello era sufficiente citarlo in un commento, questo ecco, no. "uno dei pochi film "horror" decenti degli ultimi anni. " no, è uno dei pochi horror decenti che tu hai visto negli ultimi anni, di horror decenti ne escono abbastanza frequentemente, solo che qui preferiamo importare widja, saw novantasette, e altre amenità del genere.
nes: Per dire: bad time (o bed time, si ringrazia sempre l'italia per il doppio titolo di merda link rotto ha goduto di una campagna pubblicitaria infame (nonostante fosse del regista di rec) sentirne parlare ne avrai sentito parlare, ma se non te lo nominavo ti ricordavi fosse uscito (a differenza di saw retribution)? considerato che nella mia supponenza ho la certezza che la risposta sia no fai una bella cosa: guardalo, horror senza mostri, senza sangue, senza case infestate... si insomma è un thriller sulla carta, però è un horror, da panico. l'horror l'ho già detto tempo fa è uno dei generi più vivi e ceh più osa in questo periodo, il problema è che spesso si confonde "cinepanettonedipaura" con film "horror".
nes:
Opel: gli spoiler sono sempre evitabili, la difficoltà è anche quella. In questo caso comunque nulla di talmente eccessivo da compromettere la visione. Che l'abbia conosciuto grazie a questa pagina l'ho già scritto, ed era una lode. Certo uno dei pochi che ho visto io, non sono onnisciente, escono migliaia di film ogni anno. Anzi sono sempre ben accetti nuovi titoli. "Quella casa nel bosco" l'ho trovato interessante, questo però (per quanto diverso) è di un altro spessore. Bed Time me lo segno perché Rec mi piacque molto. Saw ho visto solo il primo, e per qualche motivo che ancora devo capire mi convinsero a vedere il terzo.
nes: sotto
aleradio: bæd time è una figata di film
nes
nes
Opera:
Recensione:
ho capitpo i complimenti, ringrazio pure, ti stavo spiegando perchè la recensione presenta spoiler. (odio gli spoiler, fatti un giro sulle pagine di popcornshooter e vedrai che in linea di massima, dove non annunciato chiaramente, non solo mancano gli spoiler, spesso e volentieeri manca proprio la trama. Poi è vero: gli spoiler son sempre evitabili; volevo però evitare una profusione di commenti del tipo "Oh, ma 'sta roba mica fa paura" e far si che la gente si approciasse al film con un determinato spirito (perchè siamo su debaser, e l'atteggiamento nei confronti dei film non è quello nei confronti della musica. così è detta male, per dirla bene dovrei scrivere che l'utente medio di debaser vive il cinema come gionnipep vive i pik floyd e i queen o poco più, ma non voglio fare sterile ed inutile polemica, quindi ti prego: capisc'ammè) Tra l'altro è un film che io stesso avevo visto spoileratissimo e nonostante ciò la visione non ne ha risentito di una virgola. E certo, quella casa nel bosco è popcorn e cocacola, questo se lo vedi a stomaco vuoto forse è meglio. Era per dire che di determinati film la cosa migliore che si possa fare è non parlarne se non chi li ha già visti, ma qui torniamo alla discorso di prima: l'ho tirato fuori in un commento, è saltato fuori che l'avevan visto tre persone (compreso quello che ci ha visto dentro i temi di shining...) e mi è sembrata una cosa che ptesse essere piacevole parlarne in home page.
Per il resto: il primo saw non è un brutto film (oddio, l'ho visto in screener, si sentiva di merda, vedeva peggio, e con il film la cosa ci stava da dio, se poi ha una fotografia tutta patinata allora è 'nammerda pure il primo), non vedo onestamente come farci dei seguiti però. Cioè si lo vedo: fai il tizio che ammazza la gente con le macchine gore. Però saw era figo per il twist, mica per la violenza. ti prego, fatti un favore: cercatelo in spagnolo subbato mientres duermas. che 9 horror su 10 da noi son doppiati di merda e ho visto film della madonna ( tipo the woman, altro horror al femminile. meno bello forse di questo ma comunque spessissimo) passare in tv doppiati e diventare merda allo stato puro. e lo dice uno che ha sempre mandato a cagare chiunque sostenesse che "film doppiato = merda" . er dire: robin williams, doppiato, vale 5 volte il robin williams originale, che nn è un cretino, intendiamoci, però la sua fama italiana la deve tanto tanto al suo doppiatore. ma sono un po' troppi anni che il livello del doppiaggio sta precipitando. per dirne un'altra: pain & gain, film del cazzo. lo vedi in originale e the rock (...THE ROCK!!!) fa piegare in due ogni volta che apre bocca o quasi.


lukemccaine
lukemccaine
Opera:
Recensione:
Film forse un capolavoro del genere, ma solo il tempo saprà dirlo con certezza.
Recensione un po' del cazzo, la prossima volta sforzati di più.


nes: eh, ma se mi sforzo troppo va a finire che ti cago...
lukemccaine: l'hai già fatto e sono oggettivamente meglio delle cacate che spacci per recensioni
fai sembrare baldori il nuovo pasolini
lukemccaine: comunque dai no, dalla prosa immagino tu abbia 14 anni
bella recensione, bisogna incoraggiare i giovani, nonostante i risultati
nes: "l'hai già fatto e sono oggettivamente meglio delle cacate che spacci per recensioni" eh? guarda che i soggetti sono importanti...
lukemccaine: lo è anche riuscire a comprendere un dialogo (importante, altrimenti non ci arrivi).
il soggetto è implicito e sarei io.
io esisto ergo mi hai già cagato.
fattelo spiegare dalla prof domani.
nes: E cosa c'entrerebbe quindi con quel che faccio io? dai, spiegamelo tu, io domani bigio.
lukemccaine: sei per caso autistico?
nes: Non si risponde alle domande con altre domande.
lukemccaine: non capisco come tu non riesca a capire quel semplicissimo scambio di battute
nes: Beh, spiegamelo, cortesemente.
nes: Con parole tue
nes: Facili.
nes: E chiare. Grazie, cosi' poi domani posso bigiare.
lukemccaine: eh, ma se mi sforzo troppo va a finire che ti cago...
l'hai già fatto (mi hai già defecato) e (io, lo stronzo defecato) sono oggettivamente meglio delle cacate che spacci per recensioni
lukemccaine: possiamo farcela, insieme
nes: Ma mica mi son sforzato... son tre giorni che devo cagare!
lukemccaine: mica sono nato ieri
ma l'importante è che tu abbia capito
nes: Nono, stai facendo tutto da solo e ti lascio continuare... tra l'altro non mi sembra neanche che, qualunque cosa tu stia facendo, ti stia riuscendo particolarmente bene
nes: Non so quando tu sia nato, ma lo stronzo che avevo dentro continua a star li. Ti ripeto: gli insulti non servono, fai gia' tutto tu.
lukemccaine: lol ma sei tu che mi hai rotto per due ore con l'analisi logica di una frase che anche un bambino down di 8 anni avrebbe capito, non rigirare la frittata.
comunque io gli insulti li prendo senza problemi, e non sono certo qui per insultarti.
volevo solo condivedere con te una piccola verità: come recensore fai pena, e come scrittore sei pure peggio.
ciao, vado a dormire che domani devo lavorare, io
lukemccaine: condividere prima che ricaghi il cazzo per quindici ore
nes: Analisi logica? Va beh, sorvoliamo... evita di dare del bqmbino a qualcuno se inizi le frasi con "lol", non ci fai una grqn figura. Anzi, evita proprio di scriverlo "lol" che poi la gente pensa ti legga moccia tra un video di yotobi e l'altro. Sono felice tu prenda senza problemi gli insulti, appena mi vien voglia di offrirtene uno ti faccio un fischio. Tu intanto aspetta.
adesso che so che uno che comincia le frasi con lol e che vuole da una recensione la sinossi della trama pensa che scriva male e recensisca peggio(o viceversa, non importa) la mia vita e' sicurament piu' ricca. Grazie. Ti assicuro che se tu sentivi il bisognomdi condividere questa cosa son felice di averti potuto offrire un orecchio amico, mi spiace solo tu ti debha loggare a internet per poter condividere le tue piccole verita'. Ma debaser e' bello anche per questo. Sogni d'oro e buon lavoro.
lukemccaine: lol, s'è risentito, l'incapace
lukemccaine: leggiti un paio (facciamo un paio di centinaia) di recensori seri e poi torna qui
nes: Ma non dovevi andare a dormire che domani lavori e blablabla?
lukemccaine: comunque individuare il soggetto di una frase è parte dell'analisi logica
non fare sega domani, dai
nes: Di una frase di senso compiuto,si', del delirio di una persona stanca he straparla, no. Scusa eh, ma se uno dice toma e l'altro parte per roma in prima classe non e' che il rpimo debba pagargli il biglietto.
lukemccaine: autismo, non c'è altra spiegazione
ma di solito gli asperger sono geniali
mistero
lukemccaine
lukemccaine
Opera:
Recensione:
C'è un film che dire capolavoro è dire troppo. Perchè è un film e dei film si dice poco: i film si guardano.

scommetto che dopo aver partorito 'sta perla ti sei acceso una sigaretta e sentito un gran fico.
un secondo vietnam ti ci vorrebbe, porco il tuo dio


nes: A dirla tutta ho pensato "cazzo che schifo, ma proprio non riesco a chiuderlo". E non fumo. E piu' che sentirmi figo mi son detto: vediamo di aprire e chiudere anche il resto ".
Tu adesso che hai scritto "porco il tuo dio" invece ti senti pronto per parlare come un bambino grande, o preferisci continuare a far fare la pupu' nel pannolino al tuo cervellone?
lukemccaine: maledire la stupidità umana è uno sport salutare a ogni età, figliolo
dai, hai scritto una rece di merda, stacci.
la prossima volta che vedi un bel fim fermati e chiediti se sei in grado di scrivere qualcosa che possa rendergli giustizia,
vabbé che se tutti seguiressero questo utile consiglio probabilmente 'sto sito manco esisterebbe.
nes: "Dai stacci" e chi ti ha detto niente? E me lo chiedo sempre se e' il caso di scrivere sui film che vedo, non preoccuparti, non ho bisogno di alcunconsiglio.
lukemccaine: e vabbé, facciamo finta che non t'è roso un po' il culo prima di cagarmi
apposto così.
magari la prossima volta buttaci dentro uno straccio di sinossi della trama, cose così
nes: La trama? devo raccontare la trama a uno che il film non l'ha ancora visto? Dovrei essere veramente stronzo, cazzo... Proprio ci godi a rovinar le cose belle, eh?
lukemccaine: certo, un coglione che ti dice che dei film non bisogna parlare ma vanno solo visti invece ti invoglia alla visione.
nes: Boh, a giudicar dalla gente che e' passata a commentare direi di si'.
nes: comunque non darmi del coglione, poi sembra che ti stia rodendo quallche cosa dentro se no...
lukemccaine: ma infatti qualcosa dentro mi rode, capita ogni volta che vedo degli incapaci improvvisarsi quello che non sono.
no hard feelings
nes: E allora vedi che abbiamo scovato l'arcano? non era a me a rodere, era a te. E di conseguenza vedevi, comprensibilmente, astio ovunque. Vai in pace fratello, fai bei sogni e rilassati. Per fare i provocatori serve talento, tu probabilmente sarai un ottimo impiegato. Quicumque suum.
lukemccaine: lolololololololololololololol lo specchio riflesso però no, dai.
nella tua piccatissima prima risposta m'hai dato dello stronzo
hai rosicato esattamente come me, solo che io l'ho fatto per una ragione legittima
game set match
nes: Io ancora non ho capito come e quando e soprattutto perche' me sarebbe roso qualche cosa, pero' va bene cosi'. Ti reinvito comunque a rilassarti, che il provocatore non ti riesce troppo bene. E soprattuttto domani devi lavorare, se rosichi dormi male.
nes: Ti faccio vedere come si fa: ci vediamo domani luke, resta pure qui a rosicare se preferisci.
lukemccaine: ha mollato, ho vinto io
lukemccaine: no, aspetta, ha vinto lui perché ha lasciato e dimostrato maggiore maturità (ma sempre uno scrittore di merda rimane)
lukemccaine: comunque mi giungono voci dalla ragia che mi dicono che hai 35 anni circa
male, perdio
Dragonstar: La rece è una perla e invoglia la visione. Stai criticando solo perché sei un cazzone che vuole impiegare il suo tempo a rompore i coglioni al prossimo...
Dragonstar: a rompere*
lukemccaine: la rece è una merda
non è nemmeno una recensione ad essere esatti.
è un tizio che ti dice ehi fiko sto film, guardatelo, mettendoci dentro un paio di orribili frasi ad effetto
non dice un cazzo del film eppure riesce persino a spoilerare
un capolavoro di inettitudine. se pensi davvero che sia una perla hai un problema.
nes: Ma vinto cosa?
lukemccaine: non una singola riga sul film, sull'aspetto tecnico, sulla solidità della sceneggiatura (tanto hai già spoilerato, che ti frega).
non si degna nemmeno di menzionare regista e interpreti, le cose insomma che rendono la pellicola quel che è e che andrebbero analizzate o quantomeno accennate.
invece il nostro prende l'opera come mero pretesto per sfogare le proprie smanie onanistiche, con tremendi risultati.
un aborto indifendibile.
"ma dei film si dice poco: si guardano" apposto così capo
ma forse se scrivevi "non ho i mezzi per recenserire come si deve" facevi più bella figura.
nes: Si, ok, ma che cosa avrei vinto?
lukemccaine: il mio completo disprezzo
gioisci, è merce rara
nes: Perche' ho fatto cio' che ho detto che avrei fatto? Voti renzi vero?
lukemccaine: non hai scritto da nessuna parte che avresti fatto cacare.
eppure dovrebbe esserci un disclaimer prima di ogni tua recensione.
nes: ma mica ho fatto cacare: ho fatto cacare te. E non mi sembra poi che tu sia questa grossa autorità per la quale dovrei preoccuparmi di tenerti informato su quanto faccio... Poi magari mi sbaglio e sei il santo santorum del bello scrivere, ma con i dati che ho a disposizione son quattro giorni che continuo a chiedermi: "ma questo, chi minchia è?".
vivi sereno, e ricorda: meglio una cagata in più che tre giorni da stitico (sì, insomma, girala come vuoi ma tutto sommato dovresti ringraziarmi, ti aiuto a mantenere linea e salute).
lukemccaine: sono la tua coscienza. sai di aver fatto cacare e che ci sono dei criteri oggettivi per dimostrarlo.
la mia autorità deriva dal fatto che continui a rispondermi, rosichino, e non fa altro che aumentare.
lukemccaine: Sono la tua coscienza e ti sto pacatamente sussurrando nell'orecchio che rientri nel 90% dei recensori che fanno cacare.
nes: " Sono la tua coscienza " disse quello convino di parlar con "Dragonstar"... A me sembri solo uno parecchio confuso, ela tua autorità continuo a non vederla. Ma poi "autorità" de che?
lukemccaine: L'autorità derivante da un qi superiore a 85, caro il mio Forrest (avrei voluto scrivere caro Lennie ma non so se avresti colto).
nes: ti ho chiesto "autorità de che", non cosa ti dia l'illusione di essere tale.
lukemccaine: [asperger mode on] tale cosa? ma come scrivi? non ti capisco [asperger mode off]
Comunque ti ricordo che sei stato tu - caro Corky - a iniziare con 'sta menata dell'autorità.
Voglio dire, non c'è dubbio da come rispondi e come scrivi in generale che tu abbia degli evidenti problemi di natura cognitiva e forse persino cromosomica; ma non è che abbia bisogno di alcuna effettiva autorita su di te: sto solo esprimendo il mio sacrosanto diritto di ricordarti quanto fai schifo ogni volta che posso, fino alla tua eventuale capitolazione.
nes: "ma come scrivi? " bene, grazie per avermi offerto un'occasione per ribadirlo, sei un grande.
"sei stato tu - caro Corky - a iniziare con 'sta menata dell'autorità." io ti ho chiesto: "autorità de che?" e tu ancora non hai risposto, in compenso continui a rimanere sull'argomento... Io intenato aspetto.
Poi, perdonami se ti faccio un'altra domanda: tu la sindrome d'asperger o l'autismo sai cos'è, quali ne sono i sintomi? no perchè semrba tu la stia utilizzando un filino a casaccio. già che ci sei puoi dirmi che soffro del gomito del tennista, però anche quello qui non è che c'entri molto...
ad esempio: " tu abbia degli evidenti problemi di natura cognitiva e forse persino cromosomica" questo, con l'autismo, che cosa dovrebbe avere a che fare?
"non è che abbia bisogno di alcuna effettiva autorita su di te:" e infatti non ce l'hai, io volevo sapere: sei qui che ripeti da giorni "tu scrivi di merda" e io che ti rispondo: "ì, ok è un tuo parere, e l'ho capito" a quel punto te ne salti fuori che il dato è oggettivo e di conseguenza ti sto chiedendo che tipo di autorità tu sia per possedere metri di giudizio in grado di decretare oggettivamente tale dato. POer fartela semplice: "nes, non sai scrivere". ok, ma tu chi cazzo sei per deciderlo? uno che su debaser prima di incrociare il sottoscritto ha mollato due commenti in croce lunghi tre righe? perdonami, è un po' pochino.
quindi, alla luce delle informazioni che ti ho appena dato, saresti in grado di rispondere alla domanda?
non ho voglia di venire a dirti: "ce la fai a rispondere o sei solo frustrazione e insulti da educanda del mille ottocento", non mi va di mettertela sul piano dell'orgoglio, te lo chiedo gentilmente (per la terza volta).
"fino alla tua eventuale capitolazione. " si va beh, adesso dopo il momento popcorn è arrivato il momento risate in famiglia.
lukemccaine: asperger = deficit cognitivi
sindrome di down = anomalia a livello di cromosomi.
Faccio fatica a farti la diagnosi a distanza, mi spiace, devi dirmelo tu cos'hai, se ti va.
Comunque, ti ripeto, la recensione è oggettivamente una merda (e ci sono dei criteri oggettivi che ho già elencato, e se non ti piacciono cazzi tuoi, vuol dire che non sai recensire). Riguardo al continuo blastaggio... lo faccio perché mi va. Perché posso. Perché mi diverto. Perché continui a rispondermi. Non ho bisogno di alcuna autorità per farlo. Quello che dipende dal concetto di autorità pari proprio essare tu, da quanto spesso la invochi.
lukemccaine: *essere
nes: Sindrome di Asperger - Wikipedia
"Diversamente dall'autismo classico, non si verificano significativi ritardi nello sviluppo del linguaggio o nello sviluppo cognitivo." madonna se sei ignorante, scusami eh...
" Non ho bisogno di alcuna autorità per farlo. " per l'ennesima volta: ti ho chiesto quale autorità tu ricopri per sostenere che la recensione sia una merda, non per quale motivo continui a cercare inutilmente di insultarmi (e quattro...)
"Quello che dipende dal concetto di autorità pari proprio essare tu, da quanto spesso la invochi. " non sto invocando niente sto solo cercando di capirti. se non ti va bene il termine autorità te la pongo in modo meno carino ma spero più chiaro: sì, ok, e tu chi cazzo saresti a fronte degli anni di commenti diametralmente opposti al tuo? Ripeto: scusami per il "chi cazzo saresti" ma a chiedertelo in maniera civile non si cava un ragno da un buco.
PS: un cromosoma in più non determinerà mai la sindrome di asperger, lascia perdere la medicina che è abbastanza evidente non sia il tuo campo.
nes: tho, magari ti schiarisci le idee:
lukemccaine: vabbé, ho sbagliato... d'altra parte sei tu Rain Man, mica io (e nota che quando io dico una cazzata lo ammetto, a differenza tua)
Io sono semplicemente uno che si è letto migliaia di recensioni e ormai sa riconoscerne una di qualità da uno scempio come il tuo. Non mi serve appellarmi al lei non sa chi sono io. Cosa ti aspettavi, che fossi lo spirito di Ebert tornato per leggere le tue cacate?
Vuoi un esempio di una recensione fatta come si deve?
A classic in the making | Malpertuis
Toh, leggi e impara.
E comunque ho scritto
sindrome di down = anomalia a livello di cromosomi.
Cosa c'entra l'asperger?
Cos'è sei pure dislessico?
nes: " vabbé, ho sbagliato..." sì, son 4 giorni che sbagli, ma non mi metto a infierire.
"Io sono semplicemente uno che si è letto migliaia di recensioni e ormai sa riconoscerne una di qualità " e mi chiedi la trama? Ragazzo, ti sopravvaluti. Tanto.
"Quasi ogni scena sembra un dipinto fiammingo, " no scusa, mi son fermato qui (e che palle: i primi 4 capoversi sono la rtrama per filo e per segno cristiddio!)

"E comunque ho scritto" no caro, non fare il furbetto, tu hai scritto: "[asperger mode on] [...] non c'è dubbio da come rispondi e come scrivi in generale che tu abbia degli evidenti problemi di natura cognitiva e forse persino cromosomica" ti farei notare che all'inizio dell'ultimo capoverso hai scritto una cosa sensata: "ho sbagliato..." perchè hai cambiato idea nel giro di 4 righe?
nes: va beh, alla fine l'ho letta tutta: figa, la "recensione" è lunga la metà dello spoiler, ma non ti vergogni?
lukemccaine: lol, l'intera sinossi spoilera molto meno delle prime tre righe del tuo escremento.
Mi prendo il fine settimana libero. Ci rivediamo lunedì, carissimo.
lukemccaine: A proposito, a scanso di equivoci. La rece non l'ho scritta io.
Magari.
nes: "La rece non l'ho scritta io." l'avevo capito, erò la posti per fare quello che tra le migliaia di recensioni lette sa sceglier quella buona... ti ripeto: non ti vergogni?
lukemccaine
lukemccaine
Opera:
Recensione:
sìsì, non hai rosicato per nulla, sìsì, è palese
tranquillo, dormo benissimo
è da sveglio, quando incappo in certi aborti letterari che iniziano i problemi


nes: Ma smettila che e' l'unica pagina che hai frequentato assiduamente negli ultimi otto anni. Dai, a chi vuoi raccontarla?
lukemccaine: stasera sono io che non capisco le risposte
cosa devo raccontare? ho cercato un film che mi è piaciuto per vedere se c'era ua recensione e sono incappato nel tuo stronzo di cane
nes: Non devi raccontare niente, e' un modo di dire. Oh, va che e' tardi e domani devi lavorare, occhio. (Anche "occhio" e' un modo di dire, significa "stacci attento")
nes: Hai scritto babadook, e ti e' uscita la mia recensione come primo suggerimento? Figliuolo, il tuo google gira a merda.
lukemccaine: ho cercato all'interno di debaser, ovviamente, non torniamo in fase asperger, dai.
nes: Appunto, quindi le cose stanno come dicevo io: debaser lo frequenti, ma te ne stai zitto. Per otto anni. Poi passi di qui e ti piglia la mania isterico compulsiva di commentare e controcommentare. Ragazzo, tu 'sta paginala adori, ti porta pure via ore di sonno...
nes: Ti do una mano comunque: vado a nanna, cosi' puoi riposarti anche tu.
lukemccaine: non è esatto. sono tornato solo di recente (dopo che un utente mi aveva ricordato dell'esistenza di questo sito) e la tua "opera" è una delle prime cose che ho cercato e che ha catturato la mia attenzione.
lukemccaine: comunqur non vale, tu c'hai la claque (ovviamente comprata) che ti dà una mano
lukemccaine: comunque
lukemccaine: però, pietosi flame a parte, io le mie critiche serie alla tua recensione le ho rivolte.
vediamo se riesci a controbattere con un minimo di criterio (e non con le solite scuse da cialtroni tipiche dei vorrei ma non posso)
buonanotte carissimo
nes: un utente di questo sito ti ha ricordato l'esistenza di questo sito... non è male come paradosso, continua a correre che prima o poi la tartaruga la raggiungi.
le critiche quali sarebbero? che manca la trama? la trama non va nelle recensioni, la trama la devi mettere quando a scuola devi analizzare un libro, e la devi mettere solo perchè la maestra vuol vedere se l'hai letto veramente, in tutte le altre occasioni è solo una violenza all'opera. non ti va bene che non ho detto niente di attori e regista? sei su un sito INTERNET e internet è pieno di cataloghi con vita opere e missioni (e anche omissioni) di qualunque cristiano comparso su questa terra. è vero che repetita juvant, ma mi piace pensare che chi passa di qui non abbia bisogno di bavaglino , cucchiaio di plastica omogenizzati e uno che gli dice: "apri la bocca che vrooooom, arriva l'aereoplanino".
Questo per ripetere per la millionesima volta perchè io so scrivere di cinema e il 90% dei recensori internettiani no.
quando si parla di musica non so neanche da che parte cominciare, ma se si trattadi cinema mi spiace ma la mia supponenza non ha limti: vuoi offendermi dicendomi che scrivo male di cinema? è come cercare di offendere rocco dicendogli che ha il cazzo piccolo. NB: la mia supponenza è appoggiata sempre e comunque dai risultati. Risultati che si traducono in gente che vuol vedere il film e quattro critiche provenienti sempre e comunque da gente impreparata che come te cerca solo (e inutilmente) di brillare della mia luce riflessa).
nes: Ah, e un utente che ti spiattella in faccia l'ovvio non lo chiamerei "claque"...
Però tu scrivi bene e io di merda, magari c'hai ragione tu.
Ah no scusa, l'ultima riga qui sopra era ironica, mi avevi chiesto una risposta seria mi pare.
lukemccaine: 1) lol, dunque io per capirci qualcosa di un film dovrei farmi avanti e indietro per l'internet a cercare informazioni che TU, recensore dovresti darmi da subito (e non per farmi capire che hai visto il film, brutto deficiente, ma perché sarebbe parte del TUO lavoro (lo so benissimo che nessuno ti paga per 'stammerda, solo un completo idiota lo farebbe, ma è comunque parte del gioco far finta che ti interessi dare un qualsivoglia servizio al lettore))
Sulla tua presunta cultura cinematografica o abilità nello scrivere te la stai cantando e suonando da solo e la cosa mi interessa molto poco: al massimo sei l'aria che esce dal culo di Rocco Siffredi.
3) Un utente che nel pieno delle proprie facoltà mentali sceglie come username Dragonstar al 95% non capisce un cazzo di niente, ergo con le sue ovvietà mi ci pulisco allegramente il culo.

Bottom line: Sì, fondamentalmente sei un incapace.

Reality check
Questo per ripetere per la millionesima volta perchè io so scrivere di cinema e il 90% dei recensori internettiani no.
C'è un film che dire capolavoro è dire troppo. Perchè è un film e dei film si dice poco: i film si guardano.
Cristo, quanto fai cacare
lukemccaine: il punto 2 inizia a sulla, altrimenti saresti capace di aggrapparti persino a quello per svicolare
nes: 1): tu per capire qualche cosa di un film devi vederlo, non aprire internet.
2) se ti interessa poco possiamo benissimo non parlarne
3) Guarda che son tre giorni che stai parlandocon me: NES ... ... ... ... Ho la sensazione che perder ore di sonno ti stia facendo parecchio male...
lukemccaine: 1) il film già l'ho visto, fortunatamente ben prima di aver scoperto la tua "recensione". La quale fondamentalmente è inutile sia per chi il film lo deve vedere sia per chi li ha già visto e magari cerca ulteriori spunti di riflessione. La prossima volta scrivi un post su facebook, che il livello è quello. Magari mettici dentro un liberate i marò e tre like li rimedi (tanto peggio di così...)
2) Sei stato tu a tirartela per un paragrafo intero tra lo sticazzi generale. Già non ti tira più, Rocco?
3) No, vabbé, adesso sono serio. Ti sei fatto fare il test per l'asperger? Sei down? Fai parte di qualche programma benefico che incentiva la scrittura tra le persone cosiddette "speciali"?
No, perché stavo ovviamente rispondendo a questa frase
"Ah, e un utente che ti spiattella in faccia l'ovvio non lo chiamerei "claque"... " il che è riferito al precedente intervento di Dragonstar.
Nota come ho usato il termine ovvietà apposta per riallacciarmi a quella frase, per cercare di farti capire, nonostante i tuoi evidenti limiti intellettivi. O forse non capisci il significato del termine claque e rispondi a cazzo, per sentito dire, as usual.
Ironico come in quelle scariche di diarrea che ti ostini a chiamare recensioni neghi al lettore il bavaglino eppure per la più banale delle conversazioni ti serve il tutor che ti tenga per la manina e ti spieghi i soggetti e i paroloni.
Ma davvero, se sei un minorato mentale basta che me lo dici e smetto (anche in pm se ti vergogni). Non sarebbe giusto continuare a infierire.
nes: 1) mi bastano i "like" (ma come parli?) tirati su debaser
2) certo, ma a te non interessa, quindi che ne parli a fare?
3) io ti dico: un utente da solo non fa una claque, e tu a 'sto punto cominci a dirmi che lui non capisce niente... scusa se non ho capito al volo... Ma continuo a non capire: ti ho solo fatto notare che il termine claque andrebbe utilizzato riferito ad un gruppo di persone, se tu mi vieni a dire in risposta: a me del parere di pinco pallino non interessa stai andando un filino fuori tema (oltre a raccontar palle, perchè fino a prova contraria l'intervento di dragonstar l'hi tirato in ballo tu... (ma sono io uello che risponde a cazzo...)
ti assicuro che uesta non è una discussione banale, è roba che mezzo sito ha tirato fuori i popcorn che non vedeva nulla del genere da mesi. fai bene al sito, terminata questa edificante conversazione condita dai tuoi insulti esposti in modalità "forbici dalla punta rotonda" non fare che te ne riscompari per altri otto anni. grazie.
PS: non c'entra nulla, ma se sei convinto che a postar roba sui marò si ottenga il favore del pubblico, ti consiglierei di sceglierti degli amici differenti.
lukemccaine: Vabbé, sei già alla frutta, ma dobbiamo comunque andare avanti almeno per altri sei mesi
1) Non solo sei un mongoloide, ma rappresenti pure il prototipo dell'hipster radical chic italiota (il che è forse persino peggio dell'essere mongoloide), che deve far finta di non sapere cos'è facebook per sentirsi fico. O forse non sai che like vuol dire mi piace?
2) Per distruggerti punto per punto, non lasciare neanche una riga delle tue cazzate intatta.
3) " io ti dico: un utente da solo non fa una claque, e tu a 'sto punto cominci a dirmi che lui non capisce niente... scusa se non ho capito al volo... Ma continuo a non capire: ti ho solo fatto notare che il termine claque andrebbe utilizzato riferito ad un gruppo di persone, se tu mi vieni a dire in risposta: a me del parere di pinco pallino non interessa stai andando un filino fuori tema (oltre a raccontar palle, perchè fino a prova contraria l'intervento di dragonstar l'hi tirato in ballo tu... (ma sono io uello che risponde a cazzo...)"


Lololol, aggrappati pure allo zingarelli per rigirare la frittata come vuoi.
Ma andiamo con ordine: con questo intervento ti sei già sputtanato tutta la manfrina precedente sull' "io sono nes, non sai neanche con chi stai parlando" dato che eri già a conoscenza del fatto che stessimo parlando di Dragonstar.
Ovviamente io ho risposto a quello che mi pareva essere il punto saliente (che l' "ovvietà" dell'opinione di dragonstar confutasse il suo "essere claque"). Ma a 'sto punto riprendi pure lo zingarelli e cerca il significato del termine "linguaggio figuarato". Fatto?
Hai notato che può essere anche usato ironicamente? Hai pensato che definire come claque l'unico povero coglione in tutto il sito che ha avuto il coraggio di difenderti (alla faccia di tutti i "like" che tiri su) possa avere una connotazione sarcastica rafforzata proprio dal suo uso improprio? Chiaramente no, ma neanche me l'aspettavo.
Continua l'arrampicata sugli specchi, che li prendo a sassate a uno a uno.

Sinceramente non me ne frega una ceppa che ci stia seguendo mezzo sito, nessuno o il fantasma di tua nonna in carriola. Mi frega solo di blastare te, perché te lo meriti.

BTW: a dire il vero non ho facebook, ma i fan del marò sono il tuo target a livello intellettivo. Ti ci dovresti buttare a capofitto.
I fan dei marò e quelli che corona ha solo scattato un paio di foto.
lukemccaine: * figurato
nes: 1) so perfettamente cosa sia facebook, quando avrei detto il contrario scusa??? ah la storia dei like... non hai capito: se postassi qualche cosa sui marò i miei amici mi ciederebbero se sto bene. i tuoi metterebbero i like immagino (se no che me lo dici a fare di andare su facebook a parlare dei due militari per tiurar su like). a questo punto il consiglio di trovarti amici meno capre mi parte spontaneo, scusa.
2) per distruggermi ti servirebbe come minimo un altro utente (giuro).
3) no, io pensavo parlassi di me, io la claque non l'ho tirata fuori, ti ho solo fatto presente che un utante è un po' poco per esser definito tale che tradotto significa che dell'intervento di dragon star (non me ne voglia) non potrebbe fregarmene di meno. e infatti non è saltato fuori fino a che non ne hai parlato tu.
"ho risposto a quello che mi pareva essere il punto saliente (che l' "ovvietà" dell'opinione di dragonstar confutasse il suo "essere claque")" ma se ho scritto l'esatto contrario: "un utente che ti spiattella in faccia l'ovvio non lo chiamerei "claque"... " ... madonna santa, e continui per la tua strada secondo la quale son gli altri a non capire...
"(alla faccia di tutti i "like" che tiri su)" guarda che i "like" non sono la gente che viene a dire a te che sei stupido, i like sono la gente che continua a ripassare sulle mie pagine o che mi chiede consigli sui film. Da anni...
"Mi frega solo di blastare te, perché te lo meriti." sisì, son qui che aspetto che tu inizi.
"a dire il vero non ho facebook, " sarai un "'hipster radical chic italiota", che ti devo dire?
lukemccaine: 1) Il problema è che non ti sai esprimere
-mi bastano i "like" (ma come parli?) tirati su debaser
spiegami come cazzo faccio a dedurre da quel "ma come parli?" tutta la menata che hai appena postato.
E comunque non ho facebook. Non ho amici fan dei marò. Non me ne frega un cazzo che tu abbia amici fan dei marò o meno. Il tuo output su debaser è a un livello così basso che potresti essere tu stesso un fan dei marò in incognito.
Il punto è che scrivi merda e potrebbe piacere solo a dei coglioni. Non svicolare. Rimani sul pezzo.
2) Questo è vero, blastare da soli è appagante ma faticoso. Infatti ho provato a coinvolgere Ribaldo ma è un caghetta.
3) Ma che cazzo dici, le due frasi esprimono lo stesso concetto. Conosci il significato del verbo confutare?
Provo a semplificare, dai. Se Dragonstar dice un'ovvia verità allora non è una claque. Quello è il concetto che hai voluto esprimere e al quale ho ribattuto in seguito. Mi pare ridicolo doverti spiegare le tue stesse parole. Ti consiglio di imparare a leggere prima di cimentarti con la scrittura.
E grazie al cazzo che la gente ripassa sulle tue pagine, guarda che teatrino che ti ho tirato su (e sono certo che non è il primo flame al quale partecipi). E se quelli che ti chiedono consigli sono tutti come Dragonstar, be', c'è poco da vantarsi.

Nah, Facebook non ce l'ho per motivi miei che non ti devono interessare, ma ho un'opinione abbastanza neutrale al riguardo.
nes: 1) ti avrei semplicemente chiesto: "so perfettamente cosa sia facebook, quando avrei detto il contrario scusa???" complimenti per non esser riuscito a rispondere manco questa volta...
"l punto è che scrivi merda e potrebbe piacere solo a dei coglioni."hai appena dato del "colgione" ha mezzo sito, complimenti. l'ultimo che si è impelagato in un'impresa del genere nella quale per scrediare qualcuno dava del coglione a "mezza popolazione" si chiamava silvio berlusconi. E' bello sapere che anche tu hai dei modelli a cui ispirarti...
2) anche il resto è vero, fidati, tempo altri due o tre mesi anche tu riuscirai a rendertene conto. se ti impegni forse un mese sarà sufficiente.
3) no, non hai capito, ma non preoccuparti, come detto qua sopra bastano applicazione e tempo e ci arriverai: io ti ho detto che un utente (indipendentemente dal nome) non fa una claque: che vuol dire: "claque" è un termine che si usa per indicare un GRUPPO di persone, non un songolo elemento. ... ora, controbattere a questo concetto dicendo " Eh,ma pincopallino è sicuramente un coglione, guarda che nome che ha!" converrai che è un filino fuori tema. oddio, forse neanche adesso ti sembrerà vero, ma fidati: è solo questione di tempo, ci arriverai anche tu.
"E grazie al cazzo che la gente ripassa sulle tue pagine, guarda che teatrino che ti ho tirato su" la gente assa e ripassa sulle mie pagine da 6 anni, ma una cosa è certa: il teatrino che hai tirato su di sicuro sta aumentando l viibilità i questa pagina. del resto te l'avevo già detto 5 gioni fa: stai facendo tutto tu, e lo stai facendo male.
I onsili me li chiedono dragonstar come bartle come caz, come cazzi e mazzi: io sono una stella, tu un piccheto che proietta ombra.
"ah, Facebook non ce l'ho per motivi miei che non ti devono interessare, E e infati chi se ne frega, sei tu che accusi chi lo snobba di essere radical chic hypster e sa dio cos'altro e cinque righe dopo nello stesso commento se ne esce con un "io non ho facebook"... ti sto solo perculando, figurati se me ne frega qualche cosa del tuo fb di come ti fai la barba o delle gicche che ti metti.
lukemccaine
lukemccaine
Opera:
Recensione:
piuttosto, sei stato tu a farmi bannare stamattina?


nes: No, io questa mattina stavo bigiando al jolly bliardi.
nes: guarda che non ci si autovota da soli. Specie se si è appena detto una vaccata gigatonica.
lukemccaine: volevo votare il tuo commento ma per qualche motivo non mi dava l'opzione.
Tieni, se la cosa ti fa stare meglio
lukemccaine: E comunque vaffanculo, chi sei tu per dirmi cosa devo o non devo fare? Che AUTORITA' hai su di me?
Ora mi autovoto tutti i commenti.
nes: su di te non ho nessuna autorità, però so cosa gli utent del sito giuicano di buon gusto e cosa no. e soprattuto so cosa sono le cose che su debaser inquadrano un utente come un "caso umano" (questione di esperienza, resta ui e vedrai che saranno cose chiare anche a te prima o poi, così come ti sarà chiaro come si fa a schiacciare un bottone).
pixies77
pixies77
Opera:
Recensione:
Andate avanti per almeno altri sei mesi!!!!! DAI!!!!!


lukemccaine: Grazie!
Non mancherò!!!
pixies77: Questo è il vero debaser
nes: oi pixies, mi stavo dimenticando, mi facesti domande su cosa mi facesse pensare quel che penso di marino, l'altro giorno guardando otto e mezzo tra una bestemmia e l'altra mi sei vnuto in mente: Otto e mezzo - Il ritorno di Marino (Puntata 10/09/2015) . adesso non chiedermi cosa di quanto ha detto me lo fa reputare un coglione. Se sia sentirlo dire che "tanto c'è il vicesindaco" (che mi vien da chiedermi: se a roma basta il vece sindaco perchè stipendia pure il sindaco?) o se sia stato sentirgli dire: "va beh, ma noi abbiamo ottimamente gestito la uestione rifiuti" mentre gli si chiede di casamonica o mafia capitale, o altre cose che probabilmente ho già rimosso (grazie a dio).
nes: la cosa migliore della pagina è il primo commento comunque.
pixies77: ma figurati se mi vedo mezz'ora di otto e mezzo (che comunque non è malvagissima) quando ho già detto che chi gli cura la comunicazione dovrebbe essere appeso a test a in giù (pur non avendo molto su cui lavorare). questo lo rende un amministratore meno bravo? ovviamente no.
nes: sembri uno di quei preti che non volevan guardare nel cannocchiale di galileo. e io che ho pure perso tempo a cercartelo... del resto we: a roma ci vivi tu, se ti piace spillarti pinte di merda da solo fai pure. peò cortesemente non chiedermi cosa io trovi indicegsto nella merda, che se poi non sei disposto star a sentire le risposte butti e fai buttar via tempo. e "essere un coglione" non è il ontrario di "buon amministratore". cazzo vuoi rigirare priletta?
pixies77: ahahah "priletta" ahah ma io non ti ho chiesto niente, un paio di assessori (ora dimissionari e quindi sicuramente non stichi di santo) li conosco pure personalmente per questioni di lobbying, diciamo, figurati se vengo su debaser a cercare lumi sull'amministrazione romana. se non fossi coinvolto personalmente la politica (locale e non) non mi interesserebbe proprio, è pesante, complessa e noiosa. forse per questo viene banalizzata a livello di bar sport dalla maggior parte dei media. quello che mi chiedevo (ma tranquillo, è un domanda retorica) è come cazzo si fa a giudicare così parzialmente un politico, considerando solo gli aspetti di immagine e fedina penale (per carità, aspetti importanti) senza considerare il lavoro in se stesso, cioè la capacità tecnica/amministrativa.
nes: "figurati se vengo su debaser a cercare lumi sull'amministrazione romana." chiaro, tu mi hai chiesto: "perchè sostieni che marino è un coglione". e a quello ti sto rispondendo.
"come cazzo si fa a giudicare così parzialmente un politico, considerando solo gli aspetti di immagine e fedina penale (per carità, aspetti importanti) senza considerare il lavoro in se stesso, " perchè la comunicazione, dalla grecia classica in poi, è FONDAMENTALE per un politico, è quella cosa che ti fa arrivare alle teste delle persone, che ti permette di ottenere consensi e quindi il potere di fare. la storia "ma un politico non deve saper stare in televisione" è un'amenità che si son inventati i grillini per giustificare le palesi figure da cioccolatai che i loro parlamentari facevano a inizio carriera (inizio carriera per tutti, parlamentari e partito stesso). e ti ripeto che comunque la questione non era: marino buon politico o meno, ma marino coglione o meno. non fosse così coglione, a otto e mezzo, manco ci sarebbe andato, che pure una cavia da laboratorio sarebbe stata in grado di prevedere gli esiti di quell'intervista.
Il "pirletta" a milano è bonario, la metafora sulla merda deriva dallo schifo che mi suscita l'immagine di marino (davanti a lui al momento c'ho solo renzi). il paragone con chi si rifiutava di veder la luna con il telescopio era invece mirato. non voglio litigare, ma ti potevi inventare qualche cosa di migliore del: "perchè dici così? ah no, va beh, non ti ascolto".
pixies77: "priletta" mi ha fatto ridere per il refuso, che un po' ti descrive, talmente compulsivo nel rispondere da fare spesso errori di battitura e non leggere quello che scrivono gli altri. perché, ripeto, io non ti ho mai chiesto "perché sostieni che marino è un coglione" perché pancia e politica è un combo che non mi interessa, la questione era proprio Marino competente o meno. bastava andare a vedere dove è nata la discussione" e leggere il tuo virgolettato "marino è un incompetente, capro espiatorio o meno, è una delle più grosse teste di cazzo che abbia visto in politica. cristo,batte pure brunetta..." Another one bites the dust
nes: hai ragione, non "colgione": "testa di cazzo"... te lo richiedo: a chi pensi di rigirarla? poi scusa: Perchè incompentente? perchè ogni volta che apre la bocca allontana elettori e potenziali tali. perchè dico ciò? ti ho risposto, ma alle argomentazioni palesi preferisci fare orecchie da mercante.
oh, sì, certo, poi è stato bravo con la situazione rifiuti. wow.
E' il sindaco di Roma porcodio, non un assessore di castiglione delle stiviere.
pixies77: rotf! no, gli hai dato dell'incompetente, termine di cui, chiaramente, ignori il significato. non devi rispondermi, solo aprire un dizionario. buon week end!
nes: ho appena scritto: "Perchè incompentente? perchè ogni volta che apre la bocca allontana elettori e potenziali tali. perchè dico ciò? ti ho risposto, ma alle argomentazioni palesi preferisci fare orecchie da mercante. " e tu mi rispondi: "no, gli hai dato dell'incompetente," e grazie al cazzo, te l'ho appena detto. Chi cazzo è che non legge i commenti altrui???
pixies77: ma dai! mi hai risposto, non una, addirittura 2 volte! nes sei una colonna di questo sito, perché ti perdi in un bicchiere d'acqua? ovvio che ho letto quella frase, è proprio da quella frase che ho dedotto che tu non sai assolutamente cosa significhi il termine incompetente, sia in italiano generico che nello specifico politico. quindi rinnovo il consiglio di cui sopra. comunque sei un fenomeno, sono 40 post che, sintetizzando, dico: "okkio che Marino è un amministratore migliore di quello che APPARE" (linkando anche dei fatti amministrativi assodati) e tu mi rispondi linkando un VIDEO che mi sconfesserebbe. davvero, sei un fenomeno.
nes: devo prendere un vocaolario su cui ci vado a trovare che incompetente significa: "non in grado di svolgere l'incarico che gli è stato affidato" o qualche cosa del genere? mentre parlo di uno che dovrebbe fare il sindaco e che se ne sta al mare perchè tanto c'è il vice? che si fa fotografare con criminali? che ad un'intervista risponde roma per toma? oppure mi stai cercando di dire che incompetente significa qualche cosa di diverso? son curioso...
"sintetizzando, dico: "okkio che Marino è un amministratore migliore di quello che APPARE"" no, sintetizzando tu ha chiesto: perchè dite quello che dite di marino, che dati oggettivi avete per sostenere le vostre tesi" ora, se la domanda voleva essere: "come fate a parlare così di marino? lo conoscete di persona e ci avete cenato assieme?" beh, tesoro, non son mai andato a cena neanche ad Arcore, però un'idea me la sono fatta. E soprattutto non ho amici mafiosi.
Comunque dimmi tu cosa significa incompetente. Che ti ripeto: son curioso.
nes: "il problema di marino è chi gli cura l'immagine" individui sui quali ovviamente il sindaco non ha alcun potere. un giorno gli han detto: questi si occuperanno della tua immagine mediatica, e marino: ok. poi "questi" lavorano di merda, e cosa succede? niente, che continuano imperterrito a lavorare, perchè figurati se marino ha un qualche potere decisionale sugli uomini che lavorano per lui, figurati... oppure è convinto di esser circondato da geni? Figa, il ritratto della competenza.
pixies77: "Con sign. più generico, di persona che non è in grado di parlare o giudicare autorevolmente su un argomento o una disciplina, per non averne sufficiente cognizione o esperienza: essere, dichiararsi i. in materia o in fatto d’arte, di meccanica, di letteratura; sono i. a pronunciarmi su tale questione; lo ritengo i. a dare un giudizio. Con valore più limitativo, inabile, incapace, che non conosce la propria professione, il proprio mestiere: medico, avvocato, operaio, tecnico i.; con lo stesso sign., anche sostantivato: è un, o una, incompetente. "
nes: e come, di grazia, questo: "non in grado di svolgere l'incarico che gli è stato affidato" andrebbe a cozzare con questo: "inabile, incapace, che non conosce la propria professione, il proprio mestiere: medico, avvocato, operaio, tecnico"? Sul serio: dobbiamo andare avanti?
pixies77: ancora una volta, fare foto e vedere gente in campagna elettorale fa parte del lavoro di qualsiasi candidato sindaco dell'universo. per me non si conoscevano (ma perché criminali? adesso si moltiplicano?) per te si, non ne usciremo mai ma non cambia che A) stava facendo il suo lavoro (quindi è competente) B) anche nell'ipotesi peggiore questo fa di lui un amministratore corretto non incompetente. idem con patate "rispondere roma per toma" (lol) che è l'abc della comunicazione politica. quindi ancora una volta competente. poi non metto in dubbio che l'avrà fatto nel suo solito modo goffo e buffo, ma io, che bado alla sostanza, me ne sbatto ampiamente i coglioni.
pixies77: altra cosa il ritorno a Roma, mossa mass-mediologicamente corretta, ma pura forma che inficia la correttezza formale del suo comportamento. Cito testualmente dallo statuto di Roma Capitale art 25, comma 3 " In caso di assenza o temporaneo impedimento nonché di sospensione o
decadenza per le cause previste dalla legge, le funzioni del Sindaco sono svolte dal Vice
Sindaco". Quindi, esattamente, dove sarebbe incompetente?
pixies77: correzione "corrotto non incompetente"
pixies77: "che non inficia"
pixies77: ora, risposto a 'ste cagate da rincoglioniti televisivi, ho linkato nell'editoriale una serie di esempi di buona amministrazione cittadina. se vuoi fare un discorso politico, ribatti su quello. se no continua con le tue nevrosi. in entrambi i casi mi sembra di aver detto tutto quello che dovevo dire quindi non risponderò ulteriormente.
pixies77: dimenticavo, ultima cosa. "no, sintetizzando tu ha chiesto: perchè dite quello che dite di marino, che dati oggettivi avete per sostenere le vostre tesi" ora, se la domanda voleva essere: "come fate a parlare così di marino? lo conoscete di persona e ci avete cenato assieme?" ma che carino, adesso sei te che sai quello che volevo dire io? che poi riesci ad essere anche in disaccordo con te stesso, volevo dire "che dati oggettivi avete per sostenere le vostre tesi" o "come fate a parlare così di marino? lo conoscete di persona e ci avete cenato assieme?"?. perché non sono la stessa domanda. rispondimi, sono curioso di sapere cosa IO volessi dire (LOL).
nes: "per me non si conoscevano (ma perché criminali? adesso si moltiplicano?) per te si," no, per me marino non doveva dire: "non so chi sia, non l'ho mai incontrato" prima di informarsi su chi fosse la persona in questione. e non ho mai detto che per me si conoscessero, ho che detto che preferisco pensare al sindaco della capitale come un coglione piuttosto che come un criminale... E poi scusa, "stava facendo il suo lavoro…
nes: pixies77: mi piacerebbe su quali basi si danno giudizi così trancianti su Marino [che in senso lato racchiude tutti e tre i casi sopra riportat ndr], che non sia il carisma degno di un benzinaio marocchino." questo è ciò che hai scritto, visto che ti piace giocare con le parole: ti ho portato una manciata abbondante di esempi che con il suo carisma non hanno nulla a che vedere. quindi di che cosa stiamo parlando?
nes: "ora, risposto a 'ste cagate da rincoglioniti televisivi" no aspetta, uno che ha votato marino, che lo dice in pubblico, e he cerca di difenderlo, "rincoglionito" può permettersi di darlo solo a suo figlio dando comunque la colpa a se stesso.
nes: ma poi "rincoglioniti televisivi" che cosa? sei convinto che nonna annunziata che vive in via trecase a eboliper informarsi legga 5 giornali e dodici blog?
nes: a Eboli per
nes: la prossima volta chiedimi perchè pesno che berlusconi sia un disonesto o che la terra sia rotonda...
pixies77: E come fai a rispondere a un delirio del genere? Per carità, pure divertente. Caro il mio nes, tu di politica non capisci una sega. "Senza offesa eh"
nes: Bravo, poi vai a chiedere argomentazioni in giro...
pixies77: Lol, ma fai pure l'offeso? dopo che A) ho risposto a tutti, sia chi riusciva a mantenere la conversazione su temi politici (Odra) sia chi ha optato per fuoritemi cagosi e fumosi degni di tze tze (tu) B) mi sono beccato, in risposta alle mie controargomentazioni alle tue cagate, con tanto di riferimenti normativi: insulti, logica da delirium tremens, supposizioni su me clamorosamente errate, ignoranza a palate. e ancora adesso dopo 40 post non sei entrato in topic (guarda qui -> amministrazione di Roma da parte di Marino -> giudizio) che sia la pedonalizzazione del centro storico, i pass atac, la stracazzo della metro c. zero, niet. e fai pure la vittima, perché nel tuo mondo i vice sindaco non esistono (o i sindaci, non ho capito bene) e a qualsiasi aspirante candidato per una carica pubblica è vietato fare pr in campagna elettorale ("perché farsi conoscere? la gente mi voterà per...mmm... la bellezza del mio cognome?")
nes: Benvenuti nel delirio. Comunque guarda, scusami e' colpa mia che t'ho ritirato in ballo la questione. Io non capisco un cazzo di politica, tu voti e difendi l'operato di marino e lo reputi competente quando a un'intervista di mezz'ora si blocca sulla prima domanda o quando racconta ai giornalisti che e' grave quanto successo a roma (che se non erro e' la citta' che amministra, ma forse no) in occasione del funerale di casamonica. Va benissimo cosi'.
nes: Per carita' non e' che questo faccia di marino un incompetente o un coglione minore di prima, ma va benissimo cosi'.
pixies77: "tu voti e difendi l'operato di marino" ecco, questa è pura disonestà intellettuale. Finisci gli "argomenti" e non trovi di meglio che inventarti di sana pianta pezzi di realtà. è un atteggiamento fastidio, infantile, grillesco, spero che fra qualche tempo a bocce ferme te ne renda conto. Comunque ho visto 10 minuti di intervista, Marino non si blocca alla prima domanda (ha altri problemi di comunicazione) e dice che NON è grave quanto è successo a Roma con i funerali, aumentando la stima nei suoi confronti.
nes: " non trovi di meglio che inventarti di sana pianta pezzi di realtà. " disse quello secondo cui io ho da ridire sul fatto che marino faccia PR. ... te l'ho già chiesto 4 volte: a chi vuoi farla? e comunque ti ripeto ancora: va benissimo così. Però dammi ancora del grillino e ti auguro un tumore ai figli. ok, marino dice che la cosa non è gravce. pure in america se la sono sognata: Over-the-top ‘Godfather’ funeral causes outrage in Rome | New York Post "Mayor Ignazio Marino declared it “intolerable that funerals are used by the living to send Mafia messages.” oh, io l'inglese non lo so, magari è una frase di la russa.
nes: ma poi cosa continuo a fare: va benissimo così.
pixies77: io non invento niente, quando ti ho fatto notare che le pr fanno parte del lavoro di un candidato, mi hai mandato a cagare la bellezza di 3 volte consecutive (ma senza offesa, eh!) appena qualche post sopra. tu sei grillino anche se non voti m5s, perché il grillismo è una forma mentis, anzi forma fegatus a giudicare dagli ennesimi insulti che mi hai rivolto. l'esistenza della mafia prescinde da presenza o meno del funerale tamarro, che è un evento che si è consumato in un giorno e non ha più alcun impatto sul quotidiano. ma tu sicuramente sei un di quelli che dice figuradimmerda, ok, ma mi spiegheresti il danno di questa figuradimmerda, in termini puramente pragmatici, qualità della vita cittadina, ricadute economiche. una ipotesi era una diminuzione del turismo, ma ci sono dati di controtendenza. e con il giubileo alle porte, semmai ci sarà il problema opposto. e con questo siamo 44 post senza entrare in topic -> amministrazione cittadina <-. voglio vedere a quanto riesci ad arrivare, come esperimento sociologico. no scherzo, ti abbandono più
nes: " "per me non si conoscevano (ma perché criminali? adesso si moltiplicano?) per te si," no, per me marino non doveva dire: "non so chi sia, non l'ho mai incontrato" prima di informarsi su chi fosse la persona in questione. ". ma va benissimo così. " tu sei grillino " un carcinoma infrauterino a tua moglie con annessa isterectomia. che i bimbi non si toccano, manco quelli figgli dei fascisti capaci solo di andare con il pensiero che "o con noi o contro di noi"
"44 post senza entrare in topic -> amministrazione cittadina" è un SINDACO incompetente e il sindaco è ANCHE un amministratore. poi è un coglione come uomo, al di là del suo lavoro.
salutami tua moglie e le sue ovaie.
nes: bartolino l'hai trovato troppo cattivo? figa, m'ha dato due volte di fila del grillino 'sto menomato.
Bartleboom: Non cattivo. Solo molto stupido. Da grillino, direi.
nes: idem come per pixie, se non hai una moglie guarda la foto della mamma.
aleradio: Non ci credo che ho letto tutto, ma quanto cazzo c'ho messo. Ho male al cuore, che poi entrambi sapete benissimo che un calciatore dopato non è per forza di cose incompetente (magari è bravo oh), ma un coglione scorretto sì. Ora poi volete anche che muoio io perché ho scritto questo ma in realtà è vero che potevate anche non arrabbiarvi forse. Dovete essere un po' più comprensivi. YECGAA HESOYAM
pixies77: ormai è archeologia politica. nel frattempo a Roma "il vento è cambiato". lol
nes: l'accusa di grillismo da parte della sinistra nei confronti di chi non la pensa come lei è il contraltare di renzi che argomenta le proprie opinioni e posizioni dando dei "gufi" a chi non sta dalla sua parte. E' totale assenza di argomenti mascherata da sfottò. e gente del genere credo sarebbe meglio non si riproducesse. Di sicuro se soffre mi fa piacere.
per la cronaca: a milano alle penultime elezioni ho votato pisapia, a roma se mi avessero puntato una pistola alla testa e mi avessero obbligato a votare avrei votato meloni.
Non per altro, mi è sembrato fosse l'unico candidato che avesse intenzione sul serio di provare a governare la città. di sicuro i nomi di raggi a dispetto di dibattista o "manco mi ricordo più chi fosse, c'aveva gli occhiali ed era brizzolato", quando la sinistra che voleva vincere a Roma presentava presentava veltroni, erano delle barzellette elettorali. e guarda caso son quelli che han preso più voti.... Tifosi dimmerda, diocane.
nes: ah, alle ultime elezioni di milano non ho votato, ci mancherebbe...
pixies77: cioè, la Sinistra è iscritta a debaser? cool
nes: Ci sono iscritti (anche) beoti che votano a sinistra per partito preso, per tifo, perché l'idea di "ragionare" non fa parte del loro dna. Scusa: Del vostro
nes
nes
Opera:
Recensione:
ho appena scritto: "Perchè incompentente? perchè ogni volta che apre la bocca allontana elettori e potenziali tali. perchè dico ciò? ti ho risposto, ma alle argomentazioni palesi preferisci fare orecchie da mercante. " e tu mi rispondi: "no, gli hai dato dell'incompetente," e grazie al cazzo, te l'ho appena detto. Chi cazzo è che non legge i commenti altrui???


nes: andava, ed è andato, su.
Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
C'è un film che a parte l'essere stato elogiato da Stephen Kingcome "profondamente disturbante", lascia qualche incongruenza del tipo nessuno che bussi alla porta dopo l'incidente contro un'auto nuova o dopo la semi denuncia di stalking alla polizia o dopo che il simpatico Samuel ha fratturato il naso alla cuginetta...
Comunque è un bel film davvero per essere un'opera prima e beviamoci pure sopra un bel bicchiere di ehm, latte di birra alla salute di Psychopathia...


nes: "nessuno che bussi alla porta dopo l'incidente contro un'auto nuova o dopo la semi denuncia di stalking alla polizia o dopo che il simpatico Samuel ha fratturato il naso alla cuginetta... " non ricordo, può darsi, ma tanto il film è da tutt'altra parte.
Stanlio: può darsi ma se monti delle scene ben precise poi devi anche fare in modo che la trama non ne risenta e che siano congrue alla direzione che vuoi far prendere al film altrimenti perchè le hai fatte recitare e poi montare?
nes: a boh, io non ho neanche capito di quale porta tu stia parlando, figurati se sono in grado di giustificarti scene che non ricordo.
Stanlio: a parte che nessuno ti ha chiesto di giustificare nulla, ma se non ricordi le scene come fai a dire che "tanto il film e da tutt'altra parte"? la domanda è retorica e non devi sforzarti a rispondere e giustificare alcunchè nemmeno ora...
nes: Il film e' una metafora, la cosa e' evidente a cani ciechi e porci lesi... Non mi sto sforzando, che il centro di babadook non stia nella trama o quanto nel sottotesto e' l'unico motivo per il quale si parla di 'sto film. E il messaggio che mi hai mollato prima si': Era una domanda che dibretorico trovo abbia ben poco a meno che non sia per scontato che la tua visione del film sia centrata. E onestamente non mi pare.
Stanlio: non sei uno dei pochi animali eletti ad aver afferrato la metafora bene o male ci sono arrivati tutti presumo, il centro del film senza le periferie non sarebbe più il centro (come per le città) si dice centro proprio perchè si sappia che esiste anche la periferia non meno importante (secondo me), ok mi sta pure bene che tu abbia l'esclusiva del centramento del film, ma credo che ognuno abbia la visione centrata altrimenti il cinema in generale sarebbe fruito solo dagli ehm, e qui mi ripeto, eletti, onestamente poi un film senza scene cos'è? e se tu non le ricordi che stiamo parlando a fare? e poi io ho solo voluto dire la mia sulla mancanza del regista in riferimento alle scene (da te passate nell'oblio) proposte e lasciate come dire? in sospeso... anche qui le domande non necessitano di risposta, onestamente mi pare solo che a te non pare una mia visione da te reputata scentrata e d è solo una tua apparenza checchè possa essere anche onesta ma a me sembra più che altro presupponente, non te la prendere troppo come al solito, non ne vale la pena, ciao nes
nes: hai ragione: Che parliamo a fare?
Stanlio: hai torto: parliamone! il film (l'ho già detto) è bello ma ha le sue pecche... chissà magari col secondo avrà la possibilità di rifarsi, le capacità non le mancano e lo ha ben dimostrato
nes: "hai torto: parliamone! " eh però deciditi.
Stanlio: era benevolmente ironico dai nes, non c'è niente da decidere, buon week end
nes: no aspetta, ironico era il mio "eh peròeciditi", i tuoi commenti son più che altro benevolmente trollanti. chiamiamo le cse con il loro nome, dai chicazzosei.
nes: e ovviamente buona domenica, buon ferragosto, buona rivoluzione d'ottobre, e buon primo maggio. Che così ci portiamo avanti.
Stanlio: L
Stanlio: le cose con il loro nome?
ok, ho commentato solo il film in quella che mi pareva un'incongruenza nel completamento a cui dovevano portare alcune scene da te non ricordate, il resto te lo sei cantato e ballato da solo sottolineando che il film andava da un'altra parte ma io non avevo indicato nessuna direzione...
se hai scambiato la mia ironia per qualcos'altro son problemi tuoi... prendila easy amico nes poiché il tuo essere spesso sulla difensiva ti fa trasformare sull'offensiva senza motivo...
portati pure avanti quanto ti pare che qua a Venezia si dice: Va vanti ti che mi me vien da rider!
Ciao nes e goditi la vita senza prendertela così a cuore su cose che non lo necessitano.
nes: Bravo, continua...
Stanlio: E perché mai? Non ne vedo il motivo, rilassati amico che sei più Bravo tu di Noi...
nes: Andrai avanti per molto?
Stanlio: Bravo, continua...
nes: va beh stanlio, ciao: è l'ultima pagina che mi sporchi, stammi bene.
Stanlio: non ti facevo così puerile caro nes, ho solo inteso commentare un lato poco ben costruito dalla regista, tu te la sei presa per motivi tuoi e va beh, stammi bene anche te e continua pure a sporcare tutte le pagine che ti pare qui sul deb & be easy baby...
nes: Bravo, sfogati qui che pui.
nes: Puoi...
Stanlio: Qui fino a prova contraria l'unico a sfogarsi sei stato proprio tu, ma si sa che è più facile vedere la pagliuzza ecc...
nes: Sisi, come no... Arrivati a questo punto credo tu possa andare a predicare e raccontar parabole altrove...
Stanlio: Nono, come sì... Mi dispiace deludere le tue aspettative ma di quello che faccio decido solo io...
nes: E chi ha mai avuto aspettative nei tuoi confronti?
Stanlio: Andrai avanti per molto?
Aspettative? Solo chi ha scritto ciò:
Arrivati a questo punto credo tu possa andare a predicare e raccontar parabole altrove...
nes: Era un modo di dire, in effetti sei stato una delusione notevole.
Stanlio: chettedevodì? a parte quando t'incazzi come anche qua senza motivo e parti per la tangente pure tu da come recensisci dai l'impressione di una maturità che illude ma prima o poi la raggiungerai anche tu ne sono convinto e rilassati che nessuno ti ha morso (anche questo è un ehm, modo di dire ;) machettelodicoafare...)
nes: "chettedevodì? " niente, te lo ripeto da settimane. Anzi, a dirla tutta era stata una tua intuizione quella che qui avremmo solo buttato via tempo, ma mi è bastato darti ragione per farti cambiare idea. babbo.
Stanlio: mi ripeti da settimane?
una mia intuizione??
darmi ragione???
cabiare idea????
maddechè aho, a sto punto ho come il sospetto che ti sei dato volontariamente il diminutivo di cojones e niente, non ci arrivi proprio, ormai ti sei fissato e per questo ti auguro pronta ehm, guarigiones...
nes: "e se tu non le ricordi che stiamo parlando a fare? " parole tue. la mia risposta è stata "hai ragione: Che parliamo a fare?" e di conseguenza hai ribattuto con "hai ere con uno che tanto lo sai da quando ti ci mettorto: parliamone! " e come volevasi dimostrare il babbo di minchia sei tu.
Sto benissimo, non preoccuparti.
nes: oddio, hai ribattuto con: "hai torto: parliamone!" che se non mi correggo gli errori della tastiera sei così babbo da non arrivare da solo a recuperare cose scritte da te.
Stanlio: continui a cantartela a suonartela e pure a ballartela da solo a più non posso quindi il babbo di minchia a sto punto (ma anche prima) dimostri di esserlo tu con annes e connes... buon prosieguo milanes
nes: eh già, perchè adesso rispondere a delle domande beote significa cantarsela da solo... ok.
Stanlio: rispondere a domande retoriche sì
nes: "mi ripeti da settimane?
una mia intuizione??
darmi ragione???
cabiare idea???? " e dove sarebbe la retorica?
Stanlio: ping pong, ping pong, ping ecc. ecc.
quanto la fai lunga per poco più di nulla,
chi cerca trova...
nes: La retorica non va cercata, la retorica dovrebbe essere evidente. E l'unica retorica evidente qui e' completamente sbagliata. Non la faccio lunga, e' solo che non meriti l'ultima parola che vai inutilmente cercando.
Stanlio: è evidente a chi la riconosce, non vado cercando nessuna ultima parola, non sono come te, accomodati pure te la cedo più che volentieri caro maestro di retoriche giuste
nes: bene, anche perchè è tutto noioso da un po' troppo tempo.
musicanidi
musicanidi
Opera:
Recensione:
Boh (non mi andava di dire che il film fa schifo)


Carlos
Carlos
Opera:
Recensione:
Ma io non l'avevo ancora commentata?! Il film l'ho guardato su segnalazione della recensione se non ricordo male. Di sicuro prima che uscisse al cinema da noi. Il film mi è piaciuto e anche se relativamente presto se ne capisce la metafora non riesce comunque a incappare nel rischio di sembrare una pubblicità progresso sul tema. Cosa è sta storia del secondo capitolo?! Ne ho letto un vago accenno ora in qualche commento della diatriba tra te ( @[nes] ) e Stanlio.


nes: Non so dove tu abbia letto qualche cosa sul secondo capitolo: io non ne so nulla.
Carlos: "hai torto: parliamone! il film (l'ho già detto) è bello ma ha le sue pecche... chissà magari col secondo avrà la possibilità di rifarsi, le capacità non le mancano e lo ha ben dimostrato" Probabilmente Stanlio parlava di un altro ipotetico film; c'avevo proprio buttato un'occhiata e basta e ho capito male. Nada.
nes: eh boh, chiedi a lui. dieci a uno che è una trollata.
heartshapedbox
heartshapedbox
Opera:
Recensione:
visto per la prima volta stanotte con aspettative grandissime. sto ancora ancora cercando di capire se mi è piaciuto tanto o per niente.


algol: io l'ho visto due settimane fa e l'ho trovato molto bello. Una condivisibile metafora sul nostro lato oscuro, qualcosa che va oltre i soliti clichè da film orro
Carlos: "visto...con aspettative grandissime" hai fatto male ;-)
heartshapedbox: intendo che ho fatto male a vederlo o farlo con grandi aspettative? :)
heartshapedbox: intendi*
Carlos: con grandi aspettative eheh
heartshapedbox: eh bè mi aspettavo un film spaventoso. nulla da dire sulla resa sottile e geniale della metafora rappresentata dal mostro Babadook, ma ho trovato lo svolgimento della trama lento e a tratti scontato.
algol: in effetti è un horror non horror. Chi vi cerca splatter e sgozzamenti magari ci rimane un pò così. Poi si, dove va a parare si capisce abbastanza in fretta e senza colpi di scena. Ciò nonostante la tensione permane per tutta la pellicola. A me è piaciuto parecchio perchè probabilmente non sono un fan degli horror più canonici e di tutta l'estetica del genere classico. Che non mi dice nulla.

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di The Babadook è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link