Sto caricando...

Jon Watts
Spiderman: Homecoming

()

Voto:

Molto snobbosamente sono solito affermare che l'universo cinematografico è la morte del cinema, che la Marvel si regge sui cameo di Stan Lee, e che la DC ha almeno la decenza di non provarci più di tanto e di far schifo. Ebbene, con questo film non mi sono ricreduto più di tanto.

Avverto subito che ci saranno spoiler, ma prima consiglio di visionare i quindici film precedenti e di leggere tuutti i fumetti dell'Uomo Ragno dagli anni sessanta in poi passando per il reboot per poter avere una visione più chiara dell'insieme. Fatto? Bene, possiamo continuare

Trattasi del sedicesimo (!) capitolo di quel mostro del Marvel Cinematografica Universe, e del secondo reboot del personaggio di Spiderman, vede come nuovo Ragno Umano l'abbastanza valido Tom Holland (anche se personalmente Tobey Maguire è imbattibile), che è praticamente la cheerleader di Iron Man.

Spero che la recensione vi sia piaciuta, se volete commentatela e condividetela.

Scherzo, anche se potrebbe benissimo essere questo il riassunto del nuovo Spiderman.

Comunque, la trama è semplice: abbiamo il nostro Peter Parker, un intelligente liceale che deve affrontare i "problemi di ogni liceale americano": ha una cotta per la ragazza del quinto anno, è un po' sfigatello e subisce le frecciatine del solito bulletto.

Michael Keaton recita la parte di Batm- di Birdm- di Vulture, un piccio- un avvoltoio ex operaio edile ora disoccupato, che insieme alla sua squadra di operai fabbrica armi con i rottami alieni lasciati dagli Avengers in giro per New York.

Il nostro Spiderman salverà gli amici in pericolo, si affronterà con il nostro piccione meccanico, cercherà di mantenere la sua identità segreta, proverà a far colpo sulla ragazza, ma colpo di scena! Bat-Vulture è il padre della ragazza! Uao! Ci avranno speso i mesi per questa idea! Chi se lo aspettava!

Comunque a parte gli scherzi è un film leggero, a tratti simpatico, col solito cameo di Stan Lee, ma c'è una cosa che mi fa imbestialire.

Chiunque abbia una spolveratina di conoscenza del soggetto sa che il nostro Peter è circondato da molti personaggi non di primo piano ma comunque importanti: l'editoriale J Jonah Jameson, la decrepita zia May, che infarta un giorno si e l'altro pure, la ragazza della porta accanto e storica fiamma Mary Jane, l'amico Harry Osbourne, figlio del malefico Jok- Goblin, eccetera eccetera. Bene, di questi non c'è nemmeno l'ombra. Oddio, c'è zia May, ma è una cinquantenne più in forma che mai, e così si perde il personaggio.

"Ma perché non ci sono questi personaggi, sono vitali per il spiderman, aiutano a ritagliare a Peter Parker una sua storia personale e un suo ambiente...". Questa furbata serve per poter muovere il nostro eroe anche negli altri film del MCU (ad esempio adesso Peter potrà andare a combattere nello spazio con i Guardiani senza preoccuparsi della lezione persa), ma così facendo si perdono non solo personaggi geniali come JJJ, ma si sacrifica il prodotto del film per la trama principale, ovvero quella degli Avengers. Mi spiego meglio

La zia May è un personaggio vitale per la serie di Spiderman nella sua fragilità poiché se, per esempio, Peter non le dà sue notizie o se non è a portata del telefono, lei morirà di crepacuore e il nostro eroe rimarrà solo. Ecco perché è forse il più famoso caso di "supereroe con super problemi". Quindi secondo me non solo perdiamo molti personaggi interessanti, ma soprattutto la caratterizzazione del personaggio sciama e diventa quasi nulla.

Ma ehi, è Spiderman! Spara le ragnatele! Ha rubato lo scudo del Cap in Civil War! È fortissimo!

Commenti (Otto)

lector
lector
Opera:
Recensione:
Ed io SNOBBOSAMENTE dico che è meglio Pupo!


Vik: Ed io CHICCOSAMENTE non so se darti ragione siccome devo approfondirmi la discografia di Pupo
MarkRChandar
MarkRChandar
Opera:
Recensione:
Zia May la preferisco in "The Wrestler".
Alcuni film della M.C.U. non mi dispiacciono (Infinity War, The Winter Soldier, Guardiani della Galassia 1-2 e Doctor Strange) sono sincero, altri -come questo- li ritengo sterili.


Vik: Sisi anche a me non dispiacciono, infatti si vede che hanno speso maggior attenzione nella trama o in generale nei personaggi
Con questo film mi pare che abbiano voluto dare il contentino “bene, questo è spiderman, è un quindicenne. Fine”
macmaranza
macmaranza
Opera:
Recensione:
La morte di Gwen Stacy è stata la morte della mia adolescenza. Lì ho capito che il mondo è un postaccio, e che se cambia può solo cambiare in peggio. Ah, il film? Spidey è un'altra cosa.


Vik: Concordo
snes
snes
Opera:
Recensione:
Non è facile fare un'analisi intelligente di uno dei prodotti più ignoranti e stupidi del mercato cinematografico. Bravissimo.


snes: Ps: il film mi avevan detto tutti "miiii, recuperalo, è fighissimo, non è ironman ma quasi" l'ho recuperato in blue ray e me lo son visto. Neanche mi ricordavo ci fosse keaton...
Bellissimo eh, CAPOLAVORO... Continuate a pagare netflix, bravi.
Vik: Molte grazie
Vik: In effetti, per quanto keaton cerchi di rendere vulture il più minaccioso possibile, è difficile aver paura di un operaio edile con due ali meccaniche
snes: Non so di cosa stai parlando, e ti ripeto: ho il blue ray di la. E l'ho visto, ad esagerare, due anni fa...
MarkRChandar: Comunque sia c'è di peggio, molto peggio. Black Panther, Captain Marvel, Avengers End Game, tutti i film di Thor...
snes: probabile, c'è sempre qualche cosa di peggio, basta pensare che prima del marvel universe (...scusa: prima del MARVEL UNIVERSE!!1!!) il fenomeno del momento era la saga di Twilight. questo purtroppo non significa nulla però: non è che la cosa mi faccia rivalutare i film Marvel.
macmaranza: Io salverei (anzi, mi piacciono assai) tutti i film sugli X Men. Sono ben fatti e dicono qualcosa. Su "Endgame" dico solo che ho rischiato d'essere arrestato per minacce: all'uscita della sala ho vergognosamente insultato la Maschera. Volevo mi rimborsasse il biglietto!
snes: ne ho visti solo due, il primo che mi ha fatto schifo e uno degli ultimi che era divertente. immagino fosse divertente perchè gli x man, come i primi tre film di spiderman, non sono propriamente un prodotto marvel. se non ricordo male i diritti degli x men al cinema sono (o erano) di sony, cosa che ha impedito al ciclo x men di entrare nel marvel universe. e dimantenere quindi dignità.
quando hanno fatto il primo Iron Man, l'universo era solo ipotizzato, dovevano vedere se riuscivano a fare breccia nel pubblico, dovevano presentare un film scritto bene. e.. WOW, il primo ironman è un film della madonna!
alla marvel sono coscientissimi dei prodotti che presentano e ancora piu' coscienti del pubblico che si sono costruiti.
MarkRChandar: Tutto vero snes!
Mac ... endgame una delle delusioni più grandi della mia vita!
macmaranza: Guardate "Giorni di un futuro passato". La scena in piano-sequenza di Quicksilver che pare danzare sulle note di Jim Croce (mi pare) vale da sola il biglietto.
Hetzer
Hetzer
Opera:
Recensione:
La cosa bizzarra di questi polpettoni strapompati e zeppi di stucchi è che non riescono nemmeno a fare schifo; sono semplicemente sciatti, intercambiabili, noiosi, noiosi, noiosi.. Questo ha l'aggravante di aver ulteriormente azzoppato forse il personaggio più potabile della Marvel.. E' mai possibile che non ci possa più divertire, nemmeno coi fumetti?
Comunque secondo me la DC non fa del tutto schifo in sè: sono la dottrina commerciale e l'atteggiamento produttivo a fare orrore, i personaggi e i toni non sono del tutto così invalidi..


MarkRChandar: Hai detto niente... almeno al M.C.U bisogna riconoscere un minimo di studio dietro, è cinema di intrattenimento per massa imberbe e non, come tale deve considerarsi... indi per cui un film come Infinity War sono eventi a dir poco mondiali. La DC dopo due film ha provato a fare la stessa identica cosa... a dir poco imbarazzante.
Hetzer
Hetzer
Opera:
Recensione:
@[MarkRChandar] infatti il punto è proprio quello: come qualcuno in DC\Warner abbia ritenuto possibile fare gli stessi numeri della Marvel quando i toni scelti dagli sceneggiatori richiedevano un adattamento del pubblico e uno sviluppo delle storie ben più attento..


MarkRChandar: Il M.C.U. ha una fidelizzazione dei fan quasi indissolubile, parliamo di 10 anni di lavori, vuoi o non vuoi hanno accompagnato una generazione. Comunque sono d'accordo con te sul fatto che il suddetto film è sciatto, meno sul miglior personaggio della Marvel. Il mio preferito rimarrà sempre Wolverine
Hetzer: Su come nel MCU abbiano gestito e scaglionato film e personaggi, hai proprio ragione, è stata una scelta strategica praticamente perfetta.. Io i loro film non gli ho nemmeno visti tutti, ma non ammetterne la saggezza della concatenazione è da fessi.. Mi viene da dire che coi loro personaggi fosse più facile, visti che so tratta generalmente di roba più "friabile".. Io sono tutt'altro che un fan del film da fumetto, però ogni tanto al cinema mi voglio divertire co qualcosa di fatto bene, e sinceramente mi spiace che la DC abbia buttato al cesso le sue opportunità, credo che non fossero partiti malissimo..
MarkRChandar: Dispiace anche a me... hanno cercato di accelerare troppo i tempi, hanno preso il muro
Hetzer: @[MarkRChandar] ma tra l'altro ho letto da qualche che esisterebbe una nuova versione di "Justice League" tipo lunga 4 ore e che non c'entra un cazzo con la merda fetida rigirata & rimontata da quel paninaro del McDonald's di Josh Whedon.. Possibile?
MarkRChandar: Si esatto! Non so però se mai la vedrò
Vik: @[Hetzer] si è uscita da poco la Zack Snider’s Cut con un casino si scene tagliate e altro materiale
Ho sentito dire che è molto meglio rispetto all’originale
federico"benny": Non avrei saputo dirlo meglio: i film dei Marvel Studios sono tutt'altro che perfetti, ma la pianificazione che hanno dietro è studiata davvero bene, sperare di replicare una roba del genere con due film era un'idea fallimentare a prescindere. C'è da dire però che non ha affatto aiutato l'essersi affidati a Snyder, che sarà pure bravo a parlare per immagini, ma che a livello di sceneggiatura è sempre carente.
@[Vik] Justice League me lo sono visto di recente due sere che non avevo niente da fare: carino, sicuramente meglio di quello uscito al cinema, che era proprio un insulto all'intelligenza dello spettatore, ma alla fine è Snyder in delirio di onnipotenza tra slow motion a manetta e inquadrature tamarre. E i suoi soliti problemi di scrittura rimangono, anche se a 'sto giro sono meno invadenti del solito (tranne un passaggio che ho trovato assolutamente senza senso). In ogni caso, carino per le atmosfere dark che a 'sto giro sono più ragionate rispetto a "Batman v Superman", ma nulla di eclatante.
Vik: In effetti l’unico punto forte di snyder sta nella sua cupezza che spesso è personalmente riuscita contando che le storie della Dc sono generalmente più cupe rispetto a quelle Marvel
federico"benny"
federico"benny"
Opera:
Recensione:
Ecco, questo in effetti è un esempio perfetto di cosa non va in molti film dell'MCU: gradevole, ben fatto, ma non lascia davvero nulla. Se vedessimo questi film come una grossa serie TV, questo sarebbe il classico episodio filler in cui non succede nulla di davvero memorabile, ma che prepara la strada agli episodi più succosi. Nel caso specifico però credo anche che non aiuti il fatto che il personaggio ha già avuto altre due incarnazioni sul grande schermo, di cui una (quella di Raimi) davvero memorabile.


proggen_ait94
proggen_ait94
Opera:
Recensione:
Bella e divertente, bravo


Vik: Grazie

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Spiderman: Homecoming è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link