Kim Carnes
Mistaken Identity

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Cose che  fanno capire a cptgaio che la Primavera è tornata:

A) Vega che ritorna osservabile dopo l'Inverno (da piccolo sta cosa un pò mi preoccupava...)

B) Il profumo della prima fioritura del Tarassaco

C) La voglia di ascoltare "Bette Davis Eyes" di Kim Carnes

 

Il fottuto Fiorile del 1981.

Le stagioni non saranno più quelle di una volta ma il primo caldo mi ricorda sempre quando, da bambino, il massimo era aspettare la campanella dell'una (che scandiva la fine della giornata scolastica) e poi precipitarsi con gli amichetti, del tempo, nei campi che la vita di provincia offriva abbondanti: era tutto uno scavalcare fossi e catturare lucertole ed animaletti vari (non sottoposti a maltrattamenti durante la stesura di questa "recensione"). Poi la sera con l'allungarsi delle giornate, successivo ad ogni Equinozio di Primavera (e con il permesso dei genitori), potevamo trovarci in qualche cortile delle nostre contrade a giocare insieme. In particolare ricordo una sera di Maggio mentre stavamo praticandone uno particolarmente "stupido" (in senso buono), che necessitava la presenza di una radio, un'emittente locale fece passare la canzone del punto "C)".

In quel momento, mentre mi accingevo ad "interpretare", immobile, la nobile figura del "pilota di trattore" (noi bambini campagnoli abbiamo sempre avuto fervida fantasia...) mi resi conto che la mia vita non sarebbe stata più la stessa: il giorno dopo convinsi mio nonno a regalarmi un mangiadischi (il mio ce l'ho ancora...voi?) e a passare tutto il giorno a cercare il singolo in questione, con il solo aiuto delle mie "indubbie" qualità vocali e della mia memoria (leggendaria) nel ricordare la melodia (visto che il titolo mica lo conoscevo, ovvio). Alla fine lo trovammo e da li cominciò la mia carriera di scassacoglioni musicale... (nel bene e nel male?)

 

"Lei metterà la sua musica, non ci penserai due volte. Lei è pura come la neve di New York, lei ha gli occhi di Bette Davis" (Donna Weiss & Jackie DeShannon)

Va da se che spesso, pure ora, le sere di Primavera mi ritrovo a cercare nelle Fm locali (anche se possiedo il disco in almeno tre formati ma l'effetto amarcord non è completo se non accompagnato dal "caso") la canzone: devo dire che non è mai poi così difficile trovarla...

Negli anni son diventato un pò di tutto, da metallaro a trip-hopper (si dice?) passando per qualsiasi cosa vi venga in mente come un metaforico Arturo Brachetti ma alla fine l'imprinting (Pop) quello è rimasto e a quello (sempre più commerciale fino alla vittoria finale) tornerò...

 

Parla un pò del disco e non solo dei cazzi tuoi, cribbio...

"Mistaken Identify" (1981) è il sesto album della bionda dalla voce roca ed è il disco per cui verrà ricordata "in saecula saeculorum": il motivo è, sostanzialmente, la presenza di "Bette Davis Eyes". Singolo (scritto da Jackie DeShannon con la collaborazione di Donna Weiss, nel 1974, e incluso nell'album "New Arrangement"del 1975 e poi "prestato", 6 anni dopo, a Kim) che la farà diventare uno dei più fulgidi esempi di, appunto, "One Hit Wonder".

Oltre alla canzone, ampiamente, citata il disco propone un buon (ma sicuramente non trascendentale) Pop-FmRock con eleganti venature blues e qualche puntatina in ambito esotico (o almeno come le esigenze di classifica di quegli anni imponevano) soprattutto nelle scelte ritmiche spesso di stampo sudamericano. Orecchiabile e, come ormai si dice comunemente, "catchy", per attirare i padiglioni auricolari dei cultori del mondo radiofonico di quegli anni, ora come ora risente del passare degli anni ma rimane un buon prodotto di "archeologia" pop-rock ottantina. Da ascoltare solo se ci sente un pò degli Indiana Jones della seconda arte...

...o per provare brividi ancestrali...

Mo.

Questa DeRecensione di Mistaken Identity è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/kim-carnes/mistaken-identity/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiSei)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
noi si giuocava a nascondino poi un po' più grandi continuavamo a giuocare a nascondino però a coppie. però son ricordi di anni precedenti più da "erba di casa mia" che nelle serate quasi campagnole diventava "Merda di casa, cagavo in fretta e poi...correvo via!!!"
BËL (00)
BRÜ (00)

Hetzer
Opera: | Recensione: |
Ah ah, che belli i ricordi di primavera. Che poi, secodo me, è la stagione della memoria. Figurati che io è quasi una settimana che mi sogno gli antichi compagni del liceo, le ex ragazze e altre cose preziose. E mi manca tutto ciò, devo confessarlo. Bravo, un bel ripescaggio di un pezzo storico che infatti è sempre celato da qualche parde nel mio iPod..
BËL (00)
BRÜ (00)

hypnosphere boy
Opera: | Recensione: |
Ciao CPT, come sempre le tue recensioni sono costellate di riferimenti ad altro (musicale ed extramusicale) di cui fornisci dettagliati links. E secondo me questo supera il formato-recensione: non la rivoluziona ma la rende più "aperta e interattiva", per così dire. Molto sentita e con un sottotraccia nostalgico, alleggerito dal'autoironia mi è piaciuta, pur essendo un pò "a sè stante" nells celta del tema (ma questo a DeB fa solo bene). Una cosa invcece non riesco bene a seguire, ed è difficile da tradurre a parole, ed è anche il timore di risultare "offensivo": tempo fa scrivevi una recensione degli Almighty in cui dichiaravi di sentirti "vecchio e gommoso", ora lo stesso velo malinconico sembra avvolgere anche questa recensione; sono d'accordo che nè io nè te (ne penso molti altri) siano più nei "-teen" o poco più, ma attenzione: se da un lato c'è chi fa di questo una specie di "valore in sè" (e stupidamente, aggiungo io, viene guardato anche con simpatia), secondo me si commette un errore: quello cioè di dimenticarci che chiunque di noi in fondo è trans-generazionale (anche i 20 e qualche cosa di oggi avranno dei fratelli minori, ad esempio, anche i 30 e qualche cosa avranno oltre a nipoti, magari figli, anche qualcosa ancora da insegnare); in pratica si dovrebbe parlare di "sinergia". Ti ho già scritto che mal sopporto gente (non voglio far più nomi) che si presenta così "ciao sono un ragazzo napoletano di 18 anni sono pronto a inondarvi di recensioniiiii!!!" capisco l'entusiasmo, ma non sottovaluterei la componente (latente) narcisistica e e se vogliamo dirla fino in fondo anche un pò saccente (del resto le sue imprese sono state da me, credo quasi unico du DeB, contestate più volte). Impossibile se non alla luce di un futuro che verrà pretendere l'onniscienza e farla credere agli altri. Questa si chiama ruffianeria. E come è noto non le mando troppo a dire. Seen From Vega.
BËL (00)
BRÜ (00)

Tobby
Opera: | Recensione: |
Bella recensione primaverile (ma anche estiva, qui da me sembra Agosto)...non ho capito la critica di Hypnosphere Boy sinceramente.
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
Proprio bea sta recenZion! La proposta musicale mi sa che non mi prenderà tantissimo, ma un' ascolto lo faccio. Comunque W LE RADICEE (che sarie el tarassaco) magari insieme coa fortaia e VEGA (quel coi spuncion in tea man de Street Fighters II)
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ringrazio tutti per esser passati, data la tarda ora (ed il conseguente rincoglionimento) rispondero' ad eventuali questioni domani. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
Ho sempre avuto uno strano, alquanto strano debole per questa canzone. Ben distante dagli schemi che usualmente mi attraggono l'ho sempre ascoltata con estremo piacere. E bbbravo.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Opera: | Recensione: |
Buon giorno Capitàn! Ecco una recenzione che mi piace tanto, che mi ricorda io, bucolico bambino, a correre per i campi con i forasacchi attaccati al cul. Con la faccia sporca. Coi polmoni pieni d'aria. In questo periodo... sempre innamorato della vicina. E bette davis eyes colonna sonora fondamentale. Passiamo ad Hypnosèhere... ho letto il suo post ermetico e, dopo lunga interpretazione, le cose sono due: o hai sbagliato utente (cpt è vecchio, è degli anni '80, non è un (il) napoletano mocci(lo)oso diciottenne), o mal interpretato le intenzioni, credo (uno si riconosce in quel che vuole, ed il fatto che i bambini degli '80 siano attratti positivamente da questo tipo di recensioni è solo un enorme pregio).
BËL (00)
BRÜ (00)

mien_mo_man
Opera: | Recensione: |
non sognaio di andare su di un trattore neppure quando mi feci di lsd... Colgo la palla al balzo per lanciareuno spot in favore della mitica Jackie DeShannon, capostipite di tutta quella serie di cantanti sessantottine che strameritano, tipo Linda Rondtadt, Judee Sill, a suo modo anche la Mitchell. Insomma, le rappresentanti del cosiddetto "Laurel Canyon Rock", termine coniato da "Laurel Canyon" che è proprio un discodella DeShannon.
BËL (00)
BRÜ (00)

algol
Opera: | Recensione: |
Heheehe ... bella rece cpt. Ai miei ricordi primaverili sono legate altre canzoni (il periodo è quello però...) ma comprendo benissimo.
BËL (00)
BRÜ (00)

lemuro
Opera: | Recensione: |
bellissima pagina........la canzone la ascolto una volta la mese con grande soddisfazione......riguardo al commento del boy, che non sono riuscito nè a leggere nè a capire, io sono fra quelli "felici di invecchiare".......ma forse solo perchè non sono ancora abbastanza vecchio !
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Innanzitutto sono contento che tutti condividano con me certi "nostalgismi" (e ringrazio anche degli apprezzamenti) poi vorrei specificare che la mia non e' una nostalgia da "abbiamo perduto tutto quanto e ora si sta da cani) ma un guardare indietro con dolcezza per meglio veder avanti (HB: la mia e' autoironia costruttiva non demolitiva non preoccuparti, amico mio!). Sul discorso invecchiare non e' che mi pesi solo che certe volte rimpiango di aver lasciato "sulla strada" troppe cose interessanti ma poi mi riprendo pensando che una vita non basta a far tutto e a qualcosa si deve rinunciare sempre, purtroppo... Sui ventenni di oggi penso che non dobbiamo fermarci allo stereotipo che ci viene presentato: nella vita reale, grazie al mio lavoro, ho la fortuna di conoscerne parecchi ed e' tutta gente lontanissima da certi cliche', poi parlando del Sito non mi fermerei a quel paio di estremismi presenti ma guarderei oltre (agli altri) e devo dire c'e' molto da imparare pure da loro, nonostante la giovane eta'. Grazie a tutti, di cuore! (Viva el Pissacan!) Ps: @Mien: ho in programma una recensione su la DeShannon in avanti: caso mai dimmelo se ne hai pure tu,che non facciamo, anche se e' difficile vista la produzione, doppioni. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

lazy84
Opera: | Recensione: |
nostalgia canaglia!
BËL (00)
BRÜ (00)

Francesc
Opera: | Recensione: |
Grande recnsione,molto particolare,non metto 5 solo perché avresti dovuto farla sul singolo,non sull'album.
BËL (00)
BRÜ (00)

hypnosphere boy
Opera: | Recensione: |
Allora: ringrazio CPT e mi spiego meglio: analogamente a te anch'io conosco diversi "20 agers" (Placebo-lmente loquendo) e spesso mi rendo conto di quanto ci sia da imparare, quindi condivido e ti do ragione; quello che mi da sinceramente fastidio è da un lato una specie di "giovanilismo" per cui sembra che l'essere "più giovani di" sia un valore assoluto, in se, dall'altro il conseguente stereotipo (in positivo: i -teenage sono l'unico momento creativo... etc etc): questo non lo condivido perchè si deve sempre avere la consapevolezza dell'essere relativi a- (gente più vetusta, come molti di noi, o gente addirittura già trapassata, come me); l'estremismo di cui parli tu è secondo me questo giovanilismo (culturale, stilistico, mediatico) che ha le sue ragioni, immagino, e che sto "studiando" da un pò. Ora: se è sempre indispensabile un ricambio generazionale (le nuove bands devono in genere essere giovani, o giovanissime: questo dai Dioniso agli FSC è un pregio) altra cosa è chi (non faccio nomi, in quanto non è corretto) si atteggia con una certa "arroganza intellettuale" sintomo di presunzione di onniscenza (certo che c'è da imparare da tutti, ma il mio giudizio è nel metodo, non nel merito), conscio di aver sicuramente fatto una grande chiarezza porgo qordiali saluti :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
CPT non per rompere ma Cicoria era più comprensibile e Shooting Star era meglio che goldrake come canzone.
BËL (00)
BRÜ (00)

CarlMarx
Opera: | Recensione: |
Ho letto questa recensione in un atto di sublime masochismo, sapendo già che avrebbe scosso il mio tenero (perchè sono "confetto fuori, ma liquido dentro"), il caldo, le serate a fare i cazzoni con gli amici senza il problema del freddo, gli amori, le scopamicizie, le crisi, e tante altre cose che in tempi più uggiosi mi fregano relativamente, iniziano a tornare a galla insieme al profumo del tarasacco, e si avvia una modalità frivolo, che ti fa apprezzare canzoni del calibro di "Just Dance" di Lady Gaga (oh, mica è colpa mia se quest'estate passava questa), e cedere all'Aprile è così lieve...ma va be' poniamo fine a questo parto di interiora e passiamo ai fatti...
BËL (00)
BRÜ (00)

dreamwarrior
Opera: | Recensione: |
Ciao capitano, bella pagina, io all'odore del tarasacco sostituisco quella della polvere del campetto di calcio (trasformato all'occorrenza) di terra battuta, le maxi sudate e la festa di fine anno scolastico coincidente al compleanno di un amico, classica festa delle medie dove suonavano canzoni proprio come quella della Carnes...
BËL (00)
BRÜ (00)

fusillo
Opera: | Recensione: |
Hai ancora il mangiadischi? Maddai... Contando anche quelli dei vari cugini e degli amici, ricordo di averne distrutti alcuni... Ah, e ricordo ancora il piacere che provai devastando il mio cinevisor Mupi... La canzone della Carnes era caruccia, via...
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Uh, quante visite! Grazie a tutti! Allora sulle questioni poste: @Francesc: effettivamente era piu' giusto ma ho pensato che essendo un disco abbastanza "uniforme" potevo pure risolverlo in poche righe e con qualche definizione e quindi ho scelto di prendere due piccioni con una fava, senza tralasciare il fatto che chiunque volesse recensire il singolo, visto che "vale" molto piu' dell'intero disco come popolarita', in modo meno "personalistico" del mio potrebbe farlo senza far figurare lo scritto come doppione. @HB: piu' che altro a me sta nazione sembra fin troppo gerontocratica: sarebbe ora che i giovani prendessero piu' "potere", per il resto non credo ci sia bisogno di dirti che siamo in sintonia ;-). @Isi: la cicoria??? @Fusi: si e funziona ma temo che presto dovro' passarlo alla mia prima nipotina e non so se sapra' resistere all'urto! Un abbraccio a tutti compreso a chi (HETZER,TOBBY,JURIX,GEENOO,JARGON,A LGOL,LEMURO,LAZY,CARLMARX e DREAM)non ho citato direttamente nelle mie repliche. Ciao!
BËL (00)
BRÜ (00)

mien_mo_man
Opera: | Recensione: |
mi auguro vorrai proporci proprio Laurel Canyon. Per quanto riguarda il rischio di doppioni, vai tranquillo: io su DeBaser ho già dato.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Mmm, sono indeciso tra quello e "Put a Little Love in Your Heart"...vedremo ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Me la segno Isi :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
raccoglila fra la fine di febbraio e i primi di marzo, quando è ancora tenera. ha un gusto amarognolo, mi sembra strano che tu non l'abbia mai mangiata.
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
cptgaio Divèrs
Opera: | Recensione: |
Magari l'ho mangiata ma non ricordo...io sono un estimatore del "pissacan" comunque ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: