Love Machine
Times To Come

()

Voto:

Ascoltando le alticce metamorfosi vocali con le quali lo stralunato cantante della Macchina dell'Amore irrora i rupestri affreschi agro-pastorali plasmati dai propri scalcagnati compagni di merende mi viene in mente l'immagine di una sorta di Peter Steele freakettone con collana di margherite appena colte profumate e sgargianti.
Un Glen Danzig bonario che anziché sprangarsi di pesi col body building si cimenta nella sacra arte dell'uncinetto e del punto croce a lume di candela.
Un Elvis Presley in un film di Kiarostami.
Un Jimbo Morrison che anziché far gargarismi con la tequila s'inebria col Tantum Verde.

O forse le mie allucinazioni uditive sono dovute alla presenza in primo piano in copertina dei piedastri di un membro del quintetto folk-bucolico teutonico. Che a guardarli pensi che per ben che vada suonino una agricola Mazurka.

Quì lo dico: detesto, dal profondo della cavità poplitea, i piedi. Di qualsivoglia lunghezza, larghezza e fattezza.

E ancor più detesto le scarpe che impudicamente ne mostrano le nerborute propaggini: le ciabatte e i sandali aperti li abolirei con decreto legge a carattere d'urgenza.

E me ne sbatto che Vincent Vega e Jules Winnfield, in uno dei discorsi più deliranti del cinema (più o meno) contemporaneo amerigano, si siano dilungati intorno alla maestria nel massaggio di essi.

Se non fosse che mal sopporto il dolore e sia un fifone D.O.C. quelli che madre-natura mi ha messo a disposizione me li sarei già mozzati da tempo.

L'odio non è dovuto all'inverecondo olezzo che nei casi più estremi riescono a produrre: la scienza nonostante anni di studio non ha ancora individuato con esattezza cosa sprigioni tale virulenta veemenza.
Ma proprio trovo esecrabile la loro forma oscenamente prepotente.

Solo per qvesto, quindi, sarebbe un disco da Uno-Fisso: manco fosse il Campobasso dei bei tempi.

Ma oggi voglio essere magnanimo e proseguirò nella DeRecenza.
Ma lo faccio solo per Voi.
Sappiatelo!

Perché aldilà del ribrezzo per mignoli e pollici è giusto sottolineare che questo manufatto pedestre propugna un suo peculiare fascino: la mia gnoranza in materia me lo fa percepire come archeo-proto-folk-rock-para-pissichedelico di natura meramente agro-pastorale.
E devo dire che mi ha letteralmente inebriato questo florilegio di chitarre meditabonde più o meno acustiche, di flauti pseudo-Andersoniani, di tastierucole para-progredite e percussioni lievi ma appropriate.

Citazione di lode accademica va al guitar-hero che possiede la medesima sapienza rifferamistica del collega conterraneo che scava menhir a sei corde negli Electric Moon, ma che diversamente dal conterraneo risulta dotato del dono della sintesi. O forse si droga solo di meno.

E poi quel cantato: sobrio ma etilico.
Placido ma risoluto.

Il fatto è che questo è un disco che non ha alcuna fretta, che spazia e girovaga tra Mondi Lontanissimi anche senza aver mai sentito gnente di Battiato.
Che invita a sedersi, anzi sdraiarsi comodamente ed assaporarlo con mestizia e serenità.
Ancor meglio se accompagnato da qualsiasi sostanza più o meno rintracciabile in natura che ne renda la fruizione libera e piena.
Personalmente ho adottato un cocktail di Vim Clorex (per aggredire le parti più rock) e polvere finissima di salnitro (per incendiare quelle più letargiche).
Per inspezire il tutto qualche ramoscello di rosmarino è la morte sua.

Ma non so effettivamente se sia il caso di consigliarvelo.
E' capace che poi vi piace.

Questa DeRecensione di Times To Come è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/love-machine/times-to-come/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

macaco
Opera: | Recensione: |
É bello leggere tuttoció di prima mattina, mi rallegra la giornata, anche se l´immaginare l´abbinamento Elvis/ Kiarostami mi ha messo in serie difficoltá e non ci penseró piú per il resto della mia esistenza. E abbasso i piedofili!
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Avrebbe preferito Elvis barra Šarūnas Bartas?
Essia!
macaco: Decisamente!
CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Lei è un inventore linguistico come non se ne vedevano dai tempi del propugnatore del codice binario, ma, siccome fremevo dal desiderio di perpetrare un'orrida vendetta, devo sottolineare come nel primo paragrafo del Suo scritto manchi decisamente una virgola dopo "merende".
Del resto, i possessori di un meraviglioso piede a sette dita come me sono celebri per la loro efferatezza in materia sintattica.
Del disco non saprei, vedremo se avrà saputo convincermi a prestargli un ascolto..







BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Lei si erra, virgola, giacché lì non ci va propriamente alcuna virgola lì, virgola, anche forse perché l'ho messa qùà, la virgola.
spiritello_s
Opera: | Recensione: |
O forse sarebbe giunta l'ora di sottoporsi ad una seria e approfondita visita dall'otorinolaringoiatra.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Il mio pavimento pelvico sta benissimo.
Checché Lei ne dica.
spiritello_s: Guardi che il m. Otorino La Ringo Iatra si occupa di altre cavità aeree leggermente (nel suo caso..ajo!) al di sopra della zona ricreativa.
IlConte
Opera: | Recensione: |
Ahahahahahahahahahahah che cinque magnifici bifolchi all’apparenza...
Se non ricordo male Lei postò un ascolto un po’ di tempo fa...
Io invece sono un cultore dei piedi femminili... ho trombato con gnocche non belle (mica orribile!) ma con piedi bellissimi e curatissimi e non ho trombato gnocche stupende con piedi orribili e poco curati. Il piede maschile si può eliminare definitivamente con olezzi vari. Ovviamente a me non puzzano mai neanche dopo una settimana con stesse scarpe e calze: feci scommessa e vinsi, ovvio... il nobile dna Is not en opinion.
Per quanto riguarda ogni scarpa soprattutto maschile che mette in mostra le schifezze verranno abolite con data retroarriva al 1982...
Ne parlai nel “concerto di Robert Plant”.

Recensione super al solito ma Lei è il mio idolo assoluto e con il Maestro, per me fuori classifica.

Ed infatti quello che se ne andò perché era il migliore ma nessuno glielo diceva mi aveva messo brut a questa affermazione... e non mangiai per tre giorni ahahahahah.

Ma questi quindi sono nuovi?! Non li trovo su gugol.... mi dichi, mi dichi...
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ma Lei è un predatore di piedi:
un piedatore in pratica!
Ulteriori info (non sui piedi predati, ma sul combo agognato) Le rintraccierebbe qùà:
Times To Come | LOVE MACHINE
UH!
spiritello_s: Ecco. Lo vede spettabbile demolitore di fiatteduna che cosa ha ri_scatenato? Direi che a questo punto la visita non sia più procrastinabile.
spiritello_s: All'apparenza appunto. Che come si sa spesso inganna al contrario dei piedi ovviamente. Quelli non mentono mai.
IlConte: Ahahahahahahahahahahah...
Sono stato aizzato... ammettiamolo!!!
spiritello_s: Certo. Certo. Lei ha tutte le attenuanti del caso e anche di più. Privilegio di pochi lider maximi recensorei (nonché cosca del 5 autoreferenziale per i plebei).
IlConte: Ahahahahahahahahah d’altronde chiamasi cosca del cinque che ha affondato l’autostima del Migliore di sempre che se ne andò ahahahahahah
spiritello_s: Il migliore fra i migliori. Alla fine sarà ricordato più per la dipartita (immotivata) che per le Sue migliori recensioni.
IlConte: Ahahahahahahahahahahahahah guarda mi è rimasta impressa perché, vero che ormai non ci di sorprende di nulla, ma è stata veramente grottesca.... una barzelletta... impossibile persino pensarla una cosa così ridicola... e invece vedi?! Ahahahahahah
Il Migliore.... ma poi dicono lo avesse già fatto/scritto altre volte ahahahahahahahah
Roba incredibile ...
spiritello_s: Si era così creato nel tempo lo spazio di manovra..."in pochi resistono ad un'uscita drammatica" (cit. da Scrubs).
sfascia carrozze: Secondo me era una boutade goliardica.
O almeno lo spero vivissimamente.
IlConte: Macché goliardica.... Il goliardico si capisce al volo, e' bellissimo e buffo allo stesso tempo. Quello sfigato era veramente intristito lo aveva fatto intravedere ultimamente in alcuni commenti che io credevo appunto scherzosi... E poi vecchi rinc Ops pardon vecchi di debaser come lei dicono che già disse le stesse cose per poi tornare dopo tempo... Ma stavolta l'essere "superato" non so in quali nefaste declassifiche l'ha completamente distrutto e annientato. Per cui se ne andò mortificato e a noi mancherà il Più Migliore per l'eternità
Ahshahahahahahah ma ti rendi conto che rido dalla tristezza storica mentre scrivo....
sfascia carrozze: Vivissimamente ce ne faremo una DeRagione, allora.
spiritello_s: Non prendetela così a cuor leggero, perdiana! Non esisterà più un Più Migliore più migliore di Lui.
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
sono sobrio e etilico, quindi arrischio l'arrischiabile!
BËL (01)
BRÜ (00)

IlConte: Ma perché 1 e 1?! ... curiosità...
proggen_ait94: vecchia tradizione sfasiesca di quando gli uni non potevano tirarti via dalla home
IlConte: Ah cavolo vedi...
Merci
spiritello_s: Illustre privilegiato dal sangue blu non si sforzi di capire. Sono rituali che erano in voga prima che noi si nascesse. Atavici.
IlConte: Ahahahahahahah, ma infatti mi adeguo, anche se uno allo sfascia non si può vedere... pur non essendo il Migliore dei Migliori, ovviamon
spiritello_s: Ah no certo. Però se studiasse di più e abbandonasse certe abitudini proto-prostatiche potrebbe ambire ad essere il Più Migliore dei Migliori.
IlConte: Lei dice?! Non so, l’impresa sarebbe ardua perché quello era veramente il Migliore dei Piu Migliori tra i Migliori...
Praticamente il Migliore di tutti i tempi... pure che so Maradona, Pelé, Federer, Ali, Senna e Lebron James oltre a tutti gli altri non hanno speranze...
sfascia carrozze: Voi, lì, nonostante il brain-storming a ottomani, non capite gnente-di-nulla.
Io ero, sono e sarò sempre non un banale migliore-dei-migliori, ma il migliorissimo-dei-migliorerrimi di tutte le ere geologiche (e anche zoologiche) mai esistite e esistenti.
E ora Vi banno tutti perché ancora non l'avevate capito.
UH!
spiritello_s: E che la bannazione (Più Migliore) cada su di noi tapini inesorabile!
De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Citi Peter e Glen ed anche il Campobasso di ottantina memoria. Ed infine al termine "Placido sono scoppiato in fragoroso risate perché avevo da poco parlato con un mio vicino di casa che di nome fa proprio Placido: un incallito giocatore di carte, specialità 3 sette, ed aimè anche gran bestemmiatore. Lode all'isolano più migliore del sidro...
BËL (01)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Credo che se passassi un paio di settimane a svernare all´emisfero sud (mezzo parallelo sotto l´equatore, per precisione) potresti anche azzardare di toglierti gli scarponi di renna e infilare un infradito, ti assicuro che i primi giorni forniscono una indimenticabile sensazione di dilatazione fra il pollicione e il dito vicino.

BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Giammai!
spiritello_s: Ma Lei gentile primate ancora non si é fatto persuaso che la Nostra Più Migliore Risorsa Debaseriana ha degli zoccoli caprini al posto dei piedi?
sfascia carrozze: Lei ha delle allucinanti allucinazioni: direi che per Lei sia infine giunto il momento di smetterla di annusarsi l'incavo tra alluce e illice.
O almeno lo sciaqqui prima.
spiritello_s: Beeee.
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
Lei è bravo ma l'articolo non credo m'interessi e lo dico perché conosco un minimo di cosa parla. Grazie del pensiero
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA: e aggiungo che il pezzo è bello, questo mi mette il dubbio che forse ho bisogno di una ripassata della materia
sfascia carrozze: E' qvesto il ripasso giusto!
luludia
Opera: | Recensione: |
elvis in un film di kiarostami mi rimarrà impresso per un bel po'...
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Spero non se ne abb(a)ia ammale: come mi pare d'aver percepito per il nostro amabile DeBrasileiro @[macaco]
luludia: no anzi, mi piacque...
sfascia carrozze: Ne ero (seppur moderatamente) quasi certo.
UH!
luludia: pure io ero (seppur moderatamente) quasi certo che le ne fosse (seppur moderatamente) quasi certo... o, se preferisce, certo quasi (moderatamente seppur) fosse ne le che certo quasi (moderatamente seppur) ero io pure...
sfascia carrozze: E' qvesta la seppurmoderazione giusta!
spiritello_s: Kiaro(come)stami(nchia) appunto.
luludia: poche cose, in effetti, sono chiare come la minchia...
sfascia carrozze: Beh, insomma, dipende.
Ma non desidero sc(i)endere in accidentati terreni fin troppo osè.
luludia: Giusto, meglio risalire immediatamente...
Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Non ricordo il mio ultimo commento tanto è ormai nel lontano spazio siderale, ma il tuo "gnente" è superbo. Peraltro questo dischello da te proposto mi ha molto colpito e non solo le orecchie.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Accidempoli!
Spero ché, colpendoLa, non Le abbia arrecato troppo dolore.
lector
Opera: | Recensione: |
Non so gnente dei sopradetti piedomostratori inkalliti. Ma leggerLa, Monsignore, è sempre una goduria.
Komunque, la feroce e compatta comunità dei feticisti del piede la ha già presa di mira (a Lei medesimo). Io, in quanto feticista del ginocchio, parteggio per loro.
BËL (02)
BRÜ (00)

IlConte: Ahahahahahahahahahahahahahahah
spiritello_s: No anche inkalliti no per favore!
IlConte: Ahahahahahahahahahahah, una gnocca con i calli la scalcio (già fatto)
spiritello_s: Che spettacolo ripugnante. Eppur oggi ci sarebbero tanti centri d'estetica.
IlConte: Ahahahahahahahah porco zio, che brutta roba...
sfascia carrozze: Noi estimatori convinti della cavità polplitea (che, per sua natura ergonomica, ama stare in disparte e tendenzialmente celata) siam pochi ma agguerritissimi.
Quindi i feticisti del piede (brrrrrrrrr.. che paura) sostanzialmente ci fanno un baffo.
Cifanno.
lector: Vedo con piacere che la sottile allusione ai calli è stata colta (o còlta).
odradek
Opera: | Recensione: |
metti un link
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: A caso?
odradek: A casu fràzigu o casu martzu
sfascia carrozze: E qvesto il Casu giusto!
Onirico
Opera: | Recensione: |
Che schifo il tantum verde, da ragazzino lo odiavo. Però potrebbe essere un nome perfetto per una band black metal. Qualcosa tipo "Throttle By Green Tantum". Da ascoltare giusto una tantum.
BËL (01)
BRÜ (00)

Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Bravo e originale come sempre. Il disco o meglio i brani ascoltati non hanno suscitato in me un grande interesse.
BËL (01)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Nice shit I must say
BËL (01)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: