M83
Dead Cities, Red Seas & Lost Ghosts

()

Voto:

M83: band francese non molto conosciuta.

I fans dei My Bloody Valentine li apprezzano perche li vedono come la trasposizione in musica elettronica del sound dei loro beniamini. C'è del vero in questo: basta ascoltare "Noise" ma anche tutti gli altri brani presenti nella raccolta testimoniano di una ricerca di atmosfere sognanti, eteree, sospese.
L'effetto è quasi indescrivibile: un'elettronica trascendente e trascinante allo stesso tempo (vedi ad es."America"), in ogni caso originalissima.

Dead cities... è uno di quei dischi che al di là del giudizio finale che se ne può avere, è da ascoltare assolutamente... e da diffondere.

Vota la recensione:

Questa DeRecensione di Dead Cities, Red Seas & Lost Ghosts è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/m83/dead-cities-red-seas-and-lost-ghosts/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Cinque)

Kurz
Opera: | Recensione: |
Bravo, anche con poche parole. Mai sentiti, samples?
BËL ( 0 )
BRÜT ( 0 )

vanamente
Opera: | Recensione: |
Io invece trovo la recensione un pò scarsa. Manca l'atmosfera del disco che per me è la cosa più importante per capire se vale la pena d'ascoltarlo...
BËL ( 0 )
BRÜT ( 0 )

lux
lux
Opera: | Recensione: |
Anni fa i debaseriani erano davvero più buoni, forse c'era qualcosa di magico in pagine come queste.. recensioni simili ovviamente sono da 1 secco, ma qualcosa mi esime dal votare. Al contrario, questo grand disco lo voto senza problemi.
BËL ( 0 )
BRÜT ( 0 )

Yosif
Opera: | Recensione: |
Vanno rivalutati, meritano davvero molto.
BËL ( 0 )
BRÜT ( 0 )

fuggitivo
Opera: | Recensione: |
Solo quattro commenti in sette anni?
BËL ( 0 )
BRÜT ( 0 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

DeBaser non è un giornale in linea ma una "bacheca" dove vengono condivise . DeBaser è orgogliosamente ospitato sui server di memetic. Informativa sulla privacy