Per me: il più grande cantante di sempre (per non parlare del Sylvian-compositore, ci sarebbe da scrivere un capitolo a parte). Nessuna estensione fenomenale, nessuno sfoggio di vuota tecnica, semplicemente: una maestria - e una consapevolezza - interpretativa senza pari. La capacità di modulare la voce in venature infinite: la resa di pezzi come "Wave", "Before The Bullfight", "Ghosts", "Brilliant Trees" è qualcosa che esula dall'umano.
Carico i commenti... con calma