Bauhaus

Definizione data da TSTW ()

Voto:

LA spettralità

BËL (02)
BRÜ (00)
 DeRango: 6,00
hjhhjij
Si ma una spettralità Glam e teatrale il che li rende ancora più fighi.
BËL (00)
BRÜ (00)

Marco Orsi
Quoto hji. La vera spettralità era appannaggio di band realmente tormentate come Joy Division e Christian Death. I Bauhaus, sotto certi aspetti, erano perfino divertenti e funkeggianti (pensate a "Kick In The Eye 2")
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
Però è vero che erano "spettrali" se ci pensi nel senso che avevano quelle atmosfere da cabaret dell'orrido e da vecchi film dell'orrore anni '30-'50. Insomma spettrali si ma nel senso Glam e "teatrale" del termine.
BËL (00)
BRÜ (00)

Marco Orsi
Esatto.
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...
Definizione perfetta; e senza alimentare polemiche, lungi da me visto il "bordello" con la recensione dei Pink Floyd, faccio davvero fatica ad associare la parola divertenti al gruppo di Peter Murphy. Da come me lo ricordo il buon Peter non l'ho mai visto sorridere, sempre lugubre, magrissimo e distaccato nel cantare i suoi spettrali, appunto, brani. Ripeto che questa è una mia sensazione. Saluti da Domodossola dove sembra estate!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
Si ma proprio perché così teatrale, glam e vampiresco. Sono sempre stati i meno seriosi della "Dark-Wave" (sebbene anche Smith è sempre stato una volta depresso e l'altra più solare) e per "divertenti" immagino Marco intendesse da un punto di vista ritmico e del coinvolgimento. L'esordio magari no ma certi brani di "Masks" o "The Sky's Gone Out" sono tiratissimi pensa alla cover di "Third Uncle" ma anche brani loro "Kick in the Eye" "Passion of Lovers" oppure la cover di Ziggy. "In the Flat Field" è oscurissimo e davvero cupo e morboso, ma sempre con quella "spettralità" del tipo cui dicevo prima però almeno in alcune canzoni dei dischi successivi il termine "divertente" nel senso di "coinvolgente" "con un bel tiro" ci sta pure per i Bauhaus.
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...: Ma si dai, la mia era solo un'interpretazione legata ai ricordi di gioventù che ho dei Bauhaus; concordo che con il proseguimento della loro carriera, sempre eccellente e qui c'è poco da discutere, un certo coinvolgimento emotivo che si potrebbe anche definire "divertimento" ha fatto breccia nel loro suono. Vedi ragazzo come sempre in questi casi posso testimoniarti i miei ricordi giovanili e l'immagine che ho di Peter è legata alla sua magrezza, ai suoi atteggiamenti "dark" che mi riempivano di sana passione. Alegar.
hjhhjij: Ma non è che tu abbia detto qualcosa di sbagliato, queste sono sensazioni quindi nessuno di noi ha torto. Murphy era quello lì il "vampiro" della New-Wave, una sorta di erede oscuro di Bowie ("Miriam si sveglia a mezzanotte" di Tony Scott, infatti... :D). Ma proprio per questo istrionico, teatrale e mai presosi troppo sul serio tanto quanto inquietante e scenico. Oh e un gran cantante eh, non dimentichiamocelo. Un grandissimo.
De...Marga...: Dici bene: sensazioni personali. E adesso beccati il prossimo mio ascolto, che ho rispolverato dopo tanti anni.
hjhhjij
Belle giornate di sole anche qui, primavera pura.
BËL (00)
BRÜ (00)

De...Marga...: Pensa che oggi a Domodossola, notizia data da RAI 3 Piemonte, abbiamo toccato i 30,1 gradi!!! Giusto una decina di giorni fa appena sopra casa mia nevischiava...Fa caldo ed allora per questa sera programmerò l'ascolto di qualcosa di infernale!!! SLAYER.....

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: