Qual´é il tuo genere?

Ad una domanda cosí, il nostro pensiero influenzato dall´ambiente in cui ci troviamo non puó far altro che rimandarci a qualche genere musicale, eppure in questo momento vorrei portarvi lontano dal significato che questa parola ha assunto, adattandosi alla designazione di qualche specifica categoria. Infatti la parola genere, nel suo significato piú antico, indica origine, nascita, deriva dal verbo generare.

Permettemi adesso di tracciare un collegamento di pensieri fra antiche saggezze e vicissitudine odierne.

Siamo presumibilmente nell´antico Egitto, nessuno sa dire quando e dove esattamente, si sa solamente che furono redatti per mano di discepoli e che del misterioso Hermes Trismegisto non ci sia pervenuto nulla di materile. Sto parlando dei sette principi ermetici, i principi che da sempre reggono l´universo e la cui conprensione si sta facendo piú chiara anche per noi uomini materialisti.

Uno di questi é próprio il principio di genere, la cui definizione sul piano materiale, é di una semplicitá disarmante; per generare occorre l´unione del maschile e del femminile. Le cose diventano piu difficili di comprensione quando applichiamo il principio di corrispondenza al principio di genere. Il principio di corrispondenza indica che tutti gli altri principi si possono applicare in altri piani (il famoso concetto di “cosí in cima come in basso”) come il piano mentale e quello spirituale, ad indicare che sempre di due elementi abbiam bisogno per poter creare nel mondo delle idee e dell´ intangibile spirito.

Se quindi la creazione mentale é frutto di una unione fra due elementi di genere differente, e noi siamo esseri generatori di idee, pensieri e azioni, vuol dire che dentro di noi portiamo l´elemento femminile e maschile, indipendente dal nostro sesso.

E alllora quanto c´é di maschile e di femminile in me, nel piano mentale?

Potrei tentare una risposta partendo dal mio essere ma prima dovrei distruggere millenni di concetti sociali e imposizioni politico-religiose, troppo complesso e poco interessante per i fini di questa pagina.

Semplificando ancora, nel pieno fisico; quanto c´é di gay in me?

Quand´ero ragazzino ho toccato il cazzo di mio cugino...

Al militare ho sfiorato la bocca di un collega com un bacio...

Mia moglie é leggemente bisessuale e per ora solo nella sua fantasie...

E tu?

E tutti gli altri?

La questione di genere é uno dei temi centrali dei nostri anni, un tema delicato la cui evoluzione merita attenzione almeno a partire dalla rivoluzione sessuale cominciata nei sessanta. Io mi guardo intorno, il mio paesaggio é differente dal vostro, il Brasile trasuda fecondita, eccentricitá, la vita é esposta al pubblico; ho visto un bambino diventare donna in piccole trasformazioni quotidiane in un incessante via vai di fronte casa, ho visto piú donne che coppie eterosessuali baciarsi ad un concerto (pochi uomini lo fanno in pubblico), ho la certezza che molte donne sono diventate lesbiche perché non ne potevano piú di questi stronzi maschilisti, il mio primo ex-sócio é gay, il secondo bisessuale (italiano), infine mia nipote di tredici anni, sulla quale corrono voci di una presunta tendenza, mi dice che il sistema vuole che le coppie siano solo eterosessuali. Ho cercato di spiegargli che non c´entra il sistema, é una questione naturale.

Il sistema invece a me pare che stia facendo come sempre un gioco sporco.

Perché si dedica tanta attenzione alla questione di genere? Nelle telenovelas i primi baci omosessuali, diritti concessi alle coppie, discussioni, programmi dedicati, Pablo Vittar.

Essere etero é fuori moda.

E se una minoria viene messa al centro dell´attenzione mi sento il sorgere di dubbi e non posso far altro che lasciarvi con qualche congettura buttata li, senza peraltro giungere ad un quadro preciso.

  • é normale la conquista della libertá d´espressione da parte di un gruppo di persone che nella maggior parte delle culture é sempre stato perseguitato?

  • il tutto é un grande affare diretto ad un pubblico com potenziale economico

  • gli eugenisti ci vogliono tutti gay e vaccinati

  • la natura crea difese immunologiche

  • Dio é gay (sicuramente uomo non é)

macaco , Il 26 febbraio — DeRango: 5.73

BËL (02)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Stanlio
s i c u r a m e n t e
BËL (00)
BRÜ (00)

mrbluesky
la seconda che hai detto
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco: Pragmatico!
mrbluesky: non si muove foglia senza che ci sia gia un mercato dietro,non è piu nemmeno questione di arricchirsi,è sopravvivenza perche non sanno piu cosa inventarsi.secondo me ci stiamo avviando verso la fine,almeno di quel mondo che abbiamo ereditato.scusa non è facile sfuggire all'ovvietà condensando tutto in poche righe
lector
Io amo la mia parte femminile.
La mia parte femminile, invece, mi trova inscopabile.
BËL (03)
BRÜ (00)

kloo: La mia parte femminile mi scoperte, anzi già mi fa le seghe.
kloo: _scoperebbe
Lao Tze
mah.. io sottoporrei la questione a Mario Adinolfi, che dubito sia noto a Recife e dintorni ma i cui adepti propongono il rogo di libri gender per proteggere i nostri figli dalla minaccia degli OMOSESSUALI CHE INSEGNANO EDUCAZIONE SESSUALE NELLE SCUOLE.
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco: Perché nelle scuole di oggi c´´é l´educazione sessuale? Madonna come sono rimasto indietro...
Stanlio: Naah, buon macaco son le scuole ad esse rimaste indietro e a quanto riportano le ultime cronache pare che in tante manchi proprio l'educazione...
macaco: Beh se son rimaste indietro non é un cattivo segnale. Dopo aver visto il livello scolatico brasiliano, ritengo di aver avuto una buona educazione (diploma itis 90/91).
Stanlio: ahi ahi ahi...
Lao Tze: Macaco non sentirti "indietro" perché stai all'estero, noi che ci viviamo siamo i primi a non riconoscere questo paese (con la minuscola).
macaco: Ho capito Lao, ma quando ti confronti con realtá peggiori, alla fine arrivi a pensare di essere nato privilegiato che la maggior parte delle persone che vive su qyesto pianeta, sudamerica, africa, asia, e anche gli USA hanno un sistema d´istruzione pessimo.
Lao Tze: ma i diplomati nei '90 e nei primi '00 potevano ancora dirlo, quelli di oggi ne dubito.
C'è mica da stupirsi, dopo 10 anni senza un governo degno di questo nome anche il miglior sistema ne risentirebbe.
macaco: In realtá tecnicamente erano indietro, io ho studiato quella porcheria di elettrotecnica, che nei novanta era giá superata, in Friuli il boom idroelettrico era giá passato da molto tempo. Quello che mi porto dietro é almeno una base umanistica e un poco di matematica.
Lao Tze: i capoccia attuali (si fa per dire) hanno da fronteggiare ben altri problemi, ma - tornando all'educazione sessuale - non viene praticata in tutte le scuole.
La questione da porre alla destra ultraconservatrice è se, per contro, vanno bene i centri d'ascolto e supporto psicologico in cui il servizio è fornito da preti (in certe zone mi risulta anzi monopolizzato da loro, per la verità, e parlo di elementari e medie e superiori). Ché per carità, la questione gender è una questione importante. Ma, se affidata a buffoni di questo tipo, buona solo ad alzare sterile polverone pre-elettorale.
Stanlio: quelli (dico preti e suore) son bravi ad infilarsi nelle mutandine dei più piccoli/e "per educarli meglio" (disse il lupo...)
Lao Tze: dico soltanto che alle ragioni accampate dal popolo della famiglia (non è salutare che i figli crescano esposti a una prospettiva omosessuale della famiglia) si può facilmente controbattere, e direi anche meglio, con la constatazione che è ancor meno salutare crescere con i consigli di un ecclesiastico.
Questo vale solo per alcuni preti, beninteso. Ché altri preti una famiglia ce l'hanno eccome, con tanto di figli e nipoti.
Stanlio: mi sa che tanti ne han ehm, più d'una... XD
spiritello_s
Anche io ho letto qualcosa dell'ermetismo e mi sembrava di aver capito che dette elucubrazioni siano squisitamente mentali e così anche la questione sul genere. Non vedo attinenza fra il maschile e femminile dell'ermetismo (che poi sono semplificazioni ed esempi per far capire all'iniziato quello che legge...) con la complessità di atteggiamenti o le tendenze sessuali degli uomini. Ciò detto la natura umana è multiforme. Dio non esiste, parliamo di Clero. Adinolfi è un ologramma del Vaticano ed ha sostituito il babbo Ferrara in corpo e scopo sociale (?). Coloro che attaccano i "comportamenti" diversi sono coloro che li praticano "vivendo nascosti" senza riguardo alcuno per le leggi dello stato (vedi pedofilia e violenze sessuali di cui c'è ampissima letteratura) e nonostante ciò sia palese sono sempre lì a comandare ed influenzare i sudditi.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lao Tze: l'unica differenza è che Ferrara avrebbe già venduto il suo culo lardoso al miglior offerente elettorale, Adinolfi al massimo può leccare il Vaticano e limitarsi alla propria condizione di ectoplasma politico.

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: