Come fate? Ditemelo….

Ci sono persone che perdono la testa tutta la vita per una Band, per un disco, per un autore. Come fate? Io non ce la faccio. Ho un problema, sicuramente. Ho sempre preso delle sbandate incredibili per musica completamente diversa. Ho passato 6 mesi (in età avanzata) ad ascoltare solo Ramones. Era il periodo delle cassette. Ascoltavo e riascoltavo, senza capire bene i testi. Ho ascoltato La Sposa Occidentale di Battisti per un mese intero per imparare i testi, che anche in questo caso non capivo bene(!). Con l’amico fraterno Strega, tutta la discografia di Sergio Caputo perché aveva dei testi che capivo molto bene (?). Con Macho, mio primo chitarrista, Black Metal dei Venom perché era un burdel spaziale. Poi 2 dischi dei Duran Duran e degli Spandau Ballet, perché consideravo spaziali solo le ragazze e mi mancava l’argomento per l’approccio. I Rockets, fino ad Atomic, perché loro erano spaziali veramente. Adesso, mi perdo completamente nel Blues di Chicago perché è accessibile. E nello stesso tempo mi sparo Fragile degli Yes perché è inaccessibile. Oppure vivo una giornata intera con i Beatles per risollevarmi l’animo. Poi inciampo su Claudio Lolli, perché lo considero una malinconia sana. Metto Blizzard of Ozz in repeat, perché proprio sano sano, Ozzy non lo è mai stato. Scopro Paolo Benvegnù e più lo ascolto più mi fa pensare. I Manowar che non mi fanno pensare a niente. I CCCP con cui condividevo il pensiero. Gary Moore che penso sempre.

Sono confuso. Voi, invece, come fate. Ditemelo……

Falloppio , Il 21 marzo — DeRango: 27.91

BËL (12)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

De...Marga...
Sono partito con Lucio Battisti, grazie alle cassette Stereo8 di mio padre, entrando poi nel mondo del Rock con Dire Straits, Bob Dylan e Pink Floyd (con le fantasmagoriche musicassette al cromo). Poi è arrivato il Liceo e la sbandata "non controllata" per il Punk, gli Husker Du ed il Metallo dei primi Metallica et similaria. Da qui il passo verso il Death ed il Grindcore è stato breve ed intenso (pensa che mentre scrivo sto ascoltando una raccolta della Nuclear Blast con Defecation, Righteous Pigs, Dismember, Pungent Stench ecc...ecc...). Sempre al Liceo vado in bambola per Cure, Joy Division e tutto quella Dark New Wave che puoi ben immaginare. Arriva anche il tempo del Blues, non così bene, e nei primi anni novanta scopro i PRAIMUS e subito dopo che Les Claypool e davvero mio cugggino. I Ramones non li sopporto invece....I WANNA BE SEDATED...aahahahahahahahhaha. Mai si finisce di scoprire nuove cose, nuove band, nuovi suoni come Mars Volta, ISIS e per ultimi i Sumac dei quali ho da poco scritto una recensione. A cinquant'anni suonati non mi sento ancora arrivato, a parte i Ramones che non sopporto...adesso arriva il fratello Pinhead e mi uccide...ADIOS (Amigos) FALLOPPIO.
BËL (01)
BRÜ (00)

Pinhead: Non li sopporto nemmeno io, i Ramones. Non mi capacito come abbia fatto Falloppio ad ascoltarli per sei mesi, ci credo che ha un problema :-)
Falloppio: Sono pochi sei mesi? :)
Pinhead: Dipende, se intendi sei mesi per album, no, direi che sono il giusto :-)
masturbatio
Qui dentro mi sa che abbiamo problemi seri tutti quanti. Non esiste cura temo. Non mi resta che scrutare con ammirazione chi possiede la discografia di Vasco.
BËL (02)
BRÜ (00)

mrbluesky
Mah,per una band credo sia un po riduttivo,probabilmente sono persone che si interessano di musica come io mi interesso di hockey su ghiaccio,ma buon per te se riesci a variare e ad appassionarti (ancora) a cose diverse.io ho la mia collezione di preferiti,la musica di cui mi sono realmente innamorato senza badare alle questioni diciamo tecniche e devo dire che cio che ho ascoltato in seguito mi ha interessato in maniera molto minore.ovviamente non ascolto ogni giorno Foxtrot o Animals,ma è quella la musica che ho in mente ogni giorno anche mentre faccio dell'altro
BËL (01)
BRÜ (00)

hellraiser
Siamo penso tutti un po' così, è sempre bello spaziare a cose nuove e diverse tra loro. Io son capace di ascoltarmi Live After Death e poi passare a Laura Niro dopo 2 ore. La musica è bella perché varia
BËL (01)
BRÜ (00)

nes: Arrivato a "Laura" ho temuto continuassi con "Pausini" mi son tremate le ginocchia.
lector
Io sono davvero fuori di testa: oltre ad ascoltare ogni sottogenere di rock e pop ci aggiungo pure musica classica e antica (dalla musica medioevale alla contemporanea, dodecafonia compresa), jazz (soprattutto free anche se nutro un amore viscerale per Duke Ellington), etnica di ogni genere e luogo, ed ogni tipo d stranezza mi capiti sotto tiro.
Sono onnivoro.
Se dai una occhiata alle mie recensioni vedrai che c'è tutto questo: da Stradella ad Ayler, da Victor Jara a Chopin, passando per Yoko Ono, Dylan e gli Abba.....
Come faccio? Semplioce: sono completamente pazzo.
BËL (01)
BRÜ (00)

Stanlio
a me la musica m'entra dentro da sempre mentre entro dentro la musica qualunque sia anche la peggiore spero solo di non diventare mai sordo e niente... (nemmeno una virgola)
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Io sono in trip da ambient, avantgarde, minimal, drone..ascolto anche altro, ma non ho le stesse soddisfazioni (eccettuato lo psych/space rock)..ma quì siamo tutti pazzi: la cosa interessante è che sono tutte pazzie molto diverse
BËL (01)
BRÜ (00)

zappp
gli ascolti e le conoscenze vanno allargati in orizzontale anzichè in verticale, va bene la fissa per un genere o un artista ma poi penso sia fisiologico zizzagare senza soluzione di continuità stimolati dalla curiosità che alla fine è la vera anima per l'incondizionato amore verso una forma d'arte, musica in questo caso.
Quindi, non ci vedo niente di strano nel tuo percorso Falloppio anzi.... le stranezze le vedo nelle teste settarie e piene di pregiudizi, e qui mi torna in mente un amico, che ama solo i Beatles nel rock (perchè a suo dire sono i più grandi) e la musica classica (anche qui la cosa più elevata), questo è strano e grave.
Ma forse chi fa così, non è un vero e proprio amante di musica, cazzi suoi.
BËL (02)
BRÜ (00)

nes
nes
E' stato un gran bel leggere ma sono troppo aperto pure io per poter rispondere.
BËL (01)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
è dal 1979 che ascolto solo faust'o.
BËL (02)
BRÜ (00)

BortoloCecchi
Se quanto torno stanotte non sono troppo bresco ti scrivo qualcosa di sensato
BËL (01)
BRÜ (00)

BortoloCecchi: Ero troppo avanti, non formulavo sensatezze, non che ce la faccia da sobrio, ma vabbé. Non ti sto a parlare della mia formazione e processo, tanto te/ve ne frega anche il giusto, ma credo che chi si fossilizza su un solo album, su un solo artista non abbia semplicemente una sana curiosità musicale. C'é chi lo fa perché il mio amico ascolta il rap, allora anche io ascolto il rap, senza capirci troppo, ma sono…
Falloppio: In effetti, chi è il matto.....ditelo voi.
BortoloCecchi: ahahahah, non mi citare così a caso, che mi emoziono!!! :-)
madcat
Mmm, sullo spaziare e scoprire cose nuove mi trovi d'accordissimo (Negli ultimi anni, ad esempio, una mia grande scoperta sono stati i Built To Spill, entrati immediatamente tra i miei preferiti di sempre, e parliamo dei primi 10 eh). Ma in generale, ascoltare quei 10/20 "miei" artisti preferiti mi fa sentire in qualche modo a casa, al sicuro, mi ci riconosco, mi rispecchiano, mi fanno star bene e mettici tu cos'altro; quindi penso sia, come dire, umano, ad un certo punto, ritrovarti spesso con quel gruppo di amici, perché poi quello diventano. Ecco a me, per dire, non mi hanno mai convinto quelli a cui fai la classica domanda "Che musica ascolti?" e ti rispondono con un ambiguo "Un po' di tutto" che secondo me spesso nasconde un enorme "ne so poco e nulla e non me ne frega sostanzialmente nulla di approfondire".
BËL (01)
BRÜ (00)

BortoloCecchi: io rispondo "un po' di tutto", ma non ricado nella tua classistica generalizzazione :-)
madcat: Ci mancherebbe, ovviamente è legato alla mia esperienza, perché poi in genere quando vado ad approfondire con persone che mi rispondono in quel modo trovo il vuoto pneumatico, ma non voglio dire che sia sempre, necessariamente così. Penso però anche che è normale che ognuno, prima o poi, sviluppi un suo preciso gusto/preferenza per un certo genere musicale, o comunque quello che uno sente più vicino: anche in questo senso quel "un po' di tutto" personalmente non mi è mai suonato bene. Personalmente, insomma, non ci credo che a uno possa piacere "tutto" ecco.
BortoloCecchi: "tutto" no, ma un "un po' di" io lo ritengo possibile eheheh

Comunque alla risposta "un po' di tutto" chiedo sempre "un-po'-di-tutto-cosa?" e spesso capisci che si parla di colui che per radio non cambia stazione e fa passare il sottofondo musicale per non avere la rumoristica dell'auto come compagna di viaggio
madcat: Esattamente! Al limite infatti, secondo me, a quel "un pò di tutto" quel "colui", dovrebbe far seguire necessarie specifiche per far capire che non si tratta dell'ascoltatore-della-radio-come-s ottofondo di turno :)
psychopompe: Guarda sto facendo ripetizioni di built to spritz proprio questi giorni e mi mangio i gomiti per non averli ascoltati nè visti 20 anni fa quando metà dei miei amici me li consigliavano.
madcat: Ti capisco, sono un gruppo straordinario.
Johnny b.
Noi eravamo in sei e ognuno con gusti diversi, ti lascio immaginare le liti ogni santo pomeriggio. Mentre si fumava iniziava il balletto e via vai dall'impianto stereo per quale dovesse essere la musica da ascoltare. Esempio Metallica-Slayer Soundgarden-Mudhoney Husker Du-Descendents Mr. Bungle-Naked City Jane's Addiction-RHCP. Sei tipi di scelte con ognuno di noi a cercare di imporre i propri gusti, ed è così che mi sono abituato ad ascoltare qualsiasi genere. Trovo normale amare un gruppo un artista o un album in particolare però l'importante è quello di non fossilizzarsi su poche cose. Amo Stooges Husker Du e God Machine più di altri e gli altri sono centinaia. Perciò mi ritengo fortunato a non avere barriere musicali, poi normale avere delle preferenze.
BËL (02)
BRÜ (00)

Johnny b.: Manca la sesta Joy Division-Cure.
Flame
Io volevo dire che non mai capito il significato dei testi dei litfiba, ed anche i gierrieri di carta di tozzi devo ancora comprenderli a pieno. Ma non so se c'entra con l'editoriale tutto questo.
BËL (01)
BRÜ (00)

Falloppio: I Litfiba facevano i testi della canzoni con lo Scarabeo (il gioco). Invece mi intriga molto di più l'ipotesi del guerriero di carta igienica che da ragazzo ho sempre pensato fosse un uomo prepotente-stronzo. Boh.
puntiniCAZpuntini: Gli acidi i funghi le canne e l'alcool sono molto meglio dell'Eroina, soprattutto gli acidi e i funghi.
Questo era il senso. Giuro, me l'ha detto Ghigo.
puntiniCAZpuntini: Guerrieri di carta = cartoni = acidi.
Quando non capisci, sono sempre gli acidi. Fidati.
puntiniCAZpuntini: (il pezzo non l'ho mai sentito, seguo solo la regola sopracitata)
Flame: Ok, grazie per la dritta.
Flame: Quindi quando alle superiori non capivo che la bellona della classe non me l'avrebbe mai data e il mio annoso martellare si sarebbe rivelato un gra fatica sprecata, la soluzione erano gli acidi?
puntiniCAZpuntini: No, in realtà la soluzione era Martellare Piero Pelù.
puntiniCAZpuntini: Però vabbè dai, stai facendo progressi.
Falloppio: Grande la battuta sulla bellona.....e soprattutto la risposta :)
puntiniCAZpuntini: è tutto merito della tua foto. Fa ridere, ma è anche giusta. Cioè non è che fa ridere "a cazzo", te lo immagini proprio così il malato musicale che tutto solo si guarda il fiume d'inverno e pensa "ma com'è che una massa di coglioni ancora canta albachiara, e a ma ha squartato la minchia in 7 dopo un mese?"
Ma tranquillo, qui sei fra persone intelligenti. Con tantissimi altri problemi mentali, ma tutti dovuti alla smisurata intelligenza, che strabordando si sà, sporca.
Anche il Nilo, esondando, uccideva un sacco di persone e di vacche. Però lasciava il Limo, e cresceva il grano. Non so come continuare, ma fai conto che anche questa chiosa sia una piramide di poesia che svetta alta come le montagne nella foto.
E poi Heidi muore di overdose.
Flame: Beh, mi ci son voluti 20 anni per fare progressi, quindi altri 20 anni e sarò pronto per il mondo. Uno precoce insomma. Vado a rificcar la testa nella buca vah.
IlConte
Non sopporto più la radio, l’altro giorno in palestra ho detto ad una vecchia, ma tanto arrogante cazzo, che se non cambiava stazione e abbassava io buttavo lei, lo stereo e tutto lo “staff” di radiobrunodimerda (povero papà) giù dalla finestra. Siccome avete già detto tutto, io non sopporto i diggei... ziocane ma non sono diggei questi qua sono rompicazzo inutili sfigati. Ormai non si ascolta più (ok chissenefrega mica è musica) un brano ma si ascoltano questi patetici esseri parlare delle minchiate più assurde. Decenni fa un diggei se parlava sopra una canzone prima che finisse l’ultima nota era un cretino (primo perché tu diggei sei solo quello che deve fare andare i dischi, secondo perché allora si registravano le canzoni dalla radio e non mi parli prima che sia finita e schiaccio stop porcozio). Aboliamo i diggei da radio, inutile plebaglia che parla del grande fratello o di Vanda nara o che vuole fare la plebaglia sapientona. Ma vaffanculo va!
Prendi un badile e copri le buche in strada testa di cazzo!
Il top poi è il cretino/a che telefona a ringraziarli della compagnia e a raccontare i fatti propri, inutili e patetici...
ziooooooooo boiaaaaaaaaaaa
Ahahahahahahahahah
BËL (04)
BRÜ (00)

Falloppio: DJ del cazzo. Vero, bisogna aspettare la fine del brano, me l'avevano insegnato alla prima trasmissione che avevo condotto a Radio On Leinì. Vecchiette, non fate incazzare il Conte............ :)
IlConte: Ahahahah, l’ho fatto anche io in radio da ragazzino, bello dai. Radio di paese due quindicenni a “condurre” un programma di richieste e dediche tra ragazzini. Ma non si parlava (primo perché te la chiedevano per registrarla, poi perché nel frattempo ridevi con il “socio”)
Falloppio: Vero Si era sempre in due e quando andavano le canzoni speravi sempre che ti chiamasse qualche ragazza al telefono
lector: Ma sei un bullo! Povera nonnina....
IlConte: Sono un rincoglionito ormai, loro sono delle vecchie mamma mia, tanto passe quanto nevrotiche e(che detto da me ahahah). Dovresti vederle Lec.... no, meglio di no ahahahahahah
dsalva
Ci sono 100 dischi che non si toccano, il resto per un trasversale come me, è una continua conoscenza di quanto negli anni mi sono perso. Mio papà è sordo come una campana, spero di non diventare come lui, voglio continuare ad ascoltare musica fino alla fine!
BËL (02)
BRÜ (00)

Taurus
Mi è difficile darti una risposta in quanto anche io spazio molto tra i generi, sono schizofrenico? Boh, vario spesso. Per esempio ero entrato in fissa con i Replacements, ora sono tornato al mio amato post-rock con Mogwai e The Appleseed Cast e poco fa avevo pigiato il tasto play su Caught in a Mosh degli Anthrax. Però il punk mi fa schifo, non c'è tecnica, che musica di merda. Quello mai!!
BËL (01)
BRÜ (00)

nes: Io speravo che l'assioma "Punk = merda, perchè non sono musicisti tecnici" si fosse perso nel tempo. che è anche vero che il punk è ben poco tecnico, ma è anche vero che la musica è arte e non sport. e soprattutto è vero che il medal nasce come genere pesante e lento. si velocizza solo negli anni 80 periodo in cui si afferma il velocissimo punk. che detta in altre parole, senza punk niente thrash. e niente anthrax. che fanno metal, ma sono mortalmente debitori al punk, pure se sanno suonare.
Detto questo, il punk fa schifo pure a me. in realtà non so perchè, ma non credo sia necessario argomentare e cercare di oggettivare i propri gusti. va bene la frustrazione, ma a tutto c'è un limite.
Taurus: In realtà io ero molto sarcastico per paraculare quelli che punk 2 accordi = schifo. Forse non hai mai letto una mia recensione.
proggen_ait94
che palle
BËL (00)
BRÜ (00)

Valeriorivoli
Hai grossa confusione perché hai lasciato i Duran e gli Spandau. Ecco la quadra amico mio!! Dovevi continuarti a ossigenare i capelli, mettere una bandana, abbronzarti, dimagrire, e appendere in camera gli avatar, i mentori delle 2 band 80ies. Dal lato nord Brian Ferry, al lato sud David Sylvian; con Claudio Lolli, i Venom e i Manowar dovevi telefonare subito ad un esorcista o ad uno psichiatra per motivi di depressione post-adolescenziale tarda, e sottolineo tarda. Riguardo ai Rockets hai fatto uno spaglio matornale coi Rokes di Shapiro, e chiediti il perché. Con Fragile e la voce frocioplastick di Anderson hai rivelato un conflitto di ruolo dovuto ad un vissuto problematico al liceo. Poi dovevi fare meno lo sborone intellettuale-su Panella non c'è un bel cazzo da capire- e semplicemente not infognarti con La Sposa Occidentale e analizzare meglio Una Donna per amico. Indi...potevi continuare coi Ramones fino allo sfinimento. Capire perché c'è un collegamento tra loro e i Beach Boys sparati a folle velocità. E infine la sera riposarti le 'recchie e il cervellino con il 33 giri LIBRO D'AMORE LETTO DA PAMELA VILLORESI -SONETTI E BALLATE DEL 300- lo trovi in vendita sulla baia, provalo. Poi mi dirai.

BËL (01)
BRÜ (00)

Falloppio: Seguirò il tuo consiglio quando...... quell'uomo ritornerà....

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: