Hai la faccia da sfigato? Sei fottuto!

Premesso: questo non è il mio modo di considerare le persone, per me non esistono sfigati e non, io tratto tutti, per quanto possibile, allo stesso modo, qui si tratta solo di riportare la realtà dei fatti, forse con un’aria quasi da poeta maledetto, su come viene trattato lo “sfigato”, anzi, qui si cela anche una velata denuncia. Pure io ho sempre avuto la convinzione di avere la “faccia da sfigato” con tutto ciò che esso comporta e ho spesso notato su di me molti dei comportamenti di seguito descritti, quindi parlo anche da “vittima” del fenomeno.

Ma veniamo al dunque. Sono qui per evidenziare una triste verità: se la tua faccia, la tua fisionomia, il tuo portamento e la tua voce sono quelli tipici di uno sfigato devi metterti in testa che nella vita non avrai molta fortuna con gli amici, con le ragazze, nel lavoro e in generale nelle relazioni sociali. E non esiste un esempio pratico di “faccia da sfigato”, non è possibile delinearne le “caratteristiche tipiche”, semplicemente vedi uno e pensi “questo è uno sfigato”, un po’ come quando guardi una ragazza e pensi “questa ispira sesso” senza riuscire a spiegare cos’ha in faccia di così attraente, stesso meccanismo, una condizione congenita e praticamente irreversibile.

La difficoltà partirà sin dall’infanzia, negli anni della scuola, dove verrai preso in giro dai compagni e potrai subire scherzi bastardi, costringendo i tuoi genitori ad intervenire e parlare del fenomeno con gli insegnanti. E la cosa si verificherà con maggior ferocia negli anni delle medie e delle superiori, gli anni probabilmente più bastardi e stupidi del comportamento umano, gli anni del “o sei così o sei tagliato fuori”, e tu finirai tagliato fuori perché non sei “così”. Potrebbero essere tremendi gli intervalli in corridoio e non è da escludere che pure girando per le strade del tuo paesino o sui mezzi pubblici troverai gruppetti di ragazzi che notando il tuo aspetto ti daranno fastidio.

La cosa però proseguirà, anche se con meno ferocia, per il resto della tua vita. Vediamo come.

La tua natura poco interessante, se non per qualche sparlata da bar alle spalle ogni tanto, farà in modo che difficilmente le persone saranno invogliate a trascinarti in un gruppo di discussione, partecipazione o avventure; ci proverai tu inserendoti a forza ma quanto cercherai di parlare non ti ascolteranno fino in fondo e perfino ti interromperanno, mentre rare saranno le volte che verrai interpellato o in cui attaccheranno bottone con te, capiterà spesso che le uniche volte che lo faranno sarà per deriderti o raccontarti frottole pensando che tu sia così ingenuo da cascarci, mentre invece te ne accorgi benissimo e risponderai incazzandoti (fenomeno quest’ultimo più limitato all’età scolare); le tue idee non verranno mai ascoltate fino in fondo e i tuoi tentativi di sembrare simpatico ti faranno risultare addirittura ridicolo, le tue battute non faranno mai ridere, ma anche battute che fatte tali e quali dai migliori comici sulla piazza farebbero ridere. La tua presenza il venerdì e sabato sera poi sembrerà nelle loro menti perfino utopia, il tuo sabato pomeriggio sarà spesso un giro a vuoto di chiamate a destra e manca verso gente che per non rispondere “tu non vieni” cercherà scuse improbabili (sempre pensando che tu sia ingenuo), ne passerai di sabati a casa con qualche bottiglia di vodka in mano… Sarai poi il principale bersaglio su cui scaricare le colpe di determinati accadimenti e ogni errore o manchevolezza te la faranno pesare come un macigno.

Per non parlare poi del rapporto con le ragazze. Ogni tentativo di sembrare carino ed affettuoso con loro verrà visto come un comportamento invadente o persino buffo e faranno di tutto per evitare la tua presenza. Se provi ad abbracciarle loro reagiranno con freddezza o addirittura tenteranno di svincolarsene, come se per loro tu non potessi avere un cuore e un affetto da dimostrare o addirittura avessi il colera; perfino darti un bacio sulla guancia solo per salutare loro potrebbero trovarlo strano, come se tu non fossi da trattare come una persona normale. Scherzeranno con tutti al di fuori di te e non dar retta a Celentano, non è perché piaci ma semplicemente perché ti reputano sfigato. Se poi ci provi addio, sei perfino uno stalker o un maniaco sessuale. Emblematici saranno i tuoi pomeriggi nelle discoteche da ragazzino: vedrai i tuoi compagni d’avventura (i pochi che sarai riuscito a trovare, magari nemmeno amici, solo dei P.R. che ti sfruttano per avere qualcuno da far entrare a loro nome) slinguarsene a decine ogni pomeriggio e tu tornare costantemente a casa a mani vuote.

Vita dura anche sui social network, dove accetteranno per pietà la tua amicizia ma si cagheranno a malapena i tuoi post e non risponderanno ai tuoi messaggi e commenti.

A più riprese tu proverai, anche alzando la voce di parecchio, a lamentarti e a denunciare la tua situazione ma verrai liquidato sempre con robe del tipo “ma noooo, non è vero, non ti prendiamo in giro, noi scherziamo”, “ma noooo noi ti vogliamo bene”, mentre alle spalle te ne dicono di tutti i colori, “ma sempre la vittima fa quello lì, che paaaalle”. Ciò ti renderà sempre più ridicolo e sempre più solo, perché lo sappiamo che la gente è crudelmente indifferente alla mancanza di affetto, chiedere un po’ d’affetto è come chiedere l’elemosina, è inutile negarlo.

Da non trascurare il fatto che altra gente che magari a primo impatto non vede in te la persona da maltrattare e deridere lo farà poi vedendolo fare agli altri, sappiamo benissimo come la gente si lascia influenzare dal giudizio altrui su qualsiasi cosa; è un po’ lo stesso discorso di quando le ragazze vanno dietro ad uno che ha già un sacco di donne accanto proprio perché lo vedono con tante donne e si autoconvincono che sia attraente, in questo caso invece si autoconvincono che tu sia sfigato perché si fidano del giudizio altrui.

C’è però anche da dire che esiste anche un altro tipo di sfigato, ovvero quello che non lo è di natura ma che indossa una maschera che per la gente è da sfigato; questo fenomeno si verifica maggiormente nei confronti di chi si atteggia in modo diverso dalla collettività, specialmente negli anni trascorsi a scuola, come ad esempio rinunciando a look alla moda, ripudiando la musica del momento o in generale pensandola in modo anticonformista su diverse cose. Quante volte lo sfigato della classe è il metallaro che si isola quando mettono i rapper del momento a tutto volume…?! Forse può darsi che a rendere la persona sfigata sia proprio questo snobismo ma i tentativi di normalizzazione della persona non vanno poi così tanto a buon fine, anzi a volte rendono la persona ancora più ridicola, come se gli altri notassero che la persona lo sta facendo apposta per emergere e non vorrebbero darle la soddisfazione di sentirsi realizzata.

Tornando invece allo sfigato di natura… anche nel mondo del lavoro le cose potrebbero non andare meglio: chissà quanti selezionatori noteranno il tuo strano aspetto e se ne guarderanno bene dallo scegliere proprio te…

Riepilogando, in poche parole: se sei sfigato sei sfottuto! Sei come un personaggio del Ciclo dei Vinti di Giovanni Verga, che deve accettare la propria condizione e non conviene nemmeno provare ad emergere perché si rischia soltanto di fare l’effetto contrario. C’est la vie!

Tuttavia spero che questa sia solo una mia visione eccessivamente pessimistica della realtà, raccontata peraltro con un tono un tantino sopra le righe e come se ciascuna di queste delusioni fosse certa; nessuno dovrebbe mai vivere una situazione simile anche se il mondo, lo sappiamo, è di una cattiveria paurosa.

splinter , Il 20 aprile — DeRango: 9.65

BËL (05)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Cialtronius
che sfigato diocristo!
BËL (01)
BRÜ (00)

Stanlio: Già, ehm, cristo molto più di dio...
sfascia carrozze
Si, ma la vera questione è: quand'esce il nuovo dei DrimFiata ?
BËL (02)
BRÜ (00)

Stanlio: 𝐜𝐫𝐞𝐝𝐨 prima dell'ultimo dell'anno o ehm, dopo il primo dell'anno 𝐬𝐢𝐜𝐮𝐫𝐢𝐬𝐬𝐢𝐦𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞, almeno così mi dicono voci 𝐢𝐧𝐟𝐨𝐫𝐦𝐚𝐭𝐢𝐬𝐬𝐢𝐦𝐢𝐬𝐬𝐢� �𝐞 sui 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐢...
macaco: Come sei cattivo oggi!
splinter: Seriamente parlando dicono nei primi mesi del 2019
sfascia carrozze: Fossero anche i secondi, non gliene avremo ammale.
Stanlio
'na volta ho provato ad aggiungere degli 𝐚𝐧𝐞𝐥𝐥𝐢 𝐝𝐢 𝐜𝐢𝐩𝐨𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐨𝐬𝐬𝐚 di Tropea prima di cuocere l'omelette, risultato: non ho più potuto farne a meno...

prova anche tu amico splinter e vedrai che la vita ti sorriderà (ehm, le ragazze forse un po' meno, che quelle si sa 𝐧𝐨𝐧 𝐜𝐚𝐩𝐢𝐬𝐜𝐨𝐧𝐨 𝐮𝐧𝐚 𝐟𝐚𝐯𝐚 ehm, o forse capiscono solo quella...) parola di sfigato al 𝟏.𝟎𝟎𝟎‰
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Se esistesse uno sfigometro, tu hai descritto un personaggio che si trova nel grado piú basso della scala e si contrappone al figo, ossia quello che tromba ed é bravo a calcio insomma il galleto di turno. Ecco i parametri per definire il figo; a nessuno interessa l´intelligenza, il grado di empatia e la sensibilitá artistica ad esempio. É una questione di valori e non di altri, vedi un pó quali sono piú rilevanti, e dagli il dovuto valore. L´esperienza insegna; la maggior parte degli sfigati che conoscevo adesso é felicemente sposata e fa sesso con regolaritá, i fighi invece, i bulli della conpagnia son quasi tutti soli o divorziati e vivono con la mamma.
Ognuno ha la sua natura e bisogna seguirla fino in fondo, il tempo renderá giustizia.

BËL (02)
BRÜ (00)

Cialtronius: mah... mi sembrano luoghi comuni... e non penso proprio che statisticamente le cose stiano così...
Stanlio: per me è andata come dice macaco dolo dopo l'alba dei cinquanta e passa anni faccio parte del nuovo club della schiera che è felicemente sposata ecc. per cui non mi sembrano luoghi comuni... e penso proprio che statisticamente le cose stiano così... mentre i luoghi comuni li vedo più sull'editoriale del buon splinter ma senza difficoltà posso capire che per Chaltry la visione sia differentemente valutata o in merito vissuta...
macaco: É quello che ho potuto osservare delle vite delle persone che frequentavo molti anni fá.
Cialtronius: perchè lo sfigato che svolta o il figo che fallisce colpisce ci fai caso

ma sai quanti sfigati sono rimasti tali e quanti fighi hanno poi svoltato? la maggior parte...
splinter: Che poi non capisco perché si debba giudicare la vita di una persona in base all'attività sessuale; come se non esistessero altre cose nella vita, la gente è fottutamente e tristemente monotematica... Per me Steven Wilson che ha rinunciato alla famiglia per la sua arte musicale è molto più figo di tutti noi messi insieme! Un artista per me è figo a prescindere e chi lo chiama sfigato è solo invidioso!
macaco: A me sembra di aver scritto anche cose relative ad altri valori, in ogni caso esistono solo due cose indispenzabili e fondamentali per l´uomo: sopravvivere e riprodursi. Infatti come riporta il commento di @[ygmarchi2] i ritali sono quelli; l´uomo si prepara alla caccia e la donna alla riproduzione.
Stanlio: sarà come dite voi Maky & Ypsy , ma come la mettiamo con la 𝐜𝐚𝐜𝐜𝐢𝐚 del conto in banca professata dalle femmine verso gli esemplari maschili e il bisogno semi quotidiano di noi maschietti di ehm, 𝐫𝐢𝐩𝐫𝐨𝐝𝐮𝐫𝐜𝐢 con qualche esemplare femmina?
macaco: Il tuo commento su Steve Wilson mi ha fatto pensare che sei, magari inconsapevolmente maschilista, a meno che tu mi dica che hai parlato con la moglie di Steve e che lei ti abbia detto in lacrime che loro si amano ancora e che condivide la sua scelta di abbandonare la famiglia per l´arte.
Molto piú probabilmente si é separato come la maggior parte delle coppie e distilla stronzate per i suoi fan. E se fosse una donna ad abbandonare la famiglia per inseguire la propria ansia artistica, come sarebbe giudicata? Non prendere tutto per scontato.
splinter: Per par condicio... Anche Enya non si è mai fatta una famiglia per lo stesso motivo; e infatti penso di lei la stessa cosa!
macaco
Ma se lo sfigato piú sfigato trova la figa é ancora sfigato?
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: No.
Giacché risulterebbe affigato.
hellraiser: Minchia Sfascia, sei un mito mitico che gira in Mito ;^))
Stanlio: se per ipotesi "quella" fosse abbondantemente o come dire ehm, iperbagnata allora potrebbe anche se tutto va storto risultare affogato... e qui non vado oltre 𝐠𝐢𝐚𝐜𝐜𝐡𝐞̀ non voglio alienarmi certune amicizie XD
splinter: Per me diranno che ancora più sfigata è la tipa che gli va dietro, roba del tipo "come cazzo fa quella lì?"...
mrbluesky
Beh sarà brutto a dirsi ma è esattamente cosi,a scuola negli anni 70 bastava che uno portasse gli occhiali x essere perculato,se poi era grassoccio o peggio ancora effemminato era la fine.ma al di la dell'aspetto fisico tanti sono rimasti sfigati a vita,nel modo di pensare,nelle abitudini,nell'atteggiamento,sono persone anche divertenti e che consideravo amiche,ma che in un certo senso non hanno voluto ne cambiare ne essere aiutate.
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte
Discorso lunghissimo, ti dovrei conoscere ovviamente. Da come parli la situazione sembra da delirio e angoscia totale. Per l’aspetto fisico direi si possono fare parecchie cose (se si vuole!), per l’espressione - perché non è la faccia è l’espressione che è da sfigato/bamboccio. Uno può essere bellissimo ma con un espressione da sfigato anti sesso - per capirci fossi una donna Raul Bova non me la fa tirare neanche da ubriaca con quella faccia bellissima ma da pesce lesso sfigato, appunto - mentre ci sono dei non belli decisamente molto tirosi. L’espressione però, di solito, è ciò che hai dentro riflesso fuori quindi bisogna prima “rimediare” dentro. Ripeto parlerei fino a domani perché ho cari amici che per una parte della vita hanno avuto questo problema... l’unica cosa che facevo era uscire con loro, tutto qua. Posso solo dirti però che devi toglierti almeno in parte questa angoscia perché sei come un cane che si morde la coda. Dirai, fosse facile. Certo che è difficilissimo immagino, che la depressione ti prende ma tanto non risolvi nulla anzi, pensa, che alimenti lo sfigato che c’è in te (che poi non è così e per farti capire). E allora smettere di prendersela perché gli altri non ti cagano (se lo fai vedere è peggio), smettere di sembrare pietoso con le donne... se devi sfogarti meglio una sana pippa o una puttana che essere presi per il culo e non scherzo. E tante altre cose, pensa sempre che tutto ciò che fai se per te va bene è ok anche se ti tagliano fuori o ti “evitano”. Scommettiamo che se nel tempo non “preghi” più nessuno, fai vedere un atteggiamento non depresso, che non ti abbatti, che hai una vita tua (anche da solo), tante cose cambieranno?! Certo non in un giorno o un mese ma devi cominciare e non piangerti addosso. Il mondo è così, gli inutili idem quindi fuori los pelotas e fregatene di tutti. Chi ti dà dello sfigato parecchie volte è peggio di te perché segue un branco e non ha una personalità. Tu devi averla sempre e comunque!
Fottitene!
Rispondi scazzato se è il caso
Mandali a fare in culo se è il caso
E non aver paura del male fisico... una sberla anche se la prendi non ha mai ammazzato nessuno, anzi fa pure figo.
Dai, Movet!!!

BËL (00)
BRÜ (00)

odradek
Eh, non sai quanto è vero, Splinter. Il mondo è di una cattiveria paurosa. Curioso però che tu scelga proprio una parola che può avere almeno due valenze (una delle quali rimanda a una condizione paralizzante)anziché, ad esempio "orribile".
La cosa ancora più vera è che non è possibile evitare la sofferenza, se sei vivo. Prima o poi capita. Detto questo, ogni giorno sei tu che ti alzi dal letto e vai dentro il mondo, in qualche misura lo crei, aprendo gli occhi. Per quale cazzo di motivo dovrebbe essere qualcun altro, gli altri, a decidere chi sei? Immagino avrai tempo e modo di capire che le cose che valgono davvero qualcosa son poche. Tutto il resto è roba da fare in culo. Auguri.
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
Volevo anche dire che qua da me in Brasile non ci sono sfigati, considerato l´assioma relativo alla risposta dello sfascia al mio profondo quesito. Sono tutti affigati, ossia si scopa alla grande, brutti, belli, grassi e magri. Noi eravamo, (non so se lo siete ancora) schiavi di un´estetica dominante che impone modelli di bellezza stereoptipati. Quindi ho hai la ragazza bona oppure pippe.
Eppoi la chiesa... mio padre mi diceva di non avere fretta invece che incentivarmi a condividere il mio pisello con il gentil sesso.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Quindi ci sta(rebbe) dicendo chè il prossimo/barra/imminente DeMeeting spakkaossa del 2026 varrebbe la pena di organizzarlo lì da Lei, lì?
No, lo dica.
Stanlio: ehm, excuse me se ti correggo fratello Sphusheeu, ma sarebbe più sul tono di un 🐰𝔻𝕖𝕄𝕖𝕖𝕥𝕚𝕟𝕘 🐰 𝕤𝕡𝕒𝕜𝕜𝕒𝕤𝕖𝕤𝕤𝕚 🐰
ygmarchi2
ygmarchi2 Divèrs
Secondo me la cosa si ricollega ad una questione ancestrale. Gli esseri umani fino alla rivoluzione agricola di 10mila anni fa e la nascita delle prime città(dine) vivevano in gruppi di 50-100 individui. Immagino che ci fossero anche dei riti che sancissero il passaggio alla vita adulta e l'accettazione nel gruppo degli adulti. Soprattutto per i maschi. Quindi nell'adolescenza si cerca sempre di sentirsi riconosciuti in qualche gruppo e anche sul lavoro si desidera essere riconosciuti tra i "grandi", all'opposto di quelli che semplicemente eseguono senza responsabilità che è una mansione se vogliamo infantile. La mia idea è che è necessario mandare affanculo tutta questa zavorra ancestrale, imparare a fare la propria strada senza bisogno di nessuno e accompagnarsi con chi si sta bene senza cercare di piacere a tutti o il rispetto di tutti, rispetto che a mio avviso è dovuto a prescindere e invece è usato come leva per manipolare o ferire.
BËL (00)
BRÜ (00)

splinter: Spiegazione piuttosto interessante!
dsalva
sfigato è chi sfigato fa!
BËL (01)
BRÜ (00)

splinter: Facile dirlo...
spiritello_s
Hai dimenticato di aggiungere la parte in cui lo sfigato (termine quanto mai nordico, noi centromezzani usiamo termini più "manzoniani") si trasforma in serial killer e restituisce alla collettività le annose vessazioni sociali subite sotto l'aspetto di spezzatino umano ben confezionate e mantenute in comodi sacchetti freezer.
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Argomentazioni tutte al maschile: per la femmina non è diverso, questa non è una questione di genere. L'aspetto insicurezza è fondamentale: chi non crede nelle proprie capacità è già uno sfigato/a e agli altri rende più facile tutto il resto.
Il "coraggio di vivere", quello ci rende unici e gli altri si fottano;))
BËL (02)
BRÜ (00)

splinter: È sottointeso ma l'articolo si riferisce anche al caso femminile.
666cosasei
Anche se mi sembra che la tua descrizione del tipo 'sfigato' risenta un po' di una visione manichea della società in cui i criteri di classificazione delle persone sono quelli da college americano dei film americani mi trovo emotivamente d'accordo con te. Se ci fai caso ultimamente si tende a una rivalutazione fittizia dello sfigato occhialuto secondo canoni a mio avviso sempre altrettanto stereotipati e quindi poco verosimili e poco attendibili nella realtà.
Comunque secondo me quello che conta è che esistono due tipi di sfigati: quelli con gli amici stronzi e quelli senza amici. Molto più figo non avere amici, perché puoi sembrare interessante. Ciao!
BËL (01)
BRÜ (00)

splinter: Beh ma da una manciata d'anni gli occhiali enormi sono tornati di moda, pertanto non rientrano più nel "classico look da sfigato", anche se qui non si parla del vestire sfigato (tranne in quel breve trafiletto) ma dello sfigato di natura, quello può anche vestirsi da fotomodello ma rimane sempre sfigato agli occhi del mondo...

Comunque ti dirò, sarà perché son pazzo o perché mi piace ciò che si distingue... Nei film e nei telefilm americani e non (non ne guardo ma talvolta me li subisco quando li guardano i miei) però succede anche e spesso che una ragazza per sembrare più figa toglie l'apparecchio, scioglie le trecce, toglie gli occhiali e abbandona la gonnellina con pieghe per adottare un look più da gran figona e diventa improvvisamente più ambita... A me invece piace di più prima (non che la disprezzi dopo, anzi), perché sembra più se stessa, è più particolare ma anche perché avendo quel lato un tantino giocoso e "bambino" emoziona di più!
666cosasei: I film e telefilm americani ci hanno rovinato, sono loro i nostri occhiali enormi da sfigato o meno con cui giudichiamo se gli altri sono sfigati o meno
splinter: Effettivamente è vero; anche se ripeto, ora da una manciata d'anni sono tornati in voga.
666cosasei: Ma se spammo sono molesta? Vabbè indirettamente...leggi la mia mini recensione su Atypical, è una serie, americana ovviamente
Chainsaw
Alle scuole medie uno mi prendeva in giro perché ero grasso e con gli occhiali, così gli ho pure raccontato che ero gay. Poi lo ho picchiato. Ha detto che mi aspettava fuori da scuola con amici zingari ma non si è più fatto vedere.
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Durante le superiori rientravo piuttosto bene nella tua descrizione. La vita è dura. Ma occhio: la mente in questi casi si allena come il corpo. Se fai sport per essere più attraente e meno insicuro non pensare di arrivare da qualche parte nè tantomeno alla figa se non ti alleni pure alla socialità, intendo proprio con esercizi davanti allo specchio e simili. Essere sfigati significa essere sì inadatti alla socialità ma soprattutto NON AVERE INTERESSE a migliorarsi; non credere che tutti gli altri siano nati con le doti e tu no, una parte di chi "ce l'ha fatta" si è fatta il culo per imparare. IlConte ha dato dei buoni consigli, l'autocommiserazione è il maggior nemico, anche perché è segno di orgoglio ferito e di un'opinione di sé esagerata. L'umiltà aiuta un sacco, anche con le ragazze. E trasferisciti appena ne hai l'occasione se la gente ti vede come Lo Sfigato, quell'etichetta è difficile da strappare (tu generico splinter, non ti sto attaccando. Io ne sono uscito così)
BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio
Alle scuole medie (a Milano) uno di Brescia mi prendeva in giro perché ero "𝒔𝒂𝒓𝒅𝒆𝒈𝒏𝒐𝒍𝒐" e per il cognome. Poi l'ho picchiato (finendo in bellezza con una testata all'indietro sulle gengive che presero a sanguinargli). Non ha detto che mi aspettava fuori da scuola con amici zingari ma non s'è più permesso di ripetersi...
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo: Millo mi, a lo vedi come sei, ahahahah

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: