"Il Ponte dell'Arcobaleno"

Premesso che da tempo sono convinto che, per la Gente qualunquemente sfortunata come chi scrive, il diametro del foro del lavandino è sempre maggiore del diametro del tappo del dentifricio, quando ritenevo le mie vicende prossime felicemente color rosa, grazie all’insipienza della mia giovane età, vivevo le stesse con tanta serenità "in discesa", e con la forza di chi vuol coglierne solo i lati positivi...

"Quando avevo cinque anni, mia madre mi ripeteva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola mi domandarono come volessi essere da grande. Io scrissi: felice. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io dissi loro che non avevano capito la vita"

Qualcosa è cominciato a cambiare quando, non più appartenente all’età degli “enne”, ho visto via via ingrigire sia quella mia serena percezione che i miei capelli, a fronte di un percorso sempre più accidentato, di cui ho cercato di minimizzarne il karma negativo, a volte così infausto, incrementando i miei brio e giovialità, pur preservando integro il mio serioso profilo...

"La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore"

Messo ormai alle spalle il mio slancio iniziale, paragonabile a quello di un pittore alla sua prima tela, eccomi qui ai giorni nostri con la sufficienza di un imbianchino che ha sempre meno risorse a disposizione...

"Si hanno due vite. La seconda comincia il giorno in cui ci si rende conto che non se ne ha che una"

Dopo aver più volte sfiorato il "via", ancora in modo infruttuoso per mia fortuna, un giorno, improrogabile ed improgrammabile, potrebbe giungere anche al sottoscritto l’avviso di sfratto, con invito ad attraversare il cosidetto “Ponte dell’Arcobaleno”, a cui prima potrei oppormi invano con questa domanda senza risposta...

"Mi disturba la morte, è vero. Credo che sia un errore del padreterno. Non mi ritengo per niente indispensabile, ma immaginare il mondo senza di me: che farete da soli?"

Anche se con qualche malinconia, potrei avviarmi volentieri verso quella nuova dimensione, conscio che quel “Ponte”, in base ad una Leggenda degli Indiani d’America, mi porterebbe ad un livello soprastante, dedicato agli Umani ed Animali ormai passati “oltre”, che in vita hanno condiviso ogni sentimento e sofferenza, che è ricco di prati e verdi colline, cibo, acqua e sole, e dove chi è malato, e ferito, può ritornare sano e felice…

Ma cosa accidenti avete capito?

Rimettete pure al loro posto i vostri vestiti, cappellini e bei discorsi giusti per l’occasione, pronti all’evenienza per ogni “saluto finale”, perché questo al momento è stato solo un divertente tour virtuale, consapevole che ad ogni morte segue una rinascita, visto che a pagare e a morire c’è sempre tempo…

"Nun c’è niente de più bello de na persona in rinascita. Quanno s’ariarza dopo na caduta, dopo na tempesta e ritorna più forte e bella de prima. Con qualche cicatrice in più ner core sotto la pelle, ma co la voglia de stravorge er monno, anche solo co un sorriso"


N.B.: a chi può interessare, le citazioni di cui sopra sono di:
John Lennon, Voltaire, Confucio, Vittorio Gassman, Anna Magnani.

Bearry , Il 23 luglio — DeRango: 12.28

BËL (05)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Bearry
Modifica all'editoriale: «piccolezze...». Vedi la vecchia versione "Aspettando Godot"
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
La citazione di Alfieri mi sembra troppo spiritosa per essere sua. Ma è davvero sua?
BËL (00)
BRÜ (00)

spiritello_s: Facciamo una seduta spiritica e glielo chiediamo.
Bearry
a proposito della citazione di V.Alfieri, è citata su molte pagine web, qui sotto leggi al punto 14, ciao Bearry
Frasi Vittorio Alfieri | letteralmente.net
BËL (00)
BRÜ (00)

Zimmy
A me la citazione di Alfieri, più che troppo spiritosa, sembra scritta in un italiano troppo corrente per essere attribuita a un autore del Settecento. Infatti molti altri siti la attribuiscono a Vittorio Gassman, che mi sembra più probabile...

un link lungo

In generale è sempre bene diffidare dei citazionari e aforismari online, sono zeppi di false attribuzioni...
BËL (00)
BRÜ (00)

Bearry: è molto molto probabile quanto dici, però a me quella citazione serviva per costruire quell'editoriale...
Zimmy: La citazione nell'editoriale ci sta benissimo, volendo si può correggere il nome dell'autore mettendo quello giusto ma la mia non era certo una critica... Rispondevo solo al quesito posto da zaireeka
llawyer
Non bisogna mai essere troppo precisi, con le citazioni. E' indice di cattivo carattere. L'ha detto La Rochefoucauld. O il Tenente Colombo, non ricordo bene. (cit. Santo Piazzese, I Delitti di via Medina-Sidonia)
BËL (02)
BRÜ (00)

spiritello_s: Ah allora se l'ha detto Luilì ci si deve per forza credere. E chi non ci crede è ultroneo.
odradek
Comunque, al solito, Confucio la butta in culo a tutti (cit. anonimo italiano)
BËL (01)
BRÜ (00)

spiritello_s: Per dirla alla livornese nel baugigi.
Bearry
Modifica all'editoriale: «corretto autore citazione, quella di Vittorio Gassman». Vedi la vecchia versione "Aspettando Godot"
BËL (00)
BRÜ (00)

Bearry
Modifica all'editoriale: «ricollocati nel testo gli Autori delle citazioni, e previsto un eventuale proseguio a questo mio scritto...». Vedi la vecchia versione "Aspettando Godot"
BËL (00)
BRÜ (00)

Bearry
Modifica all'editoriale: «prosegue la storia...». Vedi la vecchia versione "Aspettando Godot"
BËL (00)
BRÜ (00)

spiritello_s
Nel prosieguo citazioni di Gerry Calá...
BËL (00)
BRÜ (00)

Bearry
Modifica all'editoriale: «pardon per le precedenti, questa è finalmente la versione finale...». Vedi la vecchia versione "Aspettando Godot"
BËL (00)
BRÜ (00)

lector
La citazione migliore è quella di Snoopy
BËL (01)
BRÜ (00)

zaireeka: Concordo
Bearry
@[lector] e @[zaireeka], eh ehh ehhh, rigorosamente in ordine fotografico, òps volevo dire ortografico..., grazie del vs.bèl per il mio scritto, impegnandomi maggiormente forse avrei trovato delle citazioni migliori, ma queste vanno intese come "ponte" tra le mie varie considerazioni, che sono il mio "scherzoso" modo di esorcizzare (forse no...) prossimo passar "oltre", tai avèè capììì àmisi càri nèèè? <<< ovviamente, questo è un dialetto di pura fantasia...
BËL (01)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: