absonanze

  1. L'evento risuona in Dodona, in Dodona c'è la risonanza-absonanzadell'eventuarsi in Dodona. È Dodona la radura abissale sublime. Plutarco crea il 'Grande ...

    Plutarco: il grande dio Pan è morto-absonanzÈ

    La Risonanza-absonanza è abdicibile. Nel corso del tempo si crea dall'abisso sublime,

    aleggia, ondeggia, mondeggia. È il sublime, lì si crea il sublime in armonia, lì echeggia

    silente il sublime, ondeggia la risonanza-absonanza. Il silenzio è più silente. È l'anima?

    È il mondo? È Dio? Crea il sublime o sublime poetante o vuoto sublime risonanza-

    absonanza sublime, è la stabilità ontologica, è La verità dell'evento o sublime nullità

    che nulleggi, lì nulleggia o nienteggia il sublime, la verità sublime, veritas sublime

    nell'abissalità sublime o vuota nella nullità sublime in risonanza-absonanza. Quale

    sublime che nulleggi o nihileggi il sublime poetante? Sublime poetante che nulleggi

    Stabile che crea il sublime poetante che nulleggi, è l'evento sublime del sublime, o

    l'abissalità che nulleggi il sublime che nihileggi?

    La sublime absonanza è Sublime dell'Essere.

    Gli eventi del sublime poetante nella stabilità ontologia sublime bleibendes del

    Sublime poetante nulleggia, è Gestell sublime del sublime. Gestell sublime poetante.

    Sublime ontologia o Ge-Stell Sublime. Gli eventi sublimi quale essere la spazialità o

    Dasein dell'essere lì per essere spazio in excstasi. Crea lì eventi è lo spazio sublime

    abissale, sublime vuoto o nullità Sublime: lì quale estasi exstatica della physis si dà

    quale Essere, È l’Essere che crea entità quale ousia, ousia dell’essere.

    Si dà crea il sublime ove si eventua.

    È qui esserci è lichtung che crea radura senza perché stabilità ontologica bleibendes, è

    Essere che crea Essere, estasi Da-sein.


    L'essenza dell'essere estatica Da-sein. Si dà lì sublime singoralità sublime parousia

    dell'essere parousia sublime. È estasi sublime, il sublime nella physis, disvelatezza

    dell'evento del sublime poetante pensante, essenza del pensiero poetante poesia

    pensante.

    Che cosa significa pensare la creatrix? Creatrix sublime è Creatrix senza perché: dà

    Creatrix abfonda, niente è senza Creatrix.

    Si Crea in sé non è che l’inizio abfonda eventi È non può non essere Creatrix, è senza

    perché il fondamento Creatrix è, crea il creatore l'essere Creatrix senza perché, essere

    Creatrix di sé. Creatrix c’è spazia essere Creatrix Non può non essere creatrix.

    Sublimia crea è il Musagete. Crea l'Ousia è l’Armonia è danza. La musica è absonanza

    vuota. Crea l'Ousia Armonia abfonda l'essere nella singolarità sublime: essere-senza-

    fine. Già Aristosseno crea la Cromodinamica, è schema nello spazio dal nulla, già

    stabilità ontologica.

    È bleibendes stabilità ontologica che crea Stabilità catastrofica, crea c'è. Si dà quale

    evento Sublime che crea eventi. Si crea, crea eventi eventua al di là della metafisica,

    aleggia la creazione degli eventi abfonda crea è già nulla bleibendes stabilità

    ontologica. Si crea è qui l'apeiron Sublime: è l'evento é nulla è l'abissale, è nello

    spazio è nulla c'è nello spazio vuoto quale Evento vuoto: lo spazio vuoto c'è, crea Eventi

    nello spazio é non possa non essere che sia.

    Che essere nulla, che dà l'evento. Qui è il Nulla. Si crea lì abfonda. È Qui non può non

    esserci.


    C'è Non-possa-non-essere: non può che essere esserci che crea. C'è dal nulla.

    Si dà Si Crea lo spazio Non-possa-non-essere-spazio è lo-spazio è lo schema dello

    spaziotempo, è evento che Crea il sublime. Nient'altro dal nulla crea-Dal-Nulla, c'è già-

    dal-Nulla crea-creato-Dal-Nulla, o l'apeiron-Dal-Nulla è creare-Dal-Nulla. È sì crea-Dal-

    Nulla È la bleibendes stabilità da creare-Dal-Nulla-nel-vuoto. O schema che Crea-Dal-

    Nulla:l'apeiron-Crea-Dal-Nulla quale Creare-Dal-Nulla è “apeiron-che-Crea-Dal-

    Nulla” , “abfinito-apeiron-che-Crea-dal-Nulla ”.

    È apeiron-che-Crea è l'apeiron esserci che crea, è l'apeiron nulla abfinito, qual è essere-

    apeiron-che-Crea-Dal-Nulla qui, è l'esistenza-apeiron-che-Crea-Dal-Nulla. Si Crea-Dal-

    Nulla si svela Dal-Nulla, è apeiron-Dal-Nulla: l'apeiron-Dal-Nulla, spazio-apeiron-Dal-

    Nulla che-Crea-Dal-Nulla uno spazio vuoto schema-Dal-Nulla. Apeiron-che-Crea

    schemi: lo spaziotempo-che-si-Crea-Dal-Nulla apeiron. L'apeiron è spaziotempo che-si-

    Crea-Dal-Nulla, stabilità che-si-Crea-Dal-Nulla. Ma che cos’è l'estasi aldilà dell'ousia,

    aldilà delle entità in fuga dalla metafisica? L’essere si dà, si dà ousia, l’essere estasi crea

    l’essere dell’Esserci, crea già creatrix, crea ousia, crea ontologica creatrix ontologica

    schema che crea sublime creatrix–È cromo –dinamica cromatica, è evento cromatico

    schema dello spazio spazio dello spazio schema, schema spazio nello spazio schema

    abfinito, è già schema sublime, «schema» evento, schema dello spazio. Evento spaziale

    che crea spazio, spazia lo schema che si dispiega spazia-non-può-che-essere spazia,

    spazia e crea, non-può-che-essere, crea non-può-che-essere-creata, non-può-che-essere

    spazio dello spazio.


    È spazio-non-può-che-esserci essere è-non-può-che-essere lo spazio.

    Si crea, non-possa-che-essere, crea non-può-non-essere non può non esserci, può essere-

    schema, o schema è schema-spaziale Sublime o essere-Sublime: è può essere-Sublime

    schema.

    Sublime non è altro che Sublime spazio-tempo-schema-Sublime, è spazio-Sublime

    quale schema-Sublime. È schema Sublime dello spazio, schema della spazialità. È

    evento che abfonda, schema che dà da pensare, è essere-Evento-Sublime. È –Sublime–

    essere. È il Sublime–ontologico, è un evento Sublime ontologico, Sublime ontologico

    che crea l’essere Sublime d’essere. È Sublime che crea ontologia del Sublime non possa

    che essere Sublime ontologico: evento Sublime al di là della metafisica.


    Ontologia negativa


    È nulla. È qui il nulla evento abissale o bleibendes stabilità ontologica del nulla, il

    nulla che si crea dalla creazione di spazi di nulla.

    Il sublime crea l'evento che crea l’ essere Abissale o poesia Abissale.

    Lì c’è aldilà radura abissale. La spazialità abissale presenza dell’Esserci Già qui spazia

    Abissale dell’esserci presenza spazialità abissale: di là è L’essere spazialità abissale,

    l’essere-temporalità abissale, l’essere-spaziotempo-é-l’Essere Abissale in essere nello

    spaziotempo, nella spazialità dell’esserci perché poeticam-ente abita l’Essere-Radura. È

    L'essere-Nulla Sublime che ci viene incontro, non è che evento sublime dell’essere e/o

    dell'esserci che crea stabilità onto-teo-logica oltreché ontologica dall'essere evento

    abissale. La stabilità ontologica dell'evento abissale dell'essere crea il sublime che si

    disvela dall'essere nell'essere che crea disvela l'essere evento del sublime disvela

    nell'essere il sublime evento dell’esser-ci che crea dal nulla abissale. Qui l’esserci che

    crea si dà è l'esserci che crea eventi dal nulla dell'ente, o dall’ente niente l'essere.

    Pensare il nulla. È il nulla dell’evento dell’ente. L’Essere, è il non ente, qui il niente ove

    si eventua l'evento sublime dell'essere. È bleibendes la stabilità ontologica o assenza di

    fondamento dell’evento sublime dell'Essere, assenza di fondamento o l’esserci che crea

    dal nulla l’evento del nulla o essere nulla, l’esserci che crea l’evento sublime. L’evento

    sublime è l’esserci che crea l'essere-nel-mondo quale evento dell’Essere, lì si svela

    l’esserci che crea l’evento sublime dell'Essere evento.

    Si crea l'evento dell’Essere, l’Essere che si crea è l’Ereignis: l'essere 'getta' l'evento

    sublime. L’Essere evento crea l’essere evento senza perché Essere sublime nell’Essere

    abissale senza fondamento, è l'essere evento abissale. L’Essere sublime è l'essere evento

    abissale. L’Essere è evento sublime dell’Essere abissale. L’essere sublime è l'evento

    dell'essere, all'interno dell'essere, senza perché nella "radura", la radura abissale,

    giacché là l'essere in sé si crea sublime è l'evento dell’Essere.

    Lo schema della techne è l'evento dell’Essere è la presenza della verità dell'essere

    sublime: Essere che si crea evento dell’Essere Ereignis o Evento che crea il sublime.

    Nell'essere si crea l’evento dell’Essere sublime. Sublime evento dell’Essere bleibendes

    stabilità ontologica o ontoteologica. “Ormai solo Dio dell'essere ci può salvare” È il

    sublime. È l'evento che si crea. È l’evento abissale, è l’evento dell’essere sublime. È

    l'evento nell’essere sublime evento è l’Ereignis: è evento che si crea sublime, o

    bleibendes stabilità ontologica che crea estasi là poeticamente sublime evento

    dell'essere che crea l'essere evento dell'esser-ci che crea il sublime. È si crea sublime

    esserci dal nulla. L'evento si crea Sublime, qui crea schema dell'essere. È l'essere evento

    dell'essere senza perché dell'essere che si crea sublime. L'esser-ci crea si dà da sé spazia

    quale evento crea l'evento dell'essere, dell’entousiasmo nella creazione poetica.

    Sublime estasi Abfinita lì si crea Estasi instabilità ontologica ékstasi «essere fuori di

    sé» in risonanza-absonanza sublime.


    Stabilità Ontologica bleibendes che crea matematica musicale risonanza-absonanza o

    dissonanza. Di lì vibra la risonanza-absonanza o risonanza-absonanza e dissonanza

    evento. È evento dell'essere, è l’esserci che crea. È evento che crea. È evento, evento

    schema. È evento della musica sublime abissale. Evento della musica, evento Estasi

    abissale Stabilità Ontologica Sublime Estasi. Dissonanza Evento Sublime dissonante, è

    Estasi, Essere Evento Sublime Estasi cromodinamica musicale, Estasi Sublime Evento è

    Estasi Sublime musicale. L’Estasi essere Evento qui Estasi Essere-Estasi aldilà della

    metafisica. Essere Estasi musicale.

    Estasi Sublime che crea creata Estasi sublime, lì il giuoco giuoca. Plutarco Crea il

    pensiero del Períhýpsous sublime dal nulla, o Sublime Abissale. Sublime si crea è al di

    là di sé, fuori di sé, dal nulla crea l’essere evento in sé e per sé. Proclo crea l’evento

    dell'essere Sublime, crea l’essere evento del Períhýpsous-Sublime. Proclo crea il

    Períhýpsous-Sublime.

    Proclo crea il Períhýpsous-Sublime di Proclo–: «Crea l’entousiasmo poetante:

    Períhýpsous-Sublime di Proclo o schema in Proclo, Crea Proclus il Períhýpsous-

    Sublime dal Nulla, Proclo crea in sé dal nulla, Proclo «insedia nel Períhýpsous-Sublime

    l'evento Creato dall'essere»: Proclo Svela l'essere evento del Períhýpsous-Sublime,

    Proclo crea il Períhýpsous-Sublime, Proclo Crea l'essere Períhýpsous-Sublime. È la

    radura Sublime si crea nell'evento abissale dell'essere senza perché, pensiero dell'essere

    evento abissale del Períhýpsous-Sublime.


    L'evento abissale è Períhýpsous-Sublime dell'essere abissale.

    Sublime abissale dal Nulla. Il nulla è Períhýpsous-Sublime che crea l'evento. Il Nulla

    si crea Períhýpsous-Sublime per essere evento dell'essere, si crea dal nulla. Si crea

    l'essere evento dell'essere Períhýpsous-Sublime abfinito o nulla, o l'essere

    Períhýpsous-Sublime. È l'essere il nulla nell'essere.

    L'abissale evento Períhýpsous-Sublime risuona, crea la creazione Períhýpsous-

    Sublime. Schema che risuona nel Períhýpsous-Sublime lì fonda la creazione dell'evento

    dell'essere è abissale Períhýpsous-Sublime, crea spazio per essere l'evento dell'essere

    quale bleibendes stabilità ontologica della creazione. Si crea dal nulla la creazione

    dell'evento,Períhýpsous-Sublime nel nulla essenziale dell'entità: lì è il nulla

    Períhýpsous-Sublime, qui nulla dell'evento dell'essere senza perché. È la creazione

    dell'evento Períhýpsous-Sublime dell'essere: «L'essere è evento-Períhýpsous-Sublime

    exkstatico abissale».

    L'essere si crea dà è evento abissale. L'essere è evento abissale si crea dà è Períhýpsous-

    Sublime senza perché, quale stabilità ontologica che abfonda è di per sé verità

    dell'essere schema dell'essere evento abissale. Il Períhýpsous-Sublime crea abfondo

    per «essere» evento al di là della metafisica. Nello schema si crea radura Períhýpsous-

    Sublime che include in sé l'esser-ci che crea senza perché l'evento-Períhýpsous-

    Sublime.


    Crea l'esser-ci l'evento-Períhýpsous-Sublime quale creatura senza perché

    dell'essere, è là senza Perché dell'essere-evento dell'esser-ci che crea.

    O l'esser-ci crea-Períhýpsous-Sublime. L’esser-ci crea l'evento Períhýpsous-Sublime.

    L'esserci si crea nel Períhýpsous-Sublime.

    L’esser-ci si crea quale essere evento è evento-Períhýpsous-Sublime, quale stabilità

    ontologica bleibendes senza perché che crea dà svela consente il Períhýpsous-Sublime

    Senza perché dell'essere evento ontologico e ontoteologico dell’essere abissale. È crea

    l'esserci-che-crea. È evento-Períhýpsous-Sublime dell’essere. La stabilità ontologica

    dell'essere evento dell'Essere bleibendes crea ex nihil crea già dal nulla, dall'abisso

    all'essere, ek-siste l'essere evento o Ereignis-Períhýpsous-Sublime. É schema dinamico

    esserci che crea, vi è senza fondo, È fuori di sé, è evento estatico senza perché sempre

    fuori di sé che qui crea stabilità ontologica senza perché nell'abfinito. È nell'essere

    estatico esserci che crea Eventi: lì il giuoco giuoca estatico. L’abfinito Ontologico evento

    crea già crea giacché Crea già il Períhýpsous-Sublime, «Crea» l'abissale stabilità

    ontologica dell'essere il nulla, il nulla del Períhýpsous-Sublime dal nulla è il nulla nel

    nulla. Crea dal nulla l'abisso Períhýpsous-Sublime l'abissalità del nulla. Crea

    l'abissalità vuota o nulla Ontologico dell'Evento: l'abissalità nulla, il nulla Períhýpsous-

    Sublime, l'abissalità in sé l'abissalità del nulla. L'essere nel nulla è la dissipazione del

    nulla, è nulla del nulla Períhýpsous-Sublime che crea.


    Crea l'abissale nulla dal nulla per nulla del nulla nulla che sì crea il nulla.

    L'essere nulla È creativo, la Períhýpsous-Sublime abissalità creatrice. Crea è

    Períhýpsous-Sublime. È dimora dell’Essere. È spazio Períhýpsous-Sublime senza

    perché. È Vuoto Evento. È Períhýpsous-Sublime. È bleibendes Stabilità ontologica. È si

    crea dà schema senza Perché. È vuoto in sé. È absonanza abissale dell'essere Gestell dell’abisso, dell’Abgrund, dell’aldilà che si eventua quale vuoto abissale, radura abdicibile. Il sublime è la transonanza dell’eterno ritorno dell’Essere evento sublime che si crea nell’Abgrund senza fondo nell’aldilà, oltre l’orizzonte, oltre il tramonto, oltre la fine della metafisica, oltre l’eclisse. Il sublime ove l’Essere evento dall’aldilà, ci viene in-contro e si incontra nel fondale quale Essere sublime aldilà evento di fronte, davanti, dinanzi quale abdicibile sublime nell’Estetica Excstatica metafisica.
    Il sublime evento è sempre aldilà della metafisica dell’aldilà, nello schema ontoteologico Teontologico: evento che si incontri nei sentieri dell’Abgrund, dell’Essere sublime abissale che si in-contra nella radura ontologica, nel vuoto ontologico, nelle singolarità nihiliste. La stabilità ontologica dell’abisso sublime, quale stabilità Ontologica o bleibendes Gestell sublime dell’Abgrund del sublime è l’evento dell’Essere sublime che ci si in-contra di fronte, è l'evento dell’abisso che ci sta sempre di fronte, ci abita e che ci si in-contra quale aldilà dalla metafisica. Ma l'evento del sublime si dà quale bleibendes stabilità ontologica, pensiero poetante della Physis sublime dell’Essere evento sublime: l’Essere sublime evento abissale. Anzi il sublime si disvela sempre dalla bleibendes stabilità dell’abisso dell’abdicibile, dell’inaudito, dell’aldilà dalla metafisica quali eventi di fronte, davanti, in-contro alla mondanità, nella fondatezza senza essere mai fondati. Il sublime è evento del sublime è metafisica nihilista, giacché evento dell’Essere sublime.
    Il sublime non è stato, e non sarà mai una nuova metafisica, se mai è la Teontologia, senza essere ontologica: sublime è la radura ove si eventui e si incontri sempre di fronte l’evento dell’Essere sublime. Il sublime è l'evento dell’Essere sublime che si dispiega dall’abisso, dall’aldilà dalla metafisica, dall’abdicibile, dall’inaudito: che decostruisca o sveli l'Esserci che crea. Grund-sublime: si svela in-contro, di fronte, quale evento dell’Essere sublime mai fondato, né fondabile. Il sublime della Physis è l'evento della differenza dell’Essere nella Physis sublime in qualità dell’Essere evento, quale Essere sublime stabile dell’Abgrund nella gettatezza o Esserci che crea, o dell’Essere evento sublime nello schema. Essere Evento dell’Essere. Daseyn che crea ove si eventua l’incontro della Physis sublime ontologica. Lì la transonanza dell’Essere evento sublime che ci si in-contra, dà senso all’ontologia della Physis sublime. L'evento di quell’in-contro si in-contra nella transonanza del sublime, quale evento d’Essere sublime dell’Esserci che crea: sublime evento in-contro al Daseyn sublime che crea. Il sublime evento della Physis è l' ontologia sublime si eventua quale Essere evento sublime dell’Essere che si eventui dall’aldilà, dall’abisso, Abgrund-sublime, abdicibile. Ma il sublime della Physis ontologica è anche l'ontologia stabile bleibendes dell'abgrund sublime: abisso dell’Essere o dell’Essere evento abissale che crea o essere-sublime-nel-mondo. Dasein che crea sublime ontologia sublime dell'essere, quale essere-evento-sublime-nel-mondo o sublime evento dell'essere, quale Dasein sublime che crea Dasein sublime. Dasein che crea è l' essere sublime evento, Dasein che crea sublime quale sublime evento del Dasein sublime o è spazio-temporalità dell'abissalità. L'evento sublime è spazio-temporalità abissale spaziotemporale sublime ontologico: quale sublime evento del sublime.
    Il sublime-abgrund sublime che crea creato il sublime si stabilizza in gestell sublime, ontologia dell'evento dell’Essere sublime, dell’Esserci sublime che crea. Il sublime della Physis è stabile ed instabile: la sua stabilità ontologica bleibendes è evento dell’Essere sublime che crea quale essere evento sublime dall’abisso sublime dell’Essere ci viene incontro e in-contra l’Esserci che crea la Physis sublime ontologica.
    E’ stabilità ontologica o bleibendes Gestell sublime dell’Essere sublime ma instabile nell’Abgrund sublime, evento quale transonanza dell’Essere sublime della Physis.
    L’evento sublime dà Gestell sublime l’evento della stabilità ontologica bleibendes dell’Esserci che crea il sublime. Quella differenza è sublime evento perché dispiega il sublime della Physis. Il sentiero evento sublime della Physis è l’Essere sublime che si crea nell'evento del sublime non è presente né nel mondo, né nell’Esserci sublime della Physis. Solo l'evento sublime dell’Essere sublime, che si disveli dall’abisso dell’aldilà della Physis. Nel sublime della Physis si eventua l'evento, quale sublime che dà che crea l’Esserci che crea dal nulla sublime dell’Essere, ma l'evento sublime disvela la verità, cura, consacra e contempla la stabilità abissalità. L’evento ontologico del sublime della Physis dà crea l’Essere sublime quale sentiero, svelatezza sublime, l’evento dell’incontro che ci si incontra nello schema dell’Essere sublime, quale evento dell’Essere sublime ontologico. Quell' evento sublime della Physis disvela la differenza ontologica tra l’Essere-sé dell’Esserci nel mondo e l’esser-sé quale evento sublime della Physis c’è l'onTologia dell’Essere evento sublime Daseyn che crea sublime Esserci o l’Essere è evento sublime, Esserci che crea sempre nell’Essere-sé e nell’Essere al di là dal sé, o sublime evento della Physis.
    L’evento del sublime ontologico della Physis dà crea dal nulla il sublime in excstasi dell’estetica metafisica excstatica. Nell’evento ontologico sono creati eventi del sublime si dà lì l’Esserci che crea, quale Essere-sé nell’Essere sublime, nello schema sublime, nella Physis sublime. L'evento del sublime è il sublime della Physis, quale evento dell'Essere sublime in qualità di Esserci che crea, Essere evento sublime, Essere abissalità dell’Essere aldilà dalla metafisica. L'evento sublime dell'Essere sublime è evento sublime della Physis, o decostruttiva estetica metafisica excstatica.
    Il sublime quale evento del sublime della Physis sarà il fondamento dell'evento sublime che crea: quale Essere evento sublime, Esserci sublime che crea, Essere evento nell’aldilà, Essere sublime dell’Essere evento sublime del sublime evento sublime, sia Gestell-sublime, sia Gestell-sublime quale bleibendes stabilità ontologica abissale del sublime della Physis, schema ontologico che ci si viene incontro dall’aldilà, ma che ci si in-contra nel sentiero dell’Essere sublime. La singolarità dynamica è l’essere evento sublime. Il sublime dynamico crea creato il disvelarsi nelle dinamiche dell’esserci che crea schemi ontologici del sublime. L'essere dinamica sublime degli eventi si dà nella presenza, è poiesis dell'evento abissale. Anzi la physis sublime, il crearsi di per sé, è evento sublime, è poiesis sublime. La physis sublime è anzi evento sublime che si disvela c'è lì il sublime abissale.
    L’evento disvela dispiega è stabilità ontologica o bleibendes Gestell sublime nella physis quale disvelatezza dell'evento sublime dell’essere verità, là ove c’è il pericolo là c'è l'evento sublime che salva, si dà, si crea l’essere sublime che ci si salva. Anzi, si fonda si crea quale soggiornare senza tramonto là ove la verità sublime si dà in aletheia, svelatezza dell'evento, là ove già da tempo soggiorna l'evento, si fonda lì il sentiero dell'aberranza. Si crea in radura la radura-abissale per soggiornare nello schema senza eclisse e senza fondatezza, evento sublime stabile che si crea. La physis crea la latenza, la physis crea l'ablatenza. La physis è l'evento che crea eventi creati nella stabile ontologia della physis. La physis è l'evento sublime dell'ontologia ove l’esserci che crea fonda l'abitare poetante ove l’esserci fonda l'abitare poetante nello schema. Lì è ove si crea l'evento.
    Da lì si crea negli eventi si dispiega e disvela negli eventi: eventi dell’essere sublime quale sublimità degli eventi. L’Ereignis sublime è l’evento dell’Ereignis abissale si disvela o si ritrae nella latenza.
    PanPhysis dell’Ereignis sublime dal quale si crea sublima l’esserci che crea l'evento del sublime, è l’Ereignis sublime degli eventi quale Ereignis sublime abissale. Ereignis-abissalità è l’Ereignis sublime dell’essere: l’Ereignis-Lichtung crea lì eventi e fenomena. La stabilità ontologica disvela l'ontologia della physis sublime vuota. Il vuoto abissale, o nulla sublime abissale del Vuoto sublime è l'evento che non c’è, quale stabile schema o stabilità ontologica del vuoto o schema del vuoto, del nulla sublime. Il vuoto abissale non esiste: esiste solo ciò che è. Ma ciò che è esiste solo se si crea dal vuoto sublime. Il vuoto abissale non esiste, non può essere in alcun modo afferrato, però si dà quale essere evento sublime dell’essere, quale instabile vuoto della physis sublime, è giuoco che giuoca già da sempre in ogni evento sublime si dà,si è sempre lì giacché senza fondatezza o abissalmente abfonda la physis, aldilà, quale sublime ontologia dell'essere evento dei fenomena, è lo sfondo del meson è singolarità sublime, quale singolarità del nulla, o nulla abissale, quale nulla che si inabissa e si dissolve nel-l'apeiron. L'ontologia sublime è l'abfondatezza di quel nulla sublime ove si svela, si eventua sullo sfondo dell'abfondatezza, è sul fondale del sublime. Lo schema: perché c'è l'essere sublime anziché il sublime niente, è lo schema ontologico che crea eventi sublimi e fenomena, oltre la mathesis sublime o la matematica sublime. Per svelare quella bleibendes stabilità ontologica sublime spaziotemporale senza-fondamento si crea, c'è l'evento dello schema spaziotemporale della physis. L'evento sublime è lo schema dello spaziotempo dei fenomena, di ogni evento o fenomeno ontologico, o la Dinamica sublime degli eventi. Lo schema ontologico della dinamica sublime è l'evento schema dal non-essente all'essere, o dall'essere al non-essente sublime ontologico che includa il sentiero dell'essere e del non-essente, o dell'essere-non-essente ontologico. L'essere è il non-essente quale evento sublime dell'essere e del non-essente della physis: là c'è l'esserci che crea l'esserci è schema ontologico dinamico della physis-sublime, dinamica sublime dell’essere fondatezza degli eventi e dei fenomena: schema abfinito, divisibile all’infinito, quale abfinito schema dei fenomena in equilibrio instabile. Lo spazio in sé può essere sia pieno che vuoto, ma la physis è il primo evento dell’essere aldilà della Metafisica. Essere, semmai è l'evento dell’Essere, include in sé gli eventi sublimi, senza la fine è il post-eventum della physis sublime. La physis sublime quale schema della physis, quale fondamento d’essere ontologico degli eventi e dei fenomena della physis Ontologica, è senza perché è l’essere evento. L'apeiron abfinito, senza fine è l'evento sublime o l'abfinito quale evento dell'abfinito: stabilità ontologica bleibendes del nulla, senza morte e senza dissolvenza, physis quale evento che si crea dà al di là abfinita abissalità, quale fondatezza dell'evento nell'abfinito sublime, è l'evento in excstasi sublime abissale nell'esserci che crea quale entousyasmos. Da lì quale transonanza dell'evento o fenomena degli eventi della mondità o schema ontologico del sublime. L'evento excstatico sublime della physis o l’essere-singolarità spazialità spaziotempo dell'evento che crea ontologica svela l' ontologia della physis e si dissipa nel tramonto della physis, l’apeiron è l’evento nello spazio vuoto è nulla abissale in sé, màthesis della physis dinamica sublime o matematica sublime o ontologica: l’essere è la singolarità abfinita sublime. L’abfinità sublime è evento o matematica sublime delle dinamiche: non-nulla dinamico dello spaziotempo o lo spazio-tempo dello schema dello spaziotempo della metafisica dinamica, è l'evento Ereignis sublime, evento in sé, sublime in sé. Perciò nella metafisica l'essere è impensato, la svelatezza dell'evento è impensata, è l'evento del sottrarsi dell'essere, o l'oblio dell'essere evento dell'essere è il sublime dell'essere. L'evento dell'essere sublime nella radura nella stabilità ontologica, è stabile niente o l'evento abissale. L'evento dell'essere sublime è l'evento che si crea dal nulla sublime. Perché vi è l'evento sublime anziché il nulla sublime? L'essere evento in sé l'evento dell'essere sublime niente. Di tale evento la radura è l'essere sublime: l’essere sublime o L’Evento del sublime è essere-qui-che-crea, essere-qui che si dà è qui e non è più qui: o matematica sublime dei fenomena del sublime, si dà lì l'evento abfinitezza, il sublime si dà in eventi, è apeiron o il non-essere-in-sé.
    Crea disvela l'evento sublime è evento sublime spazio-temporale o physis. La sublime dinamica ontologica ove l'essere sublime è l'essere sublime matematico, lo schema ontologico è schema dell'Essere evento dell'Essere matematica sublime dal niente, dal nulla sublime, o essere nello spazio-Tempo Sublime del sublime: il sublime evento dell'essere sublime Schema sublime ontologico. La verità è sublime, è Nient'altro Che sublime. Sublime che Crea il sublime è il Sublime Abissale del Sublime che crea Sublime: lì il sublime giuoco giuoca con il sublime. Il sublime è spazio sublime nello spazio sublime che si crea la creazione del Períhýpsous-Sublime. Si crea consente il sublime sublime-che-Crea il sublime del sublime. Il sublime è sublime che-crea entità Sublime, sublime stabilità ontologica risonanza-absonanza dissonanza vuota: risuona lì la matematica sublime lì il giuoco giuoca senza perché con la morte del grande dio pan, crea Creata la "strana geometria del tempo" o stabile stabilità ontologica dello schema. Qui lo schema sublime del sé Sublime abissale è l'evento che crea la geometria del tempo senza perché per creare lì giuoco che giuoca in dissonanza quale stabilità ontologica Sublime. Crea giuoco che giuoca nello schema Sublime o sublime abissale o sublimia: il sublime abissale o sublime ontologico, il sublime semiurgico o sublime schemurgico del sublime o sublime poetante o sublime gotico del sublime nihil Crea lo schema del Sublime. Il sublime è l'evento che Crea il sublime creato o Sublime-Gothic. Il sublime abissale è l'essere evento della stabilità ontologica bleibendes sublime: Crea il sublime è lo spazio dello spazio sublime evento-spaziale-temporale sublime o sublime matematico. Matematica sublime dello schema sublime o Sublime Gothic. Il Sublime è l'evento che crea creato è il sublime quale stabilità ontologica al di là del nulla. È lo spazio sublime che si crea sublime-schema, il sublime evento quale schema sublime crea sublime nel sublime Abissale. L'estasi Sublime è l'evento sublime dell'estasi della chora sublime. Lì la chora crea la Chora sublime nel sublime del sublime. Evento sublime in sé o sublime dinamica lì evento schema ontologico. La sublime ontologia si crea quale evento sublime ontologia stabile dell'essere. L'evento ontologico si dà in sublime dinamica dell'essere o evento sublime della stabilità ontologica evento della Risonanza-absonanza abissale o evento abissale che è già essere abissale Lichtung, radura abissale che crea l'evento in fuga dalla metafisica. L'evento abissale teurgica abissale aldilà dalla
    metafisica, abissale evento già evento-teurgica abissale Dell'Assenza abissale è Nulla abissale. Nulleggia c’è l’abisso ove l’abissale vuota ousia senza fondo, ousia si dà risuonante dissonante c’è. Nulla ousia vuota là si Dà. È bleibendes? Si è? È Dov’è? Dov’è spazio ousia vuoto ousia? Nulla ousia? È spazio vuoto, crea il vuoto abissale, essere evento dell’essere-nihil stabilità senza-oblio senza-fine.
    L’oblio dell’essere è l’oblio dell’evento stabile. È Nihil. “Siamo sublimi nihilisti”. L'abisso si crea nell'evento abissale Essere Abissale è Dissonanza abissale o Abissale absonanza O essere stabilità abissale o essere-Abissale senza-Oblio. Essere-Abissale è L'Essere Abissale-di-sé È soggiorno Abissale niente-Abissale nihil-Abissale, stabilità radura abissale, singolarità abissale che crea risonanza-Absonanza che è stabilità ontologica. L'ontologia del nulla il nulla sublime è la stabilità ontologica sublime del nulla o ontologia del nulla sublime o stabilità ontologica o nulla sublime al di là dell'essente, è il fondamento dell'evento sublime dell'essere. Dio è sublime nulla o stabilità ontoteologica dell'essere sublime verità dell'essere è la verità dell'essere sublime, verità dell'essere evento sublime dell'essere. Nulla o nulla-sublime o ontologia del nulla sublime, stabilità ontologica dell'Ontologia del sublime o bleibendes stabilità ontologica del nulla là ove il nulla abfonda l'essere, là ove l'essere crea il nulla sublime o stabilità ontologica del nulla. È l'essere sublime nel nulla, è evento dell'essere schema, schema dell'ontologia del nulla: il nulla o evento dell'essere Sublime nel nulla del nulla è l'ontologia sublime del nulla. Il nulla sublime dal nulla è il nulla in Dio. La crea nel sublime, Dio crea o la Demiurgia-crea la mondanità dal nulla. Dio crea dal nulla nihil-sublime, nulla dal nulla, Dio crea il nulla, è il nulla che crea Dio. Crea il nulla Dal sublime? Crea il sublime Dal nulla, con il nulla, sublime dal nulla dal sublime nulla nulla-abfondato, abfondato-nulla che crea il sublime. È cromatica esserQui. È lì suono nella musica mondana, lì la musica è risonanza-absonanza nelle cattedrali senza inizio e senza fine. La musica è l'evento Sublime, è l'Evento abissale, o Chora-musica Abyssale. L'Abyssale Chora o Chora Abyssale risuona nella stabilità ontologica. La risonanza-absonanza dissonanza, è risonanza dissonanza Sublime, è la Filosofia della Musica Sublime. La risonanza-absonanza è il tempo del Sublime. La musica è il pensiero Sublime dell'exstasi musicale. Sublime è l'essere-la-musica o la filosofia della musica, la musica è l'esserci che cura, o il flusso della filosofia sublime, la poesia del tempo è il suono: la cura o melethè è musica poetica, poiesis divina o schema delle armonie exstatiche sublimi, il canto dell'essere armonioso è il flusso Sublime, è infinito Sublime della Divina Hera-chera-chora, o Demetra, o Persefone Sublime. L'Essere lì è il tempo dell'Essere. L'anima del mondo nel tempo nulleggia la Musica Sublime.
    Aristosseno È Abissale ci-si-dà cromodinamica musicale dell'essere. Lì il Sublime essere è l'essere evento Sublime. La musica crea gli eventi dell'Essere Sublime che risuona in risonanza-absonanza dell'essere poietico Sublime. Lì l'Essere evento dell'Essere Risonanza-absonanza dell'Essere è l' essere evento della verità dell'essere exstasi in risonanza-dissonanza cromodinamica dell'Essere. La Risonanza sublime poietica risuona nella spazialità e nella temporalità, si dà Sublime dell'essere transonanza quale risonanza-absonanza da sé, niente altro. La risonanza-absonanza abissale sublime dell'essere è l'evento del signore dell'essere. Sublime abfinita poietante musica dell'essere risonanza-absonanza.
    L'absonanza e dissonanza, o dissonanza Musicale matematica, la musica è evento cromatico exstatico, dissonanza exstatica della musica matematica è la dissonanza della musica, è la Musica sublime in musica cromodynamica dell'essere matematica musicale o Musica sublime. O Musica della stabilità Ontologica della risonanza e dissonanza musicale, Dissonanza dissonante Sublime. Dissonanza-absonanza sublime. Dissonanza-absonanza sublime della dissonanza o evento sublime della Dissonanza musicale, o dissonanza in risonanza-absonanza. La Dissonanza poetica è il sublime. Le dissonanze in dissonanza, o discordia o eristica o dissonanza nella dissonanza sono la dissonanza-absonanza.
    Nella dissonanza c'è contrasto, eristica in consonanza, c'è Dissonanza, dissonanza è la dissonanza sublime essere è Dissonanza evento del sublime abissale. Il sublime abissale dell'essere è il tragico sublime nel suo abisso. Nella tragedia il sublime tragico è Sublime abissale della verità sublime dell'essere abfinito: il sublime abissale è il sublime dell'essere è risonanza-absonanza tragica del sublime abissale. Il sublime abissale è la transonanza, è sublime dell'essere sublime abissale exstatico: l'abissale sublimità abfinita, il sublime abfinito è il sublime dell' essere abissale sublime. L’abissale sublime è il sublime abfinito della transonanza abfinita nel pensiero dell’abfinito. Sublime abfinito che crea quale sublime matematico o dinamico in risonanza-absonanza abfinità, si dà sublime della stabilità ontologica bleibendes abfinita nell'abfinità spaziale, il silenzio sublime abissale che crea l’essere catastrofico. Le sublimi catastrofi dell'essere evento creano eventi abissali, lì c'è la sublimità exstatica abissale senza fondo, sublime che crea l'essere exstasi. L’abfinita catastrofe del sublime o sublime singolarità exstatica, o sublime exstasi del sublime è exstasi sublime, è il tragico sublime in dissonanza exstatica, la catastrofe sublime, o nulla sublime. Risonanza-absonanza Sublime o abGrund Exstatico dell’essere, o l'essere che nulleggia e che si dà quale dissonanza abgrund dell’essere senza fondamento, o abgrund sublime, “fondo oscuro” che crea risonanza-absonanza dell'abfondatezza abissale, o è l'abfondatezza della Risonanza-absonanza Sublime che crea l’essere abGrund–Exstatico sublime in sé Risonanza-absonanza dell'essere abissale dal nulla, o dall’essere abissale sublime, abgrund in exstasi Sublime. La stabilità ontologica dell'essere sublime crea la musica dell'essere exstasi dell'essere abissale, si svela lì l'essere sublime o abfinito sublime dell'essere che crea eventi al di fuori di sé. Sublime è la musica sublime o risonanza-absonanza dell'abissalità sublime nell'essere sublime che svela l'essere abissale. È l'Essere dissonanza pleromatica dell'essere, per essere sublime essere evento dell'essere, o l'essere evento dell'essere nel tempo, o essere evento sublime dell'essere dissonanza. L'Essere crea il dio dell'essere senza fondamento, o dell'essere Sublime evento dell'essere, o bleibendes stabilità ontologica dell'essere exstasi abissale dell'essere dal nulla quale essere evento del Sublime nulla. L'essere crea la dissonanza abfinita, o dissonanza dell'essere, l'abgründ della filosofia. L'essere abgründ è l'essere Sublime abfinito, lì l'essere crea il nulla al di fuori in fuga dalla metafisica. Sublime abGrund senza perché per sé sublime senza perché. L'essere sublime crea la transonanza dal nulla, ò essere al di fuori, che è, che crea la Sublime abissalità, o abGrund in essere l'essere dio dell'essere. L'essere è il Sublime abissale.
    Risonanza-absonanza al di fuori del tempo, nulleggia lo spazitempo, nulleggia la physis, nulleggia l'Essere che crea nel tempo l'Essere nel Tempo o Dasein che crea, lì la voce del Dasein Risuona in quell'essere voce sublime, la voce dell'essere sublime crea l'essere-per-l'abisso. È la voce sublime della chora abissale Pleromaticà dal nulla, si crea dal nulla l'essere abfinito, nulla si crea nella Chora, è la dissonanza pleromatica nell'abgrund, l'essere dissonanza sublime dell'essere, è dissonanza abissale in fuga dalla metafisica. Si crea la risonanza-absonanza, l'Essere dissonanza o l'essere nel nulla si crea il nulleggiare sublime. Essere-nel-sublime o abgrund. L'essere è la transonanza che crea l'evento della transonanza Risonanza-absonanza dell' essere abGrund, sublime dissonanza dell'essere che risuona nell'essere evento Sublime dell'essere Chòra. L'essere evento è l'essere che crea l'essere sublime è sempre al di là della metafisica. L'Essere exstasi che crea sublime transonanza dell' essere nulleggia l'Essere abissale nel tempo dal nulla. È l’essere che crea dal nulla abfinito nell’essere Chora in sé l’essere Sublime o l'essere dissonanza dell’essere che crea l'evento nell’essere abissale Sublime. Lì l'Abissale essere è la Chora sublime quale abfinità dell'essere. È l’exstasi che crea fuori di sé Sublime Abissale nella dissonanza, Sublime abissale dell’essere Sublime in sé, senza perché ex nihil Risonanza-absonanza. È la dissonanza dell'essere Sublime abissale o l’essere Sublime exstatico dell’essere Sublime: c'è la Risonanza Abissale dell’essere Risonanza-absonanza Abissale quale exstasi dell’evento Sublime. La filosofia dell'essere risuona in risonanza-absonanza exstatica, è l'essere filosofia del Sublime abissale, o Exstasi Sublime della transonanza dissonanza che abfonda al di là del fondamento, è l'archegete della Chora che crea il nulleggiare.
    L'evento della Chora che crea la sublime poesia, la poesia dell'essere evento al di là della metafisica, quale Abissale Sublime che crea l'essere Nel sublime, Hölderlin crea il Sublime poetante. Risonanza-absonanza che svela la transonanza degli eventi abissali. L'essere svela l'essere Chora Abissale in Risonanza-absonanza abfinita. Lì l'Essere la Risonanza-absonanza Sublime della Dissonanza nel nulla in exstasì sublime senza perché, né demiurgia temporale quale essere abissale crea là l'evento in fuga dalla metafisica! La Filosofia infinita lì nulleggia, in sé nulla è, l'essere il pensiero Abissale senza perché, senza demiurgie divine. L'essere svela Abissi Sublimi in Risonanza-absonanza abissale Sublime. La Musica ondeggiante nelle Sfere Sublimi della transonanza è sublime abfinito. Lì risuona la sublime-natura abfinita senza demiurgia, è luminoso abisso di luce. Abisso Sublime che si crea al di sovra della kalos ousia, al di là della bellezza metafisica demiurgica. O essere evento sublime. Nulla sublime senza demiurgia metafisica. Sublime senza demiurgia. Sublime Chora senza demiùrgia che crea dal nulla. E' verità sublime senza perché. Sublime al di là della Demiurgia metafisica. Essere verità senza demiurgia: è vertigine sublime. Il Demiurgo è morto. Lì il nulla è Chora Sublime.
    O Sublime aldilà della bellezza metafisica demiurgica. Dà sé nello spazio Sublime, si dà exstatica. E' l'Essere Sublime Abissale. È musica in equilibrio stabile Abissale in risonanza-absonanza abfinita, o è dinamica dissonanza, lì si abcorda la stabilità ontologica dal nulla: o l'ontologia della musica di per sé abfinita, perché è divisibile in infinito Abissale. L'Essere chora, o chora-che-crea è la dynamis abissale matematica della stabilità ontologica Sublime. La chora crea singolarità abissali senza perché, singolarità senza eventi demiurgici. Hölderlin crea così il sublime poetante senza metafisica. Risonanza-absonanza quale schema sublime in Risonanza quale bleibendes stabilità ontologica dell'essere sublime pleromatica abfinita che Crea matematica sublime, presentemente assente nel sublime matematico. Le sublimi matematiche in transonanza abfinite dello spazio creano la fisica Sublime della Risonanza-absonanza Sublime nella Physis Pleromatica Ontologica Apeiron spaziale, abfondante la Fisica. Si Crea lì la stabilità ontologica Sublime in exstasi dinamica spaziale. La stabilità ontologica spaziale è la spazialità dell'essere sublime abfinito. Si Crea lì l’essere che Crea l’essere Sublime della Transonanza o Dissonanza o della Contesa, eristica, o dynamis sublime. Si Crea così il Sublime Essere quale Essere stabilità ontologica della transonanza, o stabilità Ontologica della dynamis sublime in Risonanza-absonanza dinamica spaziale. Nella Fisica infinita della natura l'eristica o Contesa, o dissonanza quale Contesa, giacché l'ypodoxè è l'intercettanza, o dissonanza nella natura ypodoxé senza demiurgia, quale natura dell'essere. Si Crea lì il mito della stabilità ontologica Sublime della physis-geometrica-matematica la più stabile, così la stabilità ontologica, o matematica, dà stabilità, è la stabilità dell’essere o natura del Mythos dell'essere-chora in sé e per sé, o origine di se stessa, lì è la stabilità ontologica, o quale ontologia al di là del tempo, o stabilità della natura o Chora SubliMe che si svela ontologica, ypodoxè o intercettanza è la natura ontologica della dinamica dell’essere sublime. L’essere è stabilità Ontologica bleibendes che differenzia l'essere ontologica dell’exstasi dell'essere luce infinita, è nulla dell'essere, è il sublime in sé o l’essere Chòra. L’essere dissonanza abfinita, o essere nulla natura del nulla, o essere-la-natura-Sublime dell'essere é la Physis Dell'Essere, o ypodoxè abfondata sublime. L’entità sublime della transonanza o Risonanza Sublime è Risonanza-absonanza spaziale abfinita della dissonanza schema della Risonanza-absonanza, o stabilità ontoteologica. L’essere là Crea sublime senza demiurgia, già Proclo svelò l'Ontologia della matematica delle entità matematiche, o della filosofia matematica che Crea risonanza matematica armonica infinita-absonanza: è natura che è di per sé stabilità ontologica che si crea in Proclo al di là del nulla, c’è la dissonanza ontologica matematica. O priva di metafisica demiurgica. Là è a-demiurgica, o lì c'è il nulleggiare ontologico, o a-logos, o dissonanza quale nulleggiare ontologico, o ipodoxè. L'armonica musicale quale nulleggiare quale dissonanza che nulleggia nella physis Chora abfinita, o alogos Physis musicale risonante o risonanza-absonanza quale dissonanza musicale che nulleggia. La Chora musicale quale musicale pleromatica vibra sonora nel tempo. O è frequenza di suoni acuti quale vibrare risonante, o chromodinamica ademiurgica Sublime in Risonanza-absonanza che riecheggia Pleromatica nei suoni, o colori celesti. Nulleggia lì exstasi sublime in dissonanza sublime abfinita. Così Aleggia la transonanza armonica della Musica armonica: o è dissonanza armonica nella Chora-ipodoxe musicale cosmica del Musicale spazio-temporale che nulleggia, o è Alogos ousia dello spaziotempo, o è al di là quale transonanza abfinita, o abfinità temporale cosmica abfinita al di là del tempo, senza perché, senz’altro, al di là del tempo, senza fine, Sublime che nulleggia. L’essere nulla, o nulleggiare Sublime ontologico Nella Natura, là vi è la dissonanza dell’essere Pleromatica.
    Si Crea così il nulleggiare dell'Alogos dell'essere eterno nulleggiare, quale Chora del Nulleggiare in Risonanza-absonanza: nulleggia nell’essere giacché é il Nulleggiare. Nel nulleggiare senza perchè, né demiurgia Risuona la dissonanza dell'essere, o dell'esserci senza-logos, o essere evento abissale che nulleggia, quale essere abissale o ypodoxè ipogea abfinita dell’essere in sé che nulleggia, o si inabissa instabile nell'essere abissale dell'essere eterna Risonanza-absonanza senza perché, Sublime abissale dell’essere transOnanza che nulleggia: o meglio nulleggia nella Fisica dei suoni, è l’interpretanza quale Nulleggiare abissale sublime lì ontologia del Nulleggia-absonanza della Chora abissale dell'essere lampeggia così la dissonanza naturale abissale in temporalità armonica, o è il nulleggiare abissale dell'essere la cavità abissale ombelicale abfinita della musica abissale del nulleggiare pleromatico. Nella cavità abissale, lì ove è fluire nel vuoto abissale, nella spazialità abissale, lì è spinto fuori e a sua volta spinge, o entra là, riempie lo spazio libero, va giù o innanzi nel vuoto abissale pleromatico, entra attraverso i fori abissali quale musica abissale, attraverso il passaggio dell'essere dissonante, nulleggia, si sottrae, la divina armonia fluttua nel vuoto abissale in dissonanza pleromatica. Il vuoto abissale nulleggia abissale, vuota abissale-sublime, lì c'è l'essere che si dà, lì si evoca la temporalità infinita. La risonanza pleromatica dell'essere è l'absonanza risuona in dissonanza pleromatica musicale, armonica che si dà lì quale armonia, Quale nulleggiare nell'armonia, l'armonica si dà quale natura abissale o musica dell'essere, è la musica dei sublimi eventi musicali. È il sublime abissale della transonanza, canto musicale in sé, è abissale abfinito. O è l' Essere dissonanza della dissonanza del nulleggiare abissale dell'essere. Lì è l'essere chora abissale, invisibile sublime abissale: nulleggia al di là il Sublime essere-nello-spazio-abissale, nulleggia l'abissalità Sublime della transonanza, o Sublime senza demiurgia metafisica, ma solo spazialità abissale del nulleggiare. Lì, senza Perché senza nulla, se non l'essere il non-essente abissale, o nulleggiare abissale, o l'oltressere abissale? Sublime nulleggiare. Sublime essere è la Musica della Chora Sublime, è la dissonanza Abissale pleromatica spazialità ontologica del nulleggiare abissale Sublime, il «nulleggiare» abissale, ontologia del nulla-absonanza, è la verità tragica dell’essere Sublime. La verità dell'essere è tragica senza perché: è il nulleggiare senza perché dell’essere dissonanza: essere sublime exstatica della transonanza abissale che
    nulleggia. Nulleggia l’essere abissale dell’Esserci creato: il nulla nulleggia in exstasi, o «fuori di sé» ma in sé e per sé, o exstasi Abissale che nulleggia o l'aporia pleromatica del nulla o «ontologia» del nulla. Il nulla senza perché nulleggia È il nulla che nulleggia dell'essere il nulla dell'essere, il nulla nulleggia abissale nulla dissonanza del nulla. Il «nulla» è Chora ontologica abfinita Abissale che Nulleggia lo spaziotempo Sublime. L'ontologia del nulla è essere-Sublime abissale dell'essere exstasi della dissonanza, è nulla abissale che Nulleggia: essere L'exstasi del nulla o nulleggiare del nulla abissale senza perché, è il nulla abissale dell'essere o l'exstasi dell'essere, perché nulleggia il nulla dell'essere. L'essere abissale nulla nulleggia pleromatica dissonanza Sublime abissale exstatico, è il nulleggiare Sublime. Perché il nulla «non è», nulleggia nell'essere o essere il nulla exstatico Abissale. L'essere nulleggia abfinito nell'ontologica dissonanza Perché è il nulleggiare dell'essere nulla che nulleggia. L'essere Sublime abissale si dà senza perché è e «non è». Chora in dissonanza che non è o nulla del nulla, o essere-il-nulla. Ma nulla è senza perché del nulleggiare, il nulla si abnulla, lì nulla non è più o nulla abissale, nulla dell'essere dissonanza. L' essere evoca l'abissale pleromatica dell'evento che nulleggia, lì l'evento Chorà nella singolarità infinita nulleggia, è l'evento della dissonanza o nulla-abissale, è nulla sublime nella singolarità abfinita-absonanza della musica, o della Risonanza-absonanza, è in sé già la dissonanza pleromatica Sublime, si dà nulleggia ontologico, è Chora exstatica abissale Sublime spazio-temporale, è sublime-nulla! L'ontologia del nulla è il nulleggiare Sublime senza perché: o nulleggiare ontologico. L'essere Sublime dell'Essere abissale o Dissonanza spazio-temporale abissale. La dissonanza spaziotemporale Sublime della natura è nulleggiare ontologico: è la dissonanza pleromatica o Dissonanza Sublime della verità che è la Dissonanza abissale. L'essere dissonanza nulleggia, è evento instabile del nulla Sublime che nulleggia, il nulla quale dissonanza dinamica del nulleggiare, è dal nulla, nulla è l'essere dissonanza abissale dinamica instabile infinita, o ypodoxè, nulla dell'essere: così si Crea l'ontologia del nulla o nulleggiare Dissonante del nulla-Dissonanza Sublime è l'essere dissonanza abissale dinamica che svela l'essere instabilità, o ypodoxè della dissonanza Sublime. Nulla è l'evento Nihil abissale, o Nihil della chora Nihil-dissonante, o instabilità dinamica, o nulla-Risonanza del Sublime che nulleggia: nihil è senza perché abissale sublime, o nulla singolarità dell'essere. La disSonanza abissale Sublime è nulla. La dissonanza si dà, o nulleggia nell'abissalità abfinita dell'essere dal nulla. Il nulleggiare abissale dell'essere è l'eventuarsi della Chora abfinita, è abgrund o dissonanza abissale dell'essere, è transonanza abissale che nulleggia senza perché, o è l'essere perché il nulla è l'essere Sublime nulleggiare abissale che si eventua dal nulla del nulla. La dissonanza abissale dell'essere nulleggia l'Armonia o la simmetria dell'essere il nulla. Dissonanza Dinamica del nulla, lì si dà il nulla abissale dell'essere. Abissalmente il nulla è nulla dissonanza, è Nulla dell'essere, nulleggia lì l'abissale nulla. Nulleggia lì l'essere vuota dissonanza dell'essere, o l'essere dissonanza abissale del nulla. Singolarità abissale abfinita al di fuori della armonia, si dà al di là del nulla Abissale-absonanza è melodia simmetrica stabile così è la musica, o il flusso infinito musicale o musica armonia Sublime, lì la musica è dissonanza pleromatica che nulleggia il pleroma o pleromatica spaziale musicale exstatica pleromatica. Il pleroma dei suoni o melodia che nulleggia la spazialità musicale che vibra in sintonia melodiosa musicale, si è in melodia musicale spaziale che ritmeggia o natura della melodia. La melodia geometrica simmetrica melodiosa è Spazialità musicale. La musica è insita nella natura è il nulleggiare al di là della musica dissonante o dis-corde oltre le dissonanze spaziali o musicali o spazi pleromatici musicali o disaccordi dissonanti, è la melodia in risonanza spaziale musicale, la risonanza-absonanza è musica o voce, è musica vocale in risonanza spaziale musicale consonante nella musica strumentale o nella musica in risonanza. La sublime musica risuona nell'essere Sublime musica dell'evento, si è nella vuota musica dinamica che dà la dissonanza nella risonanza, l'armonia nulleggia e vibra, è in Dissonanza nell'essere è musica dell'essere Chora exstatica dell' essere senza fine o musica dinamica degli eventi che nulleggiano la natura spaziale musicale o le vibrazioni risonanze, le dissonanze armoniche musicali nulleggiano la musica tonale, o la musica nella musica stabile ritmica, melodiosa o la musica stabilità di per sé musicale che è statica o consentita dalla musica risonante o verticale rivelata per riequilibrare la dinamica nella mus-absonanza. È dissonanza ontologica abfinita Abissale. C'è la Transonanza pleromatica Sublime o Physis. La Chora pleromatica Physis È la Dissonanza-absonanza della Physis. Nulleggia la Physis al di là della fondatezza abfinita, nulleggia lì l'evento dell'essere. È Dissonanza-absonanza che nulleggia nell'essere al di là dalla metafisica. Physis che nulleggia al di là dalla metafisica, è Physis abfinita che Nulleggia. La dissonanza-absonanza ontologica è in sé il Nulleggiarè. L'essere physis è la Chora Sublime dissonanza-dissonanza della natura senza perché, è l'oltre ragione che Nulleggia la dissonanza-absonanza. La dissonanza è l'essere che ritorna nella Chora Sublime abfinita, senza perché, è l'essere abfinito della natura dissonante, è l'essere Physis oltre la natura e al di là dalla metafisica, al di là di sé, è l'abfinito, è Tempo che nulleggia, è il niente del nulla, è il nulleggiare abfinito. Infinità che nulleggia o abfinito nulla sublime. Nulla dell'essere. Nulleggia lì l'essere abfinito nulla dal nulla: nulleggia il Sublime dell'essere Physis. L'essere svela la verità Extatica: è la Chora spaziale, armonica spaziale dell'essere Chora che crea sublime, lì si dà il nulleggiare delle dissonanze. Il vuoto della Chora Sublime, nulla natura della natura del nulla pleromatico o natura in dissonanza armonica o Physis in dissonanza. È Physis che crea la dissonanza dinamica svela l'essere Pleroma. L'ontologia della Physis Sublime svela l'Exstatico Essere Chora exstatica. Nell'essere Dissonanza-absonanza si dà Sublime , è di per sé nell'essere sé, che è il nulleggiare o nulla naturale, è l'essere abissale o è in sé Sublime, è dissonanza-absonanza, è l'essere dell'essere Dasein che crea in Dissonanza-absonanza. L'essere è al di fuori del tempo, è al di là dell'essere-nel-tempo è l'essere dell'essere Sublime. È il nulleggiare del nulla o l'essere abfinito del nulla-abSonanza Sublime o l'essere-per-l'essere dissonanza, o Dissonanza con flussi abissali, musica delle Muse dell'essere. Stabilità ontologica bleibendes musicale della filosofia musicale, o spazio sonoro armonia, armonia musicale-matematico musica, melodia e armonia musicale della musica in sé essere che crea l'essere vuotezza, musica della musica verità dispiegarsi della verità della musica ontologica. La musica in sé abfinita è suono-evento dell’ essere dissonanza-absonanza di eventi cromodinamici della stabilità ontologica. Musica è Nulla dell'Essere dinamica della musica nella musica Nulla-essere armonia la musica è canto che risuona, è la dinamica d'essere per l'Essere nella Musurgia. La musica è sublime fluido elastico vocale risonante nella Physis Dissonante acustica spaziale, la musica è la luce, dà suoni musicali, dà da sè il suono, dà sonorità all' interno è l'essere dei suoni musicali. Il suono è l'evento della dissuonanza schema della musica dell'essere, la musica risonanza-absonanza della musica pleromatica. Nella musica la natura è spazio che crea. La musica è l'evento della musica dell'essere che nulleggia abissale. La natura si dà nel nulleggiare la musica Abissale o che nulleggia o è il nulleggiare che c'è nel nulleggiare Musicale o Musica è suono nel ritmo, è sublime pleromatico. Nella musica è la cromodinamica dell'essere che si dà nell'essere musica Vuota abfinita che nulleggia, è il risuonare musicale silenzioso dell'armonia al di là dell'essere risuonate in dissonanza musicale, è l'essere che echeggia nella musica abfinita o in bleibendes Musica Poetante in Hölderin. L’evento dell'essere evento nulleggia l'evento: è sempre al di là della risonanza quale Dasein che crea la verità dell’essere che si dà in Dissonanza-absonanza....

gpdimonderose , Il 3 luglio — DeRango: -8.87

BËL (02)
BRÜ (04)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

llawyer
Che noia.
BËL (03)
BRÜ (00)

spiritello_s
E' un attacco di un cracker. Come fosse spam.
BËL (00)
BRÜ (00)

spiritello_s: Però non sono d'accordo con il Suo attacco iniziale. Il grande dio-Pan non è affatto morto. Si è evoluto nel dio-Kan osannato più o meno da tutti nell'arco della propria misera vita.
andisceppard
Meraviglia. Ora, non so se l'avete notato, ma in tutto questo bailamme, in queste parole accostate alla bell'e meglio, se scegliete le lettere numero 41, 43, 47, 53, 61, 71, 83... (hey, tutti numeri primi!) si rivela il vero Senso.
Poiché sono gentile vi risparmio la fatica, e ve lo scrivo io. É una poesia, dolce e meravigliosa. Probabilmente dovuta al Sommo Poeta di cui evitiamo il nome.

Il cazzo del mulo
uscito dal gregge
si infili nel culo
del pirla che legge

Andisceppard estasiato!
BËL (02)
BRÜ (00)

Stanlio: fortuna che no so bon eser
G
G Alto Papàvero
ecco... mi toccò bannartigrammarti chè ltroppotrolla Altrochètica. CercaRi(cerche) e cerchi di fù (mò) a desso desso. ChèpuoiAnagramarrti (sin)(a)pat([i]ko) sen za vo l'èr dir. Ma(i) + per melodica inco m prensione chè pressione e mancanza dissi gni fica (tò)
BËL (03)
BRÜ (00)

Stanlio
« L'uso e l'abuso del proprio buso dall'uso
porta
al buso il disuso dall'abuso uso del buso!»

(scrytta philosophyka nel vespasyano di un autogryll dell'antyka Grekya)


BËL (00)
BRÜ (00)

mrbluesky
grazie della compagnia...
BËL (00)
BRÜ (00)

perfect element
Smettila con l'abuso di oppiacei....
BËL (00)
BRÜ (00)

Marin
Assafa', ci stava fondendo le palle lui e sti testamenti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: