Spauracchi

Non saprei dire con esattezza perché accadde.

Forse a causa della mia immaginazione un po' troppo fervida?

Forse in ragione dei miei occasionali incontri con la nostra vicina di casa? (Cara donna per carità, ma decisamente sciroccata per tre quarti e per di più afflitta da un fervore cattolico degno di un Torquemada al massimo della forma).

Forse allora per il mio maestro di religione? (Brav'uomo chi lo nega, ma con sfumature di malcelato sadismo verso dei bimbi un tantino vivaci e dai quali, alle volte, veniva travolto).

Forse per nessuna di queste cause in realtà, o forse per la somma delle tre, oppure per qualche altro motivo che ora come ora mi sfugge.

In ogni caso, mi sembra di poter individuare chiaramente la classica goccia che fece traboccare l'altrettanto tradizionale vaso: la trafugazione dallo scaffale dei miei dell' "Inferno" dantesco.

Naturalmente non ero affatto interessato a ciò che vi poteva esser scritto, ma piuttosto subivo il fascino del titolo, di quella parola misteriosa che indicava un luogo lontano e sfuggente e di cui sentivo parlare gli adulti con intenzioni che mi parevano, di volta in volta, sempre diverse.

Aprì il libro a caso e...SBAM!

Come una capocciata sul muro! Come una pallonata nel basso ventre!

Con tutta la sua nettezza tempestata di dettagli, con tutta la sua potenza nobilitata dai resti delle vittime, lei era là, era là e mi fissava: l'immagine di Belzebù mi scosse nell'intimo e mi risucchiò nel suo cono d'ombra.

Per qualche tempo faticai a prender sonno la sera: immaginavo il Demonio, immaginavo che mi stesse ancora fissando e immaginavo di potermelo ritrovare nei miei sogni (lo sceneggiatore di Nightmare deve aver avuto uno schock simile al mio).

Nella mia mente, in pieno loop, creavo e ricreavo i particolari di quella creatura: lunghi artigli arcuati e giallognoli, volto in putrefazione sormontato da guizzanti vermiciattoli, piede caprino, grosse ali di pipistrello, corna di montone, e poi dei giganteschi, fiammeggianti occhi rossastri senza pupille.

Ma il tempo passò e, a poco a poco, non pensai più al buon Belzebù.

Ora sono grande ormai, ma questo non vuol dire che io non abbia più degli spauracchi: sono solo di una qualità diversa, più materiali (il più delle volte), più, diciamo, empirici.

E lo spauracchio tipico dell'inverno rimane, per me, la mostruosa bolletta del gas.

So che voi sapete che non esagero affatto (sulla sua mostruosità intendo), ma, visto che ho indugiato sui dettagli di una creatura immaginaria, mi soffermerò, visto che è arrivata proprio oggi, anche su quelli di una creatura reale:

Spesa per la materia gas naturale (ergo consumo effettivo): 40% del totale.

Spesa per il trasporto del gas naturale e la gestione del contatore: 13% del totale.

Spesa per oneri di sistema: 3% del totale.

Ricalcoli: 4% del totale.

Imposte: 22% del totale.

IVA: 18% del totale.

Il caro buon Belzebù ha sempre avuto di meglio da fare che infastidire un povero moccioso piscia-sotto, mentre questo nuovo spauracchio viene a trovarmi con pervicace regolarità.

Esisteranno esorcisti in questo campo?

CosmicJocker , Trenta giorni fa — DeRango: 19,57

BËL (10)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

Cialtronius
ahah bravo come sempre
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Oh grazie Rib!
fedezan76
Ma guarda che all'inferno con il riscaldamento a legna spendono molto di più.
BËL (02)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Eh però quello non è un problema mio..e poi ho il sospetto che lì i trucchetti per taroccare i contatori li sappiano benissimo!
CosmicJocker: O per accaparrarsi legna di straforo..
fedezan76: Ne sanno una più del diavolo! 😁
CosmicJocker: Ahahah..vero!
spiritello_s: Lo sanno tutti che l'inferno é autoalimentato a petano prodotto dalle anime purgate...
mrbluesky
esistono si, le care vecchie P38
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Ma giusto!
lector
Chi non ha mai dovuto scartare una bolletta non sa cos'è il terrore
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Quei due secondi tra l' apertura della busta e lo srotolamento del foglio sono interminabili..
spiritello_s: Ma ancora niente in confronto a chi fa ancora la coda alla posta per pagarla....
hellraiser
Guarda, aperta oggi... Baàl e Valàk ci fanno un baffo in confronto...
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Aaaaah! E se lo dici proprio tu hell!
hellraiser: Oh ggià, io gioco in casa ;^))
ALFAMA
leggerti è sempre rigenerante
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Ma grazie...
musicanidi
Semplice, passa alla domiciliazione bancaria. Si soffre meno quando la dura realtà viene nascosta.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: È che sono un po' masochista..voglio vedere gli strumenti con i quali mi torturano..
hellraiser: Ma musicanidi, vuoi mettere il buo odore della carta degli F24, la piacevolezza al tatto, i colori.. ci sono cose che non hanno prezzo
musicanidi: Non li ho mai ascoltati gli F24...non saranno un altro dei tuoi gruppetti sconosciuti anni ‘60? Stavolta passo, TE LI LASCIO TUTTI!!!
hellraiser: Sei una brutta persona, ti volevo girare tutti i miei, pensa al privilegio che ti donavo.. pazienza
macaco
Belzebú é amico delle sette sorelle, l´hanno incontrato scavando quella cosa nera e puzzolente che brucia. Poi un giorno le sette sorelle chiesero aiuto a Belzebú, un gioco da ragazzi, tagliare le ali all´angelo Enrico. Fatto!
BËL (01)
BRÜ (00)

spiritello_s: Si ma delle 7 sorelle vince sempre e solo la solita vecchia ciabatta...
macaco: Non ho capito
CosmicJocker: Mi sei parecchio criptico Mac!
macaco: É risultato dalla pigrizia misto a stronzaggine.
sfascia carrozze
Ma anche l'IVA (Imposta sul Valore Aggiunto) è una (appunto) imposta.
Oppure ci sta dicendo che viene (ri)calcolata una imposta (l'IVA) sulle precedenti imposte.
Snoccioli la algebrica numeraglia nel dettaglio, ergo sia più chiaro, perdincinbacco.
Che quà, conti alla mano, non c'abbiamo (molto) tempo da perdere.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Naturalmente vi sto "dicendo che viene (ri)calcolata una imposta (l'IVA) sulle precedenti imposte." ..se fossi una brutta persona (ma brutta brutta eh!) penserei a un trucco per gonfiare il totale da pagare..per fortuna sono (quasi) un Cherubino e il pensiero non mi sfiora minimamente..
sfascia carrozze: Sono d'accordo: Lei è una (o meglio la estrinsecazione ectoplasmatica internettiana di una) Persona Brutterrima!
Ecco.
proggen_ait94
Stufa al pellet regna. Abituarsi al gelo pure
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Mi sono informato per la stufa a pellet..ma il suo costo (con relativo impianto) è al di là delle mie tasche..
proggen_ait94: Immagino e capisco. Sei in affitto?
CosmicJocker: Si, in affitto con riscaldamento indipendente..e per fortuna io e la mia ragazza siamo spesso in giro e poco in casa..ma anche così: mi gira il cazzo che il consumo effettivo è solo il 40% del totale e il resto sono tasse e cose varie..dovrei esserci abituato ormai ma...
proggen_ait94: un link lungo queste cose, per brutte che sono, finché si sta in casa sono imbattibili - le ho utilizzate appunto negli inverni che feci in affitto. E anche se te non puoi immaginartici sono un bel regalo per la tipa :)
CosmicJocker: Ahah, grazie del pensiero proggen..
ziobestia
Te lo posso dire visto che lavoro nel settore (infernale). Il solo modo per allontanare dalla tua casa il maligno (la mefistofelica bolletta), a meno che non ti abitui a vivere al freddo, è di dotarla di un cappotto isolante (interno o esterno), benedetto dal prete e possibilmente di serramenti nuovi. Solo cosi scaccerai dalla tua caldaia Azathoth, Nyarlathotep, Yog‑Sothoth e tutti i demoni nemici del risparmio energetico.
BËL (02)
BRÜ (00)

CosmicJocker: Uuuh! Forse è davvero questo l'esorcismo che mi ci vuole.. (certo, come dicevo sopra, profondità delle mie tasche permettendo)..grazie zio!

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: