Sto caricando...

Il rimedio della nonna.-

.

Mia nonna, classe 1899, aveva una cura per tutto.

Una cura unica in realtà.

Il Fernet Branca!

"Nonna, ho mal di pancia". Non ti preoccupare un pò di Fernet-Branca poi ti stendi a pancia in giù sulla sedia e passa.

"Nonna sono caduto dalla bicicletta" Cosa vuoi che sia, prima di tutto un bicchierino di Fernet-Branca poi ci mettiamo un bel cerotto.

"Nonna ho fatto a botte col figlio di Tony Stralocio" (Tony lo strabico - Tutti i vicini di casa nel quartiere avevano un soprannome spesso legato all'aspetto fisico, alla provenienza, al carattere, ecc.) Non si fà siete due poco di buono tu ed anche il piccolo stralocio ma ho io quel che fà per voi, un goccio di Fernet-Branca e poi da bravi fate pace.

Così per tutto, dal mal di denti alle cadute accidentali passando per il sangue di naso ai brufoli insomma tutto ciò che non contemplasse qualcosa di più impegnativo.

Non era semplicemente il Fernet od il Branca o altro, NO, guai spezzettare ma era sempre tutto attaccato il Fernet-Branca, come fosse una formula tramandatagli da un qualche antico sciamano contadino che per dare il suo effetto massimo andava riportata tutta in una volta senza pause pena l'insuccesso.

Come il PaoloRossi dei mondiali di Spagna dell'82, tutto d'un fiato.

Lo chiudeva sotto chiave, il Fernet-Branca, dentro una vecchia credenza in legno intarsiato di quelle penge di una volta come unica depositaria del segreto dell'elisir della salute ritrovata che andava preservato da mani indegne.

O forse anche perchè in casa avevamo uno zio che non disdegnava affatto curarsi a quel modo, proprio per niente, anzi!

E la chiave nel reggiseno, lì, almeno per quel che era dato sapere, dalla morte del nonno nessuno aveva più messo mano, probabilmente il posto più sicuro di tutta la casa ed oltre.

Ricordo una volta che, nonostante fosse una roccia, l' hanno dovuta ricoverare in ospedale per un qualche problema in fase acuta. Era più il terrore di dove ed a chi lasciare in custodia la chiave che la preoccupazione della malattia in sè.

La nonna aveva altre piccole stravaganti manie tipo gettare un pugno di sale grosso sul fuoco della stufa a legna della cucina ogni qualvolta veniva a farci visita una zia non tanto ben vista che abitava in un paese vicino dicendo che così facendo la strega probabilmente avrebbe abbreviato la sua visita di cortesia all'essenziale.

In giro per casa zie e zii non mancavano di sicuro dato che sia da parte di madre che di padre erano circa una dozzina per ceppo familiare..

Tutti senza eccezione alcuna cresciuti a loro volta a Fernet-Branca.

Quando capita ogni tanto che ci ritorno col pensiero, nonna Assunta ha vissuto fino a 101 anni, mi ritrovo a chiedermi che fine possa aver fatto quella chiave.

ZiorPlus , Sedici giorni fa — DeRango: 47,68


Commenti (Diciotto)

mrbluesky
Nn so se la nonna avesse ragione ma io quella roba nn sono mai riuscito a berla.
P.S. 1899? sticaxxi, sicuro non fosse bisnonna?

iside
iside Divèrs
anche mio nonno materno era del '99 entrò in miniera a 13 anni (barando sull'età, ma la fame era tanta) morì sputando sangue e polmoni nel '59. mai conosciuto.

macaco
Ma la sgnapa?

ZiorPlus: La sgnapa? Da buoni mezzadri di origine Veneta i nonni ci facevano i bottiglioni da 2 litri in casa con la graspa che rimaneva dopo aver folato a piedi nudi l'uva nel tino una volta passata al torchio.
macaco: Ma infatti la tua nonna era avanti coi tempi. Io ricordo grappa e latte col miele per il raffreddore.
kloo: sgnapa, lat e miel! semper.
CosmicJocker
Mio nonno (che era del '20) aveva una passione incontenibile per il Bonarda..
Ai pranzi di famiglia lo metteva addirittura nella minestra perché, secondo lui, "insì la vegna pusè saurita"..

Ildebrando: Di Cremona?
CosmicJocker: Pavia
Ildebrando: Mi ha ricordato mio nonno, cremonese, che diceva la stessa identica cosa!
FOGOS
La nonna, la chiave, il sale (grosso) e la strega.
#PROFEZIA
Ci sarà qualcuno con la smorfia alla mano che tirerà fuori una quaterna vincente sulla ruota inerente la residenza della nonna!
QUESTE SI CHE SONO NONNE, ZIOR+!!!

gaston
Vabbè, io adesso mi faccio un grappino...

mrbluesky: al mirtillo?
gaston: No bianca, però buona al mirtillo
lector
La nonna dovrebbe ricevere la Laurea in Medicina Honoris Causa!

ZiOn
I veneti sono campioni olimpici di "goto sincronizzato" 😄

ZiOn: Ah, mia nonna, abruzzese, mangiava il peperoncino a morsi.
IlConte
Anche i miei nonni da parte di papà era nobilmente vecchissimi 1895/96 a memoria …
Le mie nonne, ma penso quelle di tutti, meriterebbero più di un capitolo della mia vita… mi hanno dato tutto anche se questa vecchia - Nobil Consolina che sembrava un tigrotto di Mompracem era il top assoluto… è morta che avevo 12/13 anni… ricordo quando mi correva dietro lanciandomi la scopa o quando sgonfiava tutte le ruote delle bici dei miei amici perché si era rotta i maroni, o quando dopo che mio nonno aveva trovato cinquanta lire per terra gli disse “Nosein, le un sign dal destin, d’ora in avanti guerda seimper per tera”
L’altra invece era complice nell’ospitarmi da ragazzino quando dicevo a mia mamma che dormivo da mio papà e viceversa per andare a ballare con i grandi il giovedì sera…
Ciao Nonne…

IlConte: Si mangiava l’aglio appena alzata
#belisim
Falloppio
Bella Zio.
Io Nonna Ada, friulana, una roccia. Che mi manca ancora adesso.....

Stanlio
Beati/e voi che avete conosciuto gli avi...

Stanlio: ps ma sta storia del Fernet Branca me la segno e appena ho un benchè minimo problema, mi faccio un goccio o due ehm, @[ZiorPlus] vale anche per il Branca Menta?
Stanlio: *appena avrò
ZiorPlus: Ma gnanca parlar nel senso di NO, non sono ammessi tagli od aggiunte alla sostanza originale.
mrbluesky
Io però non capisco, nonni di fine 800 avranno figliato massimo massimo intorno al 1920/25 quindi avete genitori di 95/100 anni ?

IlConte: Nonni di fine ottocento hanno fatto figli tra il 20 e il 30 ed infatti mio padre non fosse morto avrebbe 90 anni e passa perché mi ha avuto 40enne…
Non è che ci voglia un ingegnere, Mr
Ahahahahahahah
mrbluesky: Si ma nn mi torna uguale zion è piu giovane di noi, lo hanno avuto a 60 anni, non credo
IlConte: Zion è più vecchio
Ti dico il mio:
Mia nonna ha avuto mio padre nel 1928 (aveva già una figlia del 1919), mio padre ha avuto me nel 1967 a 39 anni… non vedo “problemi”…
IlConte: Ziorplus non zion
Ahahahahahahah
IlConte: Tu credevi fosse zion
Ecco l’arcano
mrbluesky: Ah era una altro zio😅
IlConte: Ahahahahahah
ziobbello
puntiniCAZpuntini: Dipende anche per quanto hanno continuato a figliare. Mettici di mezzo 2 guerre mondiali e la Spagnola, magari ne hanno perso 3 o 4 e quindi ne hanno rifatto alcuni.
Per dire, un mio Nonno era del 1888 e mia madre la avuta nel 46 (mia nonna era del 1903 però). In tutto ne ha fatto 15 o 16, alcuni morti in guerra alcuni nella spagnola e quindi mia madre era una delle sostituzioni.
iside: Mio padre era del `20 mia nonna materna del '15...
musicanidi
Dovreste ricordare che ai tempi c'erano amari venduti in farmacia ritenuti miracolosi, come l'amaro giuliani o l'amaro Antonetto. Il Fernet Branca era di quella specie, talmente difficile da bere da diventare nella mentalità collettiva un amaro medicinale miracoloso.

Io l'ho già detto e ripetuto: la mia medicina è la grappa.

gaston: Più grappa per tutti.
ZiorPlus: @[musicanidi] Mi piace pensare che tu ci sia andato vicino. Anche di più.
Per es. di quel tipo di mentalità ancora oggi ne porto la lezione non riuscendo a rinunciare per niente al mondo ad un bicchierino di Soluzione Shum (Il Fernet-Branca moderno) dopo un pasto impegnativo.
P.S. Altro "Farmaco" che andava a ruba, ma per altri motivi e poi soppiantato da prodotti più in linea con i tempi, era il "Confetto Falqui" quello di > Basta la parola!!!
ZiorPlus: > Schoum (Corrige)
musicanidi: Sei pazzo! Un grappino al goccio ti scalda lo stomaco e ti fa fare un rutto micidiale. Molla la Sanofi.
musicanidi: Certo, il mitico confetto falqui 😂
Stanlio
Mi è venuto in mente adesso (a scoppio ritardato...), avrò avuto 8 o 9 anni, i miei tenevano i liquori in una credenza con vetrine scorrevoli, a volte c'era anche la marsala o il VOV di cui andavo golosissimo e di cui approfittavo appena i miei non stavano nei paraggi, rubandone qualche generosa sorsata, beh in breve, una volta intravidi una bottiglietta di vetro tipo Crodino con un tappo di sughero, piena di un liquido scuro e notai i miei che a volte se ne versavano un goccetto nel caffè a pranzo o a cena, così tra me e me decisi di assaggiarlo alla prima occasione, e un pomeriggio che i miei stavano facendo un sano pisolino agguantai la bottiglietta e ne ingollati un bel sorso, convinto di bermi una prelibatezza... per poco non vomitai l'anima sentendo quel saporaccio amarissimo, credetti d'aver ingerito una pozione velenosa e mi risciacquati la bocca per una buona mezz'ora, era il famigerato Fernet Branca e niente...

Stanlio: *risciacquai
iside: Il Vov e il Marsala all'uovo! Che bevute da bambino poi mia madre incolpava sempre mio padre 🤣🤣🤣
Stanlio: A casa mia giravano pure l'anice e la sambuca...
ZiorPlus: Hahahahah mi hai fatto venire in mente la mia primissima sbronza proprio con una mezza bottiglia (A quell'età bastava ed avanzava) di Marsala all'uovo ravanata nella dispensa dei nonni.
Solo che non finì tanto bene perchè in presa a raptus diedi fuoco al fienile adiacente la casa con intervento di mezzo paese a passarsi i secchi d'acqua dalla vicina roggia per spegnere l'incendio.
In seguito a quell'episodio i nonni ed i vicini me la menarono per diversi anni a seguire con "Ti ricordi quando hai appiccato il fuoco al fienile, ecc. ecc."
ZiorPlus: presa = preda
iside: @[ZiorPlus] eri più teppista di me.
mrbluesky
sbevazzoni!

Stanlio: no ti ga tuti i torti... da picenin me piaceva soeo quei dolsi ma da grando no disdegnavo gnanca El Petrus...
Carlos
E purtroppo gli hanno tolto 6 gradi ormai da anni. Una volta arrivava a 45. O tempora o Mores! Il mio amaro preferito.

ZiorPlus: Non sapevo. Hanno tagliato anche il Fernet-Branca! Non si salva più niente.-
Carlos: Yes. Ora è a 39 gradi. Non che sia poco però inzomma una volta era ancora più spakkaossa
Flame
Pure mia nonna mi dava del fernet quando ero malato. Aveva anche le caramelle al fernet: toh pia na caramela al fernet, bon-ba!... Davvero buone nonna. L'alternativa erano i bottoni di prete. Vabeh un altro mondo ormai.
Oggi riesco stirare giù solo del San Simone come amaro.

Flame: bon-na non bon-ba... correttore di mierda
Falloppio: bun-ben.... il San Simone lo beviamo solo noi :)
gaston
Avete mai provato il Barolo Chinato?
Rimedia molte cose anche quello.

Stanlio: No, però ho provato la China Martini & il Ferro China Bisleri, (anche brulè) mmmh che bontà!
Stanlio: p.s. e pure il vin brulè ça va sans dire...
Flame: Barolo Chinato ? ma allora sei un polentone piemontese anche tu?
gaston: Io sono un polentone di Bologna. :)))
ZiorPlus: A mio nonno, quello dell'altro ramo della famiglia, dopo una operazione per un certo periodo il medico di famiglia, anche lui di quei medici di una volta, gli prescrisse il Laudano. Dopo anni mettendo a posto le cose dei nonni che ormai da tempo se ne erano andati da un cassetto venne fuori una fiala di morfina.
gaston: Beh quella è roba pesa...

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: