E se ritornasse?

Quando qualche giorno fa un mio amico mi ha inviato, via WhatsApp, l' immagine qui allegata confesso che sono sobbalzato sulla sedia e ho detto "No!". Il personaggio ritratto, passato recentemente a miglior vita, è riconoscibile ed io, per motivi puramente scaramantici, non lo nominerò per esteso per tema di evocarlo e riportarlo in vita. Mi limiterò in questo breve scritto a definirlo con l'appellativo , coniato nei lontani anni '80, di " Sua Emittenza" con conseguente acronimo S.E. a ricordo del periodo d'oro in cui le reti Mediaset erano fin troppo popolari.

Non intendo qui richiamare i punti salienti della vicenda imprenditoriale e politica della impersonificazione brianzola del grande Gatsby. Mi limito a notare come, in questi ultimi decenni, S.E. sia stato così invasivo da colonizzare l' inconscio dell'italiano medio, anche di coloro come il sottoscritto che non lo votarono. Ora, dopo le esequie pubbliche di cotanto personaggio, si è giunti anche a ipotizzare, non si sa mai considerato il personaggio, che possa fare lo scherzo di ripetere le epiche gesta di un certo Gesù Cristo, con tanto di resurrezione, giudizio dei vivi e i morti e relativo avvento di un Regno che non avrà fine.

Tutto questo può essere pura fantascienza, ma se per una remota possibilità così non fosse, per quanto mi riguarda continuerò ad attenermi alla mirabile etica di San Tommaso e quindi crederò solo in ciò che vedrò e toccherò con mano. E d'altronde, si è ben visto che, quando S.E. era in vita, il suo impero mediatico veicolava un messaggio pop all' insegna del consumismo più beota. E, impossibile negarlo, a lui è sempre riuscito il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci solo per sé stesso (non certo per gli altri).

Quindi, il mio sommesso consiglio è di non nominare per esteso S.E. per evitare di ritrovarcelo fra i piedi per i prossimi decenni.


Carico i commenti... con calma