L'amore ai tempi del Totocalcio

Del lotto non me ne è mai importato granchè.
Fondamentalmente perché non ho mai capito come venissero calcolate le vincite.
Ogni tanto qualche mio amico arrivava sventolando la centomila vinta, a suo dire, con un terno secco sulla ruota di Bari, ma io, dentro di me, pensavo: “Per me li ha fregati a sua madre…”.
E poi che palle con sta storia dei sogni con i parenti morti che ti dicono i numeri!
Sognavi la buonanima della bisnonna Antonietta che ti chiedeva di cambiarle il pannolone? 23, la cacca!
Sognavi il prozio Giannino – pace all’anima sua - che farfugliava qualcosa sbavando? 32, la dentiera!
Quando mi sono ritrovato a riflettere su quanto fossero ripide e scivolose le scale della casa di mia nonna, ho capito che il lotto non era il gioco giusto per me.

Perchè a me piaceva il Totocalcio!
Forse molti di voi nemmeno se lo ricordano: le schedine le si compilava al sabato perché allora le partite si giocavano tutte la domenica pomeriggio e per avere i risultati (anche della B) non bisognava aspettare 3 giorni.
Per giocare bastavano mille lire o poco più, e si vincevano cifre che ai tempi facevano sognare: roba che se vinco mollo tutto e apro un chiringuito su una spiaggia a Copacabana!
Oggi, quelle stesse cifre Gerry Scotti te le tira dietro alla quarta domanda de "Il Milionario".

Ecco, a volte ripenso ai tempi del Totocalcio e un po’ mi viene nostalgia.

Oggi c’è Sua Maestà Super Enalotto e tutti sembrano come impazziti.
Il montepremi è sempre più simile al P.I.L: di un piccolo Stato, la gente si mette in coda dal tabaccaio come per prendere l'Eucarestia, e capita che pure al Telegiornale, durante un servizio di cronaca nera, ci sia in sovraimpressione la sestina vincente.
Oggi ci sono i video poker, i veri campioni della catena alimentare dei ciuccia soldi.
Pensati, progettati, costruiti esclusivamente per fottere il prossimo. Eppure possono vantare su una schiera di fedeli devotissimi. Quasi una setta. Gente che trovi ipnotizzata davanti allo schermo già alle 10:00 del mattino e ti viene spontaneo chiederti: “Chissà da quanto tempo è qui…”.

Per dire, ai tempi del Totocalcio, mio padre mi chiamava e io smettevo subito di giocare.
Insieme andavamo al tabacchino vicino casa e lui, con insolita pazienza, mi rispiegava ogni volta cosa volessero dire gli 1, le X e i 2. E io ci mettevo magari mezz’ora a compilare tutte e tre le colonne, ma a lui non importava.
Ordinava un Campari, si accendeva una sigaretta e si metteva a chiacchierare con il tizio al bancone.
Quando avevo finito, gli tiravo una manica della giacca e lui faceva sempre una battuta del tipo: “Si, ma stavolta vedi di vincere, eh?”. E sorrideva.

La domenica pomeriggio ascoltavamo le partite alla radio, in cucina. E ogni partita era importante. Anche, per dire, Sambenedettese – Ternana (1-X). Perché ogni partita poteva essere quella buona, che ti avrebbe regalato il 13 vincente.

Poi non vincevi.
Prendevi la schedina e la accartocciavi. E la buttavi, come fosse carta straccia.
E iniziavi a pensare a quella della domenica successiva...

Bartleboom , Il 22 gennaio 2010 — DeRango: 0,00

BËL (00)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

iside
iside Divèrs
"tutte tre le colonne"??? le colonne erano minimo due da ripetere sulle varie parti Matrice, Figlia ( la terza non ricordo il nome). comunque quanti sistemi copiai, quante colonne di 11111xx222xx/11111x1222xx/11111x112 2xx che dopo 35 minuti avevi gli occhi distrutti e se sbagliavo era tutto da ripetere..... vincere? e quando mai...............
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
PS Madre, Figlia, Matrice.
BËL (00)
BRÜ (00)

Alfredo
Molto bello questo editoriale, nostalgico. Una volta si andava a giocare "la schedina".
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Belli i tempi del totocalcio. Mai vinto un cazzo però. E adesso con il Superenalotto ? Non vinco un cazzo comunque. Solo che una volta qualcuno vinceva davvero. E adesso ? Mah. Hanno tirato su una storia per l'ultima vincita ultra milionaria, ma in un paesetto di poche persone dove si conoscono tutti ancora non si è scoperto chi è. Mah! Viva il totocalcio.
BËL (00)
BRÜ (00)

jack daniel's
E già, giustissimo, le partite giocate tutte la domenica pomeriggio erano proprio un'altra cosa e se avevi giocato la schedina la radiolina che trasmetteva tutto il calcio minuto x minuto diventava un oggetto intoccabile, magico, mistico, una sorta di passaggio segreto verso il mondo dei sogni, a volte un minuto di radiocronaca durava sei ore. E poi la famosa frase "ho fatto 13", bei tempi. Ora fra posticipo degli anticipi e anticipo dei posticipi non si capisce una cippa. Fanculo le pay tv.
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Un'altra epoca, quando amavo alla follia il calcio, quando c'era un solo tempo di una sola partita in differita la domenica pomeriggio. Ed era pure una sorpresa quale trasmettessero. Non è giusto, come passa il tempo.. ops, scusa Iside!! Bell'editoriale Bartle, semplice e lineare. Ci voleva.
BËL (00)
BRÜ (00)

Alexander77
Bartolino mi sa che siamo quasi coetanei...bellissimo amarcord!
BËL (00)
BRÜ (00)

UhuhPanicoUhuh
Bell'editoriale. Anche il calcio scommesse (tipo Snai) è un nuovo mostro, ma permette di programmare vincite facili così da escludere dal bilancio vizi come fumo e alcol. Tu il solito malizioso ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

Michoos What
Anche con mio padre la giocavamo insieme.Io ero l'esperto che inseriva la doppia.Rigorosamente non più di 4(mi pare),perchè sennò costava un botto.Una volta facemmo 12,esultammo abbestia tipo Lino Banfi-Al bar dello sport.A proposito guarda che bel video

BËL (00)
BRÜ (00)

Skeletron
...e io posso dire di avercela fatta, più o meno: qualche anno fa azzecai 12 partite su 13, bottino....14 euro!! per una dannata partita scoppiata (ed era pure doppia 1-2 esce x...) avrei preso 1000 e rotti euro, cazzarola.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Wow!! il mio primo (e mi sa ultimo!!!) editoriale! come si mette il doppio uno?!:D Una delle cose più belle erano le schedine di gruppo: roba che uno si sedeva sullo sgabello con la penna a far pallini e tutti gli altri intorno a litigare su cosa mettere alle partite di mezza classifica. Roba che per fare una schedina ci si impiegava un pomeriggio!
BËL (00)
BRÜ (00)

Skeletron
errata corrige: 13 su 14! :/
BËL (00)
BRÜ (00)

zzzzzzzzzzzzzzzzzzzz
No ultimo no dai, mandane a bomba! Noi abbiamo fatto 12 una volta ma quella volta non l'avevamo giocata, ma si può? E infatti ancora me lo ricordo.
BËL (00)
BRÜ (00)

zzzzzzzzzzzzzzzzzzzz
Da me però era la mia mamma la fanatica della schedina, ma si può?
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Evangelìsta
Mi piacciono gli editoriali amarcord. E mi piace come scrivi Bartle. Nostalgia canaglia che ti prende quando proprio non vuoi! Si stava meglio quando si stava peggio.. Non ci sono più i giochi d'azzardo di una volta.. Io mi ritengo fortunatissimo.. Non gioco al gratta e vinci, mai.. Niente Lotto, Superenalotto ecc.. Niente scommesse.. Niente videopoker (ho visto gente fondersi con lo schermo). Ma non capisce la gente che sono macchine progettate apposta per vincere e mettertelo sempre in culo in un modo o nell'altro? Niente Bingo, non guardo nemmeno i giochi a premi. Se contasse su tipi come me l'industria delle scommesse sarebbe già fallita ancor prima di iniziare. Lasciate perdere il gioco d'azzardo. Al massimo un poker con gli amici.. E comunque il mondo finisce tassativamente nel 2012, anche se vinci 100 milioni di euro non faresti in tempo a spenderli!
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
e daje con sto 2012 ... toccatina di zebedei ... Cornell, scommetti che è la solita bufala ? :D
BËL (00)
BRÜ (00)

Cornell
Cornell Evangelìsta
Of course amigo!
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
e allora è la tua prima scommessa ! ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

UhuhPanicoUhuh
Michoos, mi padre me ne imponeva 3. Nella mia famiglia la mamma veniva chiamata in causa per spararne un pronostico a culo quando io e mio padre non eravamo daccordo. Lei ci ha preso sempre. Sono con Cornell, Bartle mi piace davvero tanto come scrivi.
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
L'immagine del tuo papà che fa giocare la schedina a te è forte e commovente. Perché l'importante non è vincere, ma "vedere" di vincere, e poi leggerezza nel perdere perché si può ritentare. Dietro un piccolo gesto di papà sornione, un gran insegnamento. Questi sono ricordi importanti da tenersi stretti, grazie per averli condivisi con noi. :)
BËL (00)
BRÜ (00)

sylvian1982
E i vecchi che anzichè Totocalcio, hanno sempre continuato a chiamarla Sisal (molto spesso omettendo la L finale)? Questo perchè alla sua apparizione, la schedina, si chiamava per l'appunto Sisal. E i sistemi ridotti? Del tipo facevi 13, ma regolarmente scalava un punto e ti beccavi un 12 da una cinquantina di mila lire. Ricordo di gente che passava pomeriggi interi a sviluppare i più fantasiosi sitemi ridotti: i più evoluti si servivano di rudimentali programmi informatici alle loro prime apparizioni. Nostalgia canaglia. Avrò fatto tre o quattro volte 12 con una vincita globale di circa 200 mila lire. Ma la San Benedettese non era Sambenedettese tutto attaccato? ;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

voodoomiles
Bella cosa la Sisa(L). Oggi come godere delle scommesse di Stato in uno Stato che è una scommessa?
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Bravo, bell'editoriale davvero. Nostalgico, commovente e intrigante. Mai vinto nulla, ma solo l'idea che l'amico dell'amico dell'amico, di certo aveva vinto invogliava tutti, era realmente un classicone.
BËL (00)
BRÜ (00)

blechtrommel
blechtrommel Divèrs
Bartolino, guarda, io gli editoriali li commento poco, ma per questo mi faccio vivo. Veramente veramente bello! Bravo, scrivine ancora. @Zzz: :D
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Editoriale da 6! BelliZZimo, nostalgicamente poetico. Le partite tutte di domenica pomeriggio, Ameri che "interveniva da S.Siro", il boato dello stadio che parlava sopra il cronista che interrompeva per il gol, le 600£ (CAZZO QUANTO TEMPO NON DIGITAVO STO SIMBOLO SULLA TASTIERA!) a colonna, la volta ogni tanto che mettendoti in coscietà con altri 2 tuoi amici potevi permetterti la tripla e te la sputtanavi sempre sull'ultima della serie C che tanto finiva sempre 0-0. Bei tempi. Ora abbiamo di tutto, si può scommettere anche sul minuto esatto del terzo gol fatto col destro nel secondo tempo da un difensore della squadra ospite, magari anche a partita iniziata. Ma il clima di una volta non c'è più. Chao Bartòl!
BËL (00)
BRÜ (00)

fiquata
23 sta pure per 'o scem'. Tra merda e scemo, sceglitelo come numero di maglia. Per blech il 32, che sta anche per 'o capitone, pure va bene.
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Ho 46 anni suonati. Ipotizzando che avrei potuto cominciare a giocare intorno ai 16 anni, sarebbero 30 anni di giocate. Vogliamo stimare una giocata media di 5 euro equivalenti attuali a settimana? Sono 30(anni)x54(settimane l'anno)x5(euro a settimana), ovvero 8100 eurozzi. Ecco, quello è l'ammontare della mia vincita, visto che non ho mai buttato via i miei soldi nel gioco d'azzardo. Pensate se fossi stato uno di quei maniaci che invece di 5 euro a settimana ne giocano 50, o 100... Spendeteveli per un gelato, i soldini, ch è meglio! :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
JURIX: "Ma il clima di una volta non c'è più." -- Puoi scommetterci che il clima di una volta non c'è più, ma spesso mi chiedo se sia stato il clima a cambiare o il modo in cui io lo interpreto. Gli anni passano anche nella nostra testa.
BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Sylvian, c'hai ragione, portate pazienza ma ho editato ieri sera con la febbre ed un discreto mal di testa, adesso ho corretto. La "Samba" stava dalle parti del mito. A casa mia la schedina era un rito a metà, nel senso che la si faceva, ma predeterminata da sempre, perchè tipo la prima volta che l'avevano giocata da sposati i miei avevano vinto. Quindi fu sempre, per vent'anni "1-X-1-2-1-2-1-X-1-1-X-1-1 (la seconda colonna era il contrario della prima). Solo con le superiori alle sei del pomeriggio del venerdì mi trovavo con gli amichetti al bar a fare il sistemino.
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
@carpanix> seguo la tua teoria: io ho 33 anni e mettiamo che abbia iniziato a 13 anni, quindi 20 anni di gioco. 20x54x5=5700... Mumble mumble ... Qual è il prezzo medio di un CD? 15 Euro ? 5700/15=380. Credo di averli spesi tutti in musica quei soldi ! ;D
BËL (00)
BRÜ (00)

Alexander77
Va beh, ma uno i soldi avrà il diritto di spenderli come vuole? Pure io mi ricordo del rito della schedina col mio vecchio, mi frega meno di niente dei soldi spesi...bei ricordi, come quello della mezza partita alla domenica pomeriggio (con relativa incazzatura quando non giocava la mia squadra), come 90esimo minuto, che era un rito, altro che la messa...
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Carpanix: ma certo che cambiano anche noi, è normale, e questo non fa altro che distanziarci dalle situazioni di un tempo, anche se quelle rimangono tali. Non mi pare però il caso del calcio, che rispetto a 15-20 anni fa mi sembra cambiato eccome...
BËL (00)
BRÜ (00)

telespallabob
27/4/1997, avessi giocato quella schedina avrei fatto 12. Ero piccolino e la domenica mattina scrissi la schedina su un pezzo di carta. Peccato. Ricordavo che c'era la sosta di Serie A, la Salernitana aveva pareggiato e non avevo segnato 1 fisso sui granata. Controllando su Wikipedia effettivamente è così: 0-0 in casa col Padova. Fu un campionato di merda, in tutti i sensi. Mi manca anche il totogol, mitico pure quello
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Azzo, 1) Un augurone di pronta guarigione, rimettiti presto al 100% se no qui va tutto a rotoli .. 2) La faccenda della stessa schedina giocata per ventanni è fantastica, io ci scriverei su una storia. Un atto di fede soprannatutale, tipo quelli che continuano ad aspettare per sempre il ritorno di un amore dopo averlo avuto solo una volta in tutta la vita
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Tra l'altro, ai tempi, a 90° minuto c'era Paolo Valenti, uno che - e scusate il francese - lo metteva al culo ai vari Lauro e Varriale. Ricordo le ultime puntate, in cui si vedeva quanto fosse malato... m'è dispiaciuto un sacco quando è morto.
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
Eh si! Mitico Paolo Valenti e mitico 90° minuto. Adesso da quando ogni commentatore declama la propria fede è diventata una caciara ! Varriale poi è l'esempio del giornalista insolente ed arrivista ...
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
@@Fede e @@@@Carpanixgli anni durano 54 settimane? mi son perso qualcosa????? il 2012 vi ha sconvolto!!!!!! e il tempo non esiste.
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
@iside ... eh si, il 2012 mi ha sconvolto e pure i soldi che ho speso in CD ! ;D
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
La penso pure io come Iside. Dato che non mi piace sentirmi tanto reponsabile, giuro che non lo faccio più, non tirerò mai più fuori certi argomenti "troppo esistenzialisti"..
BËL (00)
BRÜ (00)

fedezan76
si si è colpa tua zaireeka ... e adesso chi me la ritorna la mia ingenuità??
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Un minuto di silenzio per il grande Paolo Valenti... Massì,diciamolo, il mondo era molto meglio quando era peggio. Forse il discorso è che anche allora c'erano tante cose brutte e deprecabili, ma la cosa diversa rispetto ad oggi è che le si faveva e le si confessava a se stessi mantenendo sempre un minimo senso di vergogna.
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Chiaramente per cose "brutte e deprecabili" non mi riferisco a qualcosa tipo, chessò. pratiche sessuali autostimolatore, ma a qualcosa di maggiore valenza sociolica (basta con la politica!!!)...:-D
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
socioLOGica
BËL (00)
BRÜ (00)

Stoney
Oggi la vergogna è aumentata solo da parte di chi le cose brutte e deprecabili non le fa. Chi le fa invece le sbatte in faccia a tutti ostentandole e ne va addirittura orgoglioso.
BËL (00)
BRÜ (00)

zaireeka
Appunto, sei stato molto più chiaro, grazie Stoney
BËL (00)
BRÜ (00)

Oo° Terry °oO
dolce.
BËL (00)
BRÜ (00)

Alexander77
Ma chi? Bartolino? Bartolino lo fa' solo per acchiappar le giovani fanciulle innocenti e pure!:)
BËL (00)
BRÜ (00)

Rorix
Anche in casa mia andava la moda della "schedina precompilata", ma al lotto...vent'anni di vita miei, vent'anni di 1-20-89-90 sulla ruota di Genova, fissi...e al massimo abbiamo beccato un terno da 600 euro, una volta. Mah!
BËL (00)
BRÜ (00)

omahaceleb
Giocai da bambino una schedina a cazzo. Mio padre che faceva i "sistemoni" da 100 cartelle pensò che non era il caso di aggiungerla alle altre. Naturalmente, 12. Mi inseguì con la cinta per tutto il paese fino a sera
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Bravo Bartle.
BËL (00)
BRÜ (00)

blechtrommel
blechtrommel Divèrs
In pratica DeBaser è popolato da milionari mancati!:D
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
ah sì novantesimo minuto, quando arrivava la sigletta papaparapapa, per noi bambine di casa era ora di fare il bagno, l'unica maniera per tenerci fuori dal sala durante quella "ora sacra" del nostro vecchio... :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
è vero!!! quando ero piccolo, mia madre prelevava me e mia sorella e ci blindava in cucina perchè non disturbassimo mio padre che si godeva 90° minuto in maglietta della salute e ciabattoni sul divano in salotto! :DD
BËL (00)
BRÜ (00)

cappio al pollo
cappio al pollo Divèrs
Editoriale nostalgico. Bello, complimenti. Nel quinto paragrafo hai descritto non solo parte della tua infanzia, ma anche della mia. Che ricordi. Come oggi, di calcio ne sapevo poco più di niente. Ma con gli amici ci giocavo spesso e volentieri, e me la cavavo pure piuttosto bene. Quando compilavo la schedina facevo ragionamenti da scippamento totale dei capelli (non c'è da badare alle squadre citate, non ricordo assolutamente nulla): "Napoli - Bari... bene, a napoli si drogano tutti, li tocchi un po' e cadono a terra. 2, non vi è dubbio!", "Palermo - Inter... a Palermo c'è la mafia... L'Inter terrà la testa bassa davanti a una squadra del genere, 1!". Davvero. E, nonostante ciò, una volta feci un undici, ma non vinsi nulla. Se ci fosse stato qualcosa da vincere, e non lo so, probabilmente era un dieci. Conservo ancora la schedina, oramai in metastasi. Comunque la cosa interessante, per me, ora, e capire se il 23 sia davvero la cacca e il 32 la dentiera.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Certo! ho controllato su wikipedia: La smorfia napoletana - Wikipedia :DD
BËL (00)
BRÜ (00)

vortex
Si, bello. Mio padre dice ancora "se vinco alla sisàl" (con l'accento sulla a). E non ha mai giocato. Si, proprio bello.
BËL (00)
BRÜ (00)

alia76
alia76 Divèrs
Bellissimo editoriale. e direi: FINALMENTE!
BËL (00)
BRÜ (00)

De_Lorenzo
Non trovo assolutamente onesto pubblicare editoriale così faziosi e di parte. Caro Bartleboom, si denota la critica verso l'attuale situazione economica italiana ed in particolare verso il nostro illustrissimo nonchè esimio Ministro Tremonti, e ciò non può trovarmi d'accordo vista anche la sua appartenenza al partito politico migliore della storia d'Italia degli ultimi 5-600 anni. Bisogna cercare di scrivere in maniera più equilibrata e mai di parte, come per esempio faccio io nelle mie recensioni, che sono le migliori di debaser a detta di tutti.
BËL (00)
BRÜ (00)

yan
yan
Intorno all'87-88 con i colleghi facevamo sempre il sistema e dato che ero il più giovane (il bocia) andavo a giocarla il sabato. una volta mi dimenticai e la domenica la passai in ansia sperando di non vincere. uscirono 10 risultati, sai che mazzate.
BËL (00)
BRÜ (00)

fosca
fosca Divèrs
Editoriale da 5 secco!
BËL (00)
BRÜ (00)

LucyPher
Ma bello bello questo editoriale, delicatissimo. Tocca le corde più intime ma in punta di piedi..
BËL (00)
BRÜ (00)

geb
geb
Piccolo aneddoto: faccio l'educatore, lavoro coi disabili. Porto un ragazzo (rimasto parzialmente paralizzato per colpa di un incidente) a fare terapia in piscina. Ogni tanto ci facciamo qualche giocatina alla SNAI: ci piace tutto il rituale legato alla giocata, l'analisi delle formazioni, la forma delle squadre, il prendersi per il culo le rispettive strategie. Mai vinto nulla. Zero. Mi capita di fare altre cose, quindi non ci vado per un paio di mesi. Al mio ritorno, mi saluta raggiante e mi fa: "Dè, non puoi capire! ho vinto 195 € alla SNAI! è andata così: ho preso 4 partite a caso, ho chiesto a mia madre (che non capisce nulla di calcio) di dirmi i risultati (esempio: fiorentina-bologna 2...) ed ho vinto!" Ovviamente ero felicissimo per lui. Ma penso di aver chiuso con le scommesse!
BËL (00)
BRÜ (00)

fìquata
io ho giocato 3 volte e ho sempre fatto 13 ma lo sappiamo tutti che a napoli siamo più intelligenti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Mike76
Il SuperEnalotto è davvero per me un mistero: quando il monte premi sfonda certe cifre tipo 100 milioni il numero delle giocate aumenta in maniera esponenziale come se prima per molti non valesse la pena giocare per 10 o 20 milioni (quasi facessero schifo).
Ad ogni modo non c'ho mai giocato (e me ne vanto).
BËL (00)
BRÜ (00)

ILM_igliore
Il superenalotto è la tassa preferita degli ItaGliani... quando qualcuno vince chissà poi perchè non viene mai trovato????????? I Media vanno nella città dove è stato vinto, ma nessuno trova mai il vincitore???? chissà chi SARANNO questi fortunatisssssssssimi che riescono a beccare la combinazione vincente!!!?????? Immaginiamo e tutti quei soldi li vince un terrorista, chissà chissà!!!!?? Poi gli chiedono come hai fatto a costruirti un missile??? e lui gli risponde.... i soldi me li avete dati voi!!!! Bella questa!!!! PS: continuate a pagare le tasse, ehm! a giocare... perchè più giuochi più sei fortunato!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: