The Last Supper

Premessa n. 1: non sarà un editoriale particolarmente illuminante. Tutt'altro. Però sta cosa ce l'ho qui da un po' e voglio sapere se me la sto prendendo per nulla;

Premessa n. 2: l'altro ieri è cominciato il Ramadan. Niente acqua e niente cibo dall'alba al tramonto. Peccato che siamo ad agosto, il sole sta bello pizzo nel cielo per 18 ore al giorno e se va bene ci sono 25° all'ombra. Il Presidente delle associazioni islamiche italiane (chiedo scusa, ma non sono riuscito a trovare il nome e la carica esatti) ha concesso che chi lavora nei campi, spezzandosi la schiena sotto il sole, è perlomeno autorizzato a bere. La notizia, però, non è stata accolta positivamente da tutti: infatti c'è stato chi si è lamentato ed ha giudicato questa deroga ingiusta e comunque non giustificata;

E ora l'editoriale vero e proprio.

Non riesco più a guardare i programmi di cucina.

Non che prima me la spassassi granché tra "Chef per un giorno", quello con Mengacci, quell'altro con lo chef che insulta tutti e mi chiedo come mai non abbia ancora trovato qualcuno che lo aspetti fuori e gli faccia scoprire un uso alternativo del mestolone...

Però, devo ammetterlo, ogni tanto l'occhio ce lo buttavo. A colazione, ad esempio, mi guardavo Top Chef e me la sghignazzavo di brutto sentendo dei nomi mostruosi per descrivere dei piatti che assomigliano tanto ad una tartina col burro.

A pranzo, i seni generosi della Clerici mi accoglievano e mi cullavano, mentre cuochi ormai familiari si sbattevano per stare dietro a concorrenti incapaci anche di aprire un uovo senza combinare un casino pazzesco.

Poi ho iniziato a notare quanto cibo venga sprecato in questi programmi. Chili e chili di prodotti soltanto per le scenografie. Centinaia di uova solo per fare la "Prova di velocità" in cui vince chi monta a neve per primo l'albume. Poi c'è la prova in cui vince chi riesce a disossare più polli. Quella in cui si affettano più cipolle. Quella in cui si trita più carne. Insomma: vince chi butta più cibo.

Ma porca miseria. Ma solo io mi sono sentito ammorbare la fanciullezza con frasi del tipo: "O mangi sta minestra o butto la nonna dalla finestra?" "Non ti alzi finchè non hai finito tutto"? "Non giocare col cibo"?

Ora, non voglio riesumare l'antico detto "In Africa i bambini muoiono di fame...". Però oggi, qui da noi, c'è gente che fa fatica a fare la spesa e questi sprecano supermercati interi di roba per vedere chi è più fico col frullatore. Sta cosa mi fa impazzire. Mi procura lo stesso fastidio fisico di una qualsiasi intervista a Gasparri.

Come lo concludo questo editoriale? Non lo so. Non penso ci siano grandi conclusioni da tirare. E allora me la cavo con una frase che ripete sempre un tizio che conosco. Secondo lui è una citazione, ma ogni volta che gli chiedo di chi, mi dice un nome diverso:

"Se vuoi davvero bene a tuo figlio, cerca di fargli provare sempre un po' di freddo e un po' di fame".

Bartleboom , Il 3 settembre 2011 — DeRango: 0,00

BËL (00)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

JURIX
JURIX Divèrs
Grande Bartòl. L'ultima frase (da incorniciare assolutamente) è una citaZione sì, ma probabilmente di quelle "universali", l'ho sentita anch'io molte volte da gente che la riportava fra virgolette o che fingeva di aversela inventata...
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Comunque anche il concetto di cibo odierno rispecchia l' attuale devastazione sociale; la gente "trendy" fa 200km per andare nella "vecchia trattoria con cucina casalinga" però poi se non trova le sedie comode, l'aria condizionata, l'acqua leggermente-quasi-friZZantemente-me dia o il mais in salsa di soia tira sù storie. Io (che amo gitrare bettole e osterie come poche altre cose) avrei un "sogno": ogni trattoria propone un paio di piatti. Basta. Uno si ferma per MANGIARE e non per SCEGLIERE. Che poi era il senso delle prime locande o dei rifugi in montagna.
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
beh alla fine ogni giorno viene buttato via tanto di quel cibo che (purtroppo) non credo sia quello degli show televisivi a fare la differenza... voi debaseriani invece mangiate sempre tutto quello che comprate o buttate via qualcosa? io sinceramente cerco sempre di non far andar male niente, fosse anche solo per i soldi spesi ma ogni tanto qualcosina capita...
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
mentre vabbè i programmi da cucina dipende, certo ho visto una mia amica che già non reputavo proprio una cima (però simpatica e gentile eh!), ma alla quale avevo offerto il beneficio del dubbio, avere in casa il libro di "cotto e mangiato" e beh, da li in poi non avevo più tanti dubbi :P ah tra l altro come non citare il mitico chef tony; anche lui coi miracle blade non so quanta roba stagliuzzava per gettarla tutta via

BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
Lo chef Tony!!! Il 'programma' televisivo col miglior doppiaggio del mondo.
BËL (00)
BRÜ (00)

seagullinthesky
In questo editoriale sento "odore" di casa. Quando mangio con i miei (mio babbo agricoltore, mia mamma infermiera missionaria) questo E' IL DISCORSO. Con il programma di cucina di turno che li fa (e mi fa) puntualmente incazzare. Che dire, problema vecchio come il mondo, però purtroppo lo spreco del cibo non è solo in tv...
BËL (00)
BRÜ (00)

seagullinthesky
Comunque Bartle se non riesci più a guardare i programmi di cucina (e se vuoi comunque un giorno riprovare la visione di video esplicativi sull'arte culinaria) ti consiglio sto canale di youtube: Epic Meal Time. Dacci un occhiata e fammi sapere se il cuoco che c'è in te si è risvegliato.
BËL (00)
BRÜ (00)

Workhorse
Bella pagina. Ultima frase da incorniciare sì, anche se ahimè non l'avevo mai sentita.
BËL (00)
BRÜ (00)

dosankos
dosankos Divèrs
Mi irrita ancor di più sapere che c'è gente che muore davvero di fame e da noi si inventano un programma come "L'isola dei famosi" con degli idioti che vogliono morirci per gioco. Estiqutsi, non han più pudore per niente sti vergognosi. E poi voglio proporre uno sciopero della fame, se non la smettono di intervistare Gasparri.
BËL (00)
BRÜ (00)

macaco
L´anno scorso ho passato tre settimane in Italia, proprio in questo periodo dell´anno, e ricordo perfettamente che in TV non si parlava d´altro che di cucina. Chissá, la dieta mediterranea é una delle poche cose buone che ancora abbiamo e che valorizziamo forse un po troppo. D´altronde anch´io per vivere vendo pizze e lasagne. Per quanto riguarda gli sprechi ci son cose peggiori che non sono percepite, tipo che la maggior parte di noi quasi tutti i giorni deve consumare energia per muovere 1000 Kg di ferro e plastica per traportare i suoi miseri 70 da un posto all´altro.
BËL (00)
BRÜ (00)

enbar77
Parole sante Bartolomè!
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Premessa n°3) per la mia (scarsa) esperienza nel merito delle premesse 1) & 2) posso dirLe ché, essendo stato [ovviamente in vacanza] in qualche paese (cosiddetto)"islamico" (tra quelli più moderati) ho notato che queste persone (quelle perlomeno con le quali sono riuscito a scambiare due parole in merito: quindi probabilmente molto moderate e consenzienti nei nostri riguardi) sono "contente", anzi te lo dicono quasi con orgoglio: del tipo "tu non ne saresti capace", di fare il Ramadan: contenti Loro. Personalmente, da non credente in alcunchè, la trovo una (mi si conceda il termine) "scappatoia" (come d'altronde tutto ciò che attiene le dinamiche non solo auto-assolutive para-religiose) troppo semplice e semplicistica.
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
(continua) Non mangio e non bevo (così dicono.. poi chissà cosa fanno - e giustamente - a casa propria) per un paio d'ore e per un po' di giorni (così "mi purifico"..) e poi sono libero, eventualmente, di (ri)fare tutte le nefandezze che mi passano per il cranio (negare i diritti primari alle proprie se non proprio menare oltrechè cornificare "compagne", bere come triceratopi e così via..): tanto poi "arriva il ramadan"! Esticazzi! Direbbe il saggissimo Grande Capo.
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
"compagne" và spostato indietro di 6 paroline (misteri delle dislessia copio+incollistico)
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Invece per restare sul tema dell'Editoriale vero-e-proprio Le proporrei per pranzo, ma anche per cena, cotanta màraviglia papillare: CULURZONES alla campidanese. Ingredienti per la Sfoglia: 400 Gr di Farina Bianca, Sale, Acqua. Ingredienti per il Ripieno: 700 Gr Patate, 200 Gr Fiscidu (formaggio Pecorino In Salamoia), 1 Cucchiaio di Strutto, 2 Cipolle, Aglio, Menta Fresca. Lavorazione: preparare la sfoglia con acqua, farina e un po' di sale. Lessare le patate. Soffriggere nello strutto un trito di aglio, cipolla e menta. Passare le patate allo schiacciapatate, amalgamarvi il soffritto e il formaggio grattugiato e farcire i ravioli. Condire con pomodoro fresco e una spolveratina di pecorino grattugiato.
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Come non essere d'accordo con Bartolo. Non è solo un problema di pessima TV è il messaggio di opulenza e di spreco che non deve andare più. Sentivo proprio oggi che al congresso di Cernobbio gli economisti danno l'Euro per spacciato (tipo qualche anno di vita) poi vediamo se avremo da pensare ai programmi di cucina, o cucinarci i presentatori.
BËL (00)
BRÜ (00)

sfascia carrozze
Oltretutto "A Pranzo Con/Da Bartolo", sarebbe un bellissimo nome-di-programma per le mezzeggiornemmezza.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Poca luce, è vero. Comunque no, non sei l'unico a prendersela. Però non son tutti così "mastica e sputa" i programmi di cucina.
BËL (00)
BRÜ (00)

Darkeve
Darkeve Divèrs
Non ho mai guardato tali programmi...però alle iene facevan vedere che poi i piatti non vengono neppure mangiati,ma premiati per la loro "bellezza"....a casa mia non si butta niente...ci sono i miei cani che mangiano pure l'insalata...ottimo editoriale!
BËL (00)
BRÜ (00)

Meco
bell'editoriale, diciamo che il fatto di buttare cibo per un programma di cucina in sè e per sè non ha grande impatto, anche se a me fa incazzare veder buttare roba per fare spettacolo, però è segnale di come ci sia una certa cultura sbagliata riguardo il valore di tante cose. Un esempio banale è la doggy bag, all'estero è una cosa normale richiedere al ristorante che ti venga dato il cibo che non hai consumato, da noi passi per barbone morto di fame e quindi è ovviamente meglio buttarlo via che fare brutta figura davanti alla gente.
BËL (00)
BRÜ (00)

Meco
bell'editoriale, diciamo che il fatto di buttare cibo per un programma di cucina in sè e per sè non ha grande impatto, anche se a me fa incazzare veder buttare roba per fare spettacolo, però è segnale di come ci sia una certa cultura sbagliata riguardo il valore di tante cose. Un esempio banale è la doggy bag, all'estero è una cosa normale richiedere al ristorante che ti venga dato il cibo che non hai consumato, da noi passi per barbone morto di fame e quindi è ovviamente meglio buttarlo via che fare brutta figura davanti alla gente.
BËL (00)
BRÜ (00)

Meco
merda, scusate per il doppio commento...
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
io il cibo me lo porto sempre a casa, non mi faccio problemi :)
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Consiglio anche io Epic Meal Time, quello di settimana scorsa col "panino di panini" è mondiale. Think something smart, and then, add more bacon! Epic Meal Time
BËL (00)
BRÜ (00)

madcat
sottoscrivo tutto bartle, mengacci vostra! :D
BËL (00)
BRÜ (00)

ProgRock
La pubblicità dello Chef Tony ricordo la guardavo a ripetizione, capolavoro di spot.Come altri programmi di cucina non mi dispiaceva quando su Rai1 conduceva la Isoardi, qualche sguardo prima che iniziasse Studio Sport, ma non stavo attento agli alimenti cucinati, ultimamente su La7 vedo che ne fanno un paio di programmi culinari che mia nonna segue giornalmente.
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Porco katzo m'avete soffiato il commento sullo Chef Tony! Lui e coltelli Miracle Blade che tagliano alluminio, legno e chi più ne ha più ne metta. Le televendite americane sono stupendamente surreali, seconde solo a quelle di Roberto Artigiani.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
oggi spaghetti ai funghi o risotto alla milanese?
BËL (00)
BRÜ (00)

ziobestia
Come sopra già detto, ultima frase da incorniciare e concordo anche con Jurix, 2 piatti dovresti trovare, o magni o te ne vai a casa. Per i programmi di cucina non saprei cosa dire, io alla tv gli ho dato fuoco 3 anni fa e non so bene di cosa stiate parlando...gli ultimi ricordi che ho sono la zinnnutissima clerici e gusto del tg5 con una sigla tra le più odiose mai sentite.
BËL (00)
BRÜ (00)

progg_nait94
Rispetto per quella sigla è stata composta da Patrick Djivas dei PFM! Rispetto!:)
BËL (00)
BRÜ (00)

Meco
roberto artigiani è il dio delle televendite, pensavo di essere l'unico a conoscerlo, invece vedo con piacere che ha anche altri estimatori...
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Oh, visto che vi scandalizzate tanto (giustamente) per gli sprechi di cibo, vorrei invitarvi a dedicare un pensiero a un corollario di quegli sprechi e di tutti gli altri ai quali siamo talmente assuefatti da non riuscire nemmeno più a notarli: ogni cosa che sprechiamo dobbiamo comunque pagarla; per pagarla dobbiamo lavorare in proporzione. Ovvero, per sprecare lavoriamo come dei matti e viviamo da schiavi, per di più entrando ferocemente in competizione l'un contro l'altro mentre il classico terzo gode. Eppure non sarebbe difficile, con un atto d'orgoglio, dare una bella "scremata" alle spese e a tutto quel che ci gira intorno! A quel punto, forse potremmo lavorare meno e vivere (e lasciar vivere) di più.
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Progg, se ben l'avesse scritta Bach in persona, una musichetta da quattro soldi rimane una musichetta da quattro soldi. :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Bartle, secondo me hai fatto un corso di economia domestica;) Gli sprechi in cucina sono incomprensibili: i cibi possono essere rielaborati in diverse maniere, ovvio, purché ancora mangiabili:D. Messer @Sfascia, purtroppo i culurgiones non sono riciclabili: te li hai da mangnà così...Invece con il pane raffermo, ci vien fuori una Zuppa alla Gallurese con i fiocchi, così sarebbe contento anche @Jurix: piatto unico ma da 1000-1200 Kcal a porzione;)) Ah, dimenticavo: vi siete salvati da un mio editoriale, con questo ci si campa per un po'. Ciao, DeBaser-economics:-*)
BËL (00)
BRÜ (00)

progg_nait94
@carpanix: ci vuole comunque più rispetto per ciò che esce da menti da quattro-mila soldi:)
BËL (00)
BRÜ (00)

Appestato mantrico
In sta casa non si cerca mai di avanzare gli spaghetti, perchè sennò per i giorni a seguire si avrà, nell'ordine, frittata di spaghetti, polpette di spaghetti e se va proprio male anche succo di spaghetti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Cunnuemammadua
A casa mia il termine avanzare non è conosciuto, soprattutto quando in famiglia siamo al completo. Il fatto poi che culurzones e procheddu non vengano spazzati via in una sola seduta è pura utopia.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Come ti hanno già detto in tanti Bartle forse era il caso di incentrare il discorso "spreco" sul nostro quotidiano invece che sulle trasmissioni televisive, anche perchè in proporzione noi sprechiamo immensamente di più di qualche decina di trasmissioni tv. A casa mia, ad es., c'è l'usanza del Vecchio Capo che vorrebbe costringere tutti i commensali a finire le pietanze cucinate dalla moglie. Insomma, ognuno deve dividersi quello che rimane prima di alzarsi. Ovviamente volano parole. Ma effettivamente dimentichiamo che c'è ancora gente in vita in Italia che ha patito la fame. La fame, almeno qui, sembra una parola retorica e priva di senso.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Invece la premessa n. 2 per me ha poco senso, se non nessuno. Perché andare a sindacare su un usanza millenaria, per di più religiosa, di un altro popolo se, come in questo caso, non crea problemi o limita la libertà del prossimo? Faranno come c. gli pare. Per me possono mangiare un giorno si ed uno no. Bartle, noi "cattolici" non facciamo un pò la stessa cosa con Carnevale e poi la Quaresima (prima ci strafoghiamo e poi digiuniamo)? E' comunque un discorso interessante quello che hai proposto tra digiuni, strafogamenti e fame. Interessante soprattutto per noi occidentali che ce lo possiamo permettere.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Ed informarsi un pò sul Ramadan è una cosa molto istruttiva ( Ramadan: DIGIUNO, sawm ). Interessante il n. 5: "Esso (Ramadan) istruisce l'uomo nella pazienza e nel trascendimento di sé; infatti, quando digiuna, l’uomo avverte il dolore della privazione, ma lo sopporta pazientemente. Tale privazione, in realtà, è salo temporanea, ma non c'è dubbio che l'esperienza fa comprendere al digiunante quali siano gli effetti provocati negli altri uomini da quelle medesime privazioni, allorché si tratta di privazioni che riguardano beni essenziali e durano giorni o settimane o addirittura mesi. I1 significato di tale esperienza, sotto il profilo umano e comunitario, è che il digiunante sarà molto più sollecito di chiunque altro nel provare solidarietà per i suoi simili e rispondere alle loro necessità. E questa è un’eloquente espressione di abnegazione e di genuina solidarietà."
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB
ZannaB Divèrs
Bello bello, ma come tutti gli altri credo si sprechi più nelle cucine di 60 milioni d'italiani che nei 5-6 studi adibiti a cucina. Per il ramadan invece dovrei stare zitto in quanto fermamente ateo e decisamente disinformato al riguardo ma vedere dei mussulmani che portano certificati medici al lavoro nel periodo del "mangia solo di notte che se no allah ti sgrida" per poi scioperare a ramadan finito insieme agli altri per i diritti dei lavoratori mi fa se non altro pensare...
BËL (00)
BRÜ (00)

dlf
dlf
Quoto in toto il commento soprastante di ZannaB. Riguardo Roberto Artigiani ecco un evergreen:

BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB
ZannaB Divèrs
E poi vogliamo pensare a quanti scarponi, blocchi di marmo, taglieri di legno sono stati rovinati durante le riprese della pubblicità di miracle blade??? A quelli non pensa nessuno???
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Mi ha telefonato Bartle stasera e mi ha sollecitato ad avvertire i presenti che non può rispondere poiché affetto da cacarella tremens dovuta ad abbufata di pesce domenicale. Nulla potè nemmeno un litro di sorbetto al limone.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Geenoo mi spieghi dov'è che Bartle si mette a "sindacare" sul Ramadan? Mi pare abbia scritto solo fatti concreti e riscontrabili, senza nessuna opinione. Dove trovi opinioni?
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Puntini: basterebbe la frase "peccato che siamo in agosto". Peccato? Mistifica pure: "ad agosto, il sole sta bello pizzo nel cielo per 18 ore al giorno" il sole, in realtà, il 15 agosto sta in cielo 14 ore e 56 minuti sottacendo il fatto che il musulmano mangia e beve anche prima dell'alba. Infine, tira in ballo la notizia dell'autorizzazione a bere per chi lavora da parte di un "autorità" che nemmeno è riuscito ad identificare e poi scrive che "c'è stato chi si è lamentato...". Tutto il punto n.2, anche se non esplicitamente, è critico verso una usanza che sembrerebbe in certi casi, così come descritta, troppo dura.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Come temevo: mentre l'ed è in casa pagina io sono al mare in compagnia di due gemelle svedesi cui faccio da Cicerone sulle bellezze del mio inguine. Ringrazio (quasi) tutti per essere passati. Avrei da replicare a un paio di commenti, ma Irina mi ha di nuovo nascosto il costume... Ci si vede a febbraio. Un bacio alle donne. Un abbraccio agli amici. Una pernacchiona ai Geenii.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Ah bèh, quel "peccato" è proprio un "peccato mortale", una roba che cambia tutto il senso cosmico. L'autorità si chiama UCOII, se leggi i giornali dovresti averlo letto anche tu. Essendo un "unione" di varie comunità, ci sono quelle che sono state daccordo e quelle che no. Non è roba di quest'anno ma - minimo - di due anni fa. Anche senza leggere i giornali, se frequentassi qualcuno che lavora ( o che legge i giornali) l'avresti saputo anche tu. Detto questo, il tuo paragone con la quaresima è a dir poco esilarante; forse la quaresima la fanno il tuo amico che dopo una canna è svenuto, e quelli con cui pescavi pesci nel fiume sotto casa. Manco mia nonna la faceva. Ma mia nonna non aveva un amico Koala come te.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Geenoo non hai capito un cazzo. Davvero. Un cazzo. Ora non ho tempo e scrivere col cell è una merda. Sappi solo che non hai capito un cazzo e che volevo dire esattamente il contrario di quello che dici. Fossi nei webmaster metterei un pop-up prima dell inserimento di ogni commento: "Se sei un utente normale, okkei. Se sei una qualsiasi bestia da soma, pure. Ma se sei geenoo guarda che non hai capito un cazzo e fai più bella figura a continuare a fare finta di lavorare invece che commentare. Troll. Di merda"
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Bartle attento che ti prende un colpo di sole, beviti un negroni e divertiti con le due svedesi che ti vedo ancora nervosetto, evidentemente non è andata come avevi programmato. PuntiniCaz, io leggo ma tu non devi rattoppare quello che non ha scritto Bartle. Che fai l'amichetto del kuore? Per quanto riguarda la Quaresima, ricadi nel medesimo errore di Bartle: che c'è da prendere per il culo? E' una usanza religiosa che mi pare abbia parecchi annetti sulle spalle, più o meno come il Ramadan. Cosa può c'entrare se io, tu, la nonna ecc. non lo rispettano? Il paragone ci sta tutto invece.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Non è che "rattoppo", sto solo facendo la traduzione per i non possessori di cervello. Se dico "quello col codino che ha sbagliato il rigore alla finale mondiale degli USA", la gente capisce anche senza date e molti riferimenti. Io mi ricordo che si chiama UCOII solo perchè mi è capitato di leggere qualcosa su di loro pochi giorni fa, comunque avrei capito lo stesso a cosa si riferiva. Tu, e lo si capisce da cosa hai scritto, no. Il paragone non ci sta neanche a parlarne: proprio perchè simili, noi non le rispettiamo (nessuno fa la quaresima, al massimo la fanno i frati) e loro invece ci tengono in maniera incredibile. Secondo il tuo modo di pensare in Italia l'omosessualità è accettatissima e "di costume", dato che nell'antica Roma lo facevano tutti. Cosa c'entra, se a Roma ultimamente ne hanno aggredito alcuni? Di certo è gente che non è al passo con l'antichità, tzè.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Puntini sei tu che insisti sulla personalità musulmana, io insisto invece sull'impostazione data da Bartle, a cominciare da quel "peccato", per proseguire sul sarcasmo gratuito delle "18 ore di sole bello pizzo nel cielo" e per finire sul fatto che la notizia non è stata accolta bene da tutti (e quindi?). Quaresima e Ramadan: tu confermi che sono "simili" quindi il paragone ci sta tutto. Ed anzi rincari la dose di bartle dicendo: proprio perchè simili "noi" non le rispettiamo. Sarà anche la cazzata più grande del mondo ma o la cantate chiara o si resta nell'ipocrisia.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Per cantarla chiara a te ci vogliono tredici note a margine per ogni parola. Più che un Koala con cui pescare sotto casa, ti serve un insegnante di sostegno.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
PuntiniCaz se leggo le ultime due righe del tuo penultimo intervento le note a margine le devi mettere tu per comprenderti. La Quaresima era ed è stata una usanza praticata fino a pochi anni fa. Col benessere, stranamente, è andato tutto a puttane. Forse anche i musulmani, ora che emigrano nel pasciuto occidente, capiranno quanto è bello ubriacarsi di birra o intopparsi di pesce fritto al mare in un pranzo di ferragosto, e forse allora, lasceranno il Ramadan e diventeranno come noi.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
E magari faranno anche i programmi di cucina dove si fa la gara? E magari ti leggi l'editoriale?
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Magari sprecheranno il cibo proprio come noi.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Allora perchè hai scritto sopra << la premessa n. 2 per me ha poco senso, se non nessuno. >> ? Un senso l'hai trovato. Dì la verità: te l'ha detto il Koala.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
"Ha poco senso" non in confronto all'editoriale (potrebbe avercene avuto se fosse stato correlato in maniera migliore e più chiara) ma all'interno dello stesso. Io ci leggo una critica velata, ma una critica.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
<< correlato in maniera migliore e più chiara >> Trovati un Koala laureato.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
"Bartleboom, Saturday, September 03, 2011
Premessa n. 1: non sarà un editoriale particolarmente illuminante. Tutt'altro."
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Lui non ha il Koala.
BËL (00)
BRÜ (00)

Alexander77
Gino guarda che non è bartola quello che ha sindacato sul ramadan, bensì il principe delle tenebre debaseriote nonchè giudice delle corti supreme debaseriote! Perciò non fare il leccaculo e prenditela con lui che ti do una mano io...sempre che non ritorni a scrivere nel suo impareggiabile idioma, al che non potrei aiutarti in quanto ritornerei a non leggere mezza parola di quello che scrive con mia somma gioia!
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Si, Alexander77 confermo che Sfascia è andato oltre. Sparando una bella cazzatona. Perché afferma che fanno il Ramadan per poi dopo fare le peggio cose? Ma perché non guardiamo anche un pò a casa nostra? Caro sfascia, come vengono trattate le donne nelle campagne e provincie della nostra bella Italia?
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB
ZannaB Divèrs
Incredibile quante bagianate si leggono qui, ho persino visto qualcuno lamentarsi di un presunto "sarcasmo gratuito"!!! Ma siete consapevoli di essere si debaser o no?
BËL (00)
BRÜ (00)

(!)
(!)
"Se vuoi davvero bene a tuo figlio, cerca di fargli provare sempre un po' di freddo e un po' di fame"..io voglio un sacco di bene a mio figlio,ma in estate ho qualche problema per il freddo, non me la sento di farlo entrare per qualche minuto nel freezer..
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Mi devo esser perso qualche passaggio fondamentale, perché la questione del koala non l'ho proprio capita (e mi sarebbe piaciuto). Chi mi aiuta? Qualche insegnante di sostegno tra i presenti? :)
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Non ricordo dove - ma recentemente - si parlava di infanzie. Ovviamente geenoo è intervenuto dicendo che le nostre infanzie erano sbagliate, che lui l'aveva passata pescando pesci nel fiume sotto casa. Allora la sua candida immagine di sparacazzate si è materializzata nell'immaginario comune in... Se girerai un po' per le discussioni di geenoo troverai che i suoi sottocasa cambiano di discussione in discussione, l'altro giorno - ma è uno dei tanti esempi dei sottocasa di geenoo - sottocasa aveva un locale dove suonano revival psychedelic rock, ed un sacco delle band che ci suonano hanno all'attivo minimo tre dischi live, e chissà quanti di inediti in studio.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Il sottocasa di geenoo è anche scientificamente catalogato come "iperuranium debaseris"; il famoso scrittore Douglas Adams, per il secondo capitolo della famosa saga della Guida Galattica, aveva in mente di raccontare una storia vera con "il sottocasa alla fine dell'universo". Ma dopo varie denunce ricevute dagli avvocati di geenoo (indovina dove hanno lo studio?) ha dovuto stracciare il libro ed inventare un sacco di fandonie mascherandole con la comicità. Insomma: il Koala è solo la punta di un iceberg, uno stargate che può portarti in sottocasa che nemmeno immagini.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Io non sparo cazzate: sotto la mia casa da bambino c'era e c'è un piccolo fiume in fondo ad una piccola valle. Adesso abito in paese. E sotto casa ci sono un sacco di cose. Il koala è una fesseria senza senso tirata fuori da un Bartle con l'acqua alla gola.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
<< Adesso abito in paese. >> Allora non sei la persona più qualificata per parlarci di "come vengono trattate le donne nelle campagne e provincie della nostra bella Italia"? Dicci tu, parlaci degli amobinii che passano tutti i giorni davanti ai tuoi occhi di paesano del bel paese galbani. "La Provincia Dei Misogini", presto, nei migliori cinema sottocasa.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Un "paese" sta notoriamente in una provincia. Comunque per essere più chiari, aborro ogni sopruso sulle donne che per certi musulmani sembrano essere la normalità, come aborro certi maschilismi esasperati ancora presenti in gran parte d'Italia. Anche nelle città.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Bello. Hai scritto << perché non guardiamo anche un pò a casa nostra? >>, e allora parlacene, di questi "maschilisimi esasperati".
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
Allora questa volta voglio essere pacata e educata, a differenza di un post che ho letto qui che mi ha fatto rizzare i capelli. Primo: il Ramadan non è solo digiuno alimentare, ma anche sessuale (non si fa sesso, proibito) e inoltre non si può fumare. Allora: se uno viene a dirmi, un mussulmano, uno che pratica il rabadam in tutti i suoi precetti, e mi dice che io non sarei in grado, gli DAREI RAGIONE e gli stringo anche la mano!! E questo è una! La seconda: è ovvio il collegamento alla quaresima, ma alla luce del digiuno alimentare, sessuale (non puoi nemmeno tirarti una sega) e del fumare (né tabacco né hashish) il collegamento risulta debolissimo, anzi inconcludente Geeno, non ti pare? Anche la quaresima secolare, i contadini hanno sempre trombato tra un ave maria e l'altra. E con questa due.
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
La terza è un link, il ramadam non è più ovviamente quello praticato 500 anni fa, e allo stesso tempo il medioriente non è costituito solo da pastorelli e caprai e cammellieri (è ciò che traspare dai vostri commenti!), se dovete criticare fatelo con cognizione di causa, o no? Per esempio: "(...) Le catene di fast-food offrono pasti speciali durante la notte e in Egitto si compra quasi il doppio del cibo rispetto al solito. Inoltre, visto che durante la notte migliaia di persone sono a casa per celebrare l’interruzione giornaliera del digiuno, i canali televisivi trasmettono i loro programmi più importanti: tra il 25 e il 30 per cento dei guadagni legati alla pubblicità arrivano proprio durante il mese del Ramadan." Se volete leggere tutto qui: Le cose che non sappiamo del Ramadan - Il Post
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
E sui "maschilisimi esasperati", il Ramadam è proprio quel momento in cui la donna musulmana (se sposata ad un praticante) può tirare un sospiro di sollievo, perché non può essere toccata (non dimentichiamo tutte quelle musulmane mutilate o cucite nei genitali, tanto per dirne una). Il Ramadam sessuale è soprattutto una prova per il maschio, le donne sopportano benissimo stare senza sesso. Dovrebbe essere obbligatorio in tutto il mondo un mese così! (solo per questo punto, ovvio). Salut!
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Grandiosa questa storia dei sottocasa paralleli! Se vi piace quel genere, non perdetevi alcuno dei numerosi scritti di Robert Sheckley, mi raccomando! A me aveva colpito l'alquanto onirico "Opzioni", ad esempio...
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Ah, dimenticavo: nonostante Tom Mishkin (il protagonista di "Opzioni") incontri strani essere d'ogni tipo su Harmonia, non mi risulta ci fossero koala in quei dintorni siderali. Una pecca non da poco.
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Kosmo, se ti dà tanto fastidio il sesso, non è che sia una pratica obbligatoria, nè! Basta non creare le condizioni (leggi: evitare di avere un compagno) e puoi tirare tutti i sospiri di sollievo che vuoi. Tra l'altro, anche gli uomini sopportano benissimo l'astinenza: è sufficiente che non si faccia loro ballare davanti agli occhi richiami sessuali in continuazione. Se dovessi decidere di entrare in competizione con me su questo punto, ovvero la capacità di tollerare l'astinenza, mettiamoci pure su una bella sommetta, a titolo di scommessa. Mi piace vincere facile. :) P.S. Se ti piacciono i penitenti, che è sinonimo di autolesionisti masochisti, non dimenticare di lodare i portatori di cilicio e gli autofustigatori della tradizione nostrana. Di squilibrati e pervertiti d'ogni foggia è pieno il mondo, uno più bizzarro dell'altro; ci si può sbizzarrire. :)
BËL (00)
BRÜ (00)

dosankos
dosankos Divèrs
Ricordo qualche tempo fa, che erano stati istituiti delle specie di "consorzi" di ristoranti; in pratica tutto ciò che avanzava veniva donato alle onlus o alle associazioni di volontariato per le mense dei poveri. E' chiaro che non abbiamo riscontri, ma chi può dar conferma che effettivamente tutto il cibo prodotto in quelle trasmissioni venga realmente buttato? Può anche darsi che alla bene e meglio qualcuno se lo porta a casa qualche avanzo o le riutilizzino nelle mense RAI o Merdaset. Che ne sappiamo noi? L'altra settimana ero a casa di amici, mi pare venerdì e c'era in onda il programma sui Guinnes dei Primati e c'era un karateca che ha spaccato con la mano, se non ricordo male, più di 60 lattine di birra. Quello si che è uno spreco, ce lo hanno messo davanti agli occhi.
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
ma di cosa stai parlando, non sto parlando di te o di me!! E chi ha detto che mi dà fastidio?? AMME'?? Cosa c'entra l'astinenza? (è un dico fisso Carpa!) credo di avere abbastanza sale in zucca da scegliermi compagni sessuali di un certo livello, e non gente che me lo pianta indal... senza permesso (scusa la franchezza). Io parlo di quei milioni di donne, musulmane e NON, che prima vengono bastonate, poi stuprate, e poi ribastonate. O quelle che vengono lapidate per strada solo perché hanno fatto sesso con uno che non è il marito.... ma ciò non succede solo tra i musulmani, pensa alla Cina per esempio, le donne subiscono dei soprusi sessuali che nemmeno immaginate. Un mese di vacanza per tutte, sai che sogno? (lo so che è una cazzata, ma era per porre l'accento su questa cosa)...
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Kosmo concordo con le differenze tra Quaresima e Ramadan, io volevo solo dire che anche nella religione cattolica c'è un periodo di astinenza. Poi se ci sta sui coglioni la religione musulmana è un altro fatto. I soprusi sulle donne ci sono in tutti i popoli del mondo come hai detto tu. Pensa solo che in Italia il reato di violenza sessuale c'è da pochi anni e quello di stalking da pochi mesi. Comunque sia "leggo" un concetto del musulmano e della sua religione abbastanza retorico.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
10 a 1 che adesso salta fuori che sotto casa di Geenoo c'era anche un centro islamico. 5 a 1 che quello stesso centro islamico ha pubblicato almeno 3 dischi live.
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Geenoo: «Poi se ci sta sui coglioni la religione musulmana è un altro fatto.» "La religione musulmana", così come "la religione cattolica", "la religione induista" )e tutte le altre che si volesse aggiungere all'elenco) sono qualcosa di estremamente astratto. L'opinione che ci facciamo di ciascuna dipende sostanzialmente dalla qualità delle persone che abbiamo incontrato e che si sono dichiarate legate all'una o all'altra. Dunque, se incontro cinquanta persone improponibili che si dichiarano musulmane, l'islam sarà ai miei occhi una ciofeca. Se incontro cinquanta persone improponibili che si dichiarano cielline, CL sarà ai miei occhi altrettanta ciofeca. Al contrario se incontrassi persone pregevoli, ovviamente. Poi c'è l'impegnativo capitolo del pregiudizio, quello dell'opinione fondata sul "sentito dire", quello dell'effetto della propaganda... una roba piuttosto complessa, insomma. Chi ci scrive un libro? Anzi, una collana?
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Kosmo, avevo colto un senso diverso dalle tue poche righe precedenti. Evidentemente ho equivocato. Poco male, direi: nessuno ne ha ricavato dei lividi, no? :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Tra l'altro, Kosmo, tutte quelle signore che subiscono soprusi sessuali... mi sa che (rifacendomi al mio commento qui sopra) rientrano tra le opinioni/convinzioni che uno si fa perché "si dice". E, magari, lo si dice per propaganda, per metterci in testa qualche idea ben precisa da usare secondo scopi che non ci è dato sapere. Che ne sappiamo? Ho imparato che la "buona fede" è una merce rara tanto oggi quanto lo era nel passato. L'animale umano è fatto di inganni, e ormai mi fido solo di quel che ricade nell'ambito delle mie esperienze dirette. Non conosco signore che subiscono soprusi sessuali. O, almeno, non me ne sono mai accorto.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Io ho conosciuto signore che hanno subito soprusi sessuali. Bartle: "centro islamico" ti fa paura come parola, come concetto?
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
<< volevo solo dire che anche nella religione cattolica c'è un periodo di astinenza. >> Balle. hai scritto "la stessa cosa". Come al solito rimangi.
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Non rimangio proprio niente. Io mi riferivo all'astinenza alimentare, infatti specificavo "prima ci strafoghiamo e poi digiuniamo". Sei tu che sei in malafede.
BËL (00)
BRÜ (00)

kosmogabri
kosmogabri Divèrs
io si, ne conosco, io ho avuto soprusi sessuali Carpa ed ero anche molto giovane. Anche il concetto di sopruso sessuale è volto vago: il sopruso sessuale inizia quando il no della donna non viene ascoltato, sia dal marito sia fidanzato sia conoscente sia sconosciuto. Oltre al NO, è sopruso, spero che sia chiaro! Oppure vogliamo disquisire anche su questo?
BËL (00)
BRÜ (00)

ilfreddo
ilfreddo Divèrs
l'editoriale mi piacque molto perché pur senza trattare un tema particolarmente riesce a ben rispecchiare la società attuale dello spreco, dell'apparire ecc. Bravo Bartolo... bis
BËL (00)
BRÜ (00)

JURIX
JURIX Divèrs
"Non conosco signore che subiscono soprusi sessuali. O, almeno, non me ne sono mai accorto." Probabilmente la seconda Carpanix. La maggioranza delle violenze sessuali, avviene tra le "mura domestiche" (parenti, amici, conoscenti) non in strada di notte. E poi il "sopruso" sessuale può essere "solo" verbale, roba che ahimè, è ancora mooolto diffuso. Io non generalizzo e non parlo di determinate categorie religiose/sociali/lavorative, dico solo che avendo incontrato diverse donne vittime di soprusi più o meno gravi, la situazione che c'è sotto il (talvolta comprensibile) silenzio è abbastanza triste e drammatica.
BËL (00)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
<< Sei tu che sei in malafede. >> Ho usato la tua abituale tecnica "estrai una parola da uno scritto e poi rompi i coglioni senza senso". Sono un tuo discepolo.
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB
ZannaB Divèrs
Per fortuna c'è qualcuno che è consapevole che il "sopruso sessuale" non consiste per forza di un "atto sessuale"...
BËL (00)
BRÜ (00)

Carpanix
Cosmo, Jurix, prendendo la cosa secondo la vostra definizione, allora anch'io ho subito soprusi sessuali (e non solo sessuali). Considerate che sono un uomo e che i soprusi sessuali (e non solo) li ho subiti continuativamente per almeno tre anni e mezzo (su una relazione di quattro) da parte di una "signora" che credeva d'essere la mia compagna ma era solo un despota travestito da donna e che per buona misura usava la sua figlia piccolissima come arma di pressione e ricatto. La situazione era meno lineare di quel che può sembrare, per cui per favore astenetevi dall'esprimere giudizi superficiali del tipo "se sei pirla non è colpa nostra". Anche perché non lo fareste se i sessi fossero invertiti.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Due robine al volo: @dosankos: 1) per legge la roba preparata durante le trasmissioni non può essere mangiata. In teoria ci dovrebbero essere anche degli ispettori dell'ASL a controllare. 2) a Top Chef ho visto più volte la prova "disossa più polli": c'è un bacile con una 50ina di polli per squadra e vince chi ne disossa di più nel minor tempo. Credi davvero che i polli disossati vengano equamente distribuiti tra i membri della troupe a fine puntata?!? E delle decine di uova montate a neve, che ne facciamo?! Ci facciamo un mega mascarpone collettivo?! Ma per piacere..
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Sulla questione "soprusi sessuali" (e non solo) mi sembra folle anche solo il fatto che si possa dubitare della loro esistenza e che si facciano discorsi del tipo "se non vedo non credo". Giusto per menarmela un pochino: la mia tesi di laurea ha trattato proprio i reati commessi in applicazione di / scriminati da precetti religiosi. Ho letto deposizioni testimoniali che Stephen King a confronto è il Corriere dei piccoli. Ho parlato con donne infibulate. Negli ultimi anni per lavoro ho parlato con donne mobbizzate perchè hanno la quarta di reggiseno, picchiate, costrette a mangiare solo il cibo già masticato dal marito... Vagli a dire che è solo propaganda, che è solo perchè "si dice" e il sopruso sessuale (e non solo) te lo fanno vedere loro.
BËL (00)
BRÜ (00)

ninomio
Gennoo come 6 scemo mi pari un mongoloide propio
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Confermo l'ultima risposta di Bartle e specifico che, soprattutto le mogli, vengono "massacrate" psicologicamente e spesso anche fisicamente nell'indifferenza di parenti, vicini e spesso forze dell'ordine. Della società insomma, questo perché fino a poche decine di anni fa le donne dovevano fare quello che diceva (o faceva) l'uomo.
BËL (00)
BRÜ (00)

hymnen
non ho mai conosciuto una donna italiana costretta a mangiare il cibo masticato dal marito , ho visto parecchi uomini mobbizzati e silenziosi perche' l'uomo e' uomo a lamentarsi troppo si rischia di fare la figura del cretino , ho anche visto tantissime donne trattare i compagni mariti come cagnolini da passeggio appostrofandoli come stupidi , ah ecco ricordo una donna che tirava cartelle al marito con occhio nero ben visibile " ma che e' successo ?" ma quella e' matta gli ha ha tirato una cartella. " tra il dire e il fare c'e di mezzo il mare " " non tutto e' oro quel che luccica " " ascoltare sempre le due campane "
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
E questo che cazzo di commento vorrebbe essere?!? Vuoi negare l'esistenza degli abusi sulle donne?! Vuoi dire "eh si, va beh, ma pure gli uomini vengono maltrattati?!? Ci stai tacciando di qualunquismo?! Facci capire un po'
BËL (00)
BRÜ (00)

korrea
Ecco, si discuteva di fornelli e si arriva a parlare della vessazione del genere femminile. Vai con la sagra del luogo comune!
BËL (00)
BRÜ (00)

hymnen
io ho scritto quello che ho visto e quello che non ho mai visto tu hai scritto quello che hai sentito dire , se poi vuoi mettermi in bocca quello che non ho detto e' un altra storia , si sei un qualunquista un poco deficiiente , deficiiente gia' si sapeva.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: