Pictures of you

“Qual è la sofferenza che non può essere condivisa?" (Don De Lillo, “Cosmopolis”, 2003)

"I've been living so long with my pictures of you that I almost believe that the pictures are all I can feel" (The Cure, "Pictures oy you", 1989)


Mia sorella è più grande di me di sei anni.

Ciò ha, e ha avuto, molteplici ripercussioni sul nostro rapporto. Non ultimo il fatto che quando lei era in preda alle turbe pubero-adolescenziali, io ero un moccioso curiosone e scemo.

Al tempo, mia sorella teneva un diario: era un quaderno rosa, con la copertina rigida e un piccolo lucchetto, sul bordo, con cui poterlo sigillare e tenerlo lontano dagli sguardi indiscreti. Soprattutto quelli di un fratello, curiosone e scemo, di sei anni più piccolo.
Ricordo di averla spiata, non so quante volte, mentre passava pomeriggi interi a scrivere su quel maledetto quaderno.
E, appena usciva di casa, mi fiondavo nella sua camera, sperando che si fosse dimenticata di chiudere il lucchetto.
Solo di recente, a distanza di quasi trent’anni, ho scoperto che in quel periodo si era presa una cotta pazzesca per un suo compagno di classe e che, su quel diario, scriveva ogni giorno i suoi tormenti di quindicenne perdutamente innamorata e non corrisposta.

Il 31 agosto 2014 un hacker è entrato nei profili iCloud di alcune famose attrici hollywoodiane e ne ha prelevato un discreto numero di foto private, per lo più di contenuto caliente, per poi pubblicarle in rete.

E si potrebbe stare ore a parlare di violazione della privacy, della morbosità e della cattiveria delle persone che sono corse a scaricare e a diffondere quelle immagini, dei social network impazziti e di sicurezza informatica.
Però forse il problema è anche che, a ben vedere, non abbiamo più un posto in cui custodire quello che vorremmo che rimanesse davvero “segreto”.
Un luogo “solo nostro”, privato, inaccessibile a tutti.

E possiamo dare la colpa a Bill Gates che si pastrugna a guardarti la cronologia del pc, a quel cornuto di Zuckenberg che ti conta le faccine che mandi con whatsapp, alla polizia che ti ascolta le telefonate e poi ti leggono le trascrizioni con le voci simulate a Studio Aperto, prima ancora che lo sappia la Procura.

Ma forse il problema è anche che, sotto sotto, siamo noi i primi a non volere che questo posto “solo nostro” esista.
Su Facebook pubblichiamo aggiornamenti di stato in cui riversiamo le nostre ansie, le nostre paure, i nostri successi e le nostre speranze.
Su Instagram, le foto dei nostri figli appena partoriti, dei nostri matrimoni e delle nostre vacanze.
Abbiamo gruppi di whatsapp con i colleghi di lavoro, i compagni di scuola e i vicini di casa.
La logica del “sei ciò che condividi” ha instaurato un meccanismo perverso per cui sentiamo la necessità di far sapere sempre e comunque ciò che ci succede al maggior numero di persone possibile.
Come se l’intensità di un’esperienza dipendesse non da quello che ci fa provare, ma da come viene accolta dagli altri, dalle reazioni che riesce a suscitare.

Abbiamo perso il gusto per l’intimità e l’abbiamo sostituito con il narcisismo di chi misura l’empatia e la solidarietà con il numero di “mi piace”, senza capire che in questa maniera stiamo distribuendo tranci delle nostre vite a chiunque ne voglia prendere un pezzo.

Tutti ora parlano di Jennifer Lawrence e delle sue poppe da sballo.
Ma tutti noi ci “spogliamo” quotidianamente e mostriamo e condividiamo ogni giorno il nostro intimo e il nostro privato, facendolo rimbalzare in giro per il mondo, dandolo in pasto alla gente.

Continuiamo a scrivere diari, proprio come mia sorella faceva più di 30 anni fa. Solo pensiamo di non avere bisogno di lucchetti.


Immagine di copertina: "Slide to unlock", Evan Roth, 2012.

Bartleboom , Il 9 settembre 2014 — DeRango: 7,94

BËL (04)
BRÜ (00)

I commenti che questo editoriale ha voluto ricevere

musicanidi
Il mio unico "social" è debaser!
BËL (01)
BRÜ (00)

tia
tia
Ciao Bartolo, bello scritto. Io al contrario di molti, non sono un appassionato "social"..Mi definirei un "antisocial"..Sono oldskull: non compaio su faccialibro, non ho uozzap e non condivido le foto su Instagram (..e di foto vi assicuro ne faccio una marea..)...compaio solo qua!! Preferisco il contatto diretto con le persone, de visu come si dice...Il mio luogo segreto sono io, i miei pensieri e la mia testa...A volte mi sento un pò in bianco e nero: dal mare pensate, spedisco ancora le cartoline!!!..
BËL (02)
BRÜ (00)

De...Marga...: Carissimo ragazzo di Lecco; la penso esattamente come te. Sono anch'io per il contatto diretto e ricordo con piacere il nostro incontro, breve, di qualche mese fa nelle tue terre; davvero mi sembrava di parlare con una persona che conoscevo da secoli, proprio per la spontaneità del nostro incontro conoscitivo.
tia: Vero!
ZannaB
ZannaB Divèrs
Ti giuro, ho sempre odiato chi su facebook mette tutti i fatti suoi, le foto dei figli, dove ha fatto l'aperitivo, quanti chili di merda ha fatto o quante volte si è masturbato ieri.
Io mi sono iscritto a qualche social network, a volte con leggerezza senza pensarci, altre con consapevolezza considerando i pro e i contro.
Il fatto che Zuckenberg sappia dove lavoro non mi sconvolge, mi da più fastidio lo sfogo della moglie insoddisfatta, insomma non è chi ha creato la cosa che mi stai sui bal, ma chi la usa male!
Per il resto io un posto dove nascondere qualcosa posso anche trovarlo, ma poi ho veramente qualcosa da nascondere?
PS: ma provare a aprire il lucchetto con una forcina per capelli no???
BËL (02)
BRÜ (00)

ZannaB: PPS: ma il tuo editoriale te lo sei editato e messo on line da solo? C'è puzza di conflitto d'interessi! :-)
gate: Abbiamo commentato assieme e devo dire che concordo in pieno.
gate
gate Divèrs
Adesso vediamo quante decine di utenti verranno qui a precisare, fors'anche a vantarsi, di non essere su Fb o altri social. Io su Fb ci sono e non me ne vergogno, perché- come per ogni cosa- il punto sta nel saper usare ciò che abbiamo. Il guaio della specie umana è che, perlopiù, non sa farlo. O meglio sa ma non vuole. La mia esperienza personale riguardo a Fb è che è un valido strumento per comunicare in chat con gente che non vedevo/sentivo anche da anni; che poi sia una bacheca delle vanità (la vacanza alle Maldive, il pancione, la promozione ecc) è indiscutibile, ma non è tutto solo lì.
Il punto è che ormai il tizio (o tizia) comune, secondo me, intende la vita come un palcoscenico: se le celebrità si mostrano nelle foto ecc perché non devo esserci anch'io? Forse è un altro sintomo dell'"insostenibile leggerezza dell'essere": l'italiano medio ha una vita farcita di routine e banalità e ha il bisogno di "sconfiggere la normalità". Poi non so, le mie sono solo idee buttate lì.
BËL (01)
BRÜ (00)

ZannaB: Il problema, per quanto a me non preoccupi, è un po' più esteso Gate. Il fatto che i tuoi "amici" (mai degradazione di tale termine era avvenuta prima di fb) possano vedere le tue foto in mutande davanti allo specchio non è un problema, se non dal punto di vista del degrado sociale (quello che mi infastidisce), il problema che esponeva Bartolino però credo sia quello che con tali social network i loro proprietari possono monitorare ciò che facciamo, i nostri gusti, le nostre abitudini e quant'altro. Questo forse (nonostante io lo faccia) non è da sottovalutare!
gate: Verissimo: è un aspetto di cui avevo taciuto. E poi dicono che la rete è "il trionfo della democrazia"...
ZannaB: La rete il trionfo della democrazia? E chi l'avrebbe detta questa immane puttanata?
SilasLang: Io non ci sono su FECEbook. Debbo forse mentire?
NAB(m-l): Non si preoccupi compagno Silaslang, i vigili del fuoco di Fahrenheit 451 sono già sulle tracce dei suoi sporchi libri...
extro91: Una delle colonne sonore più geniali di sempre: YouTube video non trovato vJRDt7RqWN0
geenoo .: Oh Gate... carissimo. Non mi posso vantare di non essere su Facebook? Queste premesse mi stanno tanto sul cazzo. Scusa l'eufemismo. Non entrando nel merito (almeno qui sotto) mi dici perché uno non può vantarsi (o meno) di quello che gli pare? Poi, ovvio, se è una posa radical chic sta un pò sulle palle anche a me, ma, se ad esempio, uno (tipo me) è nato e cresciuto quando non c'era nemmeno il computer e, volente o nolente, non si è adeguato (pedissequamente) alla tecnologia come la tecnologia richiedeva, può anche NON farla una cosa? Rispetto anche per chi vuole vivere su una cazzo di isola senza un cazzo di computer del cazzo collegato alla fottutissima rete web.
gate: Guarda che io non ho mai detto che uno non può, eh... Comunque anch'io mi riferivo alla "posa radical chic".
geenoo .: Pensa tu gate... mi vorrei vantare di non essere su Facebook ma più passa il tempo e più mi sento un povero scemo. Che cazzo credo di fare? Fermare un'onda con una mano? Poi, non so perché, questa cosa mi fa sentire fuori dal giro, come si potrebbe dire. Anche gli utenti di Debaser, moltissimi si parlano su facebook. Quasi tutti i miei amici, i parenti, vecchi e giovani. Dagli 80 anni ai 10. Ed io no. Perché no? Mi dicono: ma dai... lo abbiamo detto su Facebook! Ed io penso: che cazzo avranno "detto"? Insomma non sono più sicuro di aver fatto la scelta giusta. Anzi si. Perché ho scoperto che la vecchia amica del liceo che voleva chiamarmi dopo tanti anni si è accorta dell'elenco telefonico ed ha composto il numero...
pixies77: "Perché ho scoperto che la vecchia amica del liceo che voleva chiamarmi dopo tanti anni si è accorta dell'elenco telefonico ed ha composto il numero..." ahahahahahahahahahahahahhahaahahhah ahaahhahaahhaahahahhaah
puntiniCAZpuntini: ...Mastrota ha risposto al volo? Com'è il materasso, serio?
geenoo .: Pixies77 carina eh? :-D
Puntinicaz sappi bene che ti sto monitorando anche se non intervengo. Leggo e documento tutto. E poi verrà il Giorno della Giustizia.
puntiniCAZpuntini: Signor poliziotto postino, Caz mi ha detto Mastrota! Ho le prove!
pixies77: geenoo . altro che carina, è proprio uno spasso
hjhhjij
"Su Facebook pubblichiamo aggiornamenti di stato in cui riversiamo le nostre ansie, le nostre paure, i nostri successi e le nostre speranze.
Su Instagram, le foto dei nostri figli appena partoriti, dei nostri matrimoni e delle nostre vacanze.
Abbiamo gruppi di whatsapp con i colleghi di lavoro, i compagni di scuola e i vicini di casa."

Non ho nulla di tutto questo e non è che io me ne vanti, è che sono decisamente felice così;sarà che sono un asociale di merda il che è vero, però sto con musicanidi.
BËL (01)
BRÜ (00)

ZannaB: "... sarà che sono un asociale di merda" Ma se commenti 9 recensioni su 10!
hjhhjij: Su Debaser. In realtà voi non esistete, quindi non c'è problema.
E per inciso ho commentato solo 4 rece musicali e 6 in totale tra quelle in HP. Tiè, sono asociale :D
ZannaB: Cazzo, ma le conti davvero? Non sei asociale, sei disturbato!
PS: quando l'autore sotto-commenta non ricevo notifica. Ma è mai possibile? Celo dovete spiegareeeeee!
hjhhjij: Nemmeno io le ricevo, quelle di Ribaldo... Il che mi sconvolge. Le ho contate dopo il tuo commento così per farti vedere che avevi toppato :P Comunque sono asociale e anche disturbato, essendo iscritto qui.
tia: Listen to.........https://www.debaser.it/main/Video.aspx?y=B9sRe8MUeNY
puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Jennifer Lawrence non ha delle poppe da sballo. Resta una figa parabolica, ma non sicuramente per le poppe.
BËL (01)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: L'altra ch'è stata hackerata, quella sì che ha delle poppe da sballo, ma non mi ricordo il nome.
ZannaB: Cacciaci fuori le foto Caz!!!!!
abaco: Mi associo all'accorato appello (pensavo di essere l'unico stronzo che non le aveva viste)
puntiniCAZpuntini: Ihmminchia e non ce l'avete internet? Neanche io le ho viste le foto, ma che l'altra abbia le poppe molto più grandi della Lawrence te ne accorgi anche se indossano una pelliccia da 30cm.
Kate Upton si chiama
ZannaB: Caz io ce l'ho internet ma sono ignorante! Pensa che prima sono dovuto andare a vedere chi è sta Lawrence perché non sapevo chi fosse!
puntiniCAZpuntini: Vabbèh, allora gran figa con poppe da sballo VS gran figa
ZannaB: Orco dindo! Avevi ragione Caz!
extro91
extro91 Divèrs
Il diario è una cosa che non deve essere letta da altri, mentre feisbuc sì. Chi non ha mai riletto il proprio diario?! Secondo me a volte tutto questo esibizionismo virtuale serve per contemplare noi stessi e non per essere contemplati. In fondo siamo tutti dei narcisisti, chi più chi meno. Gli altri spesso non sono altro che un pretesto per poterlo essere liberamente. Quante persone conoscete che vogliono SEMPRE "entrare le foto"?! Certe persone cancellano foto di gruppo dalla loro nikon solo perché sono uscite male...
BËL (00)
BRÜ (00)

extro91: Ps: non ho feisbuc e non sono iscritto ad altri social network. Passo le giornate a curarmi le mie preziose basette davanti allo specchio, a masturbarmi davanti al riflesso della mia persona sullo schermo del pc e a rileggere tutti i miei commenti passati, vergognandomi della mia demenza adolescenziale. A volte però sono soddisfatto di certe mie uscite come Stalin mentre parla nella Piazza Rossa
Non ho contato il piacere di guardare in ordine cronologico le foto di gite, vacanze o feste...ovviamente solo quelle dove è presente il sottoscritto.
Appunto! Dopo sti due "bel" quasi immediati mi sono già messo la giacca militare dell'URSS...
tia: Allora mettiti anche il cappello , o il colbacco come preferisci..Arriva un terzo bel
extro91: Però sotto sto sempre in mutande...è la prassi
ZannaB: Da te mi sarei aspettato almeno un perizoma leopardato...
extro91: Però nel cassetto ho ancora un perizoma con davanti la proboscide di un elefante...può andare ugualmente?!
ZannaB: Foto!
Cunnuemammadua: Avevi un diario? Tu? Spero fosse un diario alla Lawrence (D.H., però)
extro91: Io un diario?! No ma conosco gente che ce l'ha (tutte donne) e la mia domanda era volutamente retorica...tutti rileggono il proprio diario. Era funzionale al commento. Però sarebbe bello trovare un diario alla Lawrence (nel senso: DI Jennifer Lawrence a là D.H. Lawrence) ahahah
Record mondiale di Sex'n'Violence
Ociredef86
Ociredef86 Divèrs
Bello scritto e bella analisi. Il problema è che alla gente piace mettersi in mostra, piace farsi guardare da tutti, conosciuti o sconosciuti che siano. Quindi farsi delle foto con tette di fuori e poi lamentarsi è da scemi, secondo me. Non farle, o almeno non pubblicarle se non ti va di essere vista/o da tutti.
Io uso solo twitter, ma per restare aggiornato su notizie e band e roba che mi interessa, non per condividere quante volte vado al cesso in un giorno. Me lo tengo per me perché non frega a nessuno, come a me non frega di vedere i selfie degli amici o di chicchessia. Preferisco mantenere un po' di privacy anche in quest'epoca dove tutto è condivisibile e "in bella mostra".
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek
Ciao, tenero Bartoldo. Una domandina: usi il plurale come artificio retorico o davvero pure tu fai tutte quelle robe lì? L'altra domandina: che tipo è (diventata) tua sorella? Per essere spiritoso la terza domandina è che ti chiederei di carpirle delle foto da qualche minchia di profilo e girarmele, ma pultroppo non sono. Ciao.
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek
p.s. vedi che lo so che si dice purtroppo ma mi piace troppo pultroppo
BËL (01)
BRÜ (00)

tia: Ahahaha pultroppo lo uso spesso anch'io...Lo diceva spesso un mio compagno d'università...Poi lo abbiamo corretto, pultroppo per noi..
geenoo        .
"Come se l’intensità di un’esperienza dipendesse non da quello che ci fa provare, ma da come viene accolta dagli altri, dalle reazioni che riesce a suscitare." Bella frase e concetto. Ho letto diversa roba dello stesso tenore. Ad esempio riguardo la fotografia digitale: con la sua diffusione siamo diventati tutti così presi dall'immortalare l'evento dietro il mirino/schermo che ci perdiamo il gusto, il sapore, l'odore, l'emozione di quello che succede davanti. Per es. se io sto spippettando con l'ifon per immortalare mio fratello che si sposa invece che abbracciarlo appena sposato perdo quella frazione di secondo così intensa che nessuno mi ridarà mai. E Facebook non può essere la cartina di tornasole delle mie emozioni. Se ci sono tanti mi piace mi sono emozionato, altrimenti no.
BËL (01)
BRÜ (00)

federock: incredibile: leggendo l'editoriale e i primi commenti stavo proprio pensando questa cosa qua! La mania di fare foto per ogni cosa fa si che quelle cose poi in realtà te le perdi veramente. Ma vale per tutto, anche la semplice fotografia in vacanza, infatti di recente ho fatto 2 viaggetti ed in entrambe i casi mi rendevo conto che sta cosa di fare subito le foto (poi non una ma 100) davanti ad ogni paesaggio/monumento, mi stava proprio quasi privando dell'emozione naturale di stupore o fascino che avrei dovuto provare in quella circostanza... Per fortuna mi rendo conto presto di questa "stortura" al chè ripongo macchina fotografica nello zaino, telefonino nella tasca e mi godo con calma ciò che ho davanti.
ps: non ho alcun social, solo What's up, ma già quello basta ad istigarti la mania di mandar foto "live" di ciò che sta facendo-vedendo. Bisogna saper gestire questa dannata mania di immortalare e condividere tutto.
De...Marga...
A parte il debaser non ho social; rispetto l'uso corretto e non smodato di tutto ciò. Bartle consentimi l'apprezzamento sincero per la mirabile citazione iniziale a quel portento e meraviglioso disco intitolato "Disintegration". Alegar.
BËL (00)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
I social network sono diventati gli psicanalisti a cui confidi i tuoi "segreti" sperando che li divulghino il più possibile: altrimenti caro BarBo, perché ti avrei de-amato sin dal primo momento che mi sono iscritta su Deb? Tua per sempre...
BËL (01)
BRÜ (00)

De...Marga...: Però.....!!!!!
extro91: Ahia Gate...mi sa che a letto l'ultima volta non sei andato proprio bene...
zaireeka
C'e' anche first picture off you dei lotus eaters che e' molto bella. ... ora leggo l'editoriale!

BËL (00)
BRÜ (00)

azzo
Bartolino, devo risponderTi alla Tua mail balneare, ma sono troppo pigro. Ti penso e finisco su DeBaser. C'è un Tuo ed. Non riesco a leggerlo fino in fondo. Mi fermo a Tua sorella. Mi incazzo: perchè non me l'hai presentata in tutti questi anni? E' sposata? Sono uno stronzo? Chi cazzo è che si occupa degli editoriali adesso? Io questo non Te l'avrei mai pubblicato. Fa schifo. Ha ragione .caz.: Jennifer Lawrence non ha delle belle tette. Ha fatto un bel film: "Un gelido inverno". Ma Tu stai bene? Perchè dall' editoriale non sembra. Sì, lo so, sono il solito narcisista. Un abbraccio, ad Odra, a Zaireeka, a Gabri se passa, a Te. Vi voglio sempre bene, ci siamo divertiti. Veramente.
BËL (02)
BRÜ (00)

woodstock: so che non c'entro con il vostro discorso, ma ri-vedere azzo sul deb mi apre la giornata, davvero
ZannaB: Mi associo a Woodstock. Inoltre Azzo me lo ricordo come quello che mi spaccio i Bachi da Pietra. Bei ricordi!
zaireeka: Azzoooooo, non ci posso credere!!!!! Sei proprio tu, mio vecchio mentore?? Giuro che, se torni ad occupartene tu, stasera stesso torno a scrivere uno dei miei meravigliosi editoriali psichedelici e lo invio all'istante. Un abbraccio anche a te.
azzo: Ragazzi, grazie! Troppo cari, as usual. E' bello sapere non solo che state bene, spero, ma che siete ancora qua. Io non ci sono, ma è come ci fossi. Qualche mese fa, le rare volte che passo, ho letto una recensione, e c'era un qualche nuovo utente che postava una cosa tipo: "Non capisco perchè un coglione come azzo sia stato così importante per questo sito". La mia coda di pavone ha raggiunto vette inusitate, come direbbe il buon Bollani. C'è un sacco di gente a cui voglio bene, qui dentro. E che mi manca. Ma sapete anche che non ho buoni rapporti con la proprietà e con un editor. E quindi me ne sto zitto, altrimenti mi viene il sangue amaro: son già un ragazzo nervoso per i cazzi miei. Il tempo santifica tutto quello che abbiamo perso. Ancora un abbraccio.
ziltoid
Uno dei grossi motivi per cui non ho facetwitterinsticazzi e nemmeno un telefono così moderno (non è nemmeno a colori) che possa minimamente tentare di incaternarmi in questo tipo di mondo. Stò su debaser perchè anonimamente parlo, discuto e mi faccio due risate principalmente sulla grande passione della mia vita, senza il minimo interesse e (spesso inevitabile) pregiudizio di chi possa essere chiunque di voi. Così è molto bello, sì. Per il resto, odio come il mondo di oggi abbia ridotto le abitudini delle persone. Di chi è colpa? Boh, ma ormai chi se ne frega, nel mio mondo stò bene, ognuno ha il suo e a me piace come vivo il mio.
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB: Si, ok, però ricorda: con un telefono moderno potevi scrivere questo commento mentre eri seduto sul cesso. Vuoi mettere la soddisfazione?
Alexander77
Avevo scritto un bel commento di qualche riga e me l'ha mangiato...G ti odio! Mannaggia la puttxxx zozza!
Va beh...
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Andiamo con ordine, che sono le 4 del mattino e non c'ho più sonno. Cominciamo con la cosa più importante: 1) mia sorella è una bella donna, è felicemente sposata da 13 anni e ha una figlia da parecchio tempo che è la luce degli occhi dello zio. Per avere la misura della sua bellezza, vi sia sufficiente sapere che più di una volta mi sono sentito dire: "Cazpita, tua sorella è uguale a te, ma con i capelli". E tanto vi basti. Per rispondere a Odra. Mia sorella non è una persona del tutto gradevole. Non la definirei esattamente "aggressiva". Diciamo solo che se si prendessero le palle di tutti gli utenti di debaser presenti, passati e futuri, le si fondesse fino a creare due palle giganti, per poi ricoprirle di uno strato di 7 cm di piombo, forse si potrebbe avere un'idea della sua indole. Che poi fa tanto la dura, ma poi se mio cognato dovesse lasciarla probabilmente la troveremmo in giro per strada a dare il latte ai gatti randagi, quindi non so...
BËL (02)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
2) le tette di Jennifer Lawrence: cari amicicci, vicini e lontani. Mi diludete profondamente. Perchè vi ostinate a confondere la qualità con la quantità?!? Uscite da questa logica della "mammella mammona", per la quale la tetta è da sballo solo se supera il 6° grado della scala Bartleboobs! Si dice che la tetta perfetta debba stare in una coppa di sciampagn: per quelle che ha postato caz (la tipa si chiama Kate Upton), ci vuole il paiolone che usava mia nonna per cucinare il pesce gatto per tutti i parenti del veneto...
BËL (00)
BRÜ (00)

ZannaB: Ok Bartolino, tieniti pure le coppe di sciampagn, io sono già in fila alla cassa dell'Ikea col paiolone in mano!
extro91: Ma ti sembra?!
ZannaB: Bah...
Non mi sembra il caso di scherzare su certe cose immagine:x2uDtc
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
3) Azzo. Piuff!! Mi pari un personaggio di Il Trono di Spade (che sicuramente non conosci: è una serie di seminari a tema etico/sociale, dedicati ai giovani rampanti come me, con in più delle tette): un vecchio re borbottone, invidioso della bellezza e della capigliatura del giovane principe (cioè il sottoscritto) che gli ha sfilato da sotto il culo il trono. Perchè, caro mio, approfittando della tua partenza alla ricerca del Santo Gram Parsons, sono diventato Responsabile Editoriali e da qualche tempo mando anche messaggini con un sacco di faccine alla bella Principessa Gabriella! Tra l'altro: col cazzo che ti presentavo mia sorella! Da stanotte, non avrò altro incubo all'infuori di te come cognato! Mi ci vedo, alla domenica a mezzogiorno, tutti a pranzo da mia madre a mangiare il risotto, con te che porti la boccia di rosso e smadonni perchè mia sorella ti chiede: Ma sto Gion Strammer di cui parli in continuazione, ma chi cazz'è?!?
BËL (01)
BRÜ (00)

azzo: Ora capisco tutto, in pratica Te li scrivi e Te li pubblichi! Mi pareva ben strano che la Gabri pubblicasse 'sta roba. Cmq. Ti ricordo, perchè la vecchiaia sembra avere effetti deleteri più su Te che su me (al di là dei capelli) che prima di diventare io resp. ed., lo eri Tu. Quindi, invece di morire come un vero eroe, sei tornato al punto di partenza. P.s. Ma quand'è che Ti ho detto "Ascolti ancora quella musica di merda?"?. Che frase orribile, che personcina orribile. Cmq. Ti ho anche scritto in privato. Bes!
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
P.s.: e lo so che sono indietro di un paio di mail, di messaggi e robe di quel genere lì... Giuro che in sti giorni vi scrivo. E prometto che entro fine anno faccio in modo di andare una sera in trattoria con te e con chi vuole venire, così mi puoi chiedere di nuovo: "Ma te ascolti ancora quella musica di merda?!?" Ti bacio tantissimo. :**
BËL (00)
BRÜ (00)

iside
iside Divèrs
tua sorella teneva un diario segreto? ecco perché sei così. Caz sposta tutto in

BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO
Io me ne fotto. A parte il fatto che non ti sto a dire i cazzi miei su facebook, nè vado a caccia di mipiace ma me ne fotto. So che la privacy NON ESISTE lo so bene. pure qua al lavoro me ne fotto. Perchè so che se vogliono possono leggere TUTTO quello che scrivo e vi assicuro che in chat con gli amici scrivo anche cose pesanti di lavoro per cui mi espongo. Me ne fotto perchè c'è poco da fare. Una volta che vai in rete i tuoi dati potenzialmente sono di tutti e hai voglia a nascondere a bloccare eccetera. Io dico fregatevene e fate il cazzo che volete SEMPRE che perdio ad andare appresso a ste cose qua a prendere le contromisure e qua e là stiamo diventando PAZZI.
BËL (00)
BRÜ (00)

ziltoid: La privacy esiste eccome, sei tu che stai a cazzeggiare in chat invece di lavorare.
hjhhjij: Oddio, oddio, oddio, oddio, oddio ahaahahahahahahahahahahahahahahahah ahahaha
geenoo .: Ribaldo: tu ne puoi fottere, ma dopo ti fottono.
RIBALDO: si geeno ma detta così è una frase a effetto. dici sul lavoro? c'è la legge sulla privacy no? quindi in TEORIA non possono leggere le robe che scrivo e se le leggono non possono utilizzarle per darmi addosso. dici però SANNO chi sei e ti fottono. sì può essere ma non sono sicuro che facciano controlli (peraltro illegali si va nel penale) così in profondità. tipo i miei capi dovrebbero essere in combutta con qualcuno di IT che ha accesso alla intranet aziendale eccetera... non so se SOTTOBANCO si mettono a fare cose del genere... forse no. forse a loro bastano le varie SPIATELLE dei vari LACCHE' di turno
geenoo .: Caro Ribaldo se parli del luogo di lavoro ed intranet aziendale io lascerei stare ogni "cosa pesante di lavoro" su quella rete con i tuoi colleghi. Consiglio spassionato eh. Quindi se non hai detto una cazzata ti consiglio moltissima attenzione. P.S. la mia era una battuta ad effetto ma mi riferivo a facebook ed il mondo virtuale del WWW.
RIBALDO: e ok... però mi capita in ciat con gli amici che parli di lavoro e magari scrivo le cose... non è che faccia nomi e cognomi ma insomma si capisce di chi stia parlando...
pixies77
la cosa più assurda di facebook è quelli che mettono mi piace a status della sfiga tipo "ho fatto un frontale con un tir", "ho 43 e mezzo di febbre e mi cago sotto ripetutamente" o "ho scoperto che la mia ragazza mi tradisce con Povia" cioè ti piace che il tizio sta male o stai esprimendo solidarietà in modo parecchio contorto? poi vabbeh ci sono quelli che si piacciono da soli i post, ma lì stiamo nei disturbi della personalità...
BËL (01)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: Ma infatti l'enorme rivoluzione del 2016 sarà il trittico: Mi Piace, Non Mi Piace, Mi Spiace.

E secondo me lo fanno davvero.
RIBALDO: cmq bartleboom è fissato co sta cosa, or non è molto che fece un editoriale simile ...ma questo è più fico però perchè c'è l'aneddoto di quella puttanella della sorella
geenoo .: Ribaldo The Rebel One!
RIBALDO: dai e dai mi bannano! "uh! la sua attività è stata limitata" :)
hjhhjij: E' questo che vuoi eh ? Il ban ? Non je la fai più ? E invece no, non te la caverai così facilmente.
geenoo .: Ribaldo lo so ma il ban non è per tutti. G anc C. se solo lontanamente capiscono che uno vuole il ban lo lasciano cuocere a fuoco lento sulla propria acqua... se invece capiscono che hanno il terrore del ban, eccolo che arriva quantomeno te lo aspetti. Però attenzione che è anche successo, causa la Infinita Perfidia dei gestori del sito, che se uno lo chiede il ban, poi lo ottiene...
RIBALDO: no no io non voglio essere bannato mi piace debaser... solo se vogliono farlo gradirei un preavviso... ma non credo ci siano gli estremi in fondo scherzo non è che faccia spamming o che
hjhhjij: Questo è vero, è solo scemo mica è cattivo. Oppure lo disegnano così. Però anche te "gradirei un preavviso" Eddai...
pixies77: secondo me se mettono il non mi piace su fb, tempo un paio di mesi e scatta la terza guerra mondiale. e non mi bannate Ribaldo, gaglioffi!
hjhhjij
""in TEORIA non possono leggere le robe che scrivo" Spero per loro anche in pratica, poveracci altrimenti.
BËL (00)
BRÜ (00)

RIBALDO
ahahaha hjhj l'ho messo in ODIALO! ed ora per scrivere le sue minchiatine deve fare il post NUOVO
eh ma dove trova posto s'aggancia prezzemolino, mica lo freghi così. ci vorrebbe l'IGNORE ma qua non c'è
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo .: G ha fatto una cazzata per l'odialo che comporta il blocco dell'odiato. Tu guarda il povero ZannaB quante mie risposte sagaci & vispe si sta perdendo per questo motivo... e pensare che io l'amo! Lo stesso dicasi per te Ribaldo: odiare qualcuno per bloccarne le risposte significa solo non avere i coglioni per rispondere o anche solo ignorare. Insomma significa scappare.
RIBALDO: ah ciao geeno ti rispondo qua. hjhj invece ogni volta deve fare un nuovo post che resta là da solo un po' mi dispiace poverino. geeno dicevi? no no non significa scappare figurati. io parlando seriamente sono contro il ban l'ignore tutte ste cose (certo però quando ci sono gli scemi veri quelli che disturbano e scrivono mille post attaccati deliranti fuori dai coglioni) hjhj è in punizione come si fa coi bambini o coi cani che gli meni col giornale
oh geeno hai visto? non può quotare e fa tutti post nuovi molto grandi. è tenace hjhj. chissà che razza di cagnolino è... dev'essere un bastardino continua a lasciare pisciatine dappertutto, marca il territorio
hjhhjij
Veramente l'IGNORE ci sarebbe, basta volerlo, e invece tu ci caschi sempre. " l'ho messo in ODIALO! ed ora per scrivere le sue minchiatine deve fare il post NUOVO" Una roba sconvolgente, che occupa intere ore della mia vita. Mi hai messo in crisi Ribà, tu si che sei un figo. Ti amo.
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
"hjhj è in punizione come si fa coi bambini " In punizione da te ? Si, sei irrimediabilmente scemo. Quindi in pratica tutto il sito ti piglia per il culo e tu addossi colpe tue ("quando ci sono gli scemi veri quelli che disturbano") agli altri. Bravo. E c'hai sempre quarant'anni.
BËL (00)
BRÜ (00)

Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Oh! Oggi e domani sono incasinato, ma prometto che sabato lo tolgo e ne pubblico uno di quelli di scorta. Ho letto tipo un terzo dei commenti, quindi non so se c'ho da rispondere a qualcuno. Però vi bacio tutti.
BËL (00)
BRÜ (00)

iside: con la lingua però.
ZannaB: Tranquillo, gli altri 2/3 dei commenti sono puttanate.
Come l'1/3 che hai già letto d'altra parte.
mi  Raccomando
Mi sembrava di aver letto " non c'e la democrazia " o qualcosa del genere . esatto se ti permetti di criticare su internet , in parole povere , i mediocri questi ti scaricano addosso il popolo bue con parolacce a non finire . dovrebbero mettere il " non mi piace " che cazzo e' un posto di suore ?

BËL (00)
BRÜ (00)

federock
bell'editoriale, non ho nulla da aggiungere a quanto detto da tutti... ma soprattutto: QUANTO GASA RIBALDO? Per me, numero uno.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dì la tua! (Se proprio devi)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: