La lista d'ascolto


Stanlio

Stanlio : The Ballad of Cable Hogue

| DeRango™: 4,40 Colonna sonora


BËL (02)
BRÜ (00)

imasoulman: filmissimo che chiude un'epopea (del West vero e proprio e del western americano su celluloide)
Stanlio

Stanlio : La Notte

| DeRango™: 3,00 Colonna sonora

Stanlio

Stanlio : ehm, per finire in tristezza...

| DeRango™: 8,22 Colonna sonora


BËL (03)
BRÜ (00)

imasoulman: beh finire in bellezza, direi, più che in tristezza. mann, visconti, mahler...che vuoi di più?
Stanlio: no no, i nomi son tutto un beò programma, intendevo il contenuto della storia narrata e in più a Venezia che anche da qua in Marocco ho appreso della tragedia sfiorata in laguna anzi in centro del Canal Grande dall'ennesima nave da crociera che stava orzando a babordo...
madcat

madcat : Ed eccolo: il capolavoro degli

| DeRango™: 16,51 Immaginifica   Colonna sonora   Isolabile

Ed eccolo: il capolavoro degli anni '10 Swans - The Seer (2012) [Full Album]

BËL (07)
BRÜ (00)

Dislocation: E' dall'83 che sfornano capolavori.
madcat: Vero, questo però lo considero il loro apice assoluto, come spesso ho scritto, oltre che il disco numero 1 di questo decennio (oramai ci siamo, posso sbilanciarmi, a meno che da qui al 31 Dicembre non esca una roba che mi superi sto colosso, la vedo come minimo improbabile)
Stanlio

Stanlio : Il 13 maggio 1988, alle

| DeRango™: 14,27 Colonna sonora   Isolabile

Il 13 maggio 1988, alle 3 di notte, Chet Baker muore cadendo giù da una finestra (in realtà un’apertura di appena 40 cm) del secondo piano del Prins Hendrik Hotel, ad appena 100 metri dalla stazione centrale, praticamente nel cuore di Amsterdam, ad un passo dalla mitica strada Zeedijk, dove negli anni ’80 si concentrava la movida “droghereccia” e allucinata della capitale.

Le circostanze della sua morte, fin da subito, sono piuttosto oscure.

Sono le 03 del mattino, Chet vola giù dalla finestra “come se avesse le ali”, atterra sul marciapiede di cemento, batte la testa, muore sul colpo e non c’è nessun testimone...

Così se ne andò Viso d'angelo.

Il volto, la vita, il corpo, l'anima devastata dalla droga e dalla tristezza di una esistenza solitaria.

Tre le ipotesi accreditate: omicidio, suicidio, incidente.

La prima ipotesi è la meno probabile perché nella stanza, chiusa a chiave dall’interno, non c’è nessun segno di colluttazione.

La seconda ipotesi, quella del suicidio, potrebbe essere avvalorata dal forte stato depressivo che Chet Baker viveva in quell'ultimo periodo, un dolore dell'anima che lo aveva spinto ad aumentare il consumo di eroina.

Ma non è da Chet Baker uccidersi senza lasciare un messaggio, un delirio, una traccia, qualcosa che in un certo senso possa “spiegare”.

La terza ipotesi resta la più plausibile: rientrato in stanza Chet si inietta eroina e poco dopo si sente male.

Si affaccia alla finestra per prendere aria, perde l'equilibrio e cade.

Un incidente quindi, ed è questa la spiegazione che gli inquirenti preferiscono, anche se certo cadere giù da un'apertura di 40 cm non è così facile.

Ma una quarta ipotesi, nemmeno considerata dalla polizia perché agghiacciante, riapre tutto il ragionamento: Chet è morto di overdose nella sua stanza, probabilmente non era solo, qualcuno che era con lui ha chiesto aiuto e il proprietario dell’albergo lo ha buttato di sotto per non avere problemi con la polizia.

Ipotesi possibile ma priva di testimoni.

Chet Baker cantava il dolore come solo Billie Holiday aveva saputo fare e sempre senza un soldo in tasca.

Ma lui non ci faceva caso: "Morirò al verde - profetizzava - ed è giusto, perché è così che sono venuto al mondo".

All’esterno del Prins Hendrik Hotel di Amsterdam c’è una targa che recita: "Il trombettista e cantante Chet Baker morì in questo luogo il 13 maggio 1988.
Egli vivrà nella sua musica per tutti quelli che vorranno ascoltarla e capirla".

Il suo corpo è sepolto nel cimitero di Inglewood, in California.

(cit. Sitting on the dock of the bay²)

Chet Baker - Let's Get Lost Full Album

BËL (07)
BRÜ (00)

RinaldiACHTUNG: grande ad averlo ricordato
sfascia carrozze: La quinta ipotesi, forse la più suggestiva, è che è ancora qui con noi.
sfascia carrozze

sfascia carrozze : Lo sappiamo: sulla libertà hanno

| DeRango™: 25,36 Colonna sonora   Facile da leggere   Grammofono

Lo sappiamo: sulla libertà hanno riflettuto grandi menti e fini esegeti: tra i tantissimi ricordiamo Kierkegaard, Sartre, Weil e Jaspers.

Corrado Guzzanti: "Facciamo un po' come c... ci pare" - Spot Casa delle Libertà

Ma questo frammento condensa e dispensa il concetto più di mille parole.

#ilnuovocheavanza

#forse

BËL (11)
BRÜ (00)

madcat: E questo sarà, a mani basse, in pol posiscion nella nuova #puntanata (cit.) della musica DeDentro. #forse ovviamente
Dislocation: Tutto cambia perché nulla cambi.
sergio60: La libertà.... A un palmo dal mio culo ognuno faccia come crede meglio.... anonimo romano, ecco un trattato mignon di filosofia de borgata, liberale e liberista... Di più non sarà possibile sviscerare in poche parole... 😁
JonatanCoe: Condivido e rimpinguo la lista del liberali "liberisti" con i miei zii di Brooklyn Cinico TV - Fagioli
sfascia carrozze: Che classe innata!
JonatanCoe: Il revisionismo galoppante del nuovo millennio non ha risparmiato neanche Giovanni della Casa.
sfascia carrozze: Son cose brutte. Ma ci risolleveremo.
JonatanCoe: Disse Napoleone la notte prima di Waterloo.
Dislocation: Ventata d'ottimismo. Ah, no, era anidride carbonica? Ah, e veniva dal di loro intestino? Sempre ventata fu.
sergio60: Un tocco di classe
Dislocation: Notizie dall'interno.
Stanlio

Stanlio : #Gnocche (intendendo la Michelle Pfeiffer...)

| DeRango™: 5,29 Colonna sonora



#Gnocche (intendendo la Michelle Pfeiffer...)

Scarface - "She's On Fire - Amy Holland"

BËL (02)
BRÜ (00)

dsalva: Fotonica!
hjhhjij: Ah, lei dice ?
sfascia carrozze

sfascia carrozze : SPACE INVADERS PART 2 ARCADE

| DeRango™: 18,79 Komatsu   Colonna sonora   ScieMenZia   Electrofona   Facile da leggere   Grammofono


BËL (08)
BRÜ (00)

tia: Una sinfonia ..
sfascia carrozze: Son qveste le symphonie givste!
hjhhjij: Wow, la preistoria. Manco i dinosauri ci giocavano più :-)
Dislocation: Addirittura commovente, per questo uso la menzione "Komatsu", che nessuno pare più usare vieppiù per cui alcunché ollallà.
Dislocation: Sfacia, ma dvogavti come tutti gli altvi?
imasoulman: Scusi, ma Lei, là, non ci video-giuocava al mostro GZ? Eh? PS: quello da colpire nel centro del suo monocolo (quindi vittoria della partita e conseguente rin-comincio, con annesse bestemmie in lingua babelica del barista, che vedeva questi scappati da casa per un intiero pomeriggio occupare - a fronte del principesco incasso di 100 Lit., roba da chiedere poi l'intervento del portavolori Mondialpol - una macchinetta attaccata ad una presa di corrente...)
sfascia carrozze: Lei mi riporta a galla della fallace DeMemoria un fatto similare accaduto in gioventù. Robba da scriverne almeno un paio di DeEditoriali.
imasoulman: e ce li scriva, ce li. Non aspettiamo altro (a parte prendere un gol di Pinamonti a fantacalcio)
sfascia carrozze: Uhm.. non vorrei svelare troppe anticipazioni del mio (imminente) DeTomo: "Luride storie d'uno sfasciacarrozze che aveva finito il sapone". Ecco.
imasoulman: andrebbe a rubbba, questo DeTomo. E non solo nelle peggiori libbrerie del Sulcis
sfascia carrozze: Adesso non esageriamo. Io punto alle librerie dell'intera galassia. Plutone omnicompreso.
imasoulman: Ma Lei è ancora fermo a Plutone? Orsù, si aggiorni, si! Forse ci siamo accorti di un altro pianeta nel Sistema solare: il Goblin - Wired
sfascia carrozze: La prego di notare che l'articolo aggiornato dice #forse Quindi #forse anche no.
imasoulman: pensi che io lo conoscevo da quando portavo i calzoni corti. Per non dire, alla zuava Profondo Rosso OST
sfascia carrozze: I calzoni alla #zuava dovrebbero diventare i calzoni ufficiali del DeBasio. Ora ne parlo in separata sede con @[G] e poi facciamo l'editto. Bolzanico. Perché quello Bulgaro è già stato fatto.
G: Purtroppo non le posso dare corda. I pantaloni alla zuava furono un trauma infantile che non mi sento di poter rivivere. Sì diventa delicati col tempo. Mi sentirei di escludere anche zampa di elefante che mettevo qualche anno fuori moda venendone preso in giro. E lederhosen, che se fi fai la pipì dentro è bruttissimo. Rimarrei così come siamo... In mutande, miei cari e mie carogne pure che sennò quelle se la prendono.
sfascia carrozze: E vada per i Lederhosen ma solo sé dotati di impianto percettivo satellitare internet-stereophonico per continuare à fruire dei DeAscolti DeBaserici anche in alta montag(i)a.
imasoulman: ma poi ci dobbiamo anche schiaffeggiare?
sfascia carrozze: Mi sembra il minimo, in questo caso.
G: ahhh che BËL!
fedezan76: Mitico il Mame, l'ultimo videogame a cui ho giocato.
Stanlio

Stanlio : CLIMAX Trailer (2018) Gaspar Noe

| DeRango™: 0,00 Colonna sonora

CLIMAX Trailer (2018) Gaspar Noe Film

C'e' Lars Von Trier, e poi c'è Caspar Noe'.

E poi c'è il pubblico dell'uno e il pubblico dell'altro.

(cit. nes 11.03.2019 sul DeBbio di Stregazzurra)

BËL (00)
BRÜ (00)

Stanlio

Stanlio : Brazil - Geoff Muldaur "Soundtrack"

| DeRango™: 2,10 Colonna sonora

Brazil - Geoff Muldaur "Soundtrack"

Il pezzo fu scelto da Terry Gilliam per la tragicomica dissonanza che si crea tra il suo tono dolce e nostalgico e le atmosfere cupe e stranianti del film; l'idea la partorì un giorno trovandosi in una spiaggia di Port Talbot, Galles, come lo stesso Gilliam ha dichiarato:

«Port Talbot è una città d'acciaio, con una grigia polvere di metallo ovunque.
Perfino la spiaggia ne è completamente ricoperta ed è nera.
Il sole era al tramonto, era piuttosto bello. Il contrasto era straordinario.
Mi balzò in mente l’immagine di un tipo seduto su questa spiaggia squallida con una radio portatile, che trasmetteva strane canzoni di evasione sudamericane, come Brazil. In qualche modo la musica lo trasportava e rendeva il mondo attorno a lui meno grigio.» (cit. dal web)

BËL (01)
BRÜ (00)

Stanlio

Stanlio : ehm, Blues Brothers Diner Scene

| DeRango™: 12,90 Colonna sonora

ehm, Blues Brothers Diner Scene s'avvicina l'ora della pappa...

BËL (06)
BRÜ (00)

Dislocation: Quando vedemmo la prima volta 'sto film al cinema non ci sembrava vero, John Lee Hooker, Aretha, Ray Charles, troppa grazia sant'Antonio....
Stanlio: Mmmh Disley, perchè Cab Calloway & James Brown, li buttiamo via...?
Dislocation: Emmacché, era per non mostrar pedanteria.
Stanlio: Capisco, però non si è mai pedanti con artisti del calibro di Cabell Calloway III° & James Joseph Brown.
Dislocation: Noiosetto.
Stanlio: nel senso di ehm, pedante...?
Dislocation: Noiosetto ma perspicace.
Stanlio: I comesichiamano? Ah sì, i complimenti fan sempre piacere...
HOPELESS: Siamo in missione per conto di Dio... San Girolamo di Pertugia!
Stanlio

Stanlio : C'era una volta... Bruno Ganz

| DeRango™: 13,85 Colonna sonora

C'era una volta... Bruno Ganz

Wings of Desire, Wim Wenders, 1987

BËL (07)
BRÜ (00)

Stanlio

Stanlio : 500 Miles - Inside Llewyn

| DeRango™: 6,32 Colonna sonora


BËL (03)
BRÜ (00)

Zimmy: Bella, e bel film pure!
Stanlio: sì e proprio a causa di questo video che mi son ripromesso di scriverci una pseudo recensione sulla pellicola dei bravissimi Coen...
Stanlio

Stanlio : David Bowie - Queen Bitch

| DeRango™: 27,69 Colonna sonora


BËL (12)
BRÜ (00)

Stanlio: can be heard on the soundtrack of Gus Van Sant's film Harvey Milk (2008)
Raskolikov

Raskolikov : Richard Strauss - Also sprach

| DeRango™: 9,64 Colonna sonora


BËL (04)
BRÜ (00)

Stanlio: Introduce il famosissimo film "2001: Odissea nello spazio" di Stanley Kubrick del '68, ma è presente anche nel bellissimo film "Oltre il giardino" del '79 diretto da Hal Ashby e pure nel film di Tim Burton "La fabbrica di cioccolato" del 2005 e niente...