La lista d'ascolto


JonatanCoe

JonatanCoe : I Trawl the Megahertz (Remastered)

| DeRango™: 19,60    Championship

I Trawl the Megahertz (Remastered)
"I Trawl the Megahertz" di Paddy McAloon è stato ristampato nel febbraio del 2019 a nome Prefab Sprout, con una
prima uscita in edizione limitata in vinile bianco di sole mille copie. Lontano dalle sonorità degli Sprouts e quasi
interamente strumentale e sperimentale, questo lavoro è contraddistinto dall'eleganza musicale e il genio di McAloon
che nel 2003, in fase di realizzazione dell'album, era tormentato dalle pessime condizioni di salute.


Battlegods: Che flash! Verso il minuto 7 sembra Blade runner ahahah
JonatanCoe: Traccia stupenda.
Battlegods: Stamattina da parte mia due mazzate dei Montrose!
Dislocation: Eh, il vecchio Paddy sapeva il fatto suo in materia pop e ora sappiamo che si giostra bene anche con le oscure macchinazioni.
JonatanCoe: Incredibilmente geniale, poliedrico e poetico come pochi, su Paddy ci sarebbe da scrivere per giorni interi. Ogni volta che faccio una full immersion nella sua discografia scopro una nuova prospettiva, si accende e ravviva la smisurata passione che nutro per questo artista.
Dislocation: Nulla da aggiungere.
imasoulman: questo disco non se lo cagò nes-su-no! ed è delittuoso
imasoulman: tormentato è dire poco...non so come stia adesso, ma temo che stesse praticamente per diventare cieco
JonatanCoe: Sapevo alla cieca che fosse un'opera a te gradita.
JonatanCoe: Si, ora sta decisamente meglio.
lector: Inetichettabile!
JonatanCoe: Parole sante.
JonatanCoe: Parola anzi!
dipsomane: disco stupendo... ma il mio cd ha una copertina diversa... uaddefac!?...
JonatanCoe: La mia è una sconfinata ammirazione per il mondo di McAloon.
dipsomane: ti credo. grande Paddy
Stanlio

Stanlio : Da questo magico album che

| DeRango™: 23,69    Championship Levitation   Podio

Da questo magico album che ha davvero un titolo profetico e resterà in luce ancora per un pezzo anzichennò ci ascoltiamo una delle mie tracce preferite in cui la presenza di Brian Eno si sente eccome... Listening Wind (2005 Remaster) and Remain in Light all year long my dears friends e niente...

Remain in Light


sergio60: L unica pecca di questo LP è che ha oscurato tutto ciò che lo ha seguito... E, mio parere, Eno ha fatto un lavoro molto importante e profondo che ne ha inciso in maniera tale che una volta separatosi dai Talking in qualche misura ne ha accelerato la decadenza... Stesso discorso per gli U2, come se ne avesse succhiato ogni forma di creatività....
Stanlio: Sì, ma la pecca non è tanto del disco quanto dei TH che non son più riusciti a produrre cose a quel livello...
sergio60: Infatti... Io avevo preso il disco come indice e lo stesso discorso lo avevo fatto per gli U2...
Alfredo: Si, però hanno fatto una quaterna dal 77 al 80 veramente di alto livello, difficile ripetersi.
sergio60: infatti ho volutamente omesso di citare i dischi precedenti,che sono un percorso in continua crescita con l'apice in remain in ligth...poi una discesa sempre più veloce ...
JonatanCoe

JonatanCoe : La Championship Vinyl Shop augura

| DeRango™: 14,32    Championship


La Championship Vinyl Shop augura un felice anno a tutti i suoi membri.
Buon 2020 in musica!


tia: e auguri!
JonatanCoe

JonatanCoe : La Championship Vinyl Shop augura

| DeRango™: 14,05    Championship


La Championship Vinyl Shop augura un felice anno a tutti i suoi membri.
Buon 2020 in musica!


DavideWilliams: Grazie molte
JonatanCoe: Grazie a te!
lector

lector : NOVITA': Il nostro negozio è

| DeRango™: 24,84    Championship Levitation   Artista del Popolo   PsychoKill   JukeBox   Podio   Fetisc

NOVITA':
Il nostro negozio è lieto di offrire a tutti i suoi avventori IL PACCO DONO DI FINE ANNO del Championship Vinyl Shop!
Basterà indicare il genere e/o sottogenere musicale e l'utente a cui il pacco è destinato ed in poco tempo vi verrà consegnata una lista di 5 (dico ben 5!) irrinunciabili quanto sconosciuti (ai più) capolavori del genere in questione (tranne forse il Rap, sul Rap sono un pochino manchevole...)!
Venghino Sìori e Sìore, venghino.
Non fatevi mancare il pacco cult di fine anno (si accettano sfide)
Prima che mi rifacciano prigioniero del mondo parallelo....
Tanto paga il proprietario del negozio, @JonatanCoe
Bebe - A Natale puoi


DavideWilliams: hai già vinto
mrbluesky: un offerta che non si puo rifiutare, allora a me, si sa, piace il progressive rock, che mi consiglia di bello?
lector: Collegium Musicum - Suita po tisic a jednej noci (part1) 09 Artificial Paradise The Norman Haines Band - Rabbits Day Of Phoenix - Wide Open N-Way Kenso Sacred Dream II Japanese Progressive Rock Se vuoi notizie sui dischi, basta chiedere
mrbluesky: ah non stava scherzando,belli. li ultimi avevo sentito qualchecosa
mrbluesky: Gli
lector: Scherzo? Sono serissimo....
lector: E, ti assicuro che non ce ne è uno che non valga la pena...non sono titoli tirati giù con un motore di ricerca, sono fonti mie. Dischi di culto nel loro genere. Ascoltali!
mrbluesky: Ma riesci davvero ad ascoltare tutti i generi? io non ci riuscirei mai, ci ho provato ma nulla, ed è un discorso che va anche oltre la musica
lector: No, tutto tutto proprio no.... Tipo il Rap, certo metal, l'AOR ed altre cosette non ce la faccio neanche io ad ascoltarle. Però la musica continua ad intrigarmi ed incuriosirmi (oddio, ormai con l'orecchio andato la sto un po' lasciando perdere.....) Poi considera che mi sono dato come regola, sul DeB di astenermi il più possibile su libri e cinema....
mrbluesky: ha allora stai nà favola,quella mica è musica
lector: Eggià!
DavideWilliams: se posso uno ska sarebbe gradito
lector: The Slackers - Redlight Doe Maar - Skunk - Full Album Prince Buster - I Feel The Spirit On Distant Shores - Five Iron Frenzy The Toasters - Frankenska
DavideWilliams: grazie non ne conoscevo nemmeno uno grazie per i doni
lector: Spero ti piacciano (Prince Buster è un peso massimo!)
fedezan76: Io voglio fare il rompiballe (per cambiare...): Dark Folk, ma solo voci maschili!
lector: SANGRE DE MUERDAGO - Sangre de Muerdago (Full Album) Neutral - serpents in the dawn Heilung - Traust - From Futha - Season of The Mist DBUK - Red Cross Is Giving Out Misinformation (Official Video) Tamás Kátai - Ázik az út (Official Video) (2007) L'ultimo, dovrebbe essere (se non ricordo male) tutto strumentale, ma -fidati ne vale la pena lo stesso!
fedezan76: Ti faccio i complimenti per la conoscenza e apertura mentale. In tutta sincerità dei dischi segnalati nel genere specifico nessuno mi ha catturato al primo ascolto. Forse i Neutral, che però pagano un po' di staticità. Comunque ho sempre ammesso di essere uno difficile come gusti. Non sono molti i dischi che restano, tra quelli che ascolto. Ho dato però un orecchio agli altri generi proposti e qualcosa lì ho trovato, tipo Latin Playboys e…
lector: In effetti il genere ha, tra le sue caratteristiche, una certa staticità... Ti offro due bonus: il primo è il mio disco preferito del genere (che spero tu conosca) Nature And Organisation - Bonewhiteglory L'altro è il disco che il Kronos Quartet ha dedicato alla musica medioevale, per me è bellissimo Lachrymae Antiquae
fedezan76: Conosco solo il Kronos Quartet, ma non il disco specifico. Metto in lista! Grazie.
JonatanCoe: Nature And Organisation è un progetto di spessore con illustrissime collaborazioni come Tibet dei Current 93 e Douglas P (Death In June), fortemente consigliati.
lector: Tempo una mezz'oretta e i pacchi regalo sono pronti!
lector: Se qualcosa, poi , vi piace davvero e volete notizie sui gruppi o sui dischi, chiedete pure!
JonatanCoe: Ma dai! Grande Prof!!! Senza parole...Dimmi quando cambi la serratura del negozio e visto che ci sei dammi 5 ascolti dream pop!
lector: Arrivano!
lector: Dream It Down - The Underground Lovers Loveheart Moose - High Ball Me Baby! Difference Engine - Flat macaroom - swimming classroom (2018) Full Album HQ
JonatanCoe: Ma vaaiiiii, prof tra poco i seminari!
LaSalmA: Appalachian music.Grazie..
lector: Vuoi mettermi in difficoltà...... Arrivano!
lector: Doc and Merle Watson...Southbound Kossoy Sisters - Single Girl "Mother in the Graveyard" by Anna & Elizabeth [Official Music Video] Abigail Washburn - Song of the Traveling Daughter Ca The Yowes E, ti assicuro che non ce ne è uno che non valga la pena...non sono titoli tirati giù con un motore di ricerca, sono fonti mie. Dischi di culto nel loro genere. Ascoltali!
LaSalmA: Non saprei proprio cosa scegliere, su quale sia l album più interessante, anche se ho un debole per Anna ed Elizabeth.Riguardo la family Wotson....ho fatto il pieno trent'anni fa.
lector: Allora li conosci già tutti? Certo con i Watson sono andato un po' troppo sul sicuro..... Allora aspetta, ci aggiungo un bonus Nathan Bowles – "Fresh & Fairly So" (Official Audio)
LaSalmA: Approfondirò con calma magari domani. Grazie Prof.
Almotasim : Cari L. e B.N., vorrei un pacco indie rock americano e, se possibile, anche uno indie rock sudcoreano.
lector: E' una sfida? Arrivano (dammi una mezz'oretta)!
Almotasim : No, no. Che sfida. Volevo una sorpresa. Fai con comodo, adesso vado a dormire, la vedo domani.
lector: [MV] Drunken Tiger(드렁큰 타이거) _ 8:45 Heaven Nell- Separation Anxiety *English Subs* Akdong Musician (AKMU) PLAY Album Unboxing [MV] 장필순 (Jang Pil Soon) - 탈출 (Escape) / Official Music Video [온스테이지2.0] 이루리 - Dive E adesso arriva anche il secondo pacco!
lector: The Ropers [01] Revolver Wussy - Funeral Dress Latin Playboys - New Zandu Longstocking - Not A Jerk Jack Lewis - They Always Knew Tutti americani questi, tutti coreani quegli altri.... Il signore è servito! :-))))
lector: Ma B.N. chi è?
Almotasim : Grazie Lector, sei encomiabile!!! Pazzesco, grandissimo! Grazie anche a Babbo Natale! Conosco solo i Latin Playboys. J&J Lewis spaccano. I coreani sono fenomenali, un po' meno 이루리, oramai familiarizzo con la lingua... Voglio anch'io la maglietta The Beagles. Ero convinto che nei cinque c. avresti messo i Say Sue Me: [M/V] Say Sue Me 세이수미 - B Lover
lector: Non conoscevo I Say Sue Me, davvero bello, grazie! E quella maglietta la voglio anch'io.
Almotasim : Senti questa: Let It Begin Album dell'anno scorso. Copertina imbattibile.
lector: Belli, sì. Li diresti americani, non fosse per quelle vocine così eteree.... Gran Copertina!
DavideWilliams: per dindirindina e corbezzoli sei davvero un gran maestro
lector: Un vero nerd!
hellraiser: Liscio piemontese?
lector: ORCHESTRA LISCIO PIEMONTESE "I ROERI" - PAESE IN FESTA Questo basta e avanza!
lector: Bruno Mauro e la Band - Polke alla piemontese Vabbé, pure questo, và.....
hellraiser: I Roeri Langaroli, mio padre è un fan sfegatato!
lector: Ora mi spiego tante cose.....
hellraiser: Spiegale anche a moi alòr...
Almotasim : Fagli sentire un po' del trevisan Tony Sessolo, puoi comprargli il cd ( consigliatissimo ''Bugiarda Verità") e gadget tipo il polsino di Tony Sessolo... dico: non può non piacergli.
hellraiser: Idea Regalo natalizia! Grande Almo! Se non ci fossi bisognerebbe inventarti, con qualche modifica opportuna ovviamente
Almotasim : Ovviamente!
lector: Son cose belle!
De...Marga...: Brutal Death Metal!!!
De...Marga...: Dal Sud America è meglio!!!
lector: Annog Vnrama - Blood over the Trinity (SINGLE 2014/HD) Cile Blast Agony - Inhuman Impalement [Full EP] Brasile CARNIVOROUS EYACULATION - Anomaly Amputation Perù Carnopraxis - Existencia (Official Video) Argentina Disphexia – Consuming Vomit Remnants Ecuador Però, dato che la provenienza sudamericana può essere una discreta limitazione, eccoti altri 5 ascolti che possono rientrare nella categoria "underrated masterpieces". Voglio proprio sapere se quell'imbolsito di Genital Grinder li conosce! Disgorge - Consume The Forsaken Orchidectomy -…
De...Marga...: Ti vogliamo diabolicamente benissimo!! I Disgorge li conosciamo eccome!!!!!!! Il resto lo ascolterò a capodanno.....
lector: Capodanno col botto!
TataOgg: Davvero davvero? Molto Psych ma sullo stoner, insomma bello attivo, qualcosa così...?
tia: Ecco mi accoderei pure io per un secondo pacco del genere suindicato essendone un fruitore giornaliero anzicheno'.
TataOgg: Due al prezzo di uno!
tia: Tuu is meil che uan
lector: Mystick Krewe of Clearlight - Electrode Blind Dog Back Where Ive Always Been KADAVAR - The Devil's Master (OFFICIAL VIDEO) Isten Háta Mögött - Három (dalszöveggel) Snail - Mental Models Anche se io trovo sempre difficoltà nel definire cosa sia realmente lo stoner, alla fine lo considero una filiazione della psychedelia più hard. Cioé roba tipo questa ETERNAL ELYSIUM "No Isolation" Wildfire-Stars In The Sky-1970-[US HEAVY PSYCH] Wicked Minds - 01 - Through My Love…
TataOgg: Uuuuhhhhh!!! Di brutto brutto is meil ke uan! ♥️♥️ L'unico nome non nuovo sono i Kadavar... Credo così su due piedi... ascolterò tutto l'anno prossimo 😉 Grazieeeeee :-)
lector: Spero ti piaceranno
tia: si ma qui altro che tuu.. siamo a ten perbacco! Pure io mi fermo ai Kadavar come già conosciuti..per il resto "nebbia in val padana".. Esplorerò!
lector: Spero ne venga fuori qualche bella scoperta! Chiamiamo anche @[algol] magari trova qualcosa che gli piace.
tia: bravo, stavo per farlo io!
algol: Eccomi qua. Sembra che domani avrò da ruminare un po' di note fresche. Essere ancora in ferie aiuterà. La vera questione che ora si pone però è come ricambiare tentando di veicolare contenuti a colui che è già pressoché onnisciente? Questo è il dilemma. Grazie Lector!
lector: Deficiente più che onniscente....
imasoulman: in categorie come dream pop e dark folk non ne conosco mezzo a parte lo ska (dove comunque riesci comunque a stupirmi, On Distant Shore???), a parte la follia assoluta dell'indie rock coreano (cioè, dai...ma ti pare?), in una categoria-base come l'indie-rock americano tutto quello che conosco sono - ovviamente - i Latin Playboys La domanda è: come fai?
imasoulman: io purtroppo ho deciso da un decennio in qua di non andare più troppo 'oltre'. A vent'anni sarei impazzito per sapere di potermi togliere (come oggi accade) QUALSIASI voglia musicale, legale o meno che sia il mezzo (tutto o quasi è stato ristampato, nel malaugurato caso un blogger benedetto te lo offrirà). Oggi, no. Anzi. certamente sbagliando, mi chiedo perchè io debba sottrarre tempo prezioso dell'unica esistenza a mia disposizione per non tentare di mandare…
TataOgg: Petizione per la giornata da minimo 32 ore.
imasoulman: confido nel Discorso di Capodanno del Nostro Presidende!
lector: Caro Ima, anche io sono molto selettivo in fatto di ascolti. Il fatto è che, come sai, per il mio vecchio lavoro (spacciatore di dischi) mi ero elaborato un ricchissimo database (che si è sempre dimostrato utilissimo). Poi, col tempo e le sempre più straordinarie possibilità offerte dalla tecnologia, avevo continuato ad espanderlo. Finché i figli, la famiglia, il lavoro, etc. etc. non mi avevano fatto staccare dalla mia passione. Poi, un bel giorno, sono…
sfascia carrozze: Cinque-titoli-cinque a cavallo tra Folcapocalittico e Vaiking da far trovare sotto la macchina (assieme a due candelotti di dinamite che fan tanto capodanno) dell'immarcescibilo @[IlConte] Anal Cunt - Everyone Should Be Killed - 07 Spin Cycle Assück - Anticapital (Full Album) HQ Napalm Death - The Peel Sessions [Full Album] Brutally Mutilated Masonna - Ejaculation Generater (Full Album) UH!
IlConte: Ahahahahahahah Ahahahahahahah Ahahahahahahah Ahahahahahahah Ahahahahahahah (Uno per disco mi sembra giusto). Pure Lei è Nobilmente Folle, lo sa vero?! E ciò è molto bellissimo savansadir
sfascia carrozze: Sapevo che avrebbe gradito il mio regalo. Soprattutto i candelotti: ça va sans dire.
lector: Grazie per la validissima collaborazione!
IlConte: Ahahahahahahah no vabbè dai Prof... sei completamente Matto da (S)legare... incommentabile... io sono fermo ai Deipparpol Ahahahahahahah belisim. Comunque ne approfitto per Rock'n'roll/Psycobilly e roba inerente. Ho sentito lo ska, molto belli
IlConte: Dipparpol ovcors
lector: REVEREND BEAT-MAN (GET ON YOUR KNEES - 2000) King Kurt - Wreck A Party Rock Tav Falco's Panther Burns - She's a Bad Motorcycle Southern Culture On The Skids - Shotgun Heavy Trash - "The Loveless" E ti aggiungo due "bonus" un po' fuori target ma assolutamente imperdibili The Coffinshakers - From here to hell Alan Vega - Raver
lector: Caro Conte, ormai lo sai che sono completamente pazzo.....
IlConte: Si ma il bello è migliorare la cosa scoprendo giorno dopo giorno... facile (insomma) essere nobilmente Folli e fermarsi lì Ahahahahahahah
IlConte: Pezzi tutti validi grazie mille
IlConte: In particolare il reverendo, kk e Coffinshakers Alan Vega l'unico che “conoscevo” ovcors
TataOgg: Reverend beat man visto in London e anche quaggiù da noi.. Lo ricordo bello marcito!
lector: Bello marcito, sì!
luludia: madonna, io vorrei guarire...
luludia: dalla troppa musica...
lector: Allora l'ascolto, per te, non può che essere questo.... John Cage's 4'33"
sfascia carrozze: Ha (mai) pensato ad aqquistarsi dei bei tappi, versione deluxe uso-piscina, per le orecchie? Potrebbero esser di conforto.
luludia: pensare è troppo faticoso...
sfascia carrozze: Per fortuna, con un unico e solo neurone incastonato nel cranio, non ho mai avuto questo peso in vita mia.
lector: Stasera, se e quando, i miei piccoli (tiranni incontentabili) mi lasceranno il tempi di accedere ai miei database, tutte le richieste saranno espletate!
CosmicJocker: Va bene mi butto! Qualcosa di Ambient, ma con molto molto molto field recording (ma proprio molto eh!)..
lector: michael pisaro - fields have ears Doug Haire - Myrtle Beach, SC Midnight / Abilene, KS Sundown Adrian Rew - Slot Machine Music Peter Cusak -- Chernobyl Frogs (Sounds From Dangerous Places) Seijiro Murayama & Éric La Casa - supersedure (part 5) E ti aggiungo, come bonus, queste 5 "variazioni sul tema" del field recording Jana Winderen - The Wanderer (Excerpt) Black Merlin - Voyage [IOTG002] Autumn is Coming, We're All in Slow Motion -…
CosmicJocker: Oh la peppa.. Grazie mille!
lector: Fammi sapere se trovi qualcosa che ti piace
lector: A me Uggeri & Ferraris mi hanno colpito molto
lector: E poi un omaggio al nostro @[odradek] Lui che è un grande estimatore della Ildegarda Von Bingen chissà se conosce il disco che le ha dedicato quella stupenda vocalist che è Meredith Monk? Meredith Monk - Nightfall (1995)
odradek: Si, lo conosco, perché sono devoto anche alla sacerdotessa Meredith. Spiace davvero per l'orecchio, cazzo. Una virile stretta di mano (anche se funestata da acciacchi) dalle lande sabaude con gli auguri delle migliori cose
odradek: @[lector] e comunque sto mandando in loop Rondellus - Sabbatum, mentre maschero i profili di una stanza prima di tinteggiare. E credo continuerò anche durante il pittaggio. Cosa non è "Behind the Wall of Sleep" trasfigurata in "Post murum somnii"? E anche "Spiral Architect" fa la sua beata figura... Ancora thanks a lot, Sir.
lector: Grazie per la stretta di mano e per gli auguri che ricambio con gioia.
lector: Discone questo dei Rondellus, vero? Ma come gli vengono certe idee....
lector: E per tutti voi il massimo della fighettitudine! Se volete fare un regalo che vi faccia fare davvero la figura del GRAN FIGHETTO in qualunque ambito, ecco qua! Rondellus - Sabbatum: A Medieval Tribute to Black Sabbath (2003) [FULL ALBUM] Un serissimo gruppo di musica medioevale (e sacra) che omaggia i Black Sabbath! Come si può farne a meno?
IlConte: Chicca tra le chicche Figata unica davvero
sfascia carrozze: E' tutto molto folkapokalittyco!
odradek: Nel caso interessi Rondellus - Sabbatum - A Medieval Tribute To Black Sabbath (2002)_Gathering mp3 non d'eccelsa qualità...
Dislocation: Bellobello.
Dislocation: Carissimo @[lector] , nell'estenderti i migliori auguri per il nuovo anno (e se ti becco a chiamarlo ventiventi vengo lì, ti trovo e faccio giustizia, ancorché sommaria…) sono a domandarti, mi pare mi spetti per diritto, il pacco regalo di cui sopra…. che ne dici di un bel cinquebranicinque inerenti alle miglior cose uscite dalle teste e dalle dita di ex componenti (oscuri o meno)di quella grande, gloriosa, oliatissima macchina da guerra che è stata…
Dislocation: Ma considerata la gggiornata prefestiva mi sento di concederti fino alla mezzanotte tra l'uno e il due….. non sono un fior di gentilità?
lector: Caro Dislo, per prima cosa grazie per gli auguri che ricambio con gioia. Poi, però, debbo notare che sei il solito ritardatario..... Infatti, come avevo preavvisato, sono ormai prigioniero nel mondo parallelo, solo con un vecchio cellullare e connessione ballerina.....quindi potrò espletare la tua richiesta quando mi libereranno (quando?) Nel frattempo buon ventiventi!
G: Pagina strepitosa! Felicitazioni!
lector: Allora, per @[Dislocation] che ha dovuto aspettare qualche giorno in più (ero prigioniero e disarmato...) un pacco davvero speciale! Allora tu volevi 5brani5 di ex componenti dell'orchestra di Duke Ellington, ebbene io non ti ammollo 5 uscite dei soliti nomi, quelli grossi, tipo Gonsalves, Webster, Hodges, Pettiford.... Ma, bensì 5 chicche 5 di cosette meno note (almeno ai più) ma piuttosto sfiziose, vedrai. Bubber Miley and his Mileage Makers - Without you Emaline il primo…
Dislocation: Direi scelte ottime e sovrabbondanti, perdio. Ottimerrima e commovente l'ultima. Bravo per non essere caduto nella trappola facile facile dei dischi dei tenoristi, tutti buoni ma un po' risaputi, nevvero.. Per la Babs scelta non convenzionale, ma se avessi cercato scelte convenzionali non avrei interpellato te. T'abbraccio commosso.
lector: Allora, per @[Dislocation] che ha dovuto aspettare qualche giorno in più (ero prigioniero e disarmato...) un pacco davvero speciale! Allora tu volevi 5brani5 di ex componenti dell'orchestra di Duke Ellington, ebbene io non ti ammollo 5 uscite dei soliti nomi, quelli grossi, tipo Gonsalves, Webster, Hodges, Pettiford.... Ma, bensì 5 chicche 5 di cosette meno note (almeno ai più) ma piuttosto sfiziose, vedrai. Bubber Miley and his Mileage Makers - Without you Emaline il primo…
lector: Ed ora due chicche! Alice Babs & Svend Asmussen - Blue Mountain Land (1964) Lo sai chi era Alice Babs? Te lo devo ricordare io? (Allora guarda qui YouTube video non trovatotcypuQgV63g) ma il suo disco di musiche scandinave lo conosci? Ascolta.... E, per finire, quello che avrebbe potuto essere il più grande contrabbassista della storia del Jazz se la tubercolosi non se lo fosse portato via a soli 23 anni. Fu il primo contrabbassista…
lector: E che è 'sto casino?
Stanlio

Stanlio : FREDDY KING - THAT'S WHAT

| DeRango™: 13,83    Championship

FREDDY KING - THAT'S WHAT YOU THINK - EL BEE

Conosciuto anche col sopranome di "Texas Cannonball", viene solitamente ricordato come uno dei "Tre King" del Blues con Albert King e B.B.King.

A 6 anni la madre e lo zio lo iniziarono allo studio della chitarra.

A lui si ispirarono i mitici Eric Clapton, Mick Taylor, Stevie Ray Vaughan e a sua volta fu influenzato dagli altrettanto mitici Robert Johnson, B.B. King, T-Bone Walker, Muddy Waters.

Registrò 14 albums in studio, e si pubblicarono almeno 11 compilation, suonando soprattutto delle "Goldtop" Gibson Les Paul fino a metà '60, successivamente preferi delle Gibson ES-335, 345 e 355TDC che lo contradistinsero fino alla morte (avvenuta per complicazioni da ulcera e pancreatite) a Dallas proprio il 28 dicembre del '76, a soli 42 anni, dicono che probabilmente fu per stress, arrivò ad esibirsi nei tours 300 volte all'anno e come dieta usava sbrigativamente dei ehm, Bloody Marys in sostituzione del cibo solido, hai visto mai...

R.I.P. Fred King



lector

lector : Regali di Natale (5) Per

| DeRango™: 19,81    Championship

Regali di Natale (5)
Per tutti voi (ché non vi posso mica citare tutti!)
Ecco un regalo di Natale cumulativo per tutti i DeBaseriani che si sono comportati bene...
I 5 Dischi di Natale che non dovrebbero mancare in nessuna delle vostre case! (E neppure tra gli scaffali del Championship Vinyl Shop, caro il mio Jonatan!)
White Christmas by John Fahey from The New Possibility
The Most Offensive Song Ever
John Zorn - Santa Claus Is Coming To Town
Tiny Tim - White Christmas
Mojo Nixon - It's Christmas Time
Auguri a tutti!


Stanlio: domani me li ascolto. adesso ho troppo sonno... see you later
Dislocation: Ed è corsa all'acquisto.
JonatanCoe: Grazie al tuo tempestivo intervento saranno ora a disposizione dei clienti del negozio!
dsalva: Quando vedo e ascolto ste robe capisco la mia assoluta ignoranza in materia.....un abbraccio
Dislocation: Non ti dare tante arie.
dsalva: Dovevo mettere anche deficiente?
Dislocation: Eh, brutta cosa l'immodestia...
Stanlio

Stanlio : Peetie Wheatstraw - You Can't

| DeRango™: 16,61    Championship Fetisc

Peetie Wheatstraw - You Can't Stop Me From Drinking

Lui nacque e morì il 21 dicembre e tra il nascere è morire passaron 39 anni, nel giorno del suo ultimo compleanno per festeggiare probabilmente facendo bisboccia, salì in una Buick con due amici e non si sa come ma l'auto si scontrò con un treno, i suoi amici andarono direttamente al creatore mentre lui fu ricoverato in un ospedale per gravi lesioni alla testa e lì diede l'addio a tutti poche ore dopo.

Pare fosse un gran bel bullo, l'unica sua foto in circolazione è la stessa qui nel video che lo ritrae insieme alla sua inseparabile chitarra resofonica simile ad una "dobro".

Dicono che: "chiunque ascolti lunghi tratti delle sue registrazioni probabilmente diventerà pazzo" e lui prima di andarsene nel '42 ne registrò 161 lati A e B su dischi in vinile negli anni '30 & '40 e niente...

Il suo vero nome era William Bunch


IlConte: Che poi se non ricordo male suonava soprattutto il piano, uno dei primi bluesman a farlo... E che fu uno degli ispiratori di Robert Johnson El Diablo... miccafichi
Stanlio: Eeeh, tu ne sai più di me amico (che io ho solo ascoltato per la prima volta oggi alcune sue canzoni e son andato a curiosare cosa e come sul web), sì suonava anche il piano ma meno bene della chitarra, però sui suoi dischi solo occasionalmente suonava quest'ultima preferendo accompagnarsi al piano e Mr Johnson attinse non poco dalle canzoni del ns. Billy Bunch che tra gli altri ispirò pure "the Killer" ovvero il…
IlConte: Ah ma io non ricordo nemmeno le canzoni, figurati Ma ogni tanto ho qualche flash di roba letta e rimasta in qualche angolo del “cervello” Ahahahahahah Comunque questi erano veramente dei personaggi assurdi...
Stanlio: Sì, non meno delle loro storie, da film tutti...
imasoulman

imasoulman : Visto che il Prof. @[lector]

| DeRango™: 7,76    Championship

Visto che il Prof. @[lector] mi ci ha tirato dentro (e visto che deve essere un po' abbacchiato per qualche triste vicenda di granfelinismo da tastiera...)
Non avendo idee particolari e sorprendenti (non ho mai idee particolari e sorprendenti, me lo dicono spesso, ahimè...), posto dischi solisti di gente che in gruppo ha fatto qualcosa ma che da solisti del mitra han raccolto meno di quello che avrebbero meritato (pt. 8)
The Old Man Of The Mountain


imasoulman: un compendio totale della Musica Americana della prima metà del XX secolo, perchè anche i punkers dovevano risciacquare i loro panni sporchi nella Tradizione. E nel caso suo (loro...anche se trattasi di esemplare rapporto di 'fratelli coltelli') non era certo mero opportunismo, ma vera necessità filologica
lector: Gran disco, sì!
lector: Brother Can You Spare A Dime Anche se, io, il cuore l'ho lasciato qui (e qui c'è Sun Ra! Me lo vedo vestito da marziano mentre scimmiotta il Duke....)
Stanlio

Stanlio : Stranglers - Always the Sun

| DeRango™: 14,09    Championship

Stranglers - Always the Sun

'n origine overo ner lontano '74 se chiamaveno "The Guilford Stranglers" poi dopo se saran scocciati de metterce troppo pè annunciarse ar pubblico e s'accontentaron d'esse li Strangolatori.

Teneveno un sound cupo, chiamato "pub" rock (pe via de le bire? boh... nun se sa!).

In seguito vennero accostati anche ad artri generi, come "new wave" o "goth rock", anche se loro preferiveno definirsi diciamo più "punk rock" che artro, complice fu anche er fare da spalla ner '76 ai "Ramones" ner loro primo tour nelli UK ahò e gnente...





Stanlio

Stanlio : Elmore visse soli quarantacinque anni,

| DeRango™: 10,57    Championship

Elmore visse soli quarantacinque anni, prima che fosse stroncato da un infarto, ma furono sufficienti per farlo diventare una leggenda vivente tanto da esser soprannominato per come suonava la chitarra "The King of Slide" al suo attivo ebbe una cinquantina di dischi singoli e cinque album, poi uscirono varie pubblicazioni postume alla sua dipartita e niente...

Elmore James - "It hurts Me Too" | Remastered


fedezan76: El vive o El more?
Stanlio: bona questa, ma me sa che se el vive, xè in un'altra dimension...
fedezan76: Avrà venduto l'anima al diavolo anche lui ... ma tanto sicuro che la comprano i cinesi adesso...
imasoulman

imasoulman : Visto che il Prof. @[lector]

| DeRango™: 9,66    Championship

Visto che il Prof. @[lector] mi ci ha tirato dentro (e visto che deve essere un po' abbacchiato per qualche triste vicenda di granfelinismo da tastiera...)
Non avendo idee particolari e sorprendenti (non ho mai idee particolari e sorprendenti, me lo dicono spesso, ahimè...), posto dischi solisti di gente che in gruppo ha fatto qualcosa ma che da solisti del mitra han raccolto meno di quello che avrebbero meritato (pt. 7)
Leave Heaven Alone


imasoulman: un bel disco, pregno dell'umore 'traditional' che già aveva informato il progetto-Knitters. Anzi, ancora più cantautorale, in certi momenti intimista e da confessione a cuore aperto. Certo, per noi Exene resterà sempre la metà canterina di quel rock'n'roll che utilizzò il punk come mezzo e mai come fine per cantare della disperazione e della disillusione del vivere e morire a Los Angeles. Ma anche nella sua versione 'senior', anche se più 'pacificata', ha regalato belle…
imasoulman: *qualche ALTRA parte
luludia: Acciderbolina... E cmq che belle parole professor beccaria...
imasoulman: tu scherzi ma il prof Gianluigi da Mondovì è stato mio prof di Storia della Lingua Italiana. Ed era tutt'altro che il bonaccione che vedevi in TV...;))
luludia: beh, siete entrambi sabaudi...però, insomma, che combinazione..
lector: Uno di quelli voltati da un'altra parte ero io.... Avevo perso di vista la nostra Exene dopo una collaborazione con quell'altra anima persa di Lydia Lunch e nulla sapevo di altri suoi lavori. Si dovrà porre rimedio....
imasoulman: quello con Lydia era dopo questo, che è dell'89. Ed in mezzo ce ne sta pure un altro di cui ho perso le tracce (avevo cd? o la copia masterizzata? boh...). A volte bisognerebbe assumere un archivista o un bibliotecario in tua vece, che ti faccia ricordare dove hai tieni la roba, se la presti a chi...
lector: Infatti....
imasoulman

imasoulman : Visto che il Prof. @[lector]

| DeRango™: 11,80    Championship

Visto che il Prof. @[lector] mi ci ha tirato dentro (e visto che deve essere un po' abbacchiato per qualche triste vicenda di granfelinismo da tastiera...)
Non avendo idee particolari e sorprendenti (non ho mai idee particolari e sorprendenti, me lo dicono spesso, ahimè...), posto dischi solisti di gente che in gruppo ha fatto qualcosa ma che da solisti del mitra han raccolto meno di quello che avrebbero meritato (pt. 6)
"Can't Buy A Break" - Nils Lofgren


imasoulman: e scusate se mi è venuto da ridere, al freschissimo ascolto odierno di @[LaSalmA]. Una delle colonne portanti di Neil Young e di Bruce Springsteen, da solo seppe darci (almeno) un disco di grande, puro, classico rock settantiano
LaSalmA: Meriterebbe di essere un po' più apprezzato.Eccheccazzo!!!
LaSalmA: #senzaunpo'
nangaparbat: il suo assolo su Speakin' out di Neil Young è da brividi ( "alright, Nils, alright!")
hellraiser: Multistrumentista talentuoso. Neil ed il Boss mica scemi a tenerselo...
lector: Bé, ma lui - se non proprio un posto al sole - almeno un po' di tintarella di luna l'ha presa....
imasoulman: in quanti si ricordano di questo disco?
lector: No, il disco è un illustre invisibile..... Ma lui, un pochino, lo si conosce, dai!
imasoulman

imasoulman : Visto che il Prof. @[lector]

| DeRango™: 1,07    Championship

Visto che il Prof. @[lector] mi ci ha tirato dentro (e visto che deve essere un po' abbacchiato per qualche triste vicenda di granfelinismo da tastiera...)
Non avendo idee particolari e sorprendenti (non ho mai idee particolari e sorprendenti, me lo dicono spesso, ahimè...), posto dischi solisti di gente che in gruppo ha fatto qualcosa ma che da solisti del mitra han raccolto meno di quello che avrebbero meritato (pt. 5)
Bill Nelson's Red Noise - For Young Moderns [2012 Remaster]


imasoulman: qui si bara un po', ragione sociale del leader non proprio in solitaria. Ma la farina del sacco è tutta sua, di questo Grande Eccentrico britannico contemporaneamente pre e post-wave, la cui enorme importanza soltanto pochi tengono nel dovuto conto
Stanlio

Stanlio : Ricopio & reincollo una lettura

| DeRango™: 3,95    Championship Fetisc

Ricopio & reincollo una lettura più che veloce ripresa dalla mia enciclopedica amatissima Wikipedia e niente...:

Nelle note che compaiono nell'album Via Paolo Fabbri 43, Guccini scrive: «sono un cantastorie (non nel senso «storico» del termine) e (…) racconto, attraverso me, quello che faccio e che vedo, e non mi si deve dare di poeta o altro.

Un po' quello che dico nell'Avvelenata (…) ma in modo diverso, ironico (spero) e grottesco; e spero che l'amico che cito nella canzone non me ne voglia per aver lasciato il suo nome.

Dopo un pomeriggio di chiacchiere e chiarimenti reciproci, spero di essergli diventato abbastanza amico da permettermi di fare dell'ironia su di lui.

E poi quando ci siamo conosciuti, la canzone era fatta; l'ha ascoltata, e non mi è sembrato che si arrabbiasse.»

Il critico musicale cui si riferisce Guccini è Riccardo Bertoncelli che in un lungo articolo del 1998 ha raccontato nei dettagli la vicenda.

Bertoncelli nel 1975 era un giovanissimo collaboratore della rivista Gong sulle cui pagine fu chiamato a scrivere una recensione di Stanze di vita quotidiana.

Fu una stroncatura senza appello e lo stesso Bertoncelli oltre vent'anni dopo in proposito dirà: «era un viziaccio dell'epoca insegnare agli artisti cosa dovevano fare, anzi, chi dovevano essere, e io c'ero cascato con lo zelo leninista di una Guardia Rossa.»

Qualche mese dopo Bertoncelli viene a sapere che Guccini in concerto aveva cantato una canzone in cui veniva citato; poi legge su un'altra rivista musicale che Guccini ha detto di lui «è uno che non capisce niente (…) uno di quelli che scrivono ancora Amerika con la kappa».

Così lo chiama e decidono di vedersi.

Passano una serata insieme a casa di Guccini, scoprono di avere interessi in comune, che forse Guccini non si era venduto ai discografici e che forse Bertoncelli qualcosa capiva.

Durante quella serata Guccini imbraccia la chitarra e suona per lui L'avvelenata, e si offre di togliere il nome dalla canzone.

Bertoncelli rifiuta: «ora che ci siamo conosciuti non ha più senso».

Guccini gli dice che comunque non ha intenzione di inciderla: è uno sfogo da concerto, non una canzone da inserire in un disco.

Ma è una canzone che il pubblico ama e qualche mese dopo finirà su "VPF43"

L'Avvelenata (F. Guccini) - Casabase Notte Playlist


dsalva: Bella storia
imasoulman

imasoulman : Visto che il Prof. @[lector]

| DeRango™: 10,31    Championship

Visto che il Prof. @[lector] mi ci ha tirato dentro (e visto che deve essere un po' abbacchiato per qualche triste vicenda di granfelinismo da tastiera...)
Non avendo idee particolari e sorprendenti (non ho mai idee particolari e sorprendenti, me lo dicono spesso, ahimè...), posto dischi solisti di gente che in gruppo ha fatto qualcosa ma che da solisti del mitra han raccolto meno di quello che avrebbero meritato (pt. 4)
Love Will Kill You - Dan Stuart


imasoulman: quando non avrei mai scommesso più neanche un cent su di un uomo le cui abitudini alcoholiche me lo facevano credere perso su una pessima strada senza ritorno, ecco il colpo di coda. Un piccolo grande disco che se ha qualcosa del reduce, quello è certamente l'orgoglio di rappresentare e rappresentarsi per quello che fu: un icona del paisley prima (e ciò qui si sente meno) e dell'alt-country dopo (e ciò qui si sente decisamente…
JonatanCoe: Delicato e sorprendente, un incrocio (nemmeno improbabile, a dire il vero) tra le calde spire da crooner di Micah P. Hinson e gli Wilco più intimi, quelli da camera da letto. Doveroso approfondire.
LaSalmA: Quasi, quasi mi vergogno al 100% a conoscerla soltanto adesso!
lector: E dei Danny & Dusty che mi dici?
imasoulman: ti dirò che quel primo disco (il secondo non ce l'ho, nè l'ho mai ascoltato) vale ben meno dell'aura di culto che ovviamente lo circonfonde. Onestamente, un disco che devi possedere per le firme, ma il risultato finale è purtroppo ben distante dalla sperata somma dei singoli fattori. PS: però ce l'ho...
lector: Come se lo avessi scritto io!
imasoulman

imasoulman : l'ascolto di imasoulman: Visto che

| DeRango™: 6,00    Championship

l'ascolto di imasoulman: Visto che il Prof. -[lector] mi ci&he...
(ah ri-oh, se maometto non va alla montagna, quando gli capiterà di mangiare polenta e capriolo?)

lector: Buoni polenta e capriolo!
imasoulman

imasoulman : l'ascolto di imasoulman: Visto che

| DeRango™: 6,67    Championship

l'ascolto di imasoulman: Visto che il Prof. -[lector] mi ci&he...
(oh, se maometto non va alla montagna, come farà ad imparare a sciare?)

lector: Come farò?
imasoulman

imasoulman : Visto che il Prof. @[lector]

| DeRango™: 9,64    Championship

Visto che il Prof. @[lector] mi ci ha tirato dentro (e visto che deve essere un po' abbacchiato per qualche triste vicenda di granfelinismo da tastiera...)
Non avendo idee particolari e sorprendenti (non ho mai idee particolari e sorprendenti, me lo dicono spesso, ahimè...), posto dischi solisti di gente che in gruppo ha fatto qualcosa ma che da solisti del mitra han raccolto meno di quello che avrebbero meritato
il primo, eccolo qui
Mike Heron 1971 Smiling Men with Bad Reputations


Stanlio: mmmh '71 '71 no non mi dice nada de nada ero troppo occupato ad riascoltare Paki Canzi con I Nuovi Angeli • Ob-La-Dì Ob-La-Dà (1969)
hellraiser: Bravo Paisà
lector: Gran bella idea ed inizio col botto! Mi ci è voluto un sacco di tempo per metabolizzare il disco di Heron: troppo spiazzante! Mi aspettavo tutt'altro ed invece..... E poi guarda chi ci suona! Il parterre è pazzesco. E quasi nessuno se lè filato.
JonatanCoe

JonatanCoe : Imagination - Can't Stand Without

| DeRango™: 6,00    Championship

Imagination - Can't Stand Without You (Germany, 1980)
Le banane all'ombra dei Velvet Underground & Nico [05 di 05]
Ovvero, altri meritevoli ma sconosciuti dischi che riportano in copertina l'ambiguo, iconico frutto
che ha consegnato alla storia la bella tedesca avvolta nel pregiato velluto.

Imagination - Shake It (Nash-Records, 1980)
Gli Imagination di "Just An Illusion", di "Flashback", "Music And Lights" , "Body Talk", quelli che hanno fatto muovere a ritmo una intera generazione? No, non sono quelli. "Shake It" è un grande lavoro funk, soul, disco, boogie, proprio come gli lp dei famosi omonimi ma è geograficamente distante. Dietro questo nome si cela il one-man project del polistrumentista tedesco Uwe Ziß. Qualcuno si chiederà allora, per quale motivo vale la pena ascoltare quest'album visto che ricalca i generi dei più famosi Imagination? La spiegazione è nei solchi dello rarissimo vinile, sorprendente e amabile, intimo e
ruffiano al punto giusto.


lector: Fantastico! Chiusura col botto! Gli Immagination, one-man band tedesca col disco-banana! Sei un grande! Ti sei ripreso la guida del negozio alla grande.
JonatanCoe: Grazie prof!
lector: Dovere
JonatanCoe

JonatanCoe : Blue Runner Blues Le banane

| DeRango™: 6,00    Championship

Blue Runner Blues
Le banane all'ombra dei Velvet Underground & Nico [04 di 05]
Ovvero, altri meritevoli ma sconosciuti dischi che riportano in copertina l'ambiguo, iconico frutto
che ha consegnato alla storia la bella tedesca avvolta nel pregiato velluto.

Bo Carter - Banana In Your Fruit Basket : Red Hot Blues, 1931-1936 (Yazoo, 1979)
Bo Carter è comparso e scomparso lungo le profonde sponde che costeggiano il delta del blues in un lasso di tempo di dieci anni circa. Tanti deliziosi singoli passati inosservati, un solo lp (in realtà un greatest hits che raccoglie le produzioni dal 1930 al 1940), un'infinità di compilation che attingono, più o meno, sempre gli stessi brani ed un grande talento rimasto confinato nel perimetro dell'invisibilità.


lector: Ecco questo non lo conoscevo proprio. Il blues delle radici è una mia lacuna. Dovrò provvedere.
JonatanCoe

JonatanCoe : Miles Is a Cigarette Le

| DeRango™: 3,00    Championship

Miles Is a Cigarette
Le banane all'ombra dei Velvet Underground & Nico [03 di 05]
Ovvero, altri meritevoli ma sconosciuti dischi che riportano in copertina l'ambiguo, iconico frutto
che ha consegnato alla storia la bella tedesca avvolta nel pregiato velluto.

Chris Rea ‎– God's Great Banana Skin (EastWest, 1992)
Credo non servano presentazioni per un artista come Chris Rea. Chitarrista sopraffino, voce calda avvolgente. Il blues ha fatto capolino più volte lungo il ponte della sua Fender con pagine belle e struggenti, proprio come questa, inspiegabilmente passata in sordina.


lector: Lui, davvero non so perché, ma non ha mai fatto completamente breccia nel mio cuore. 'Sto pezzo è proprio bello, però! E la copertina è fica....gli dovrò dare un'altra chance
JonatanCoe: Credimi Rea la merita e come una change.Contento ti sia piaciuto il pezzo.
lector: Credo proprio di sì
JonatanCoe

JonatanCoe : Platano Split - Castil Battle

| DeRango™: 6,00    Championship

Platano Split - Castil Battle
Le banane all'ombra dei Velvet Underground & Nico [02 di 05]
Ovvero, altri meritevoli ma sconosciuti dischi che riportano in copertina l'ambiguo, iconico frutto
che ha consegnato alla storia la bella tedesca avvolta nel pregiato velluto.

Platano Split ‎– Castil Battle (Barclay, 1970)
È veramente un peccato che questa gemma jazz-funk, intinta di sonorità afro-cubane, si sia persa nei meandri
del tempo. La sua rarità è sancita dalle quotazioni conferite alle poche copie in vendita sul web. È solo un single
ma spesso ci sono più emozioni in un paio di brani che in un full length, provare per credere.


lector: Fantastici! E non li conoscevo!