Sorpasso le migliori scene montate da R.C.A

Dino Risi (1 di 5)
"Il Sorpasso" - 1962

#35mm
BËL (08)
BRÜ (00)
zappp Il 20 maggio — DeRango: 15,92


Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti all'ascolto

imasoulman
perbacco che sintesi! comunque, vabbè, che vuoi dire di un film così? Parlare di cinema o di sociologia?
BËL (01)
BRÜ (00)

sergio60
olà...in laboratorio ho la sezione centrale del paraurti di questa magnifica lancia b24 sec serie,bada non un pezzo uguale,ma proprio quello che èqui ripreso,quel'auto l'ho ricromata ben tre volte la prima per il film il talento di mr ripley e le altre due per delle produzioni tv ,all'ultimo intervento il pezzo era cosi mal ridotto che dovettero sostituirlo,@dsalva può testimoniare lo ha visto....
BËL (00)
BRÜ (00)

zappp: una Lancia attrice, insomma!
hjhhjij
Oh OH. A domani.
BËL (00)
BRÜ (00)

zappp: eh
era da un pò che sgommavi, ma te l'avevo promessa...
hjhhjij: Sgommavo e suonavo il clacson.
zappp: caciarone de Roma!
hjhhjij: Come un Bruno Cortona qualsiasi. Pappa-parapappa-parapà.
hjhhjij
Come dice ima, uno spaccato sociologico, un ritratto acutissimo, amaro, ironico, preciso, pungente sull'italia del Boom, sulle varie trasformazioni sociali, economiche, abitudinarie e anche psicologiche degli italiani. Il tutto in un capolavoro filmico, un road-movie brillante che nasconde il dramma profondo sotto una straordinaria ispirazione comica (fino al finale...) ed è accompagnato da quella incredibile fucina di idee che zampillavano in quegli anni senza sosta nel cinema italiano, con il solito gruppo di talenti a realizzarlo: Risi, per me, è proprio al suo apice e dunque probabilmente lo sono anche Scola e Maccari. E con loro quella banda di grandi artigiani che in perfetta sintonia, quantomeno artistica, riusciva a creare capolavori di simile scorrevolezza e ispirazione (le musiche, il montaggio, la fotografia dell'ottimo Contini). Ovviamente anche gli attori: coppia in perfetta opposizione dialettica, con il primo elemento che finirà per fagocitare il secondo, sequenza dopo sequenza. La caratterizzazione dei due protagonisti dimostra quanto, al di la della commedia e delle risate, potesse essere profonda la scrittura nella Commedia all'Italiana pur mantenendo tutta la sua leggerezza di base. Trintignant davvero perfetto. Ma Gassman... Oh, ma che devo pure dire qualcosa su Vittorio Gassman ne "Il Sorpasso ?" Un simbolo, nel bene e, soprattutto, nel male, il suo Bruno Cortona, ma un simbolo, grazie ad una delle interpretazioni più grandi di uno degli attori più grandi che il Cinema abbia mai conosciuto. Gassman in questo film, ragazzi... (Vabè, in tanti altri in effetti). E Risi, poi. Che capolavoro di regia "Il Sorpasso". Quanta precisione e scorrevolezza narrativa nella mano di Risi in questo film. Per me è uno dei 5 più belli in tutto il cinema italiano, tra i miei preferiti (se la lotta a livello mondiale ma lì rinuncio proprio a fare graduatorie sarebbe tragicomico) e pensare che all'epoca la Commedia all'italiana veniva capita poco, guardata con sufficienza e sospetto... I danni dell'ottusa critica "d'autore" dell'epoca (a proposito, bella stoccata ad Antonioni :D). Critica eh, non cinema "d'autore" quello ben venga.
BËL (01)
BRÜ (00)

hjhhjij: Ps: come se non lo fosse anche questo poi, cinema d'autore...
zappp: e non lo dico per gentilezza, ma hai fatto una panoramica esauriente e approfondita che avrebbe meritato una vetrina più appariscente in casa pagina anzichè relegata in modo nascosto sotto questo link.
hjhhjij: Ti ringrazio. Mi viene spontaneo, ma è solo un suntino su un film del quale si potrebbe discutere per ore e sul quale gente più preparata ed esperta di me potrebbe scrivere (e credo lo abbiano fatto) fiumi di parole. Giustamente.
adrmb: "e dunque probabilmente lo sono anche Scola" Dissento (1) C'ERAVAMO TANTO AMATI - Ettore Scola "e Maccari." Dissento (2) Io La Conoscevo Bene - [I Knew her Well] (1965) - Bed Scene Ahah :P
Scherzi a parte bellissimo commento, quoto tutto, grandissimo film, soprattutto ricordo mi era rimasta impressa la scena in cui il ragazzo torna nella casa natìa e rievoca la propria infanzia.
hjhhjij: Due film straordinari, ma ho detto non a caso che questo è tra i 5 preferiti, eh.
hjhhjij: E trova totalmente stravolta la sua percezione e la realtà della situazione familiare :D
adrmb: Lo so, lo so, era per cazzeggiare ahah
hjhhjij: E perché, io non sarei del tutto d'accordo ma si potrebbero benissimo preferire due film di tale calibro a questo, si parla di giganti cinematografici italiani.
luludia
capolavorissimo
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: