Sto caricando...

William Orbit - Barber's Adagio For Strings (Original Version)


Tanto per depurare un poco l'aria da quanto diffusosi tra martedi e sabato sera

Quando, nel '95, uscì l'album "Pieces In A Modern Style" William Orbit fu acclamato come propulsore dei una "nuova" fruizione della musica classica e la sua esecuzione ai sintetizzatori dell'"Adagio For Strings" di Samuel Barber, molto filogica e convincente, lo fece addirittura avvicinare ai sacri lavori di trasposizione elettronica di classici a suo tempo resa dalla grande Wendy Carlos.
Niente di più sbagliato: Orbit aveva semplicemente dato sfogo alla sua vecchia passione per la classica (nel disco era presente Vivaldi ma anche Cage...) e velocissimamente tornò al suo lavoro di affermato produttore trendy di pop da consumo con venature electro.... Bestemmiò anche sul suo stupendo lavoro contenuto in quest'album memorabile, remixando in compagnia di altri complici in chiave techno questo brano e la "Pavane pour une infante defunte" di Ravel contenuta in questo disco.
Dislocation 14 feb — DeRango: 6,44


Cover William Orbit - Barber's Adagio for Strings

William OrbitBarber's Adagio for Strings

Single - 6 dicembre 1999

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Due)

hjhhjij
In ogni caso sapeva fare benissimo il suo lavoro, tanto bene da rendere gradevole un album di Madonna...

Dislocation: Sicuro.
IlConte
Madoooooooooooo non so proprio di cosa tu sia scrivendo ahahahahahahah
Ma quanta roba sai porcozio !!!

Dislocation: Ciao, cavernicolo reggiano!
IlConte: Ahahahahahahah

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: