Michel Petrucciani
Oracle's Destiny

()

Voto:

"Comme un soupir avant la fin du monde".

Si, la breve vita e la grande arte di Michel Petrucciani è stata "come un sospiro prima della fine del mondo"...

Uno schizzo di vitalità scintillante mai smorzata dalla sua fedele compagna, l’osteogenesis imperfecta, la “malattia delle ossa di vetro" una deficienza di calcio talmente grave da rendere le ossa fragilissime e talvolta, come nel suo caso, crescita nana, appena un metro e 25 chili di peso.... ma issato su uno sgabello di pianoforte, dalla moglie o la sorella, inglobava nella sua arte pianistica la delicatezza di Bill Evans frammista alla dinamicità ritmica di McCoy Tyner, al rigore di Debussy.

Ma forse era solo e soltanto Michel, lo straordinario Michel: un maestro di vita e di musica, che, in fondo, sono la stessa cosa. "Oracle's Destiny" è una pozione segreta, un rifugio nel bosco, un bacio immaginato, meditazioni per mani e tasti in totale solitudine con il suo pianoforte nella sua Big Sur - California, località di grande suggestione naturalistica.
In ogni "momento" di questo disco fluiscono emozioni, a comiciare dall'accordo sospeso con cui ci accoglie la title track, appunto "Oracle's destiny", quieta e pacata, quasi narrativa, un esordio in punta di piedi come vuole la natura dell'intero progetto. Pare di ascoltare il respiro dell'uomo al piano.

E ancora "Big. Sur/Big On", quasi debussyana in certi passaggi, con una forza evocativa imperiosa che quasi chiede all'ascoltatore di lasciare che la sua mente disegni paesaggi fatti di monti lontani, laghi silenziosi... o semplicemente una impossibile corsa nel verde di un prato... semplice ed impossibile.
Ma il disco non indugia a lungo nella poesia e nell'autocompiacimento, "Amalgame" infatti è un blues, naturalmente interpretato alla sua maniera, ovvero con continue digressioni armoniche rese agevoli da una profonda conoscenza delle varie onomatopee, ma permeate da un lessico personale che avvolge ogni battuta. "It's what i am doing when i miss you" invece è una dolce ballad romantica, di un uomo romantico e galante a detta delle sue compagne, in cui i toni più soavi e appassionati si colorano ancora di allusioni blues, rinfrescando, così, la liricità di fondo, di un tono lievemente ironico, ma soprattutto esprimendo una continua ansia di comunicare, sia che sussurri, sia che picchi i tasti con le sue piccole mani, quasi un'impazienza di esprimersi. Voglia di vivere.

La musica di questo album svanisce così come si era materializzata, con raffinata discrezione. I dieci minuti scarsi di "Mike Pee" recuperano i toni del letterario e dell'introspettivo, con dinamiche deliziose di chiaro stampo evansiano, cui, tra l'altro, Michel dedica l'intero cd nelle note di copertina; si ritrovano citazioni colte sdrammatizzate da jazz avantgarde dissonante, pastosi bassi poggiati con leggerezza, taglienti frasi melodiche proposte con irruenza, come una morbida pennellata di Monet accanto ai rigorosi graffi di Guttuso. "Je suis un type qui va vite" diceva Petrucciani, era un tipo che andava di fretta e fedele al suo modo di vivere è passato solo un attimo da questa terra... solo 36 anni per arrampicarsi su quello sgabello e dipingere uno spicchio di cielo, proprio come un sospiro prima della fine del mondo.

Questa DeRecensione di Oracle's Destiny è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/michel-petrucciani/oracles-destiny/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiSei)

Lello
Opera: | Recensione: |
Lo cerco subito.
BËL (00)
BRÜ (00)

Lello
Opera: | Recensione: |
antoniodeste
Opera: | Recensione: |
Unforgettable Michel......
BËL (00)
BRÜ (00)

JimMorrison
Opera: | Recensione: |
Qui non c'è nulla da commentare, solo da inserire il disco nell'impianto e godersi un fiume di note in perfetto corso... Chapeau
BËL (00)
BRÜ (00)

odradek
Opera: | Recensione: |
Shine
Opera: | Recensione: |
Mi accodo in silenzio agli altri de baseriani...
BËL (00)
BRÜ (00)

savopardo
Opera: | Recensione: |
...sicuramente da avere....
BËL (00)
BRÜ (00)

Symbad_Bassist
Opera: | Recensione: |
nessun commento da aggiungere: già detto tutto quassù. Il disco non lo conosco, ma Petrucciani è una mia vecchia passionaccia. Ragazzo di forte personalità: quando a 18 anni o giù di li scoprì il jazz, subito mandò a quel paese (immediatamente) la sua insegnante di pianoforte senza ripensamenti. Uno dei suoi soli più belli in assoluto è in Very Early su un vecchissimo disco di Charles Lloyd dal vivo a Montreux se non sbaglio (qualcuno intervenga, please) con Palle Danielsson e Son Ship Theus (qualcuno se lo ritrova per caso? Io ho venduto tutti i miei vinili...)
BËL (00)
BRÜ (00)

Symbad_Bassist
Opera: | Recensione: |
...ehm... :-) V.
BËL (00)
BRÜ (00)

frasco
Opera: | Recensione: |
Cazzo. Ora mi metto a cercare qualcosa di Petrucciani!!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Mullah
Opera: | Recensione: |
Questa rece è bellissima:scritta in un ottimo italiano e perfettamente centrata in tutti i suoi particolari. Leggerla è stato un assoluto piacere!!!
BËL (00)
BRÜ (00)

Wanderer
Opera: | Recensione: |
Già, quanto si sente la mancanza di Michel! Bravissimo per averlo ricordato così degnamente. L'ho visto dal vivo in sestetto: una emozione unica! Questo suo album peraltro mi manca, è in solo o con formazione di supporto?
BËL (00)
BRÜ (00)

calus
Opera: | Recensione: |
recensione SPLENDIDA!
faccio i miei piu vivi complimenti, rendete grandi opere gia immortali!
e per Michel Petrucciani...non agiungo altro..
BËL (00)
BRÜ (00)

AMALTEO
Opera: | Recensione: |
caro nighwalker, bellissima e sentitissima recensione. Ricordare Michel Petrucciani è come portare un fiore sulla sua tomba. Ho ammirato la sua sapienza musicale, il suo coraggio, la sua forza. Mi commuove sempre pensare che per compensare il suo handicap doveva agire su singole parti del piano: la composizione si sviluppava concentrandosi sulle singole aree della tastiera, per poi andare sulle altre. La sua limitatezza ne ha fatto la grandezza. Sul mio sito ho riportato la fotografia del luogo dove riposa: Mi consola immaginarlo mentre insegue ancora le sua amate note: Michel Petrucciani
Grazie ancora
BËL (00)
BRÜ (00)

AMALTEO
Opera: | Recensione: |
nightwalker10
Opera: | Recensione: |
grazie ragazzi...
BËL (00)
BRÜ (00)

Symbad_Bassist
Opera: | Recensione: |
...trovato un po' di note in giro: questo disco di piano solo fu inciso agli inizi, a 20 anni, con la OWL, primissima etichetta con cui Michel incise 6 dischi in tutto:
"Michel Petrucciani" - Clark & Romano (OWL 025CD), April 1981 (CHE IO HO! Eh, Eh!)
"Date with Time" - solo piano (OWL 064CD), December 1981, released 1991
"Toot Sweet" - with Lee Konitz (OWL 028CD), May 1982
"Oracles Destiny" - solo piano (OWL 032CD), October 1982
"Note n'Notes" - solo piano (OWL 037CD), October 1984
"Cold Blues" - with Ron McClure (OWL 042CD), January 1985

BËL (00)
BRÜ (00)

antoniodeste
Opera: | Recensione: |
Impagabile Symbad.....;-)
BËL (00)
BRÜ (00)

geenoo
Opera: | Recensione: |
Bellissima recensione, l'unico appunto: magari una disamina più completa sulla musica completava la recensione in maniera sontuosa.
BËL (00)
BRÜ (00)

nightwalker10
Opera: | Recensione: |
Grazie geeno, ma cerco di concentrare la recensione sul disco, soprattutto se si tratta di un artista noto,in questo caso i tratti peculiari del suo stile, comunque, mi pare di averli sottolineati.
Non amo le recensioni dispersive o narcisistiche che non aiutano ad avvicinare il prodotto.
BËL (00)
BRÜ (00)

Hal
Hal
Opera: | Recensione: |
Molto bella, densa, ricca, sentita, vera questa pagina dedicata a quel gigante di Petrucciani. Merci
BËL (00)
BRÜ (00)

Massimof
Opera: | Recensione: |
Molto bella la recensione che mi era sfuggita alla sua uscita. Ottimo il disco.
BËL (00)
BRÜ (00)

FlagFelson
Opera: | Recensione: |
non conosco il disco ma la recensione è veramente bella, scritta magistralmente e senza cadere nello smielato. ne hai scritte altre su de baser?
BËL (00)
BRÜ (00)

nightwalker10
Opera: | Recensione: |
Beh se proprio vuoi farti del male clicca sul nickname e troverai le altre;)
BËL (00)
BRÜ (00)

SUPERVAI1986
Opera: | Recensione: |
QUESTO E' UN'ESMPIO LAMPANTE DI QUANTO LA MUSICA AIUTI AD AMARE E A VIVERE NEL MIGLIOR MODO POSSIBILE. "PETRUCCIANI" HA DATO MODO DALLE SUE DOTE INNATE A QUANLCOSA DI MAESTOSAMENTE MAGNIFICO, TI RINGRAZIO PER QUESTO.
BËL (00)
BRÜ (00)

omahaceleb
Opera: | Recensione: |
Petrucciani...me lo ricordo tempo fa in tv con Lucio Dalla al clarinetto.Spero che questo disco sia bello almeno quanto quello con Lee Konitz. Nightwalker bravo veramente, senza riserva alcuna.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: