Pin-Up Went Down
2 Unlimited

()

Voto:

Un demerito che ho sempre trovato nelle band di metal "d'avanguardia" è di voler sovraccaricare eccessivamente le loro composizioni con eccessivi cambi di ritmo e di genere, snaturando, in un certo senso, le canzoni, prive di un criterio alla loro base e semplicemente un insieme di spunti musicali sconnessi.

Tutto ciò non succede nell'esordio del duo transalpino Pin-Up Went Down. Formati dal polistrumentista e cantante Alexis Damien e dalla vocalist Asphodel, nei 13 brani che compongono il loro debutto, i 2 mettono in pratica un vero e proprio "metal al caleidoscopio" in cui ogni canzone è contaminata da una certa atmosfera e genere musicale. Non stupitevi perciò di essere introdotti con "Intrusion" in un'atmosfera gotica e lirica, dal piano, dagli archi e dalla voce operistica di Asphodel, seguita da "Esthete Piggie", sorta di thrash lirico (?) e ancora a seguire il metalcore jazzato e funkettaro (!) di "Nearly Dead Bat Make Up" con tanto di gustosissima citazione di Marilyn Mason e Faith No More. Ma questo album nasconde sorprese in ogni brano, da "Pussy Worship", il metal come lo suonerebbe Christina Aguilera, o i folli campionamenti vocali di "Human Beat Box Deluxe". Un plauso va fatto ai 2 componenti: Alexis è un mago nel suonare praticamente ogni strumento, nell'amalgamarli ogni volta in modo diverso a seconda dell'atmosfera che intende ricreare, e non è disprezzabile neanche in veste solista (sentite l'assolo di basso in "Nearly Dead Bat Make Up") e ha anche un ottimo growl, mentre Asphodel si sbizzarrisce con la sua versatile voce, passando in un niente dai toni operistici a quelli di una innocente bambina, fino a giungere a vocalizzi simili a un gatto... 

Non voglio togliervi ulteriormente il gusto della sorpresa, ricordandovi però come ogni episodio di questo straordinario album è splendidamente ascoltabile e "pop" nel senso più ampio del termine e l'intero lavoro sembra più una compilation di più band che un album. Scopritelo e divertitevi, non ve ne pentirete!  

 

VOTO = 8.5

Questa DeRecensione di 2 Unlimited è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/pin-up-went-down/2-unlimited/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Dieci)

lovelorn
Opera: | Recensione: |
Forse è stata proprio l'estrema eterogeneità delle canzoni a non avermi fatto digerire del tutto questo disco. Un esordio interessante, in ogni caso.
BËL (00)
BRÜ (00)

SUPERVAI1986
Opera: | Recensione: |
questi tizi non li conosco,intanto la rece è ben fatta,farò uan ricerca su di loro ;)
BËL (00)
BRÜ (00)

IcnarF
Opera: | Recensione: |
Non credo facciano per me.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dott. Fottermeier
Opera: | Recensione: |
Anche io non credo facciano per ICNARF.
BËL (00)
BRÜ (00)

Oo° Terry °oO
Opera: | Recensione: |
Chissssono?
BËL (00)
BRÜ (00)

Dott. Fottermeier
Opera: | Recensione: |
Niente, due di passaggio..
BËL (00)
BRÜ (00)

Oo° Terry °oO
Opera: | Recensione: |
telespallabob
Opera: | Recensione: |
Bella rece, sintetica e precisa
BËL (00)
BRÜ (00)

Hell
Opera: | Recensione: |
Estrema eterogeneità eh...? Mò lo cerco -intanto ti becchi 5.
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
gran bell album, devo ancora sentire il successore peró!
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: