Ramones
Anthology

()

Voto:

I Ramones, gruppo punk per eccellenza in America tra gli anni '70 ed '80, sono una band frequentemente accostata, per via del genere, della semplicità musicale e per i sentimenti di alienazione e ribellione provati dai membri stessi della band, all'altro gruppo punk per eccellenza di quegli anni, ovvero gli inglesi Sex Pistols. A mio avviso un paragone fra le due band non sta nè in cielo nè in terra: il punk dei Sex rappresentava l'utopia, il rifiuto a tutto e tutti, credenze, etnie, ideali, se non l'astratto concetto di "anarchia". I Ramones, più razionalmente (ma forse anche più "a tavolino") optarono per un punk meno estremo, ma forse anche più realizzabile, di quello dei loro colleghi d'oltreoceano. La filosofia da intraprendere, poi, sta ovviamente all'ascoltatore, tenendo conto che i Ramones hanno avuto una carriera pluriventennale, costellata da alti e bassi, mentre i Sex, molto alla Cobain, sono scomparsi prima di potersi spegnere lentamente. La summa dei venti e passa anni di carriera dei Ramones è stata quindi inserita in questo cofanetto che con le ultime offerte natalizie si trova a prezzi anche irrisori (a 10 euro vi "tirano dietro" due cd da 58 canzoni complessive, un libretto e fondamentalmente un piccolo pezzo di storia da mettere in scrivania).

Il sound dei Ramones non lo scopriamo di certo con questo doppio cd: soliti tre accordi standard, assoli nemmeno accenati, in generale uno stile totalmente volto all'aberrazione verso i virtuosismi tecnici dei gruppi prog-rock. Stile che fa sicuramente storcere il naso ai puristi ma che comunque ha dato alla musica canzoni dal significato sociale ancor prima che musicale come le famosissime "Blitzkrieg Bop", "Beat On The Brat", "Sheena Is A Punk Rocker" e via discorrendo. Non mi soffermo in una superflua analisi track by track, innanzitutto perchè le tracce sono 58, e poi perchè lo spirito con il quale è uscito questo cofanetto è quello di farsi un'idea della band americana, e diciamo pure che riesce perfettamente nel suo intento.
Capitolo difetti: prevedibilmente il disco è di una monòtonia quasi senza pari, dopo una ventina di canzoni già avrete sentito cose trite e ritrite e gli "One, two, three, four!" vi avranno già stufato; musicalmente non c'è granchè; ci sono un sacco di tracce superflue e si poteva allestire un prodotto decisamente migliore omettendo una ventina di canzoni, magari sostituendole con un DVD. Il voto complessivo che darei al prodotto è poco più di tre stelle, ma calcolando la panoramica a 360 gradi che dà sul gruppo, l'importanza storica del medesimo e la presenza di almeno 7\8 pezzi leggendari (non per questo impeccabili), la valutazione si eleva fino alla quarta agognata stella.

Questa DeRecensione di Anthology è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/ramones/anthology-hey-ho-lets-go/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Dieci)

DaveJonGilmour
Opera: | Recensione: |
Bravini, ma niente di eccezionale, e poi odio il punk.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
Bravo scemo
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
e vantati pure...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
ops... i voti
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

iside
Opera: | Recensione: |
essendo una raccolta raccoglie il meglio, ma essendo i Ramones il meglio si poteva raccoglierlo anche in solo 2 minuti....
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

paloz
Opera: | Recensione: |
Nel punk, i Ramones erano quelli che andavano + forte insieme ai sex pistols! E 'sto doppio cd l'ho comprato!
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

andy66
Opera: | Recensione: |
Grande simpatia per i Ramones, e per alcune loro canzoni; però secondo il mio modesto punto di vista conoscere tre-quattro accordi massimo non depone a favore di alcun musicista, anche punk o pre-punk o proto-punk. Fondamentali , ma anche molto limitati.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Enciclopedia Poletti
Opera: | Recensione: |
Enormi i Ramones. Questa antologia non la conosco ma dev'essere, ovviamente, sopraffina. Forse conoscevano solo due-tre accordi, ma li utilizzavano in maniera assolutamente geniale. Meglio di tanti musicisti pompati che di accordi ne conoscono magari cinque, ma che non hanno nemmeno un grammo della bravura di questi artisti.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Mike76
Opera: | Recensione: |
Tanta carica e tanta simpatia ma anche poche idee e tanta monotonia. A tratti mi ricordano i Devo (o viceversa?). Ad ogni modo mi garbano abbastanza.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Anonimo
Opera: | Recensione: |
@Davejon: E tu vorresti farmi credere che hai ascoltato un greatest hits de ramones??? Non potevi metter 1 e dire che è una merda come fai con tutti i dischi punk o che sono usciti dopo il '77?
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera:

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi: