Sto caricando...

Roberto Vecchioni
Barbapapà

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Dopo aver fatto uscire un disco audace come "Il re non si diverte", che contiene la lunghissima title-track che si attestò già ad essere una delle canzoni più riuscite del cantautore di Carate Brianza, e prima del capolavoro "Ipertensione", nello stesso anno del disco di "Irene" e de "I poeti" Roberto Vecchioni si concede una parentesi verso l'infanzia, e con il coro delle Mele Verdi partecipa ad 11 brani che costituiscono la colonna sonora della serie televisiva "Barbapapà". La serie non è italiana, infatti era stata trasmessa prima in Francia, così come i brani non sono un prodotto di prima mano. Infatti le canzoni originali erano state composte in olandese, con le musiche di Joop Stokkermans e i testi di Harrie Geelen, e Roberto, professore di latino e greco e "Uomo di Parola", in tutti i sensi, aveva tradotto in italiano gli undici componimenti. Sette canzoni sul totale sono cantante anche da Roberto insieme al coro nato nel 1974 e scioltosi nel 1987, mentre le quattro canzoni cantate solo dalle bambine sono La canzone di Barbottina, Rosso, bianco verde e blu, La canzone di Barbalalà e Barbabella, bella, bella. Soprattutto perché sono canzoni per bambini, la durata delle tracce è decisamente breve, con una sola canzone che supera i tre minuti (Chi ce l'ha un'idea), e tre che sono addirittura al di sotto dei 120 secondi (Ecco arrivare i Barbapapà, Com'è divertente aiutar papà e La canzone di Barbottina). Due anni dopo l'uscita del disco, fu pubblicato il 45 con i brani La famiglia di Barbapapà/Il migliore amico degli animali, che risultano, nel complesso, anche i brani meglio riusciti della colonna sonora, insieme a Chi ce l'ha un'idea, Barbapapà Rock e La canzone di Barbalalà. Il disco, con riferimento non al 45 ma al 33 giri, è stato pubblicato in due edizioni in vinile, la prima delle quali contenente i testi nella busta interna. Non esistono tuttora, a 45 anni dalla pubblicazione, versioni in CD, download digitale o per le piattaforme streaming. Questa colonna sonora quindi resta un cimelio per gli amanti della televisione per bambini e per il Professor Vecchioni, qui alle prese con un genere estraneo rispetto al cantautorato anni '70. Voto 3 stelle.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Nove)

IlConte
IlConte
Opera:
Recensione:
Ahahahahahahah


dsalva
dsalva
Opera:
Recensione:
Anche 4 capperi, grande professore


Ditta
Ditta
Opera:
Recensione:
4 svanziche all’album. A te una domanda: che t’ha fatto di male il tasto invio? Perché non lo usi più?


JOHNDOE
JOHNDOE
Opera:
Recensione:
ahahahahahahah!


sfascia carrozze
sfascia carrozze Divèrs
Opera:
Recensione:
Poffarbacco!
Uno dei capisaldi [o caposaldi, @[Eneathedevil] mi venghi in soccorzo] della mia spenzierata gioventù (sonica).


IlConte: Grande barbabarba
Ditta: Non lo so Nobile, io ho sempre preferito Birbabirba.
IlConte: Perché Lei era già depravato, savansadir
Martello: Bello sapere che io e @[IlConte] abbiamo avuto un eroe comune nell'infanzia. Forza Barbabarba!
IlConte: È l’unico che mi è rimasto in mente...così nero, così Rocker...
Martello: L'unico ad avere un pelo villoso. Neanche Barbababbo aveva una tale mole di barbetta, neanche un baffo
IlConte: Ahahahahahahah
Eneathedevil: @[sfascia carrozze]: Non si complichi la vita e dica "pilastri"!
Martello
Martello
Opera:
Recensione:
Le mie muse quando ancora giocavo col pongo


iside
iside Divèrs
Opera:
Recensione:
è tutto un barbatrucco


nix
nix
Opera:
Recensione:
bei ricordi, indubbiamente, però Vecchioni l'ho sempre trovato insopportabile.


JOHNDOE: Assolutamente insopportabile, come Guccini.
Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Proprio oggi stavo ascoltando Ipertensione, grande disco e grande Roberto. I Barbapapà non li ricordo, per motivi anagrafici.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Barbapapà è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link