Sam Mendes
Skyfall

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Qualche giorno fa sono rimasto colpito da una frase dell'amico Jargon (a cui dedico questa recensione):

("Proud Mary" dei Creedence N.D.R.) "è come la juve, il cristianesimo, la vecchia d.c., monti, forza italia, il festival di sanremo, amici e laura pausini ... cose che con poco impegno possano piacere ad una grande massa di persone, da sempre il mondo ne è farcito."

Questa mi ha fatto pensare a tempi lontani e ad un amico, in particolare, che dotato di gusti “dicotomicamente” bizzarri ascoltava usualmente Cage, Stockhausen (etc) ma non disdegnava di trascinare gli amici ad eventi decisamente più “nazionalpopolari” come concerti delle Spice Girls et similia. Oltre a sue frasi celebri tipo "dopo una certa ora sulle strade sono le Ceres a guidare e non le persone" una che ho fatto intimamente mia ricordava che il mondo è tanto vario e le possibilità tanto ampie che prima o poi chiunque finisce con l'essere la burba di qualcun'altro e quindi tanto vale non vergognarsi nel sbandierare passioni intellettualmente riprovevoli. 

Detto questo non mi sono mai vergognato di condividere (alcune) diletti popolari ma, anzi, ho sempre pensato che fosse motivo d'orgoglio e di distinzione in un mondo in cui i più si "arrabattono" a proclamare la loro unicità e/o l'essere contro tutto e tutti: paradossalmente un (il mio) atteggiamento parecchio snob, lo so (ovviamente non sto polemizzando con Jargon, che anzi ringrazio per lo spunto, né con nessun'altro: solo mi piace cogliere le provocazioni).

Tra le passioni di bassa lega con cui convivo c'è quella per la saga (sia cartacea che di celluloide) per l'agente segreto più famoso dell'universo Pop.

Affascinato fin da piccolo (a piè recensione la mia personale Top Five) da 007 ho sempre riconosciuto che, mediamente, il livello artistico generale della serie cinematografica non ha mai superato (tranne in pochi casi) il livello di un buon artigianato nello sfornare gradevoli e veloci film di "fanta-azione" ricchi, però, di ironia (pure auto), umorismo britannico, belle donne (e affascinanti uomini, of course) e in grado negli anni (in questo ricorre il cinquantesimo dall'esordio) di cogliere i cambiamenti di costume e di società nelle abitudini (soprattutto) occidentali e di attirare in modo trasversale la presenza di moltissimi personaggi dello “showbiz” che spesso facevano e fanno a gara per avere almeno una volta nella vita un ruolo (anche piccolo) nel baraccone. Quello che però più amo è il fatto che, indipendentemente dalla qualità, quando guardo un film della serie a fine visione mi ritrovo sempre di buon umore.

Partendo da queste premesse non nascondo che nell'affrontare quest'ultimo film (che conclude idealmente una, mai dichiarata ufficialmente, trilogia, inaugurata con "Casino_Royale", che, senza "spoilerare" troppo, alla fine fa ripartire tutto dall'inizio) erano parecchi i dubbi che mi assillavano e tutti vertevano sul fatto che leggevo o ascoltavo troppi commenti positivi da persone che in genere facevano a gara per spalmare cattiverie (spesso gratuite) sul"mio" Bond... (della serie temevo una snaturalizzazione eccessiva del personaggio per compiacere un target più "alto": timore accresciuto dalla scelta del regista, tra i miei preferiti ma non certo tra quelli che avrei indicato io.... Aspetto al varco Tarantino)

Visto il film (di cui non accennerò alla trama) devo dire che trovo positivo il fatto che si sia continuato a dare al personaggio quella caratterizzazione da "bastardo" che si era un po' persa tra fine '90 e anni "0" (idealmente così James Bond si riappropria del terreno che gli era stato scippato, per molti versi, dalla serie "Bourne"), che si sia scelto di "inondare" il film di (auto)citazioni e omaggi (a un certo punto ho smesso di contarle/i) in occasione dell'importante (citato) anniversario, che il ruolo del cattivo sia stato affidato a un formidabile Bardem (un "villain" che rimarrà scolpito nei secoli grazie ad un'interpretazione camaleontica), che sia stata rinnovata la fiducia a Craig (attore solido e inaspettatamente ironico nonostante sia biondo), che i personaggi di contorno siano stati maggiormente"indagati" dal punto di vista psicologico (cosa che comunque accadeva pure nei precedenti due, compreso il fin troppo vituperato "Quantum of Solace") e che si sia fatta (definitivamente) luce sul passato del nostro. Trovo pure molto carina la canzone di Adele che per una volta decide di cantare qualcosa adatto alle sue corde...

Superiore agli standard è, ovviamente, la regia con un paio di scene (nel finale) con intuizioni tecniche decisamente affascinanti.

Parlando delle cose negative trovo che l'unica scena d'azione veramente divertente (che spesso, dal mio punto di vista in questo genere, va alla pari con "fracassone") sia all'inizio e che le altre ripercorrano troppo "coreografie" che vanno per la maggiore i ma che cominciano ad essere ripetitive, che ci siano troppi momenti dilatati che fanno perdere ritmo (punto forte della serie usualmente) e che quello che doveva essere il colpo di scena sia un po' "telefonato".

Un buon film che nel complesso non traumatizza troppo la "Storia" ma che evidentemente è bastato ad un certo tipo di "infedele" per gridare al miracolo (mi viene da pensare che molti "critichini" di film della saga ne abbiano visti troppo pochi per poter dare un giudizio obbiettivo) e che è riuscito (come da tradizione) a mettermi di buon umore nonostante tutto ma che di certo non metterò nella mia personale Top Five (credo che in pochi "fedeli" lo faranno: non son così poco smaliziati da cedere subito alle lusinghe dei “palati raffinati”). Però se un nuovo inizio doveva essere dato forse questo era il modo giusto di procedere.

Mo.

 

1)      “Diamonds are Forever” (1971) di Guy Hamilton con Sean Connery

2)      “On Her Majesty’s Secret Service” (1969) di Peter R. Hunt con George Lanzeby

3)      “Casino Royale” (2006) di Martin Campbell con Daniel Craig

4)      “For Your Eyes Only” (1981) di John Glen con Roger Moore

5)      “Tomorrow Never Dies” (1997) di Roger Spottiswoode con Pierce Brosnan

Questa DeRecensione di Skyfall è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/sam-mendes/skyfall/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiQuattro)

boyintheocean
Opera: | Recensione: |
Magari starò bestemmiando, ma nel 2012 ancora James Bond? Cioè... per simpatico che mi stia Craig direi che la serie comincia un po' a smaronare. Ma qualche idea nuova di zecca no?
BËL (01)
BRÜ (00)

Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera: | Recensione: |
mai sopportato il Bondi...
BËL (00)
BRÜ (00)

axel
Opera: | Recensione: |
io guardavo giusto da ragazzino quelli connery ma questo me lo sono visto al cinema dopo che me ne avevano parlato in maniera entusiasta. tuttavia pur non essendo un prodotto dignitoso non mi ha veramente colpito, godibile, scivola via ma non lascia nulla, neanche quell'emozione un poco infantile di quando si va a vedere questo genere di prodotti. ho apprezzato la scena finale che mi é smebrata un chiaro riferimento/citazione a "cane di paglia". per fortuna la settimana successiva mi sono visto a soli 3 euri "Killing them softly" quello l'ho trovato davvero strepitoso
BËL (00)
BRÜ (00)

madcat
Opera: | Recensione: |
"mi chiamo bond, james bond" "cognome?" "bond" "bond james bond bond ehheheh che cazzo di nome!"
BËL (00)
BRÜ (00)

Keish
Opera: | Recensione: |
Sempre amato i film di Bond, ma Daniel Craig mi sta sulle balle come pochi.. la mono espressività fatta persona (e poi non ci sta niente nel ruolo di 007, mi chiedo perché non abbiano mai dato una possibilità a Clive Owen)
BËL (00)
BRÜ (00)

Lao Tze
Opera: | Recensione: |
bella, ma a vederlo al cinema non ci andrò. aspetterò su Sky tra un anno. anche se Craig non è male, questo va detto, e di sicuro ha calamitato di nuovo un po' di interesse verso un filone per cui nel 2012 è difficile (se non improponibile) inventare qualcosa di nuovo. bella la canzone del tema, anche questo va detto - ah, finalmente una colonna sonora all'altezza dei vecchi fasti, dopo porcherie varie con Alicia Keys e simili. che dire, i vecchi 007 erano film all'avanguardia, geniali a tratti, nulla a che vedere col trash che a vario titolo ha invaso il cinema d'azione dagli '80 in avanti, sfruttavano con maestria temi come la guerra fredda e la crisi energetica, e piacevano - poco da fare. l'unica cosa su cui non sono d'accordo è la tua top 5: "Diamonds Are Forever" me lo ricordo buono più per la scenografia che per la trama, della tua classifica lascerei solo il secondo e il quarto, dal canto mio scelgo "You Only Live Twice" e "The Man With The Golden Gun" anche per le ambientazioni asiatiche - e cavolo, feci una capatina a Khao Tapu anche per vedere LO scoglio di 007...
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: Sono anche influenzato dal fatto che, dal mio punto di vista, Tiffany Case rimane la Bond Girl definitiva.
Lao Tze: molto belle le scene girate a Las Vegas, in quel film, un vero spettacolo... bella anche Jill St.John, ma almeno per me la Barbara Bach di "La spia che mi amava" è difficile da battere.
MorenoBottesin: Mi piace molto perchè è uno dei film più coraggiosi e arditi della serie: le situazioni bizzarre si sprecano e ci sono personaggi interessanti, quasi d'avanguardia Pop, come Kidd e Wint. Poi è il seguito ideale di “On Her Majesty’s Secret Service” che guarda caso ho messo al secondo posto...
nes
nes
Opera: | Recensione: |
Pur lasciando da parte l'ormai noioso discorso che di Bond c'e n'è uno solo ed è connerry, a me sembra che 'sto benedetto daniel craig, che non mi sta né simpatico né sulle palle e di cui non ho mai visto un bond, ha tutte le carte in regola per essere un ottimo villain della seria, ma un pessimo Geims.
Manca completamente del fascino elegante che ha contraddistinto tutti gli 007 che ho visto. Non ho dubbi siano film validi ma non riesco sinceramente a trovare le motivazioni che possono aver portato a un restyling così radicale del personaggio(almeno nella sua "estetica dell'anima"). Oddio, forse Pierce Brosnan è stato un motivo più che valido effettivamente. Per tornare invece a quel discorso trito e ritrito secondo il quale l'unico bond è lo scozzese, son dell'idea che un ottimo sostituto di quest'ultimo sarebbe stato clark gable (che in effetti è come dire, l'unico Bond è Sean Connery). PS: dopo aver visto 007 che si sposa e si fa ammazzare la moglie a 30 minuti di distanza dalla cerimonia, credo non ci sia più nulla da snaturare nella "saga".
BËL (01)
BRÜ (01)

March Horses
Opera: | Recensione: |
Fermi tutti. Allora: non sono un vero fanatico della serie ma posso vantarmi (?) di averli visti con piacere quasi tutti, tranne due o tre con Brosnan. Connery è James Bond The Original Tm, ok; ma Roger Moore è più simpatico, molto più simpatico. Brosnan ha la faccia da bamboccione, ma sempre meno di Dalton. Skyfall, 2012. Non avevo visto i due precedenti con Craig (successivamente, ho recuperato Casino' Royale), il mio giudizio è rimasto immutato: questo film è un GRANDE film. Ma proprio GRANDE, non il più GRANDE, sebbene sia GRANDE. Perché'? Perché Craig è un James Bond adattissimo, cupo e stronzo, arrogante e presuntuoso. Perché le scene d'azione, non troppe in realtà, sono orchestrate in maniera eccezionale, per quanto inverosimili. Perché gli attori meritano (vedere il personaggio di M., il nome dell'attrice mi sfugge). Perché la fotografia e le inquadrature soo perfettamente funzionali all'eleganza della storia. Perché Bardem è un supercattivo riuscito, e simpatico. Perché la scena dell'elicottero con "Boom Boom" versione Animals ti strappa un sorriso, l'unico del film (che io ricordi). Perchè gli ultimi 5 minuti che si ricollegano al classico filo conduttore della saga sono pienamente Bond-style. Difetti? Il personaggio del "nerd intenditore di computer" non c'entra un cazzo, e la trama non è delle migliori della saga. Un 4,5 per me, solo un gradino sotto a Casino' Royale (semicapolavoro).
BËL (05)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: Judi Dench :-D
fes
fes
Opera: | Recensione: |
Fessi! L'interpretazione di Bardem vale da sola molto di più di tutti quei polpettoni flemmatici e soporiferi con quel parruccone parrucchinato di Connery e di tutto il cucuzzaro successivo.
BËL (00)
BRÜ (00)

Darkeve: mi spieghi a che serve la parodia di nes, quando già egli è la parodia di se stesso?
nes: Dunque, tu ti sei fatto un account hotmail (o yahoo o quel cazzo che è) per poterti iscrivere con un nuovo utente a debaser per fare un fake dedicato a me... Dedichi un fake a uno che è qui apposta per rompere i coglioni.. Ti do fastidio eh? Dio che bello, dire che con te ho "vinto" su tutta la linea è poco. La prossima volta fai prima a farmi un monumento in pazza duomo.
nes: Una cosa sola, scusami: che cazzo è quel "Fessi"??? Ma, pezzo di mongoloide, credi che usi certi termini per infastidire la gente? E' il caso che tu ti informi meglio prima di omaggiarmi. Oppure mandami tua madre così faccio una lezione privata a lei e al suo culol, te la rimando a casa a passo di pinguino, e poi lei può insegnarti tutte le belle cose che le ho insegnato. ... "Fessi"... Ma in che mondo vivi???
fes: Sei molto deludente nes, pensavo fossi un pochino più autoironico. Invece ti prendi troppo sul serio e ti stizzisci come dolce con gabbana o viceversa. "Ho vinto su tutta la linea" cosa vuol dire? E con chi? Si vince qualcosa su questo debaser? E poi "credi che usi certi termini per infastidire la gente?" vale tanto quanto "scendimi il cane che lo piscio".
nes: beh, no "credi che usi certi termini per infastidire la gente" è italiano o quasi. su deb non si vince nulla, però ti ho fatto girare il cazzo eh? beh grazie per avermelo fatto sapere. mai visto dolce e gabbana stizziti(frequento altri ambienti), non sono stizzito (facevo un esempio di conversazione, te ne sei uscito con un "fessi" e mi sembrava fosse il caso ricordarti quali sono i livelli da tenere). autoironico non lo son mai stato: le scimmie non sono autoironiche cazzo! ti ho deluso? eh va beh, pace e amen, tranquillo che dormirò questa notte, spero tu riesca a fare lo stesso nonostante la delusione (mi sentirei in colpa). Sogni d'oro.
fes: no, non mi hai fatto girare il cazzo. Perchè poi? Scrivere "Fessi!" è come dire "Ah stronzi!", non c'è nulla di realmente offensivo, ti è più chiaro?
hjhhjij: Però ha ragione Darkeve, non si può parodiare uno che è già parodia di se stesso :D
nes: "non mi hai fatto girare il cazzo." ha ok, sei uno di quelli che per far passare il tempo si crea nuovi account..."non c'è nulla di realmente offensivo, " ecco appunto vuoi parodiarmi? vedi di essere offensivo. "ti è più chiaro?" mi è chiaro quanto prima sei, tu che non hai capito un cazzo: prima si insulta poi si parla, non vuoi essere offensivo? E cosa cazzo vuoi imitarmi allora, coglione?
fes: aspetta aspetta.....un sito non indiano il cui logo è una mucca sdraiata è fatto di persone che rompono i coglioni agli altri per principio (vedi sopra l'autodefinizione), ma guai a fargli la parodia. Soprattutto se sono già la parodia di se stessi. Giusto?
hjhhjij: Giusto.
nes: no secondo me la paroia mia la puoi fare(ne sono lusingato, sul serio) ma falla bene.
nes: ad esempio, una volta imparato ad insultare la gente dovresti anche riuscire a dimenticarti le lettere, invertirle, omettere sempre o quasi le maiuscole e la punteggiatura buttarla totalemtne a caso. altro però non ti dico, se no faccio prima a fare l'utente Ces e a te ti dimentichiamo in 3 secondi
fes: sennò ti incazzi? Ma sei già incazzato come un giaguaro: "pezzo di mongoloide", "mandami tua madre così faccio una lezione privata a lei e al suo culo", "non hai capito un cazzo", "coglione"... rilassati un attimo, mi sembra che hai perso la trebisonda con poco. "Falla bene" ????? Faccio quello che mi pare.. non prendo ordini da nessuno, figuriamoci se li prendo da nes.
nes: "rilassati un attimo" te lo devo riscrivere? ok "facevo un esempio di conversazione, te ne sei uscito con un "fessi" e mi sembrava fosse il caso ricordarti quali sono i livelli da tenere" è chiaro o inendi continuare a dire che son nervoso? no fammelo sapere subito che la pianto di leggeti almeno. "Faccio quello che mi pare.. non prendo ordini da nessuno, figuriamoci se li prendo da nes." ah, ok, come preferisci continua per la tua strada, però sei poco convincente utile e divertente, mica lo penso solo io, al tuo posto mi ascolterei. Coglione. (mica perchè son nervoso eh, è solo che ci tengo a che tu ben comprenda come mi esprimo di solito).
fes: Lo vedi? Ti prendi molto sul serio, pensi di poter dare consigli e lezioni ad altri, pensi che tutti la pensino come te solo perchè un paio di altri utenti ti hanno scritto che sei la parodia di te stesso (che c'entra col fatto che io possa essere divertente o meno o che voglia esserlo???). Te la prendi per un "fessi" totalmente inoffensivo, a me invece dei tuoi insulti non frega niente. Sarà la quinta o sesta volta che non te ne accorgi e continui ad insultarmi. Perchè dovrei seguire i tuoi consigli? Quando si è NERVOSI si scrivono troppe parolacce e non si è in grado di dare consigli.
nes: "pensi di poter dare consigli e lezioni ad altri" su come fare ad imitarmi? beh sì, pensa te che presuntuoso... "Te la prendi per un "fessi" totalmente inoffensivo," o ma sei de coccio eh? me la prendo perchè DEVI essere offensivo!!! credo sia la quarta volta che te lo ripeto. "Sarà la quinta o sesta volta che non te ne accorgi e continui ad insultarmi. " sì, e rio ho anche spiegato perchè coglione. ora però mi son un po' stufato di ripetermi scusa, se non l'hai capito cazzi tuoi. "Quando si è NERVOSI si scrivono troppe parolacce e non si è in grado di dare consigli." no, quando si è troppo nervosi si fanno fake a tema e non si capisce nulla di quello che si legge.
nes: "rio" sono io, anche se ho sempre preferito blanka o sagat(nella versione 2 e mezzo)
fes: Non c'hai capito proprio niente, ma non importa. Non ti sto imitando, ti sei smascherato e smerdacchiato da solo. Nelle tue intenzioni rompi i coglioni agli altri, ma se qualcuno li rompe a te (indirettamente, perchè in realtà io non t'ho mai cercato) perdi le staffe come un bambino delle elementari. E di brutto anche. E insulti perchè sei incazzato, raccontalo a tuo nonno che non lo sei. Scrivere "coglione" non è divertente e non è originale. E' banalotto. Quando si è nervosi si risponde agli insulti con insulti più offensivi ancora. Non mi pare di averlo fatto. O sbaglio? In che mondo vivi???? Ah ah ah
fes: sinceramente mi son rotto le scatole anch'io. In fondo sei noioso.
nes: "perdi le staffe come un bambino delle elementari." eh sì, sei de coccio. "Non ti sto imitando" eh lo so, ti mancano tanti di quei numeri... credo poco al fatto tu te ne fossi reso conto però (che fosse un'imitazione un po' del put intendo). "E insulti perchè sei incazzato, raccontalo a tuo nonno che non lo sei." mio nonno è sotto terra ma sono abbastanza sicuro sia più semplice farsi ascoltare da lui che da te. "Scrivere "coglione" non è divertente e non è originale. E' banalotto." lo so coglione, sei tu che non capisci quando devi sorridere. "Quando si è nervosi si risponde agli insulti con insulti più offensivi ancora." quello non è esser nervosi, è giocare su deb. Se vuoi ti passo le istruzioni.
fes: uff....ma sei davvero una maestrina ripetitiva. "Ti passo le istruzioni"????? Beh qui ti ergi a principe e gestore del foro. Mi mancherebbero i numeri? E da cosa lo deduci? Dalla superficie di 'sto cazzo? Da quanto tempo mi conosci? Ieri non sapevi manco chi fossi, domani sparirò. Quindi che ne potresti sapere? Numeri per fare cosa poi? Per scrivere che so...una recensione su Nintendo? Questi sarebbero i tuoi numeri? Ti farebbero l'ego grosso come un maiale? O intendi i numeri degli insulti che farciscono tipicamente il dialogo dei bambocci? Dimmi tu quando devo sorridere, maestrina. Ah ah ah ah ah ah! Oh, scusa di questa risata grassa. Quasi dimenticavo. Se uno ti prende per il buco del culo non vuol dire che ti ritiene di una qualche importanza.
nes: Stai già migliorando. Adesso lascia perdere i discorsi "da quanto mi conosci? Tu non mi conosci..." che sono più geenoo style (geenoo non si offende, tanto sa che è vero). Concentrati maggiormente sugli insulti, non perdere mai la calma, scrivi una bella recensione "su Nintendo" e soprattutto ti prego, non sparire. Ecco; ora puoi sorridere.
RIBALDO: che stress, fumo un pò poi gioco a NES
nes: fuma di più
gnagnera: secondo me FES è lo stesso NES
nes: :)
S4doll
Opera: | Recensione: |
Imo non è pacco ma è mostruosamente sopravvalutato da pubblico e critica, sarà meglio di QoS ma non vale la metà di Casinò Royale. Bardem (che compare a metà del film) non basta a salvare un film lento, dalla trama banale e noiosa che non fa che "costruire" ininterrottamente per 2 ore e mezza senza mai regalare un climax decente (e no, il finale è pacco, la morte del cattivo è pacco, e poco mi frega dell'elicottero che si schianta). Esteticamente è bellissimo però cose tipo la bond girl di turno, che avrà si e no 5-6 minuti di gloria e poi crepa nell'indifferenza più totale a metà del film onestamente lasciano un'insoddisfazione fastidiosa. Reboot semi-riuscito, Q, M e miss Moneypenny new-gen pisciando allegramente su quella che cmq era una continuità discontinua fin da dopo Brosnam. Per me è un 3 risicato, non bastano montagne di soldi e un attore bravo (Bardem eh, Craig è buono ma l'altro sta su un altro livello) a fare un film godibile, o cmq, non un film con voti del genere.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes: ho finalmente capito chi è bardem "mare dentro" e "non è un paese per vecchi"... nel primo l'interpretazione è ottima, nel secondo vale quanto swarzy in terminator. Ovviamnete è stata premiata la seconda.
S4doll: ovviamente, hai mai visto l'Academy premiare il meglio?
MorenoBottesin: Come nella vita i premi qualche volta vanno a chi li merita qualche volta no. L'Oscar non fa eccezione. Qualche volta certi riconoscimenti sono alla carriera più che effettivi (penso a Scorsese premiato come miglior regista non certo per il suo miglior film ma perchè probabilmente quelli dell'Academy han pensato "prima o poi bisognerà pur darglielo") e qualche volta vogliono solo mandare un messaggio (cambiando campo penso al Nobel per la Pace dato ad Obama).
MorenoBottesin: Nello specifico bisogna valutare anche l'anno in cui uno va premiato (e quindi la concorrenza) con spesso premi assegnati "perchè bisogna darli per forza" anche nel deserto. Probabilmente viste le nomination dell'anno di Bardem alla fin fine era inevitabile che andasse a lui (nell'anno di "Mare Dentro" era già più difficile visti certi nomi...)
MorenoBottesin: Poi se sei sfortunato e la nomination ti arriva in un anno piuttosto denso (vedi il '93 Oscar al miglior attore non protagonista) - Wikipedia quello è tutt'altro discorso. Come in tutto bisogna avere anche po' di fattore C. Nello Sport (dove teoricamente si vince per merito e non per "assegnazione") alla fin fine non c'è molta differenza: per esempio valgono di più i 9 Mondiali di Valentino Rossi vinti senza uno straccio di concorrente valido che sia uno o l'unico di Scwantz (con questa concorrenza: Risultati del motomondiale 1993) - Wikipedia Io son sicuro che valga di più il secondo caso ma ognuno ha i suoi punti di vista. Cari saluti.
nes: non so cpt a me nessuno toglierà dalla testa che l'oscar è solo pubblicità, e la pubblicità si paga. mica la pagano bardem o i coen eh, le case di produzione. Poi ci sono gli oscar "politici" (denzel "poliziotto corroto" uoscintont/el "non so recitare" berri) e l'oscar alla carriera, che in effetti nella stragrande maggioranza dei casi arriva per meriti (magari non solo cinematografici, ma in linea di massima direi che è un riconoscimento "valido") E alla fine ci sono le eccezioni che confermano la regola. Scwantz non ho la minima idea di chi sia in compenso ricordo che tutt'italia prima dell'arrivo di rossi, guardando Biaggi urlava al miracolo.
MorenoBottesin: Ma una componente promozionale ci sarà di sicuro fatto sta che i parametri di giudizio sono abbastanza costanti, troppo per pensare che ci sia un così determinante fattore "esterno". Più che altro la domanda è se abbiano ancora senso (in quest'epoca) questi tipi di riconoscimento. Bye.
S4doll: come no, servono a far lievitare il cachet dei premiati in maniera esponenziale
MorenoBottesin: Ci son troppe variabili (una a caso: Tom Cruise non l'ha mai vinto e potrei andare avantti all'infinito ;-D) che dimostrano che la componenete meritoria è ancora predominante su quella "economica". Poi che non siano un indice di affidabilità assoluta di qualità credo sia chiaro ma neanche il male che chi vuol essere alternativo a tutti i costi (senza sapere tante volte neanche a cosa) vuol far passare, ciao.
March Horses
Opera: | Recensione: |
Ah ti becchi un altro 5 per aver inserito "For Your Eyes Only" tra i migliori ;) e ci aggiungerei subito dopo anche "Octopussy"... ok, Roger Moore è il Bond che preferisco, penso si sia capito
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
E' piaciuto alla mia prof di greco.. un motivo in più per evitarlo..
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij: Ahahahah, a prescindere proprio :D
hjhhjij: Ma t'hanno bocciato poi l'anno scorso?
progg_nait94: No.. quasi peggio, che adesso ho i complessi
hjhhjij: Perché ?
progg_nait94: Perchè non meritavo la promozione..
hjhhjij: Eh, ci son passato anch'io, in quinto cazzasio.
pana: cazzo Hjhhjij, esci il sabato sera!
pana: in ogni caso chi ti dice che non sia un film kalòs kai agathòs?
hjhhjij: Infatti devo uscire, dopo :D Kalos kai agathos anche a te.
Sundance Kid
Opera: | Recensione: |
TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
Grazie, sono DeCommosso e vado a DeAmarti. Il film mi è pure piaciuto. E questo dimostra che anche i prodotti fatti per la massa possono avere valenze, al di là delle aspettative.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes: ecco bene, no perchè "proud mary come la dc" non si può proprio vedere...
turkish
turkish Divèrs
Opera: | Recensione: |
È il primo film di 007 che vedo e sarà anche l'ultimo. Mi ci ha trascinato Bisio, altrimenti non mi sarebbe venuto in mente di andarci. Mah.
BËL (01)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Concordo su tutto, tranne che su George Lanzeby nella top five;))
BËL (00)
BRÜ (00)

MorenoBottesin: Lascia stare l'attore ;-) è un grandissimo film quello :-D
JURIX
JURIX Divèrs
Opera: | Recensione: |
A me piaciucchiavano ma non mi strabiliavano neppure i primi di ZeroZeroSette. Andare al cinema per vedere un film del genere ci andrei solo se mi sedano.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes: porri e patate no?
JURIX: Bè, anche dai... facciamo così: SEDANO&PATATE. Evvvai.
nes: non essere volgare!
MorenoBottesin
Opera: | Recensione: |
Nelle ultime ore che questa recensione rimane nella casapagina (e tra un accidenpoli e l'altro...) dico la mia sui vari attori che hanno interpretato Bond negli anni: sicuramente nell'immaginario collettivo Connery rimarrà sempre lo 007 definitivo (come del resto Ursula Andress la Bond Girl definitiva) questo perchè sicuramente attore che poi ha costruito una solida carriera (ma chiunque guardi "Dr.No" in originale si accorgerà che all'inizio era tutt'altro che un performer completo con tratti molto grezzi e un clamoroso accento scozzese, che può starci alla fine nell'ambito ma non in quelli extra dove lo mantiene tutt'ora limitandone l'impiego...) ma alla fine per la ragione più banale e cioè che è stato il primo (la storia del Pop è piena di questi luoghi comuni in cui di solito la massa si adagia). In realtà se si guarda la caratterizzazione Moore è stato il Bond più Bond di sempre. Poi ad ogni cambio di attore c'era sempre un cambiamento nel mood della serie anche seguendo le caratteristiche del nuovo protagonista e si eccettua Dalton tutti hanno portato il loro contributo (anche Lanzeby alla fin fine considerando che il suo unico è tutt'ora uno dei più amati). Brosnan per esempio con la sua aria gigionesca sempre sospesa tra un elegante fin troppo ostentato e una voglia di svaccare che solo lui sa. Per quanto riguarda Craig io credo che sia un ottimo artigiano della caratterizzazione e che comunque verrà ricordato sia all'interno della saga sia fuori. All'interno per il fatto di aver portato un Bond finalmente cinico e consapevole dei suoi enormi difetti e all'esterno per molte parti interessanti (tipo nel primo episodio della nuova trilogia "Millennium") che ha già interpretato e che di sicuro interpreterà ancora.
BËL (00)
BRÜ (00)

Blackdog
Opera: | Recensione: |
Codesto è il miglior Bond possibile dal 1964, meriterebbe un Nobel solo per lo straordinério finale in Scozia. Craig sul podio con Connery e Moore.
BËL (00)
BRÜ (00)

nes
nes
Opera: | Recensione: |
Mi piace molto mendes ma come già detto in precedenza del bond di craig non me ne frega un cazzo. Alla fine questo l'ho visto ieri per motivi vari (vari motivi... eran solo due, uno si chiamava appunto "sam" e l'altro "mendes"). Splendido. No sul serio, per quanto mi riguarda il miglior bond dai tempi di mai dire mai. Quando non puoi competere con l'originale citalo e snaturalo. Citalo oltre ogni limite: fai finta di essere tarantello che fai tirare il cazzo pure a chi non è un fan di bond (quando torna in Scozia -cristo in scozia!-, come cazzo si fa a non godere come dei ricci?... c'è una parentesi di troppo, chi se ne fotte, sto film si merita tutto. )Poi continua a non fregarmene nulla del bond di craig e non credo ne vedrò altri. tanto il migliore di tutti quelli che ha fatto e potrà fare l'ho appena visto. sul serio, sono senza parole. una cosa mi è venuta in mente leggendo il commento che cita uomini che odiano le donne (altro film che mi rifiuto di vedere, e che probabilmente finirò per vedere e apprezzare, ma speriamo di no): fincher doveva girare skyfall poi la produzione ha detto: no diamolo a mendes, fincher ha risposto ( parole testuali o quasi) "non sapevo che i film di JB fossero dei drammi teatrali..." a mendes bastano i primi 15 minuti per incularsi fincher e le sue affermazioni, poi passa le restanti 2 ore e passa a tenerselo sulle ginocchia e dirgli: guarda bimbo: senza mani! A Fincher eh, mica a Neri Parenti. Buona recensione. Secondo me però osi troppo poco e questo film un po' di coraggio se lo sarebbe meritato (e non mi si parli di hype: ripeto, io neppure volevo avvicinarmici, è stato un ceffone al buio).
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij: Infatti Mendes è bravo. Ma ho un allergia agli 007, non mi vanno giù manco per il cazzo, compreso questo, che in effetti è godibilissimo e uno dei migliori, Creig o non Creig. Ma non mi va giù. Infatti non lo voto, perché è un problema mio e un votaccio non se lo merita.
Bartleboom
Bartleboom Divèrs
Opera: | Recensione: |
L'ho messo su l'altra sera. Tutto era perfetto: io ero stanco, ma non al punto da addormentarmi dopo la prima mezz'ora. Il riscaldamento sul 21, ma avevo la copertina sulla pancia. Menabrea da 66 cc.. Nachos e salsa piccante marca "Guerrillja Anàl". Ho visto la prima oretta e mi ha preso bene. Poi il dvd è saltato e io ho iniziato a bestemmiare iddio e la madonna come se non ci fosse un domani. Tutto questo per dire che il mio è un giudizio parziale, ma a me è sembrato davvero ben fatto. Non sono un appassionatissimo della sega, ma (anzi, probabilmente proprio per questo...) Craig mi piace un sacco. Non so... è come se facessi il tifo per lui. Vedevo Connery ed ero sicuro che lo potevano anche inchiodare dentro ad un barile pieno di merda, ma lui ne sarebbe uscito ancora con lo smoking impeccabile e l'alito profumato e avrebbe trovato da scopare prima ancora di riuscire a farsi una doccia. Craig lo guardo e penso sempre che se riesce a salvarsi anche questa volta, come minimo scopre di avere una rara malattia per cui le balle gli si seccheranno come acini di uva passa, gli si staccheranno e gli ricresceranno dondolanti sul naso. Quando torna dalla prima missione triste e sbronzo mi ha ricordato tante domeniche mattine di tanti anni fa dopo serate pesissime di cui mi rimangono soltanto vaghi ricordi e una brutta infezione alle vie urinarie. Craig uno di noi!!
BËL (01)
BRÜ (00)

SydBarrett96
Opera: | Recensione: |
E' un bel film, sebbene non impazzisca per la saga di 007 in generale: Bardem rimane comunque un grande attore, e qui veste i panni del cattivo che è una meraviglia; molto bravo è anche Creig nei panni di James Bond, ma questo già si era visto in Casino Royale. Tutto sommato, una pellicola piacevole con cui ci si passa una serata.
BËL (00)
BRÜ (00)

Luotto
Opera: | Recensione: |
a me quello di Connery faceva cagare, possibile?
BËL (00)
BRÜ (00)

panapp
panapp Divèrs
Opera: | Recensione: |
Benvenut_ su DeBaser! Per me tutta la parte scozzese è un capolavoro, a cui si sommano la scena davanti al Turner e il combattimento in controluce. Ce n'è più che abbastanza per metterlo nella mia top 5.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: