The Beatles
Come Together / Something

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Capita che tu sia nato nei primi anni Sessanta e sia un bambino alle elementari, capita che i Beatles ce li hai in testa comunque, volente o nolente, anche se canticchi le canzoncine dello Zecchino D'Oro, l'ultima di Massimo Ranieri o la réclame (sì, réclame, non ancora spot...) dell'Olio Sasso..... Magari conosci "Yellow Submarine" o "Michelle", per dire, ma i Quattro ti ronzano in testa anche se hai sei anni e i titoli non li conosci, dato poi che cantando li storpi per benino.... La tv, la radio, anche la filodiffusione, non si sa neanche più cosa fosse, oggi, ma mandava le stazioni RAI con la musica senza fruscii di fondo, una bellezza. La mamma, a casa, la accendeva alle otto di mattina e d'estate ci accorgevamo che la teneva accesa tutto il giorno, ascoltava di tutto, certo non capiva tutto quel che ascoltava ma non disdegnava neanche la musica classica, e così si incontravano Debussy e Mozart che pascolavano insieme nell'etere.....Poi capita che tu abbia tre/quattro cugine più grandicelle, tutte minigonne e capelli con la messa in piega che combatte contro ogni legge di gravità, che girano per casa loro in biancheria o poco di più e salgono su sedie traballanti, chiedendo a te, scolaretto elementare, di reggergliela, la sedia, mentre applicano sognanti alle pareti della loro stanzetta poster di Paul McCartney, Jimi Hendrix, Mal dei Primitives, Mick Jagger ed Alendelòn, tutti allineati con la massima nonchalance in una mostra di sguardi torvi e capigliature che, visti dalle zie loro madri, fanno loro scrollare la testa, ma dove arriveranno 'sti ragazzi, ora che da dietro non li distingue più dalle loro fidanzate?

Capita così che tu gliela reggevi, la sedia, e loro salivano e tu azzardavi uno sguardo fin dove si poteva, con quelle gambe chilometriche, su, su, ancora un po' più in su, e loro che si fingevano scandalizzate da te che guardavi sempre in su mentre si sporgevano con le puntine da disegno sui poster....Io vagolavo per le loro case sempre speranzoso di scorgere quei tre-quattro centimetri di coscia in vista, o quella camicetta così scollata che mah, non sapevo ancora neanch'io perché mi interessassero così tanto..... E poi tutta quella musica, a volume altissimo, quasi sempre cantata in inglese, e le loro considerazioni ad alta voce, tra di loro, se fosse più bello (sexy non usava ancora...) Jim Morrison o Ringo Starr, bello, sì, ma con quel nasone....

E i quarantacinquegiri, perdio, i quarantacinquegiri.

Impilati, il più delle volte senza copertina, in colonne di venti o trenta, uno sull'altro, i Traffic sui New Trolls, gli Animals su Gianni Morandi, con le loro etichette variopinte dalle quali imparavi i nomi delle case discografiche, la Durium, la RCA, poi quella etichetta italiana quasi sempre verde, quella di Battisti e della Formula 3... E l'etichetta con la mela verde, da una parte, e dall'altra con la mela tagliata a metà...Certo, poi le copertine erano interessanti, lì vedevi chi erano i Rollinstonnz e che faccia aveva Georges Moustaki... E i Beatles, ancora loro, a cui era dedicato uno scaffale intero, tutto a quarantacinquegiri, tutti con le copertine belle curate, loro sì, dovevi chiedere permesso per accedere ai viniletti dei Beatles, ma ero il cuginetto maschio, perbacco, mi si doveva pur insegnar qualcosa, no?

Capita che ne prendi uno a caso e leggi, pronunciando l'inglese così, come è scritto: "The Beatles - Come Together / Something", copertina bluastra con le sagome dei Quattro in rosa e i titoli in giallo. Pronta la correzione della cugina che, alle medie, studiava l'inglese e ti diceva la giusta pronuncia. Lo metti nel mangiadischi, il Gelosino, azzurro carta zucchero, spingi.

Ti siedi sul tappeto, il Gelosino sul letto della cuginetta, pieno di quarantacinquegiri sparsi....

E che musica è? Ma non sono quelli di Miscéll e Iellosabmarinn? Uno fa "Shhhhhhh" all'inizio, poi rumori, più che suoni, tamburi, piatti, rullate, e quello che canta ("E' Gionlennonn", dice la cugina, cheppalle di sapientina....) lo fa in maniera così cattiva ed eccitata che altro che il Miccgeggher di Satisfescion, poi rifà "Shhhhhhh" e ricomincia a cantare come prima, poi tutti insieme, pochi secondi, poi ancora "Shhhhhh" e di nuovo canta, ecco, ora dice "Camciughedder", dice la cugina, stai un po' zitta, le vorrei dire, fammi sentire il mondo che corre, la gente che ansima, grida e si divincola, gli spari, le proteste degli operai e quel suono divino, madonna, cos'è, tondo e metallico, pazzesco... "E' una chitarra elettrica, è George che è il chitarrista solista...."

Ora le assesto una gomitata che la fa tacere per un po', i Bitols ricominciano con il loro "Shhhhhh", ma che goduria, lo rifanno, e Gionlennonn o comesichiama riprende a cantare lamentandosi ed ondeggiando, poi casino, tutti insieme, ora capisci le immagini in TV di quei ragazzi sporchi coi capelli lunghi, gli Ippiss, ora capisci perché si agitino tanto sentendo la loro musica, e dev'essercene tanta, di musica eccitante come questa, colorata, ondulata, mai regolare, anche melodica ma moderna e irriverente, ecco, che li fa ballare nel fango e in riva al mare, ragazzi e ragazze con nastri in testa e a piedi scalzi....

Capita che ti alzi, fai finta di niente e quando la cugina immusonita per la gomitata rimette a posto il disco, tu aspetti che si giri, si sporge verso lo specchio e si ritocca il rossetto, se la vede la zia le urla che ora è troppo... è questione d'un secondo, hai visto esattamente dove ha riposto Comciughedder e con uno scatto lo afferri e lo nascondi nella tua cartella scolastica, tra il libro di lettura e il quaderno a quadretti.

Te lo porti a casa, sull'autobus apri la cartella e lo guardi, con le sagome che camminano. A casa lo nascondi tra i quarantacinquegiri di Morandi e della Pavone, la mamma quelli, compra, e Fred Bongusto, siamo messi così. Le cugine non me lo hanno mai richiesto, se avessero saputo che ero stato io a sottrarglielo certo l'avrebbero rivoluto e due ceffoni dalla mamma, di quelli che lasciavano il segno dell'anello, non me li avrebbe tolti nessuno.

Capita, infine, ora, quasi cinquant'anni dopo, che quel quarantacinquegiri è lì, tra i miei quarantacinquegiri, col suo blu sdrucito e scolorito, con più fruscii d'una radio militare, provato da tante puntine di zaffiro e di diamante.

Certo che ora ne ho sentite, di voci più sguaiate e taglienti del Giolennonn, ho sentito Gionnirotten e Igghipopp, Ozziosborn e tanti altri, tutti incazzati e sgolati al massimo.

Capita che lo riascolti, Camciughedder, più volte all'anno, lo considero una delle vette dei Bitols, più di "A Day In The Life" e sullo stesso livello, eccelso, di "Tomorrow Never Knows", ma ora il mio orecchio allenato a tanta musica ci sente Lennon che canta sguaiato e dice oscenità assortite, McCartney che col basso "gommoso" dribbla gli accordi e pompa la cassa di Ringo che, da par suo, spezzetta tempi squadrati mentre Harrison suona poche note, quelle giuste, squillanti e precise nello spazio e nel tempo, quel che devono essere.

Ma non ci vedo più ragazzi scarmigliati che danzano disarticolati, ragazze discinte con abiti (pochi) sfrangiati, masse di operai che si muovono in manifestazione né gente che corre.... E quel suono, quel coacervo di tintinnii, rullate, voci sussurrate e voci lamentose, clangori e falsetti....

E quello "Shhhhhhhh"......

Questa DeRecensione di Come Together / Something è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-beatles/come-together-something/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentaDue)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera: | Recensione: |
Se ne deduce che "Something", sia una cagata pop.
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Ciao, Caz.
Se ne è ben dedotto. Mai sopportata.
puntiniCAZpuntini: Comunque è piuttosto palese che se uno dei Beatles non mette "Come", "A Day" e "Tomorrow" sul podio, di solito non capisce un cazzo.

In generale dico, non di musica. Uno che difficilmente sa come si caricano le capsule sul Lavazza A Modo Mio, uno che chiama il meccanico per caricare il liquido lavavetri, uno che ti chiede come si programma il decoder di Sky, uno di quelli che si fa mettere benzina.
puntiniCAZpuntini: PS

il 92,5% delle canzoni dei beatles fanno cagare. il 4% sono belline. Poi c'è quel 3,5% di PORCABAGASSARAGAZZI.
Dislocation: So fare tutte e quattro le cose, ti stupisco con effetti speciali.
fedezan76: Non capisco un cazzo. Io metto I want you sopra tutte.
Dislocation: Ne capisci a mazzi. "I want You" è grandiosa. Ma gira sempre il cazzo che la prima facciata sia rovinata da Maxwell......
puntiniCAZpuntini: I Want You è lo stesso molto figa, ma fanno troppi "tricks" per tirare avanti una minestra che su 4 minuti esagerando 5 sarebbero stati labbomba, ma 8 minuti (o simili, adesso non ricordo) erano e sono troppi.
Poi oh, sempre pezzone assurdo, ma non nel podio dei Beatles (mica uno stronzo a caso)
Kism: "I Want You" è ridicola, come altri brani del Lennon del periodo, che a livello di ispirazione zoppicava...si riprendera' poco dopo...il "92,5% delle canzoni dei beatles fanno cagare" a te , de gustibus...
puntiniCAZpuntini: ahahahahaha ma veramente hai scritto "de gustibus" nel 25esimo anno dell Internet? C'è davvero ancora bisogno di specificare che uno parla per se, soprattutto parlando di puttanate intergalattiche come "mi piace quella canzone"? 'Caputtana oh...
Dislocation: Avete finito? La birra è calda, ormai.
IlConte
Opera: | Recensione: |
Bellissimo spaccato di Nobile infanzia. Purtroppo non ricordo quasi nulla di quella mia età nei settanta bimbo prima del divorzio... i miei erano troppo impegnati a litigare e dare spettacolo e io ho rimosso...

Come Together è nella mia top da ragazzino fresco scopritore di quella musica... è di quelle canzoni che si sono ascoltate tanto, forse troppo e a cui non si da più la giusta, altissima, considerazione. È particolarissima, trascinante, veramente Rock e Lennon ... si qui Lennon ridiventa per un attimo il rocker che era prima della Ono.

La abbino a “Magic Bus” e a ”Planet Caravan” ... tre canzoni stupende e particolari che non potevano mancare nelle raccolte fatte in casa nelle cassette c60.
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: D'accordo in tutto, comesempre.
JonatanCoe
Opera: | Recensione: |
Spero che qualcuno non legga la tua recensione altrimenti due schiaffoni non te li leva nessuno!
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: L'ho temuto per anni, che mi scoprissero. Mia madre aveva la mano pesante, mio padre ne aveva due, pesanti.
Va detto che le cuginette, man mano che passavano le mode, mi regalavano i loro dischi a piene mani. ricordo bene un "40000 Headmen.../No face no name and no number" dei Traffic, un'altra botta allo stomaco.
JonatanCoe: Ahahahhah!
fedezan76
Opera: | Recensione: |
Eh mi sa che tu ci rubavi pure le mutandine alle cuggine. Bella recensione intrisa di ricordi, ma come sempre ci tengo sottolineare .... Forza Stonessssssss !!!!!
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Ti perdono perché ti voglio bene e lo sai.
Ma ricorda che #sappiamodoveabiti
fedezan76: Meno male perché ogni tanto me ne dimentico!
Dislocation: Aaaaaah, allora non sono il solo!
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
la recensione confesso è troppo lunga. Magari domani ripasso
I Beatles rimangono fra i miei preferiti. Possono dire che non sanno suonare, tutto il male del mondo ma il giudizio non cambia.
Lennon solista non lo sopporto, ha scritto uno dei pezzi più fastidiosi della storia

BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Se parli di "Imagine" ti quoto all'istante, ma di cosette interessanti ne ha fatte molte.
ALFAMA: ci siamo capiti. Certo ha scritto belle canzoni ma non giustificano la sua fama da solista
luludia
Opera: | Recensione: |
beh, io quel quarantacinque te lo invidio...ce le avevo pure io le cuggine ma andavano a ranieri e morandi... "come together" è bellissima...le mie preferite sono però "Tomorrow never knows", "I'am the walrus" e "Strawberry fields forever"
BËL (01)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: Insomma, se non erano strafatti durante la composizione, non ti piacciono. In effetti sì, belli pieni di droga erano più simpatici.
luludia: ah si, si può dire anche così...diciamo che mi piacciono di più...
Dislocation: Devo però ammettere la fascinazione che, dopo, ebbero su di me i primi due LP, imperfetti ma perfetti, con tutte quelle cover di musica nera, e la tristezza di "For Sale"......
hellraiser
Opera: | Recensione: |
Io potrei copiare-incollare la tua rece. Ma invece di Scarrafoni e Pietre a me toccarono Duran Duran e Spandau. Però le amichette di mia cugina erano top ( e qualcuna pure ora in età milf)...
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Eh, tanti della tua età mi dicono le stesse cose e la dicotomia tra Duran e Spandau la ricordo bene anch'io. Grazie!
iside
iside Divèrs
Opera: | Recensione: |
... E invece io giro il quarantacinquegiri. Ps i puntini di solito sono sempre e solo tre... Tipo: @[...caz... ]
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Padronissimo, dall'alto del tuo scranno sardolombardo puoi dire quel che vuoi.
Io, con i puntini, abbondo, come con l'aglio nel pesto.
Caspasian
Opera: | Recensione: |
Io l' infanzia me la sono fatta con "Discoring", negli anni '70. La pagina è perfetta. Per quanto riguarda i Bacarozzi, ci ho provato tante volte, ma...
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Ariprovece.
sergio60: Nun serve... Se nun piaceno nun piaceno
Dislocation: E invece ariprovece, chissà.
sergio60: No... Pure se li metto sul piatto, alla fine del disco non ricordo nulla, a parte i brani più famosi, passano ma non si fermano.. Ci ho provato, ho comprato 2 LP ma niente.. Stanno li fanno tappezzeria
sergio60: Aiuta pure la fava?...non è che serva, ma non sarebbe un danno.. dai
Dislocation: No, amico mio. Riponici poche speranze, ma questo magari.....
Ottieni il MAXIMO dalla tua Vita Sessuale!
Tucidide
Opera: | Recensione: |
Ti invidio per queste cuginette, a me e' toccata una versione rinco. Sarà un caso che oggi passati i primi anta sia ancora single?
BËL (00)
BRÜ (00)

Tucidide: Devo piazzare la cugina single e un po' rinco. Laureata in matematica e ho detto tutto. Pagando il giusto lascio il suo cell...
Dislocation: Single, rinco, laureata..... ma al sodo non ci arrivi.....
sergio60: Tu fagli capire che "la vita è un mozzico"... Se non approfitta adesso capace che non capiti mai più... Va bene la laurea... Ma un po' di pepe...
Alfredo
Opera: | Recensione: |
Non ho mai trovato CT particolarmente bella, al contrario di Something.
BËL (02)
BRÜ (00)

macaco
Opera: | Recensione: |
Aprofitto di questa bella pagina per porre una domanda che m´assilla da buon tempo.
Perché gli inglesi? Perché han dominato il mondo del rock? Perché sono i migliori, o lo sono stati?

BËL (00)
BRÜ (00)

Alfredo: Migliori non so, al massimo pari merito con gli americani. Comunque gli inglesi sono stati bravi a riprendere il primo rock'n'roll e rivitalizzarlo creando un qualcosa di nuovo, e stessa cosa con il blues dei maestri. Anzi, alcuni artisti americani hanno detto proprio che il merito dei gruppi inglesi fu che con la british invasion aprirono gli occhi anche ai giovani statunitensi sull'importanza dei maestri blues. Quando si dice che nessuno è profeta in patria.
Caspasian: Propaganda anche qui? A parte il primo dei Pink Floyd e altre due cosine, dalle terre d'Albione non ci tiro fuori granché. Se non sbaglio era in Germania che si vendevano più dischi. I Genesis sono stati un fenomeno più italiano che inglese.
mrbluesky: in effetti a parte qualche cosuccia di rolling stones kinks cream procol harum birds king crimson caravan van der graff generator emerson lake and palmer camel ten years after donovan alan parsons project traffic gentle giant jethro tull yes marillion clash police tears for fears simple minds mike oldfield talk talk renaissance iron maiden who e qualcun altro che nemmeno mi ricordo, direi anche io abbastanza trascurabili
Caspasian: Ma certo che non sono trascurabili, il mio era un intervento personale per essere in linea col dilemma di @macaco. Can, Stooges, Nico, Tim Buckley, Red Crayola, Faust (per restare nel periodo '60-'70) risultano più significativi per le mie sinapsi, ma questo è la natura di ognuno che guida l' esigenza. Personalmente i Beatles li trovo inascoltabili come pressoché tutto il progressive anche se il primo dei Marillion ancora mi commuove... Ma si condivide, si scambia, ci si manda a quel paese tra amici. Ciao.
fedezan76: Perché chi tira fuori Led Zeppelin, Stones e Bowie non può che dominare il mondo.
Onirico: Io spezzerei una lancia in favore della Tedeschia per infilarla in linea retta sù per il retto di qualsiasi anglofono trallallà. (scherzo... ma un fondo di verità c'è)
Alfredo: I tedeschi non lo mettono in culo a nessuno, sorry.
nes: Perche' la musica celtica spaccava gia' mezzo millennio prima che venisse tirato su il vallo di Adriano. E' questione di cultura.
sergio60: Gli inglesi hanno avuto il merito di cogliere l attimo....se non fosse per loro oggi non avremmo una così ampia gamma di musica, come ha sottolineato Alfredo, se non ci fosse stato tutto quel fermento intorno al blues in G. B., neanche gli Americani si sarebbero accorti Dell immenso patrimonio culturale in possesso e cosa non secondaria contribuì ad abbattere alcune barriere razziali, sottolineo alcune, dato che oggi persistono ancora e sono pure di "ritorno" cioè dei neri verso i bianchi, se poi fate mente locale a quei tempi in tutto il mondo il concetto di musica era piuttosto lineare e uniforme, il bel canto era la via maestra, Sinatra, Dean Martin, il ns Modugno ecc ecc, il british blues portò nelle ns case suoni nuovi, nuovi modi di cantare, una sorta di rivoluzione culturale che spostò le pedine sulla scacchiera in modo nuovo e inaspettato, la storia della musica trovò pagine bianche su cui scrivere nuovi capitoli, niente fu più lo stesso, solo che oggi in troppi non ne hanno la minima idea, e il rischio è di perdere o mettere in un angolo cose ben più importanti di quello che ad oggi viene spacciato come nuovo.
mrbluesky: ma si si scherza poi mi ero perfino dimenticato i led zeppelin
Dislocation: @[mrbluesky] E DePesci, Clapton, Bowie....
Onirico: @[Alfredo] apparte che era una mezza battuta, anche se ero certo che qualcuno arrivasse a contraddirmi: non voglio cominciare una diatriba infinita, ma (ripeto) secondo me (secondo me) un fondo di verità c'è. Quello tedesco è un un capitolo semi-dimenticato e accantonato, negli anni 70 ha dato grandissimi capolavori, anche se lontano dai riflettori. A me il rock tedesco affascina enormemente, c'è qualcosa che è difficile da cogliere, un andare "oltre" che probabilmente neanche oggi è stato colto appieno. E non ti dispiacere, non ve n'è bisogno: mica mi offendo, io!
Dislocation: Se mai ti capitasse dai una scorsa a "Io ero un robot" di Wolfgang Flur dei Kraftwerk...... Ci sono molti cenni "in diretta" a quell'oltre che dici tu.
Alfredo: Si, hanno avuto un momento di ottima vena creativa, ma perdonami, non basta per scalzare quello che ha dato il Nuovo Mondo e la Gran Bretagna alla storia della musica (popular, ovviamente). Sarebbe come dire che gli USA inculano tutti nel ciclismo perchè Armstrong ha vinto 540 Giri di Francia ;) Poi certo, tu scherzi, ma altri no.
Alfredo: Riguardo il discorso del "perchè il rock si è affermato soprattutto nella Gran Bretagna", credo sia un fatto storico, la musica popolare e folkloristica americana affonda le radici (in parte, la parte "bianca") proprio in terra d'Albione, quindi è comunque una cosa a loro familiare. Al contrario, chessò, dell'Italia, noi non c'entriamo proprio niente a livello genetico.
Dislocation: E direi meno male, direi. A volte no, ma a volte lo direi.
Onirico: Scherzo fino a un certo punto… Se parliamo di musica popolare, ti do pienissima ragione. Io parlo di Schulze, Tangerine, Gottsching, Faust, Popul Vuh, Amon Duul, Can, Neu!, Kraftwerk, La Dusseldurf, Cluster…Alla maggior parte di questi artisti del ritornello gliene fregava meno che una ceppa. Non sono un esperto, ma non sono del affatto convinto possano essere inseriti nella “musica popolare”. Niente a che fare con Led Zeppelin o Beatles, insomma. Era questo che intendevi? Se è così, sono d’accordo con te. Di certo lo schlàgèr tedesco è orribile, quindi sulla musica popolare, vincono decisamente gli anglosassoni. Gli artisti tedeschi cercavano tutt’altro, e rappresentano un unicum storico; mischiando la tradizione classico-sinfonica tedesca, il rock psichedelico trasparso dalla cultura anglofona, la musica sperimentale della scuola tedesca, ed essendo super all’avanguardia tecnologicamente parlando, hanno gettato le basi per quasi tutto quello che di elettronico è stato fatto successivamente (e non solo)…Questo intendevo quando dicevo "andare oltre". E stiamo comunque confrontando la scena di uno staterello che non arrivava a 80 milioni di abitanti con quella di un continente che superava i 200, senza contare i 50 milioni di inglesi: direi che se la sono cavata bene, o no? E non voglio dire che la musica inglese-americana non sia buona eh, io ci sono cresciuto, nella mia vita ho ascoltato soprattutto quella, saranno un paio d’anni che ho scoperto la musica tedesca. Il mio disco preferito, e quello che metterei sul podio dei capolavori tra i capolavori è Rock Bottom, figurati un pò. Semplicemente, mi fa un pò tristezza trovare 400 milioni di visualizzazioni per Another Brick dei PF o 230 per i Beatles, quando niente di quello che ha fatto Manuel Gottsching arriva a 500 000. E' triste.
Alfredo: Si, è sperimentale per quanto riguarda l'ambito popular, ma comunque indietro anni luce rispetto alla vera musica d'avanguardia del periodo (quella "accademica", colta o chiamatela come volete). Poi personalmente sono abbastanza categorico riguardo le mie preferenze, se voglio ascoltare rock lo ascolto per quello che il rock si porta dietro, quindi il kraut non rientra propriamente tra i miei gusti. Non amo molto i crossover, spesso mi sembrano delle semplici annacquature di generi che presi singolarmente hanno più carattere.
MrDaveBoy73: perché sono un isla e laai tempi c'era la disoccupazione alle stelle , molto in sintesi e cosa vuoi che facessero suonare!!!!
Onirico: Alfredo, i gusti son gusti. Su questo non discuto.
MrDaveBoy73: e poi c'era un mondo orribile contro cui scagliarsi e se ne poteva parlare anzi più ne parlavi e meglio era adesso ho visto un pezzzo di battiti o no so che cosa, mi sono messo in ginocchio perché ero atterritto dalla stupidità dei testi e gli arrangiamentei un pubblicco di docieni strafatti; se già prima le kmajors cllaboravano un po' con lapolitica pare che adesso siano un legame indissolubile e indiscusso, un coprire gli avvenimenti, far beare i giovani in canzoni d'amore quando il paese va a rotoli ..... c'era una che cantava coca cola ma (forse non si ricorda che l'aveva già fatto in modo notevole Vaso Rossi quando ancora non era na mcchina per fare soldi e nonriuscisse più a scrivere una canzone decente ) in modo orribile e Clementino -ma che deficinete- !! cribbio una volta avrebbero minimo parlato di Salvini, ma i 99 possee dove sono ??? una volta si parlava di politica di disagio, delle bombe, della geerra es. su tutti the smiths sempre nel cuore e sul collo @tatuaggio) ora ci dobbiamo di Rihanna e Company .- posso dire che odio il reggaton è un ritmo sincopato sudelle partiture reggae che non possono essere sincopate altrimenti ....esce il reggaeton: impossibile da ballare, impossibile da ascoltare , evvia il mondo !!! scusate ho sviato dalla domanda originale, ma ieri ero vermante a terra , la gatta mi guardava come per dire il solito pazo che adeso si mette in ginocchio .....dopo la mia avventura sull''albero guarda te cosa midoveva capitare.....
MrDaveBoy73: i tedeschi , con l'elttronica, lasciamoli stare ...io non è che me intenda tantissimo ma ci sono de lavori pazzeschi, Krftwerk e company....credo abbiano dato un iforte impulso anche all GB , poi lorosono stati un po' troppo d'élite e intellettualmente avanzati, quando la gente voleva divertirsi e dimenticare Ronald E Margaret, forse un po' troppo ma tanto di capello anzi scalpo (è una battuta lo so e rafferma come il pane di due ani fa vabeh mi è venuta e vene facciovostro malgrado partecipi , s ridete , dài, poi ho fatto un po' di errori nel commento precedente; prometto che mi impegnerò di più con la consecutio temporis e ortografia , giurin giuretto croce sul cuore
nes: I tedeschi con l'elettronica han fatto buone cose, gli inglesi si sono inventati l'elettronica moderna. Glitch down tempo, organic ambient moderna... Sono le basi dell'elettronica odierna e tutte figlie del trip hop. Gli inglesi in musica vincono sempre o quasi.
macaco: Grazie a tutti gli intervenuti. Siete riusciti a rispondere parzialmente alla domanda, senza peraltro riuscire ad andare a fondo nella questione.
Dietro ad ogni risposta c´é sempre un´ altro perché da rispondere.
Onirico: Sì, ma vuoi mettere un Klaus Schulze, i Tangerine, ecc...?Restano insuperabili, almeno per me. Il trip hop per me non può assolutamente reggere il confronto.
macaco: Facciamo allora un passo indietro, un altro spunto da cui cominciare a pensare: nel 1500 il centro del potere economico e politico fú l´italia del rinascimento, e guarda caso ci lasció i maggiori tesori dell´epoca. Il secolo successivo fú dominato dalla Spagna, grazie all´invasione del nuovo mondo, e l´arte dominate del ´600 é il barocco. Nel secolo successivo grazie alla forza dei commerci con le indie l´arte fiamminga dei paesi bassi si impose in quel secolo. Poi avvenne la rivoluzione industriale in Inghilterra e da questo secolo non riesco a far quadrare le cose, i giochi geopólitici si complicano troppo. L´ipotesi che qualcuno ha detto la sopra in relazione alle guerre mondiali ha una sua veritá, ma l´argomento é assai complesso, bisognerebbe fare uno studio approfondito e credo che qualcuno l´abbia giá fatto, spero.
Onirico: Julian Cope, almeno credo. Io sono ancora alla ricerca di una copia usata di Krautrocksampler che non costi 250 euri...
sergio60: @[nes] ma la musica celtica sarebbe come la conosciamo ora se i riottosi Sanniti inquadrati nelle legioni romane e spediti in britannica a guardia dei confini non avessero introdotto le caramelle divenute poi cornamuse?....
nes: Onirico, mi sono attaccto all'ultimo commento di mrdaveboy73cristomaunnikpiucortolap rossimavoltatiprego. Non trovo molti punti in comune su cui poter fare un confronto tra trip hop e kraut.
sergio60: @[Onirico] non ho il kraut rock sampler di Cope ma se è come il japrock sampler è da avere... Li Cope ha fatto un lavoro superlativo....
nes: Sergio, era per dire una cazzata per dire che in inghilterra si fa musica popolare "gggiovane rockenrolla" da una caterva ri tempo. Le cornamuse sono un evoluzione di una roba bretone mediovale, se ricordo bene quello che mi avevano raccontato anni fa dei tizi affidabili. Andro' a ricontrollare. Forse.
Onirico: @[nes] infatti non capivo, mi sembrava un paragone un pò azzardato... scusa per il fraintendymenth.
@[sergio60] Guarda, io non ho mai letto niente di Cope, ma ho letto da tutte le parti, scommetto lo troveresti anche in babilonese, che a)Krautrocksampler è il suo migliore e esemplare libro b) è la sacra bibbia del kraut, è il testo di riferimento di tutti quelli che hanno scritto sull'argomento dopo di lui. Se poi sia vero o siano tutte stronzate, non avendolo mai avuto per le mani, non so dirtelo. Però io ho un altro paio di saggi sul kraut, e pure lì ripetono la stessa cosa. Ho scritto una lettera a Babbo Natale e una a Dio pregando per una ristampa, 250 euri non ce l'ho. Speriamo che almeno uno dei due risponda presto....Il japrocksampler è un compendio di tutta la musica rock jappo? da quando a quando? sembra interessante....
sergio60: Bhe.. Rimasi sorpreso anch io ad apprendere tale notizia, ma è tutto vero... Le cornamuse altro on sono che le nipoti delle caramelle sannite, le legioni sannitiche inglobate ormai da qualche secolo nella macchina bellica romana restarono sempre alquanto allergiche alla ferrea disciplina romana, sta di fatto che sovente erano messi in prima linea "per farli sfogare" a quei tempi il confine del limes più caldo era quello con gli Scoti, una miriade di tribù seminomadi che i romani non riuscirono a sottomettere, la presenza di quelle truppe per molti secoli a venire lasciò molte usanze del loro vivere e tra queste la cornamusa, se ci ragioni su lo troverai logico, prova a documentarti resterai stupito...
nes: Oddio sergio, se mi metto a cercare mi dicono che le cornamuse sono un evoluzione delle mousette de cour bretoni. ?.. XIi secolo dopo cristo. I sanniti all'epoca erano gia' storia antica.
sergio60
Opera: | Recensione: |
Allora lo strano sono io... Non mi sono mai piaciuti, ho pure un paio di LP... Revolver e rubber soul, ma proprio non mi colpiscono, eppure leggendo l inizio di questa recensione mi ritrovo, perché è una sacrosanta verità, eppure i bacarozzi m'arimbarzeno... Di contro gran parte delle cover delle loro canzoni mi piacciono, una per tutte when a little help from my friends di Cocker... Ma loro no...lo so... So io quello strano... Eeeh che voj?
BËL (01)
BRÜ (00)

Caspasian: Siamo in due Sergio... Quando c'è un morto e una pistola ha sparato è un omicidio, ma quando le pistole sono due è un complotto. Io ho la compilation dei singoli e la metto ad ascoltare ai miei figli che dopo tre-quattro pezzi mi chiedono di... toglierla. Sono gusti...
Caspasian: Qualcuno ci contesterà la disinfestazione?
Alfredo: A tantissimi non piacciono, non siamo gli unici in niente in questa vita. ;)
Caspasian: Era "pour parler", naturalmente.
sergio60: C'è una cosa però... Sono stati il manifesto di un epoca, e li ho una sincera ammirazione, se in tv passano un documentario sui beatles lo vedo... Perché rivedo il ragazzino che ero, rivedo le strade i luoghi della mia infanzia, proprio perché volente nolente erano "presenti", non li ho mai amati, ma non ho mai negato loro il giusto riconoscimento, non mi sono antipatici come... Non so.. Elton john, o i queen, ma non riesco a sentire un loro LP per intero, dopo uno due brani passo ad altro, non è neanche una questione di gusti, poiché le loro canzoni cantate da altri assumono ben altro spessore, basta ascoltare le versioni di Cocker o la get back di Rod. Steward... Insomma un rapporto conflittuale.
Alfredo: Che la Get Back di Rod Stewart abbia altro spessore mi pare strano.
sergio60: È molto hard rock... Non è molto conosciuta la trovi sulla colonna sonora del film the third world war, dove c'è pure Cocciante che interpreta Michele...
Caspasian: Che poi non sono e non voglio che traspaiano negatività sui Beatles quando uno dei miei più bei ricordi dell' infanzia corrisponde alla visione del film d' animazione Yellow Submarine.
Caspasian: Sergio sai tutto come Richard Benson!
Richard Benson meets Umberto Tozzi (2011) English Subtitles Available
...ci sono pure i Krisma ad un certo punto.
sergio60: No... Non so tutto, ho solo 60 anni, buona memoria e molti dischi..
Dislocation: Tu sei strano a prescindere...... guarda un po' che begli ascolti di synthpop italiano che fai..... Den Harrow, malamadonnina....
lector
Opera: | Recensione: |
Questi Beatles! Solo un'altra moda passeggera.....
BËL (02)
BRÜ (00)

sergio60: Po' esse....
Onirico
Opera: | Recensione: |
Solo io ho avuto la fortuna di avere me stessa come cugina. E mi sono anche trombata, a volte. Pochi possono vantare lo stesso privilegio. La tua recensione non è priva di pathos, da quel che leggio.
BËL (01)
BRÜ (00)

sergio60: Che culo...
Onirico: Lo so, il mio culo ha fatto e fa girare la testa a tanti ragazzi, da sempre. Una volta la testa di un tipo è girata talmente veloce che si è svitata dal collo e se n'è volata via tipo elicottero. Non avevo intenzione di concendermi dal principio, come sempre, ma senza testa ho riaffermato la mia coraggiosa decisione di Donna con più fermezza che mai.
Dislocation
Opera: | Recensione: |
Per puro caso in quel preciso istante io ero su un elicottero, non lo pilotavo, magari, ero a zampe in fuori addetto all'MG, e la testa del tale l'ho sforacchiata per bene, così impara....
Scherzapparte, grazie, a 'sto punto t'amo in DeBaseriana guisa.
BËL (00)
BRÜ (00)

Dislocation: Scusa, dimenticavo. Era per @[Onirico] ....
Onirico: Ma no! Era scemo, e quindi aveva il cervello piccolo. La sua minuscola testa doveva conservarla per la nostra partita di tennis! Non sa come sono irresistibile in tenuta tennistica!
Dislocation: Santi numi!
Santi.
Flame
Opera: | Recensione: |
Bel racconto pruriginoso. Anche a me fa venire in mente le ragazze più grandicelle che andavano matte per i duran duran. Come together era tra le mie preferite dei bacarozzi, ma l'ho suonata in gruppi vari, in arrangiamenti diversi, talmente tante volte che adesso all'ascolto ammetto che non ha su di me la forza di una volta. Il testo nonsence di Lennon continua ad essere per me una delle loro cose più belle. Il sshhh iniziale sulla ritmica suona come un "Shot me!", l'ho letto anche da qualche parte, e la cosa è inquietante. Partecipo volentieri anche io alla classifica estiva bacarozza dicendo: a day in the life, Helter Skelter ed il medley sul lato B di Abbey Road
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Più volte, ascoltando il medley, mi son chiesto perché non abbiano sviluppato meglio e a normale durata due o tre di quei brani... guarda il lavoro che Cocker ha fatto su "She came in through..."
IlConte
Opera: | Recensione: |
Eh beh vuoi che non arrivino i fenomeni alternativi che dicono che i Bitols poca roba è che hanno fatto di meglio i tedeschi che gli inglesi nel Rock. Ahahahahahahah ma porco zio qui non è una questione di gusti personali ma di Rock’n’Roll. Le più grandi band (quelle che hanno influenzato di più non VOI ma il rock delle generazioni successive) sono inglesi: Zepp, Bitols, Rolling, Sabbath, Kinks,Purple, Krimson, Clash, Police e aggiungete voi a piacere sono inglesi punto.
La British Invasion è stata fondamentale per tutti soprattutto per l’America come dice Alfredo.
Poi se volete per forza dire il vostro cazzo di “a me non piace” ma non c’entra un benemerito cazzo.
BËL (01)
BRÜ (00)

Onirico: Ti riferivi a quello che ho scritto io, Conte?
IlConte: No, Nobile... neanche ho letto i nomi ma vedere paragonato la storia del Rock tedesco a quello inglese mi fa dar di matto... solo il confronto, dico.
Onirico: Beh, non volevo farti andar fuori di gangheri, ma devo ammettere che sono stato io. Ora barrico la porta, ma so che sarà inutile: abito in un mulino. AHIAAAAH
Onirico: Quindi 'sto rock tedesco proprio non ti garba, mi par di capire?
IlConte: Ahahahahahahah !!! Tranquillo ti voglio bene e non verrei mai a stangarti!!!

Devo ammettere che non lo conosco bene ma quel poco che possiedo e che ho ascoltato no non è il mio genere. Ma questo non c’entra, questo è appunto il gusto personale. So benissimo che è stato un movimento importante... ma, permettimi, molto limitato neanche confrontabile con la Storia British.
Onirico: Che intendi per "molto limitato"? Perchè, secondo la mia opinione, è difficile trovare un genere che sia andato così avanti e così oltre i limiti come la cosmica e il craut. Cioè, non conosco genere che si sia così staccato, in maniera così netta, da tutto quello che era stato "tradizionalmente" la musica prima. Nuovi strumenti, nuovi suoni, nuove composizioni: si sente sì l'influenza della musica sinfonica, di quella sperimentale, del rock psichedelico, ma in realtà va ben oltre, le usa quasi come pretesto per fare qualcosa di completamente nuovo...e spiazzante. Tutt'oggi la portata innovativa di certi dischi non è del tutto compresa e comprensibile... Ti consiglio di approfondire, è un genere che merita, davvero: poi le tue preferenze rimarranno probabilmente le stesse, ma la curiosità non uccide il gatto, perchè il gatto è tedesco, e quindi lo fa prima fuori IlConte:-)
IlConte: Nooooooo limitato nell’influenza che ha avuto nella Storia del Rock in generale. Che siamo movimenti che hanno sperimentato nuove sonorità non ci piove però se non sei del genere specifico neanche li conosci (quasi)
IlConte: Ciòe non confondiamo amon duu, neu, can ...
Bravissimi, avantissimo però per la Storia le band inglesi sono altra roba. Non sto dicendo chi è più bravo o no ... però mi pare pacchiana la cosa, tutto qui. Sto parlando del mondo del Rock nei decenni ...
IlConte: Se non riesco a spiegarmi fa nulla, a me sembra semplice ma sai io sono io ahahahahahahah
Onirico: Beh, ha avuto una grande influenza su tutta la musica elettronica, quasi tutta direi: molti generi differenti ne sono conseguiti....in particolare, di mia preferenza, la dance (techno, house, ecc). Che poi abbia avuto meno successo, e quindi sia meno mitizzato e meno chiaccherato, e che quindi rimanga un movimento "di nicchia", questo senza dubbio.
IlConte: Proprio quello intendevo !!!
Importante ma di nicchia.
Onirico: Ti piacciono i Pink Floyd "secondo periodo", diciamo da Dark Side in poi?
hjhhjij: Ovvio. La ricchezza e l'importanza musicale della scena tedesca non è discutibile, e nulla ha da invidiare a quelle britannico-americane, ma se si parla di impatto culturale-globale di diffusione è ovvio che quella tedesca non puoi nemmeno accostarla a quella inglese o americana. Anche per il tipo della proposta. Difficile immaginare Schultze o i Neu diffondersi al pari dei Beatles o Dylan, eh :D
Onirico: Vero. Mi chiedo se, nel caso la guerra avrebbe avuto esito opposto, e (ammesso che con Hitler ancora in giro fosse rimasto qualche essere umano vivo) fosse stata la Germania il centro irradiatore, come sarebbe andata. Magari adesso saremmo figli di generazioni che riempivano gli stadi ai concerti di Schulze e la "nicchia" sarebbe stata la musica anglofona. Però è un'ipotesi impossibile, probabilmente, in quanto la musica tedesca fu proprio il grido di sofferenza di un paese lacerato e diviso dalla tragica situazione del dopoguerra.
IlConte: Si ma lascia stare che, ripeto, non parlo del gusto personale. Quello che ha scritto Hj è perfetto (a mio parere ov cors)
Onirico: No, ma io ti chiedevo se ti piacciono i PF 2 per postarti un pezzo tedesco che forse potrebbe piacerti, perchè più vicino alle sonorità british e quindi più nelle tue corde...
IlConte: Certo, non impazzisco ma mi piacciono.
(I Pink Floyd, inglesi, rientrano comunque tra i grandissimi del Rock) .
Conosco i Can è qualcosa d’altro ma niente in modo sufficientemente approfondito.
Alfredo: Però attenti a pensare ai vari Schultze come a gente destinata all'underground per sempre , QUALSIASI tipo di musica può diventare ovvia e risaputa, dipende dal corso che prende la storia. Schultze non può ambire alla popolarità proprio perchè le cose sono girate in una certa maniera. La gente si abitua a qualsiasi musica, anche al "rumore", anche all'atonalità, ci vuole solo tempo.
Onirico: I Can sono già più spigolosi e pazzoidi, ci vogliono numerosi ascolti per assorbirli e "entrare" nel loro linguaggio.
Questa è una suite di mezz'ora (ti consiglio di ascoltarla con calma quando magari hai un'attimo di pace, magari facendo anche altro, leggere, cucinare, ecc è molto rilassante ed è perfetta anche come sottofondo soft....)---------->>>>>https://www.debaser.it/main/Video.aspx?y=zDaucN-EDX0
Questo invece è un pezzo più "rock" vero e proprio, dei tardi '70 (se ti piace, dello stesso gruppo cercati Symphony) ----> Grobschnitt - (07) Solar Music III.avi
Onirico: La prima non me l'ha messa, eccola qui--->https://www.debaser.it/main/Video.aspx?y=zDaucN-EDX0
Onirico: ma porco....https://www.debaser.it/main/Video.aspx?y=UdhNpzwPtS4&t=1s
Onirico: ...e ce la feci!
Onirico: @[Alfredo] Quello che dici è parzialmente vero: almeno negli ultimi 70 anni, ci sono ovviamente stati casi che provano il contrario, ma la gente apprezza più ciò che è immediatamente comprensibile, e quindi spesso più melodico. Prova a far ascoltare un disco di Diamanda Galas a un fan di Britney Spears: impresa ardua.
Onirico: Poi è ovvio che se rapisci un fan di Britney, gli dici che c'è stato un bombardamento nucleare e che nel bunker hai solo i dischi di Klaus, prima o poi li apprezzerà. Ognuno può essere educato, è solo questione di allenamento.
Alfredo: Certo, che ci sia la predisposizione si, ma questo non toglie niente al fatto che anche una musica che oggi reputiamo difficile possa diventare di uso comune. La prima della Sacre di Stravinsky generò una guerriglia urbana, pochi anni dopo fece il pienone estasiando la gente. Negli anni '50 la musica di Elvis sembrava rumore, adesso neppure un frate francescano direbbe niente. Come dico, dipende dalla direzione che prende la società tutta.
IlConte: ma i can non li trovo spigolosi se non in pezzi specifici, piuttosto sono quei gruppi più vicino alla new ueiv che non mi gustano (gusti personali). il pezzo dei grobschnitt è bello, ma qui siamo già vicini ai miei gusti con un progrhardpsic tipico 70... sul pezzo da sottofondo non so quando ma ci provo anche se sono esattamente per l'opposto, sound e riff impatto, immediato, melodie semplici… sono ignorante e nevrotico mi piace urlare e dimenarmi pure da vecchio ahahahahahah
Onirico: Lo so, te l'ho postato proprio perchè ho pensato fosse più vicino ai tuoi gusti, e può fungere da ponte per poi apprezzare cose che man mano vanno a sfociare verso altri mari...comunque sappi che tutto il disco Solar Music dei Grobschnitt merita, e apparte quello il pezzo Grobschnitt - Symphony è bellissimo, qui si sente proprio la musica sinfonica tedeschia, a un certo punto. Certo, la parte vocale è molto diversa dall'hard anni 60-70... Anche gli Agitation Free non scherzano: i loro dischi sono bellissimi....
1) quella più "normale" rock psichedelico con finale che strizza l'occhio al rock duro Agitation Free-Through The Moods (Cologne Live 1974) HD
2) quella più matta e sperimentale, a un certo punto il chitarrista impazzisce proprio Music Factory (Live)
PS: Kraut Rock vuol dire tutto e niente, è un termine creato dispregiativamente (e razzisticamente) dalla stampa inglese per indicare tutta la musica rock germanica, che era diversissima e variava molto da artista ad artista, comprendendo più generi, mischiandoli tra loro, ecc....La techno ti piace?
IlConte: Musicalmente sono vecchissimo, l’elettronica generalmente non la sopporto (quella niu ueiv e similari anni ottanta la brucerei proprio).. l’house o/o la techno non la conosco, anche se negli anni novanta/primi duemila partecipavo a delle feste pazzesche in cui il “sottofondo” era quello e siccome eri strippato di qualcosa (per me solo alcol a fiumi) andava pure bene tanto badavi a quanta figa avevi vicino o addosso ... conosco un po’ i Prodigy ed i Chemical Brothers e non mi viene in mente altro. Sicuramente tranne qualcosa di questi non ho nulla...
Onirico: Allora potrebbe piacerti questo, senti che assoli chitarra/tastiera su cassa dritta Deep distance (Manuel Göttsching) 2013
IlConte: Sicuramente fascinosa ma fuori luogo per me che amo il garage, il rock grezzo, il blues il soul e l’hard rock... mi può gustare in particolari situazioni ma non mi viene voglia di ascoltarla a lungo o approfondire.
Basso, chitarra, voce e batteria e giù della legna, io finisco sempre lì. Tastiere alla Lord o Manzarek punto.
Ahahahahahahah
IlConte: Porta pazienza..l
Onirico: Beh, se dev'essere così....
Quattro omaggi alla tua band preferita (spero vanamente di passartene uno che non conosci, ma calcolando la tua obsesion - come gli aventura - per tutto ciò che è ledzeppeliano, ho i miei dubbi che riuscirò nell'intento):
Diamond Head - Sucking My Love
The Stone Roses - Tears (audio only)
Jane's Addiction - Three Days
Stairway to Heaven live (Rodrigo y Gabriela)
IlConte: Appero’ Rodrigo e Manuela!
Gli altri li conosco, Ritual è uno degli album di quel periodo che conosco e che preferisco.
Ma non ho capito gli omaggi tranne l’ultimo... tuoi omaggi?!...
Onirico: No, sono canzoni che si ispirano al sound ledzeppeliano...alcune più alla larga, tipo Three Days, altre abbastanza fedelmente, tipo Tears (tributo a Stairway) e Sucking (sembrano proprio i Led, eh). La Stairway to heaven dei Rodrigo y.... ha un assolo flamenco alla fine da urlo. Se non li conosci ti consiglio di procurarti i primi 2 ciddì, chitarra sudamericana a palla Diablo Rojo (Rodrigo y Gabriela)
Rodrigo y Gabriela "Foc" live - Eurockéennes
IlConte: Grazie Nobile...
Battlegods
Opera: | Recensione: |
hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Lo devo dire "Abbey Road" è un po' un'altalena per me, in questo momento pende dalla parte del "Mi ha rotto il cazzo". "Come Together" però è indubbiamente fica.
BËL (01)
BRÜ (00)

Lao Tze
Opera: | Recensione: |
ma Something è bella, dai.
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Due lati A, si diceva una volta....
blied
Opera: | Recensione: |
L'unico album dei Beatles che mi convince e' "Revolver", questo singolo e "Abbey Road" cosi e cosi.
BËL (01)
BRÜ (00)

blied
Opera: | Recensione: |
Il rock e' buono in tutte le parti del mondo, gli inglesi e gli americani sono solo venuti prima.
BËL (01)
BRÜ (00)

Kism
Opera: | Recensione: |
Something 5/5 stellette , Come Together (cover originale e rallentata di You Cant' Catch Me) 4/5 stellette. Totale 4,5/5
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Mah, forse solo un po' nella prima parte, il grande Chuck aveva creato uno stomp potente ma statico, un solo accordo, in pratica. Qui ci sono mille sfaccettature, dài. E siete troppo generosi con Harrison, che comunque con Something raggiungeva una delle sue vette compsitive, è vero.
Kism: "Come Together" anche se ispirata a You Can't Catch Me" e' un gran brano, chiaramente migliore dell'originale.
"Something"e' semplicemente perfetta, una delle vette assolute dei Beatles.
Kism: Non ce' nulla di male ad ispirarsi a qualcosa...considera la musica di oggi, quanti usano le basi di qualche brano, costruendogli (raramente) qualcosa di valido. "Come Together" e' e rimane un gran brano, come i tanti dei Led Zeppelin, chiaramente ispirati a tanti blues.
Dislocation: "Le Note Sono Sette" (cfr. Zucchero Fornaciari, noto sottrattore di brani altrui)
madcat
Opera: | Recensione: |
Ma solo a me il testo di Come Together fa pensare al resoconto di un orgione disumano?
BËL (01)
BRÜ (00)

madcat: Con Something comunque siamo allo stesso livello qualitativo
madcat: Ah, è non è Ssssh ma Shoot meeeeeeeee
Dislocation: E siamo in due. pare in realtà che Lennon l'avesse scritta in appoggio alla campagna per l'elezione di Timothy Leary a governatore della California, poi riciclata e proposta agli altri tre nella veste che sai..... ma di primo acchito anche a me sembra come a te... e del resto "Venite insieme"......
Dislocation: Non ci credo che dica Shoot me, sarebbe stato come invitare qualcuno a sparargli, quando mai?
madcat: Esatto! Ma poi basta leggere il resto, non c'azzecca nulla con la campagna d'elezione e molto con particolari legati a descrizioni che fanno pensare a sesso selvaggio, bisex e libero di gruppo, ma la stessa Shoot meeee può avere varie interpretazioni
HOPELESS
Opera: | Recensione: |
Quanti pezzi ci hanno costruito sopra quel giro di basso...
Fascinazione per la pulizia della filodiffusione, ma anche rapimento per i fruscii delle radio militari.
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Ti ringrazio!
Andrew65
Opera: | Recensione: |
Ho molto apprezzato la recensione, mi sempra quasi che Proust sia risorto con quel profumo dei 45" in vinile....mi sono ricordato quelli che aveva mia madre e che ancora oggi conservo. Tra i quali, parlando dei Beatles "Please please Me" con "Ask me why" come side B. Per quanto riguarda il disco prefersico non dir molto perchè è talmente noto che sarei sicuramente banale nel commentarlo. Per me resta formidabile.
BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Grazie! A risentirci!
llawyer
Opera: | Recensione: |
"Grazie cuginette". Regia di Salvatore Samperi?
BËL (01)
BRÜ (00)

sergio60: mai visto! anzi ,,manco sapevo che esistesse...
llawyer: In effetti è la recensione che mi fa suggerito il titolo. ..
sergio60: t'ha sei 'nventato?
llawyer: Non ci sta bene?
sergio60: come no!...a questo punto mi viene da pensare ..come mai non ci avesse pensato per davvero Samperi...dopo grazie zia avrebbe fatto il sequel...e se era famiglia numerosa...
Dislocation: Grazie, ragazzi. Vi sento vicini.
sergio60: Si... Ma ad un palmo dal mio culo... Non azzardare oltre.. 😂😂
Dislocation: Sciocca. In privato sei così maialina......
sergio60: Non la ar i panni sporchi in pubblico... Linguaccia
llawyer: Che "Come Together" abbia già ispirato cose "sessuali" non è una novità. Ho il ricordo di un romanzo di Erica Jong che raccontava un'orgia iniziata sulle note di questa canzone, almeno così mi pare di ricordare (letture assai risalenti).
Dislocation: Ah, la lascivia degi avvocati......
llawyer: Non ho detto niente di lascivo!
Dislocation: Ma hai lasciviato comprendere di quali letture tu abbia cibato la tua anima, tralasciando i tomi accademici.
Ciò ci abbasta.
sergio60: Io con la letteratura erotica ho un rapporto conflittuale, mi spiego... Ho letto molto riguardo a romanzi erotici, fino a quando non lessi Opus Pistorum di Henry Miller, dopo quel magnifico romanzo non ho più aperto libri del genere erotico, quello è la summa, il golem, titoli come paura di volare della Jong o simili restarono di colpo superati.. Miller scrisse un libro tanto audace quanto esplicito, da far sembrare tutto il resto letteratura per educande.... Leggetelo e mi direte..
llawyer: Non sono mai stata interessata alla letteratura erotica. Penso che la sig.ra Jong (che pure parlava nei due o tre romanzi che all'epoca ho letto di desiderio femminile in modo esplicito) neppure possa definirsi una scrittrice di quel genere. Ciao Sergio!
sergio60: Ciao Ila.. Bhe non sono un erotomane ma avevo piacere a leggere tali libri, ma dopo quello non ne ho letti più, talmente al di sopra da rendere inutili altre letture, NON SCHERZO😉
Stanlio: seeeh nol xè un erotomane 😉 no machè 😉 xè soeo come disemo nialtri che ehm, el ga ea fissa 😉 e no par scherso... 😉
sergio60: Ha parlato il cherubino🙄
Stanlio: Bella a' Flanagan, vedo che la mia lingua ha battuto dove il dente ti duole... 😉
sergio60: A me non duole alcun dente... Mica ho le carie..
Stanlio
Opera: | Recensione: |
Uè ma del Tenente Kojak ne vogliamo parlare sine o none?


BËL (01)
BRÜ (00)

Dislocation: Quando vuoi, se ci penso ho un diavolo per capello.
Stanlio: uè Disley allor'in confont'attè Telly tiniva o' paradis' 'nta capa...
sergio60: 😂😂😂
imasoulman
Opera: | Recensione: |
il mangiadischi...le mutandine...e quel 45 (che chissà come finì anche nella mia valigetta di imberbe seienne...). Bella, anche se bisognerebbe sempre ricordare l’augusto parere sulla materia di Sua Maestà Scaruffi. (che da oggi sia finalmente andato ad abitare sulla Luna?)
BËL (00)
BRÜ (00)

imasoulman: il mio podio è (senza gradini) ‘a day in the life’ - ‘strawberry field forever’- ‘dear prudence’. So che non vivevate senza
imasoulman: saperlo...
Dislocation: Dear Prudence è una delle grandi dimenticate, o, meglio, mai citate. Come, anche, "Things we said today" o "Blackbird"....
llawyer: Allora, assolutamente non richiesta e nell'ovvio disinteresse altrui, dico il mio attuale podio (rigorosamente senza gradini): "For No One", "Yer Blues" e "Rocky Raccoon"...salvo altre ulteriori.
coon
Dislocation: Podio notevole, specie nelle due ultime posizioni....
Dislocation: A 'sto punto mi sa che le esprimo anch'io, le mie tre favorite:
"Come Together" - "Tomorrow never Knows" - "I want you"...
Senza gradini.
imasoulman: 'Yer Blues' è veramente, ma veramente una scelta 'originale'.
Però, come diceva un mio amico che ne sa (Eddy Cilìa), 'non esistono riempitivi dei Beatles, è una contraddizione in temini'
Dislocation: Quel che dice il prode EC vangelo fu.
llawyer: @[imasoulman] Perché originale? E' in senso ironico?
Avrei pensato che fosse più "singolare" il vecchio procione!
imasoulman: no no, mai mi permetterei ironie sulle scelte di ciascheduno, men che mai sulle Sue, Adv.
ritengo sia proprio una scelta originale, 'Yer Blues'. Perchè questo è un blues tradizionale, diciamo fuori dai canoni dei Beatles post-Revolver. Un pezzo che pare fatto in risposta alla marea imperante british-blues che andava per la maggiore (Yardbirds-Cream-John Mayall...), come dire: visto che le sappiamo fare anche noi, 'ste cose?
'Rocky Raccoon' è invece un country-rock 'cum bizzarie' più in linea con lo spettro ampio di 'quei' Beatles e soprattutto di 'quel' disco (per inciso, il Doppio Bianco è il mio preferito)
Augh
Dislocation
Opera: | Recensione: |
Ho notato pochi commenti sulla filodiffusione. Chi se ne ricorda, banda di vecchiacci catarrosi?
BËL (00)
BRÜ (00)

sergio60: Io...
Dislocation: Dicevo tra i viventi......
sergio60: Ma vaffammoca...
Dislocation: Salve, Principe dei Metalli. Non senti le scarpe antinfortunistiche pesarti un po' di più, ultimamente? Sarà un segno?
sergio60: Si... Segno che me so rotto le palle, non so li a Genova, ma essendo a livello mare non credo che stiate meglio, ma qui fa calduccio, mettici poi l abbigliamento "tattico" e il calore del metallo che rilascia in fase di lavorazione puoi farti una mezza idea, l altra mezza forse te la fai leggendo l inferno della divina commedia😁
Dislocation: Questo voglio da te, sempre un atteggiamento di principesco distacco verso le cose, un vero nobile, direbbe @[IlConte] .........
dsalva
Opera: | Recensione: |
Le cuginette, le amiche delle cuginette, ......la masturbazione ha avuto sempre la precedenza sui bitols......riscoperti in tempi recenti , rispetto, ma amore mai.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: