The Czars
Before... But Longer

()

Voto:

Non bisognerebbe recensirlo un disco che ti sta attaccato alla memoria come un polpo allo scoglio, di quelli che lo riascolti e ti si stende uno squarcio sul cuore, non si dovrebbe fare, non è onesto. Ok facciamo così, non lo voto, solo due chiacchiere, una e due.

Il lontano 1999, le discussioni davanti a una birra, e a un tempo più sterminato di adesso. Uno di quei parlare di musica. Di dischi, per la precisione. Si diceva dell'incipit dei dischi, delle migliori "first tracks". Rinvenivo dai fumi, giusto il tempo di dire la mia (avevo in serbo un onnipresente Kyuss e un Miles Davis a sorpresa), ma fui bruciato sul tempo da una citazione ben più cosmopolita di un compagno di merende di ritorno from London: li conoscete i Czars? Lo pronunciò all'americana, come Caesars. Fu un colpo di scena, e un colpo basso, anche. "Before but Longer", sarebbe uscito infatti in Italia solo un anno dopo. Fu allora che lo feci mio.
Non essendo la presente una recensione, vi dico giusto che il tutto nasce nei bassifondi di Denver, attorno alla narcotica voce di John Grant, l'ispiratissimo basso di Chris Pearson, e l'anima di Buckley padre (celebrato da una una splendida cover di "Song to the Siren" qualche anno dopo, ma questa è un'altra storia). Insomma, The Czars, gli zar, o i Cesari, che poi è uguale.

Ancor meno scriverò di "Before but Longer". Per dare un'idea, scomoderò l'aggettivo "trasognato", che non avrebbe ragione d'esistere se non fosse abbinato a questo disco (mi chiedo infatti cosa ci facesse nei dizionari pre-1998). Profondissima l'acustica, abissali i toni, aeree le melodie, magicamente estratte dal quel magma informe che contiene, in potenza, tutta l'arte.

Qualcosa ancora: era vero, le prime tracce, "Val" e "Concentrate" sono davvero magnifiche, ma il resto pure. Uno sciabordio di suoni, che riaffiorano e sfuggono alla memoria, è così che va, pare.

Questa DeRecensione di Before... But Longer è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-czars/before-but-longer/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti anonimi. Quindi Accedi!


Commenti (Diciotto)

ThinkForYourself
Opera: | Recensione: |
Strabella anche la copertina...ci faro' un pensierino
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Festwca
Opera: | Recensione: |
Interessante, gruppo mai sentito neanche nominare, bravo come sempre Stoopid
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

sfascia carrozze
Opera: | Recensione: |
In toda franchetzia, cordial de-Messer (tutt'altroché)Stoopid, quodesto de-Czaresquo trabajo non lo conobbi, but (pourquoi nello sfasciaqaso v'è sempre un rompiscatoliphorme, mais) sentii recente+mente l'ultimo (pressoqùè E-S-P-E-C-T-A-Q-U-L-O-S-O)lavoro sortito alcuni mesi or sono. Mi par d'apprendere dalle Sue aggradevoli righe ché persisterebbe materia intrigante altresì tra quodesti de-microsolqui. Buono+a+sapersi (anzichénon). Ossequiosi saluti a raffiqua. Your sgretola caracas di (s)fiducia.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Paul Bostaph
Opera: | Recensione: |
bello scherzo ieri editors
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

odradek
Opera: | Recensione: |
Bellissima lettura, ma proprio bella. Se il disco è all'altezza lo compero.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stoopid
Opera: | Recensione: |
@ odra: il disco è magnifico. Sul sito segnalato ci sono svariati samples, basteranno quelli a convincertene(o almeno credo, nulla vi è di certo a codesto mondo). @sfascia: splendido anche l'ultimo, quello se non sbaglio sul sito in questione è tutto in versione samples, tuttavia la magia del disco da me pseudorecensito non credo abbia eguali. @ tutti: baci et(casti)abbracci.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Segnalerei che il suddetto "Goodbye" è stato ben recensito da Waldo, la cui pagina è stata scandalosamente ignorata per ben 6 mesi, a dispetto delle chilometriche, triviali code di commenti alle recensioni che sapete quelle che intendo. Detto ciò il voto lo metto, tanto questo è un commento...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

odradek
Opera: | Recensione: |
Il fato o qualche suo diabolico alleato elettronico mi impediscono di sentire los sempols di questo. Ma ho origliato quelli dell'ultimo. Delicatezza tra sognata tra slucida. Se questo vince lo acchiappo.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Lewis Tollani
Opera: | Recensione: |
INTERESTING... MY FRIEND. INTERESTING
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Sei andato alla voce"listen"? (http://czarsmusic.com/listen.html). Lì ci sono 3 pezzettini del disco in questione.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Puoi anche sfruttare il link "Concentrate". Ciao Lewis.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

odradek
Opera: | Recensione: |
No, no, era proprio qualche piccolo maleficio telematico. Solo su quei tre mi dava error. Ora, ripassandoci, li sto ascoltando. Mi ricordano.... boh. Ecco, oggi avrei voglia di un disco così.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Hal
Hal
Opera: | Recensione: |
"conoscete i Czars?" Sure e proprio per quella bellissima versione di Song to the siren che citi, che avevo "scoperto" in una raccolta dedicata a buckley di cui mi sfugge il titolo. Poi ho recuperato un loro disco di cover un po' di mesi fa "sorry, i made you cry" dove ho trovato anche una bella versione di My funny valentine. Però non conosco questo disco, ergo annoto e fuggo.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Lewis Tollani
Opera: | Recensione: |
adesso che l'ho fatto girare un paio di paia di volte è ancora molto più interesting...
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

AMALTEO
Opera: | Recensione: |
occhio e orecchio agli czars!!!
sono bravi, davvero bravi. il cantante-leader del gruppo dopo 7 anni di studi in germania è tornato negli usa con qualche gusto classico e con la sua voce arci-bella fa canzoni ognuna da 5 stelle. la recensione è all'altezza
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

misterNo
Opera: | Recensione: |
io adoro sopratutto il brano "Stay", ma la voce mi ricorda tanto quella di Tom Yorke dei Radiohead, centra qualcosa?...

BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Stoopid
Opera: | Recensione: |
Forse. Io preferisco i Czars, decisamente.
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

DaveJonGilmour
Opera: | Recensione: |
oops..cercavo i Czar..mi sa che non sono questi..chiedo venia
BËL ( 00 )
BRÜ ( 00 )

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: