Sto caricando...

Jesus Lizard
Down

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Curriculum Vitae:

Duane Denison (Chitarra):

- Diplomato in chitarra classica all' Eastern Michigan University

•- Studente del noto musicista classico Christoper Parkening

•- Membro dei Cargo Cult (Band Psichedelica-Hardcore assieme al leggendario frontman dei Big Boys Randy Turner)

•- Membro dei Jesus Lizard

•- Membro dei Denison Kimball Trio (Band dove suona Jazz)

•- Membro dei Firewater (Band noir nick caviana assieme a Tod Ashley (leader dei Cop Shoot Cop), Dave Ouimet (Motherhead Bug), Jim Kimble (Laughing Hyenas) e Yuval Gabay (Soul Coughing)

•- Suona blues nel tour del 1999 con Hank Williams III, nipote del leggendario bluesman Hank Williams Sr.

•- Membro dei Tomahawk (Super gruppo sperimentale invasato di Mr Mike Patton, con altre gemme alla ritmica (John Stanier drummer degli Helmet e Kevin Rutmanis bassista dei Melvins)

Di lui un critico estremamente misurato e sobrio come Piero Scaruffi, che non tende facilmente all'idolatria, afferma "Uno degli dei della chitarra moderna, Duane Denison delizia l'ascoltatore di passaggi stupefacenti in tutti i suoi progetti: Jesus Lizard , Firewater e i DK3"

David Sims (Basso):

•- Membro degli Scratch Acid (Seminale band post-hardcore texana)

•- Membro dei Rapeman (Seminale Band Noise-Industrial-Core parto di uno dei geni distorti della musica moderna: Steve Albini)

•- Membro dei Jesus Lizard

Mac McNeilly (Batteria):

•- Membro negli 86

•- Membro dei Phantom 309

Batterista che spazia dal Jazz, al Funk all'Hardcore passando per l'industrial e il blues. Le critiche (meritatissime) per Mac McNeilly si sprecano, un dio piovra delle due bacchette, un jazzista torturatore sessuale intelligente di piatti.

David Yow (Gola)

•- Membro degli Scratch Acid (Seminale band post-hardcore texana)

•- Membro dei Jesus Lizard

Assolutamente un invasato mentale. Probabilmente la punta nevrotica di tutto il sound dei Jesus Lizard, le sue performance dal vivo sono la sintesi della tragedia urbana-umana, dell'isolamento dell'individuo che ha come unica manifestazione possibile la stonatura, l' incapacita sociale, un blaterare noise di insetto imbottito di DDT. I deliri noir al limite della schizofrenia offerti da Yow sono la rinuncia ad una qualsiasi reazione, sono una agonizzante descrizione della decadenza e del no-sense umano.

Fine Curriculum.

Il post-hardcore dei Jesus Lizard si distanzia, dunque, palesemente dalla elementareità tecnica del primo HC (Germs, Misfits, Black Flag, DRI), il sound non mantiene l'esplosività come fattore cardine, ma è fagocitato per raschiare il ventre in pratiche sado-masochiste ripetute. Gli stacchi nervosi accentuati magnificamente dal vocalismo stonato di Yow sono la limpida rappresentazione che il "No Future" assume caratteristiche nuove, radicate non nel cuore, ma in un DNA immutabile simile ad un sasso . "Goat" - "Head" - "Liar" e "Pure" sono stati in questo senso delle vere e proprie tragedie umane, tragedie dell'uomo di pastrafrolla violentato emozionalmente, costretto dalla sua passività a diventare una macchina monotematica per il degrado e l'annullamento della volontà. Yow è un uomo con il cervello dominato dal basso ventre e dalle sue figure di squallore quotidiano, ha cantato di sadomaso, morte, fetore industriale, abbandono, dell'appassire perpetuo della gioia. Sempre sorretto da musicisti che nel frattempo coniavano un linguaggio post-big black di fantasia smisurata.

Se i primi quattro lavori si collocano tra le opere immortali del rock del 20esimo secolo, questo Down paradossalmente è la loro opera piu varia e forse tecnicamente piu compiuta. David Yow perde lo smalto di matrice Scratch Acid mostrandosi appesantito e confuso, la fortuna di un album cosi particolare è dunque affidata prevalentemente al resto dei Lizard. "Down" si può considerare come l'aulbum di Denison, Sims e Macneilly. Il fraseggio della sezione ritimica ha pochi eguali nella storia del rock da quanto è ispirato e pulsante, il "dio della chitarra moderna" si abbandona, dal canto suo, in pratiche visionarie jazz, blues, di rock psichedelico, hardcore, industrial, usa tutto il suo repertorio sterminato di effettistica, controtempi, cacofonie, arpeggi e progressioni. L'influenza piu  spiazzante, per un conoscitore approfondito della prima parte di discografia del Gesu Lucertola, è senza ombra di dubbio quella dei californiani Doors. Denison e Sims costruiscono in tracce come "The Associate" e "The Bests Parts" una ossatura psichedelica imparentata direttamente con la scuola meravigliosa lsdiana di Krieger-Manzarek.

Tutto l'album dopo ripetuti ascolti appare come una ibridatura vitale e sgargiante, sulla spina dorsale dell'hardcore si poggiano con una naturalezza aliena le piu disparate intuizioni e stili del secolo scorso. Ultimo capolavoro del Gesu Lucertola.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ultimi Trenta commenti su TrentaSei

AristarcoScannabue
AristarcoScannabue
Opera:
Recensione:
me gustò muchoooo


AristarcoScannabue
AristarcoScannabue
Opera:
Recensione:
De-cano
De-cano
Opera:
Recensione:
Il wikipediano Sanjuro è preso da questa band di culto. Il suo cervello è dominato dal fondo schiena. Il soprannome "Gesu lucertola" fa ridacchiare i tacchini; la band si conferma no-sense anche se riesce ad infilarci alcuni tecnicismi degni di nota. La copertina ricorda tante copertine garage del passato, a dimostrazione della mancanza di originalità ricontrabile soprattutto nella loro musica. E io non sono Sanjuro!


De-cano
De-cano
Opera:
Recensione:
Per l'appunto.


Fidia
Fidia
Opera:
Recensione:
Stronzate, la recensione è molto buona.


Sanjuro
Sanjuro
Opera:
Recensione:
Non è Goat - Liar o Head ma il disco è anche piu variegato dei suoi predecessori. De-cano ma hai mai ascoltato i Lizard, dire che sono un gruppo tecnico con poca originalità è un insulto gratuito. Non stiamo parlando mica dei Dream Theater. Hai mai visto David Yow dal vivo? Hai mai sentito un gruppo hardcore cosi violento e contemporaneamente implosivo, nevrotico, piscologicamente instabile? Questo Down per me risulta l'album in cui Yow svanisce sul fondo per lasciar posto ad un trio di musicisti ispiratissimi. Ah comunque "Gesu Lucertola" non è riferito a Gesù, ma ad un tipo di Lucertola che ha la capacità di camminare sull'acqua, in gergo questa lucerta è chiamata Jesus Lizard. Se poi vuoi fare recensioni scarse come quella sui Mercury Rev e dare 1 o 2 a tutti i dischi piu genuini e di valore del panorama rock anni 80 e 90: fai pure


Io Ho Il Pene
Io Ho Il Pene
Opera:
Recensione:
la scelta di inserire il curriculum vitae ( una delle cause a mio parere della nevrosi urbana che caratterizza la moderna civiltà occidentale) potrà aprire nuove vie al modo di fare recensioni, grande idea, bravo! è così tutti i grandi dischi dei Lizard sono stati recensiti


donjunio
donjunio
Opera:
Recensione:
il disco è ottimo, anche se forse un po' troppo ben suonato e questo va leggermente a discapito della follia che maggiormente intarsiava i dischi precedenti....l'introduzione imagino tu l'abbia dedicata a davejongilmour quindi te la passo...


DaveJonGilmour
DaveJonGilmour
Opera:
Recensione:
Scusa donjunio, non ci arrivo, cosa mi sarebbe stato dedicato?


Sanjuro
Sanjuro
Opera:
Recensione:
Donjunio ma se l'avessi dedicata a lui sarebbe una polemica a tutti gli effetti @_@ Io voglio bene a Gilmour, alla fine è solo una questione di gusti musicali, le note son note e ci comunicano qualcosa. Pensa che stamane ho riascoltato The Dark Side Of The Moon e mi è sembrato un disco davvero ben costruito, non dico capolavoro, ma il confine è labile. Comunque un discone. Perchè litigare? Viva la musica :) !


pretazzo
pretazzo
Opera:
Recensione:
Mi hai fatto venir voglia di procurarmi i Cargo Cult (Denison e Biscuit insieme: non oso pensare a quali sfracelli sono stati in grado di fare!). Cmq i Jesus Lizard sono uno dei piu' grandi gruppi rock di tutti i tempi. E anche gli Scratch Acid! Il famoso asse Chicago-Austin...bei tempi...


Hybris
Hybris
Opera:
Recensione:
on/off
on/off
Opera:
Recensione:
Ma bravo Sanjuro! Denison è indubbiamente una delle rock-guitar più abrasive e talentuose del decennio passato, i JL sono semplicemente fondamentali. In teoria il disco non si merita 5 stelline (una spanna dietro Head e soprattutto Goat), ma visto che qualcuno vota per ripicca, che la recensione è più che buona e che li amo alla follia faccio un regalino. :PPP


NickGhostDrake
NickGhostDrake
Opera:
Recensione:
bravo sanjuro, molto bella! Lewis, fossi in te pero' non li prenderei cosi' alla lettera i suoi trasformirmi esistenziali, eh :)


Saputello
Saputello
Opera:
Recensione:
Bella, molto bella. Sanjuro ha messo la testa a posto? Oppure fa scrivere le recensioni a suo padre? Riflettiamo tutti.


Saputello
Saputello
Opera:
Recensione:
Spaccamascella
Spaccamascella
Opera:
Recensione:
sanjù bravissimo,alla fine sei sempre coerente con la tua pazzia ;) complimenti anche ai jesus lizard ovviamente


Sanjuro
Sanjuro
Opera:
Recensione:
Basta questa ribellione da ragazzini viziati, ho deciso di cambiare e maturare. Basta invettive gratuite. COSTRUIRE ! PARLARE ! COMUNICARE ! SOCIALIZZARE ! SOno cambiato ormai, grazie a tutti voi. A Lewis Tollani, Spacca, Festwca e Pretazzo un saluto ancor piu speciale


Lord
Lord
Opera:
Recensione:
La copertina è bella, molto anni '60, l' album non lo conosco ma conosco i Jesus Lizard: gruppo di nicchia.


ste_dru
ste_dru
Opera:
Recensione:
Bella recensione! Gran bel gruppo i Jesus Lizard, gran bell'album Down.


De-cano
De-cano
Opera:
Recensione:
La notizia del giorno è che Sanjuro è maturato, ora deve solo cadere dall'albero e spappolarsi per terra come un melengo maturo, occhio agli schizzi!


ocram
ocram
Opera:
Recensione:
la rece mi è piaciuta... loro non ho il piacere di conoscerli...


Surferkangaroo
Surferkangaroo
Opera:
Recensione:
Bella, complimenti. Come disse Dante rivolto agli ignavi "non ti curar di lor ma guarda e passa". Fa la stessa cosa con chi critica questa recensione da un pulpito malamente autocostruito. Very good.


bjork68
bjork68
Opera:
Recensione:
buon disco e ottima recensione che mi ha invogliata ad ascoltarlo.


Stoney
Stoney
Opera:
Recensione:
Disco semplicemente fantastico


MORPHEO 33
MORPHEO 33
Opera:
Recensione:
sempre sentiti nominare, soprattutto per colpa delle varie cosette che ascolto di frequente che il più delle volte vengono etichettate come influenzate da 'sti qui!:D...non li avevo mai ascoltati, e oggi, passando da un negozio nella mia città(catania), vedo esposto questa bella copertina nei cd in offerta, e mi dico "SO CHE NON HAI SOLDI PER ARRIVARE A FINE SETTIMANA MA DAI, 5 EURO PER STO CD LI PUOI SPENDERE, COSì DA VEDERE CHE C'HANNO DI TANTO SPECIALE STI JESUS LIZARD CHE TUTTI NE PARLANO"...Detto fatto lo acquisto, e...e...eheh...bello, molto bello, bellissimo stupendo(ai vari ripetuti ascolti intendo), C-A-P-O-L-A-V-O-R-O!! E per giunta mi dite che non è il migliore...ok...corro a comprare gli altri, me ne fotto di mangiare per questa settimana e me li accatto tutti!!!!!!!siiiiiiiiiii!!!!!!ahaha hahahahahah...grandiosi...ecco svelato l'arcano del cult!!:D bravo sanjuro...bella rece!!


holdsworth
holdsworth
Opera:
Recensione:
oramai ascolto solo più loro.... Perchè quando uno trova il meglio, non deve cambiare....


magnum p.i.
magnum p.i.
Opera:
Recensione:
a proposito di lucertole, oggi 40 anni dalla "sparizione" di Jim


nes
nes
Opera:
Recensione:
Scriveva benissimo una marea di fregnacce: Arancia Meccanica - Stanley Kubrick - Recensione di Sanjuro
Il miglior troll che abbia mai visto sull'internet tutto, caso umano ad honorem.


aleradio: mercì
nes: sei tu? grande!
aleradio: No. Scusa, mercì semplicemente perché non l'avevo mai letta. Sono solo aleradio e travis, basta.
proggen_ait94
proggen_ait94
Opera:
Recensione:
Non saranno mai la mia band noise preferita perché eran troppo pettinati
Disco carino
Pastoral però è una porcata


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Down è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link