Unsane
Sterilize

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Ciao "Sterilizzato".

E da un po' che ti aspettavo.
Iniziavo a pensare che alla fine non saresti più arrivato.
E la regola del "Meglio tardi che mai" non è che sia una garanzia.
Anzi meglio non farsi illusioni: oltretutto il mio carapace è sufficientemente scorzuto per sdilinquirmi al primo riff cancerogeno.

Ti dico subito che voglio ascoltarti senza paraocchi e paraorecchi. Poco importa ciò che è stato in precedenza.
M'interessa capire se hai ancora qualcosa da dirmi.
Ora e adesso.

Ah! Scusami se ti do del Tu.
Ma ormai ci conosciamo da tanto, forse anche troppo, tempo noi due.

Ad essere precisi conosco, apprezzo e spesso ne sono stato entusiasta spettatore - il cranio scheggiato a furia di mazzate ricevute sull'encefalo è li a dimostrarlo - di quanto apportato negli ultimi 30 anni dai Tuoi fratellini più anziani, soprattutto da quelli che sono venuti parecchio tempo prima di te.

Certo, anche quelli cronologicamente più vicini a noi non è che siano da buttare via con l'acqua sporca come si fa distrattamente con i pargoli ammollo.

Arrivati a questo punto non credo Tu sia tenuto a dimostrare alcunché: anche se ti sei dato alla mazurka avrai avuto i tuoi buoni motivi e io non sono nessun_ per concedermi il lusso di criticarti.

E allora parti, dai: strechiamo stò Play e sentiamo cos'hai da raccontarmi stavolta.

Traccia #1 - "Factory"
Minc*ia!
E ma se inizi con una mazzata del genere poi mi illudo.. e mi tocca rimangiarmi subito tutte le stron*ate che ho detto finora.

Mi accogli con un suono feroce, compresso e agile. Quasi epico-cavalleresco.
Proprio come piace a me.

Una spessa coltre di chitarre al vetriolo, sature all'inverosimile, che grondano globuli rossi & bianchi da tutte le parti..
mi servirà dar di gomito con spugna ruvida e Spic & Span a fine ascolto.

Ecco l'ugola martoriata di Chris che tenta (invano) di prendere il sopravvento: un bel pastiche di ordinarie storie di poltiglia maleodorante urlate, sputate, vomitate in faccia ai malcapitati che si trovano in traiettoria; quà ci vorrà un bello strato di esfoliante per pelli dure e rovinate, mi sà.

Il clangore ritmico-percussivo di soprafondo è il noto moloch atletico, esplosivo, tumultuoso, ficcante e minaccioso; è tutto uno florilegio di spigoli, fischi e clangori metropolitani in agrodolce salsa noise-rock.
Stranamente il tutto suona molto netto e pulito, quasi ordinato: complimenti a chi gli ha organizzato i suoni.

Se ti aspetti un tremebondo treck-bai-treck però non ci siamo.
Tu vai avanti che poi tiriamo le somme.

Gli ingredienti sono quelli di cui sopra per l'inerpichio di tutto il disco: magma al quale ogni estimatore del noise-trio Newyorkese dovrebbe essere ormai aduso. Per chi non li ha mai sentiti ci sono sempre i Fù Faiters.

La grandezza, se così vogliamo definirla, degli Unsane sta proprio nella capacità di saper "rimestare" e reiterare quegli elementi apparentemente ripetitivi e "semplici" in maniera credibile, intelligente e (moderatemente) inedita: non c'è un pezzo uno che assomigli neanche per sbaglio (davvero tanti, ormai) a quelli già pubblicati.
Prendiano "Aberration" o "Distance": basterebbe il livello di quelle fantastiche trivelle chitarristiche che dilaniano le carni del povero malcapitato per non pretendere altro. Il bello è che, ribadisco, non suonano come nulla che abbiano già fatto.

Tre decadi e oltre di carriera difficilmente passano invano per chiunque e se pensiamo alla fine che molti loro coevi ed ex compagni di ventura hanno fatto con l'andare del tempo (talvolta il fisiologico bisogno di monetizzare, più spesso l'esaurimento del bacino a cui attingere) c'è di che restare ancora per una ennesima volta soddisfatti.

Insomma caro il mio "Sterilizzato", come spesso è capitato con i tuoi predecessori mi hai convinto: smazzolato per benino, divertito e trascinato.
E per uno che non si droga, non beve, non cerca il senso della vita falcidiandosi l'epidermide con ignominiosi tatuaggi, può andare decisamente più che bene così.

Ciao "Steri".

E grazie per essere arrivato ancora una volta fina a quà.

 

 

 

Questa DeRecensione di Sterilize è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/the-unsane/sterilize/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (VentiTre)

De...Marga...
Opera: | Recensione: |
Il primo degli sterilizzati arriva a commentare; anche se il 29 di Settembre è uscito un disco che surclassa pure gli Unsane (PRAIMUS). "Stranamente il tutto suona molto netto e pulito, quasi ordinato: complimenti a chi gli ha organizzato i suoni". Questa riga del tuo scritto voluminoso per quanto riguarda l'uso "spropositato" di aggettivi mi lascia un tantino perplesso sul lavoro. Che avrà il suo innegablile fascino visto chi ci troviamo davanti; non vorrei che il suo ascolto mi deludesse come è accaduto lo scorso anno con il nuovo album del gruppo di Page Hamilton che dovresti anche tu ben conoscere. Nel frattempo (In the Meantime...cazzo che citazione figa sfascia!!!) un saluto dalle lande alte del Piemonte, quasi Svizzera.
BËL (00)
BRÜ (00)

blues4theredsun: Vai sicuro che gli Unsane non deluderanno.. altrochè Helmet ( e lo dico da adoratore dei "vecchi" Helmet ).
Certo che fra questo e quello dei Primus ci si becca un discreto movimento di questi tempi...
sfascia carrozze: @[De...Marga...] Non sarei così certo che il nuovo di Zio Les (addirittura) surclassi gli Insani. Però devo ancora ascoltarlo per benino. Il "paragone" con l'ultimo Helmet, per nostra fortuna, non ci sta per niente. Le ultime cose degli Helmet di Hamilton a tratti sono francamente imbarazzanti. E dal vivo questa cosa si sente/vede tutta: li ho visti l'anno scorso da queste parti.. i brani del primo periodo continuavano a far scintille il resto era davvero poco cosa.. Invece le ultime "uscite" del trio di cui sopra son sempre state, a mio modo di vedere, decisamente ben oltre la mera sufficienza. Su questo quassù ciascun_ si faccia la propria idea con calma et gesso. A me, lo si sarà intuito, non è dispiaciuto. Proprio per niente.
algol
Opera: | Recensione: |
Fantastico, spassoso und geniale reportage.
BËL (01)
BRÜ (00)

ALFAMA
Opera: | Recensione: |
credo che mi spettinerò un tantino,giusto per gradire
BËL (01)
BRÜ (00)

blues4theredsun
Opera: | Recensione: |
Ho ascoltato solo qualche pezzo per ora.... a primo ascolto tutto quello che mi aspettavo c'è ancora, ed è vivo e vegeto. Questi picchiano forte ancora come sempre. Per certi versi questo "sterilize" mi riporta un po al vecchio "occupational hazard" pure.....
BËL (01)
BRÜ (00)

Galensorg
Opera: | Recensione: |
Lo aspettavo pure io e non vedo l'ora di gustarmelo. Recensione azzeccatissima!

PS: hai aggiunto il disco sulla pagina degli Unsane sbagliati. Si può risolvere la cosa?
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ok. Grazie! Tutto qvesto è molto Brut. L'unica cosa che posso fare è tentare di sganciare l'opera (Sterilize) dal gruppo errato (gli altri The Unsane). Poi magari chiederò lumi su come associare correttamente il disco in questione all'artista. Di nuovo grazie.
Galensorg: Ma figurati, Sfascia! Possiamo invocare il buon @[G] per delucidazioni a riguardo.
sfascia carrozze: Uhm.. ma, veda, oGGi è sabbatho, ed Egli temo sia in giro Per-gli-insani-boschy del Trentinaltoadige, d'altronde molti lo chiamano altresì Andrey. Periboschy.
puntiniCAZpuntini: Dopo Andrey Peri Boschy ritiro tutto sulla tua Dalla Evolution.

Sei sempre nei nostri quori, insegna agli angeli ad Headbangare.
G: Credo da aver riparato agendo al(la bell'e)meglio!
sfascia carrozze: Ma Vossignoria è (teautoloGicamente parlando) adorabile.
The Decline
The Decline Divèrs
Opera: | Recensione: |
Ma come?!?! E io che speravo in un treck-bai-treck atletico, esplosivo, tumultuoso, ficcante e minaccioso, nonchè feroce, compresso e agile, quasi epico-cavalleresco, mi devo accontentare solo di tutto ciò? Per giunta sterilizzato?? Non ci si comporta così, non-ci-si... Minc*ia!
BËL (01)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini
puntiniCAZpuntini Presidénte onoràrio
Opera: | Recensione: |
Caro steriliiiizzaatoooo, lo sai ti aspettavo da un po'
e siccome ho l'orecchio invecchiato, più forte ti ascolterò

Povero il mio viiiciiiinoo, a cui la testa esploderà
Però io abito nel deserto, quindi sai quanto me ne fotterá

Vedi caro insano, cosa mi tocca inventare?
Perché non ho il computer appresso, e quindi un cazzo da fare?

Vedi vedi vedi vedi...
BËL (03)
BRÜ (00)

puntiniCAZpuntini: (non so se era voluto, ma l incipit ha quell'effetto. You're getting too much Dalla man, and i don't mean "money")
proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Chi viene a bologna a prendere il tetano con me
BËL (01)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
grande rece epico cavalleresca
BËL (01)
BRÜ (00)

Geo@Geo
Geo@Geo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Pochi possono trattare di "folk apocalittico" come te😂, mi piace leggerti, ma non posso ascoltare colpa delle mie deboli orecchie, a scusare...
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Non si butti giù così, amata & amabile Madamigella Nordinsulare: il folckapocaliptico è robba per pochi, anzi pochissimi. Praticamente nessun_.
Chainsaw
Opera: | Recensione: |
Ancora una volta il viking che piace a noi
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Tutto mèrito del mitologico Vichi Il Vichingo. Senza di lui il mondo sarebbe stato una pantalassa informe et devoluta.
nangaparbat
Opera: | Recensione: |
Rece fantastica.
BËL (01)
BRÜ (00)

CosmicJocker
Opera: | Recensione: |
Mi hai ricordato il gatto di mia cugina che, una volta sterilizzato, emetteva urla tremebonde alla ricerca di cibo con suoni che mi pare rinvenire nella descrizione del prodotto testè narrato (con una ricchezza semantica invero notevole). Lei è uno stregone-buontempone!
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: In pratica starebbe insinuando ché il nuovo degli Insani sarebbe un concept-albume (senza tuorlo, perciò) sulla castrazione felina? Apperò! Non c'avevo riflettuto|otuttelfir.
Johnny b.
Opera: | Recensione: |
Recensione spassosa e di livello. Ascoltato le prime tre. Vorrei già votarlo col massimo dei voti ma aspetto di ascoltarlo tutto e per benino.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Mi sembra cosa-buona-e-giusta. Personalmente dal terzo ascolto in avanti é iniziato a "scendermi" bene. Molto bene. Ma io ho i riflessi lenti.
ALFAMA
Opera: | Recensione: |
sentiti dei pezzi, mi hanno spettinato come quando avevo i capelli.
BËL (01)
BRÜ (00)

ziltoid
Opera: | Recensione: |
Tutto molto bélo, attendo felice la loro capatina qui in bolonia per la grande danza epico-cavalleresca
BËL (01)
BRÜ (00)

ziltoid
Opera: | Recensione: |
Trallaltro questo è uscito lo stesso giorno dell'arcobalenico disco dei primissimi
BËL (00)
BRÜ (00)

IlConte
Opera: | Recensione: |
Devo prendermi qualcosa di Viking (già Le chiesi, mi sembra, ma Lei non rispose o forse no ahahah). Quindi non sono mai stato Sterilizzato e magari mi prendo questo (o meglio uno dei precedenti?!). Il suo scritto è sublime, si legge che è un piacere davvero. Ah dimenticavo se è così senza vizi che aiutano in merito è molto fortunato, un delirio, una apoteosi ahahah.
O forse mi ha venduto l'anima come il Robertino Gionson o come i miei Dirigibili?! Ahahah.
Domattina dall'ufficio inserisco anche il de-voto che questo tablet ha i demoni del blues e non ce la fa, non ce la fa...
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ah si?
E allora tié:
Unsane ‎– Scattered, Smothered & Covered [FULL ALBUM | HQ SOUND]
Se non Le piace qvesto allora meglio darsi alla mitologica Nilla Pizzi.
La vera vichinga di CasaNostra.
IlConte: Ahahahahah, ok le saprò dire e comunque la Nilla è adorabile!
Merci.
lector
Opera: | Recensione: |

BËL (01)
BRÜ (00)

lector: Non bevi, non ti droghi, non ti tatui, non giochi, non vai a donnacce.....
Sei un serial killer?
sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Io faccio tutta quella merda che hai citato in calce alla recensione e effettivamente sono una merda (giustamente: la cosa ha un senso). Comunque lo devo ancora ascoltare. Tu sempre eccellente.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ciascheduno di noi bifolchi fa ciò che gli pare e piace in totale libertà, autonimia, consapevolezza e gaiezza. E io, succiò, non sindàco alcunché. E neppure Segretario Comunale, addirlatutta. UH!
sotomayor: Scusami, momento di negatività e in questi momenti ti viene sempre un po' voglia di rovinarti addosso. È il lato oscuro del rock and roll. UHA!
MikiNigagi
Opera: | Recensione: |
1 novembre a bologna in un posto piccolissimo, ho paura. comunque disco medio.
BËL (03)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Ad avercene di "dischi medi" così.. :D
Geo@Geo: Piuttosto sibillino: il 1° novembre, cosa? ;) Curiosità è femmina.
sfascia carrozze: Forse è la "festa" del Muerto. O del tutti Santi (e anche Puma Salvi tutti, soggiungerei). In effetti non saprei.
MikiNigagi: Suonano gli Unsane al Freakout e ricorre la festività dei santi, o dei morti, non mi ricordo mai.
MikiNigagi: Comunque medio per loro, che poi in realtà l'ho riascoltato molto in questi giorni e ok, è un discobolo. Avail mi spacca la faccia. Famo 4.
Geo@Geo: Adesso capisco la paura: posto piccolo, timpani rotti e cervello in pappa, ahahahah
Geo@Geo: Comunque sono i santi, ma ho sbirciato il calendario 😏
AntiCorpo
Opera: | Recensione: |
Signorelli con idee meno geniali rispetto al passato, spero non in fase calante. Nel complesso lavoro molto buono. Attendo fiducioso l'imminente prestazione live.
BËL (01)
BRÜ (00)

sotomayor
sotomayor Divèrs
Opera: | Recensione: |
Finalmente lo ho ascoltato Sfascia, molto potente, mi è piaciuto molto.
BËL (01)
BRÜ (00)

sfascia carrozze: Non avevo dubbio alcuno.
Anzichésì.
proggen_ait94: Uno dei migliori del diciassette per me

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: