Banco del Mutuo Soccorso
...di terra

()

Voto:

"...di terra" è un album del Banco del Mutuo Soccorso pubblicato nel 1977. Si tratta di un disco completamente strumentale, perfetta unione di Progressive e Musica Classica, caratterizzato da atmosfere cupe e solenni e ricco di varie influenze musicali. E' un album molto complesso, ma di ascolto non troppo difficile, e il Banco, per suonarlo al meglio, ha deciso di servirsi dell'orchestra sinfonica dell'Unione Musicisti di Roma, diretta dal mitico tastierista del gruppo Vittorio Nocenzi. Di Giacomo, pur non deliziandoci con la sua voce, ha scritto una poesia, della quale i versi costituiscono i titoli dei pezzi. La poesia è la seguente:    

Nel cielo e nelle altre cose mute
Terramadre,
non senza dolore
io vivo.
Nè più di un albero non meno di una stella
nei suoni e nei silenzi
di terra
.

Nel disco si notano pezzi di vera e propria musica classica ("Nel cielo e nelle altre cose mute", traccia ben suonata con vari archi classicheggianti, e "Nei suoni e nei silenzi"), che però non sono rifacimenti, ma scaturiscono proprio dal Banco; pezzi in cui il progressive si fa sentire di più ("Nè più di un albero non meno di una stella", che comincia con un piano un po' barocco, prosegue con dei bei fiati e culmina in un ritmo solenne ed epico, per un totale di 8 appassionanti minuti); brani in cui i due generi si fondono alla perfezione (la lunga "Io vivo", che inizia classica e finisce con delle tastiere che creano atmosfere più progressive). Inoltre in molti brani è presente il jazz, che trova il suo apice nella splendida "Terramadre". Il pezzo in questione è un meraviglioso mix di cupe tastiere vorticose e di un sax, suonato alla perfezione dall'ospite Alan King, altrettanto oscuro e misterioso, che prosegue anche dopo che le tastiere si calmano,  lasciando la "quiete dopo la tempesta". Un altro brano degno di nota è "Non senza dolore", unione di tastiere psichedeliche e sitar, che dà al pezzo un'atmosfera da lontano Oriente molto suggestiva.

Insomma, questo album ha più pregi che difetti: è ben suonato (da tutti), sa fondere diversi generi musicali e soprattutto riesce a creare pezzi di musica classica senza cadere nel palloso e, ancora più importante, senza scopiazzare i vari Mozart, Bach e Beethoven. Purtroppo manca della voce di Di Giacomo, che forse, però, avrebbe stonato con la musica qui proposta. Inoltre non ci sono pezzi che mi danno grandi emozioni (forse solo "Terramadre") e il tutto oggi appare un po' datato, sebbene non noioso. Per concludere, un album che conclude degnamente il periodo progressive del Banco, lasciando posto all'ancora accettabile "Canto di Primavera" e al funky (funky?) e ritmi latino-americani di "Capolinea".
Consigliato ai fan. Voto: 7,5/10  P.S. Con questo album il Banco del Mutuo Soccorso cambia il nome in Banco. Ciao e alla prossima!

Questa DeRecensione di ...di terra è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/banco-del-mutuo-soccorso/di-terra/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (TrentOtto)

Lord
Opera: | Recensione: |
Bene. Un 5 di incoraggiamento. Il disco lo devo ancora ascoltare bene
BËL (00)
BRÜ (00)

GiovanniNatoli
Opera: | Recensione: |
Senz'anima, tedioso, siamo alla caporetto del progressive italiano. si dimentica più velocemente di quanto possa sciogliersi un alka seltzer
BËL (00)
BRÜ (00)

Setzer_Gabbiani
Opera: | Recensione: |
Manlio sei quello del sito su Virgilio? Dovrei averti scritto una recensione sulle Orme tempo fa :)
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
adesso ti butti sul banco degli anni '80 o cambi gruppo? :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

Lethe
Opera: | Recensione: |
bè non credo che, considerata tutta questa commistione di generi, lo ascolterò! secondo me, da come lo descrivi, è un po' pacchiano, ma è una mia impressione e non avendo toccato con mano, non mi impressionerò oltre :D
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
adesso ti butti sul banco degli anni '80 o cambi gruppo? :-)
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Mi sa che recensisco solo "Capolinea" (purtroppo dovrò fare una recensione negativa). Lethe forse hanno voluto fare qualcosa di più strano per attirare l'attenzione, ma secondo me ci sono (in parte) riusciti. Setzer no non sono io. Si vede che ai Manlii piace il prog :-D
BËL (00)
BRÜ (00)

STIPE
Opera: | Recensione: |
bel disco e ottima rece!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Comunque ho cominciato la mia attività di recensore qui su DeBaser e continuerò a recensire qui!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Grazie Stipe!
BËL (00)
BRÜ (00)

Bubi
Opera: | Recensione: |
Nei settanta mi piacevano molto, ma riascoltandoli, ora penso di averli sopravvalutati.
BËL (00)
BRÜ (00)

GiovanniNatoli
Opera: | Recensione: |
Quoto Bubi
BËL (00)
BRÜ (00)

peggiopunx
Opera: | Recensione: |
è la prima volta che vedo stipe mettere un commento positivo...
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Si, indubbiamente questo può non piacere, ma secondo me i primi tre dischi sono capolavori
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Peggio, con me Stipe mette sempre commenti positivi, forse perchè io non lo ho attaccato fin dal principio come hanno fatto gli altri
BËL (00)
BRÜ (00)

Pi.Per.
Opera: | Recensione: |
Io preferisco il BDMS al Banco, anche se sono sempre loro... boh, sarò forse troppo conservatore?
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Causa sequestro computer, commenterò di meno e di soppiatto. Ce l'ho, ma lo devo ascoltare meglio. E poi...uffa volevo farla io!
BËL (00)
BRÜ (00)

Zarathustra
Opera: | Recensione: |
Trovo che il disco sia molto pesante e noioso, come tutta la produzione del Banco successiva ai tre dischi iniziali... Bella recensione.
BËL (00)
BRÜ (00)

ArnoldLayne
Opera: | Recensione: |
Questo disco non mi ha mai convinto del tutto
BËL (00)
BRÜ (00)

peggiopunx
Opera: | Recensione: |
manliuzzo, guarda mi stai simpatico ma su stipe non puoi dire che lui non attacca per primo le persone, metteva 1 senza neanche conoscere quello che votava per questo molti si incacchiano...
BËL (00)
BRÜ (00)

MAUROProg
Opera: | Recensione: |
bella recensione manliuzzo. disco molto particolare, bellissimo... mi è sempre piaciuto il prog mischiato con la classica... IL PROG è VITA
BËL (00)
BRÜ (00)

MAUROProg
Opera: | Recensione: |
ops, i voti...
BËL (00)
BRÜ (00)

MAUROProg
Opera: | Recensione: |
Arnold Layne ma tu suoni qualche strumento?? (curiosità)
BËL (00)
BRÜ (00)

STIPE
Opera: | Recensione: |
ma peggio cosa manliuzzo???io ti ho dato il 5 perchè la rece e il disco lo meritano....peggio cosa?
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Con peggio intendevo peggiopunx! Mi dispiace tu abbia capito male!
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Forse perchè hanno cominciato gli altri ad attaccarlo...
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
CJBS scusa, ho voluto esaudire il desiderio di Cristo che mi chiedeva questa rece
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
visto che la metti così manliuzzo, volevo informarti del fatto che manca anche il disco "Banco", quello in inglese
BËL (00)
BRÜ (00)

silvietto: Beh dopo qualche annetto ho rimediato!
manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Azz mi manca!
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
ahi ahi ahi ahi ahi
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Eh si, AHI AHI AHI! Sto scaricando
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
ahi ahi ahi ahi ahi
BËL (00)
BRÜ (00)

Cristo
Opera: | Recensione: |
e dai che mi riscrive i commenti...
BËL (00)
BRÜ (00)

manliuzzo
Opera: | Recensione: |
Succede spesso pure a me
BËL (00)
BRÜ (00)

STIPE
Opera: | Recensione: |
capito manliuzzo, ok come non detto...
BËL (00)
BRÜ (00)

cptgaio
Opera: | Recensione: |
Mai entusiasmato. Bella la recensione.
BËL (00)
BRÜ (00)

CJBS
Opera: | Recensione: |
Figurati, manliuzzo. Comunque neanche a me questo disco convince.
BËL (00)
BRÜ (00)

silvietto: Forse semplicemente perché non è il "solito" Banco.....
silvietto
Opera: | Recensione: |
Splendido album, uscito al momento sbagliato!
Opera assai complessa che merita le 5 stelle in quanto rappresenta l'evidente ricerca (e a mio parere successo) di superare il livello artistico raggiunto fino ad allora dal gruppo mediante: l'abbondante uso dell'orchestra sinfonica (diretta da Vittorio Nocenzi), inserti jazz ("Terramadre"), citazioni classiche in particolare da Stravinskij (Sagra della Primavera in "Io Vivo"), intramezzi orientaleggianti ("Non senza Dolore"), richiami di precedenti album (sempre in "Io Vivo") e perché no dei migliori fraseggi del loro mentore Emerson (vedi l'ingresso di "Ne più di un albero, non meno di una stella" che grazie a Gianni Nocenzi ci proietta dritti nel 1° di ELP). Definirlo "noioso" mi sembra proprio fuori luogo visti i continui cambiamenti di scena, che invero necessitano di un ascolto attento per una corretta valutazione dell'opera magna di Nocenzi.
Certo manca Di Giacomo, da sempre beniamino dei fan del Banco che trovarono disdicevole la cosa decretando l'insuccesso di questa opera troppo innovativa, insuccesso confermato da un pubblico generalmente non più incline a prog ed affini. Le ragioni di cassetta portarono, come sappiamo, alla successiva ed assai peggiore svolta pop del Banco, per la quale non passeranno di certo alla Storia della Musica, anche se lasciò molto più spazio alle canzoni di Francesco Di Giacomo. Ottima la recensione, che pecca solo di coraggio nel giudizio........ quindi più attendibile nella prosa che nel voto.
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: