Sto caricando...

Brian Stableford e David Langford
Il Terzo Millennio - Storia del Mondo: 2000-3000 d.C.

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Non è un romanzo, ma un'ipotetica previsione di ciò che accadrà nel futuro.

L'originale volume, da sfogliare orizzontalmente, è impreziosito da idee, invenzioni, grafici, disegni, bozzetti, mappe, suggestive fotografie a colori e in bianco e nero. Nel prologo si espone la difficoltà di condensare in poche centinaia di pagine, un arco storico di ben 1000 anni. Ciò che è avvenuto nel passato è fondamentale, ma è impossibile memorizzare vita e morte di un oceano di individui. Una storia carica di sorprese ed emozioni, anche se risulta un po' didascalica e intricata.

IL PERIODO DI CRISI 2000-2180

L'inquinamento dell'ecosistema, le guerre e le risorse insufficienti, mettono a rischio l'umanità. Le armi nucleari vengono bandite. Si passerà per un periodo di guerra economica e tecnologica. Si imporrà una mentalità globale, ma ci saranno guerre batteriologiche ed epidemie con milioni di morti, fino al termine dopo il 2060. L'era glaciale energetica porterà l'ascesa dei partiti verdi, con decollo delle biotecnologie. Sullo Spacelab IV nasce la tecnologia della fusione. Viene fondata una nuova politica energetica, ma non mancano gravi disastri mondiali: inondazioni, effetto serra e denutrizione nel mondo.

Le biotecnologie sviluppano la “bistecca d'erba”. Con l'ingegneria genetica si ottengono spettacolari risultati con la disponibilità di nuove razze di pesci modificati. Con gli esperimenti sulla versatilità delle colonie di alghe pluricellulari, giunge la semina dei mari. Vengono attivati piani a lungo termine sulla bonifica del deserto.

Stupende le abitazioni di Gantz, case organiche progettate per assomigliare a formazioni naturali, dove crescono alberi, erba e altre strutture vegetali. Il film è sostituito dal “sintonastro”. L'auto elettrica raggiunge il massimo rendimento e minimo consumo d'energia.

IL PERIODO DI RICOSTRUZIONE 2180-2400

L'ONU viene potenziata con la Carta dei Diritti, e l'impegno a combattere le multinazionali. Inizia l'alleviamento delle sofferenze con cibo, vestiario e casa per tutti. Giunge una nuova esplosione demografica, e successive ribellioni delle nazioni alla sterilizzazione che l'ONU vuole imporre. La fusione fredda consente un rinascimento industriale. L'introduzione di IA nelle auto per la sicurezza, e conseguente inutilità della guida rende libero il guidatore da ogni incombenza.

La Luna viene colonizzata con insediamenti e un proprio governo.

Su Marte si creano delle colonie. Nel 2250 viene costruito il primo acceleratore lunare. Un impianto in grado di accelerare in circa 700 mt, piccoli carichi fino alla velocità di fuga di 2.4 km/sec. Sull'altra faccia è collocato il Laboratorio Chiuso per isolare le ricerche di ingegneria genetica, eliminando dalla Terra microrganismi potenzialmente letali.

Nascono i Micromondi con zone agricole e industriali, dove possono vivere migliaia abitanti. La gravità è fornita dalla rotazione della struttura attorno all'asse centrale. Il progetto ascensore spaziale tra Terra e Luna fallisce, per problemi tecnici. Lo spazio diviene un'industria, con tanto di esplorazione e sfruttamento dei giacimenti minerari degli asteroidi. Venere viene conquistata, con il pacchetto biologico-catalitico per eliminare i gas velenosi.

Si avvia l'ingegneria genetica, la ricerca della vita artificiale, la fotosintesi liquida e solida artificiale. Un esempio è il GC-3 o “tricammello” impiegato su Marte, la terza gobba contiene ossigeno.

Le “macchine della carne” permettono di non utilizzare più la carne degli animali.

Nel 2363 arrivano le prime abitazioni autosufficienti, senza collegamenti e servizi esterni. Giunge l'auto organica, con organismi sintetici, più flessibili e robusti delle migliori leghe metalliche. “Mac” è il primo uomo artificiale, con conseguenti reazioni avverse, paranoie “meccanofobiche” e timori della loro emancipazione.

IL PERIODO DI TRASFORMAZIONE 2400-2650

Nel 2650 le aspettative di vita superano i 150 anni, grazie ai trattamenti di longevità. Arrivano nuove invenzioni come la pelle bio-modificata, le biotecnologie cosmetiche, gli occhi arcobaleno, la penna dito, l'orologio unghia, gli artigli retrattili, pellicce e scaglie. Si diffonde l'internazionalismo e le piccole nazioni si uniscono. La creatività è ampliata con l'arte genetica. L'ONU si trasferisce in Antartide.

Si smantella Cerere con ricavo di enormi quantità di minerali.

I viaggi nello spazio sono rivoluzionati con la scoperta dell'imbuto a idrogeno. Il vento solare viene incanalato in un imbuto, per ottenere idrogeno da usare in parte come massa, e in parte per alimentare il processo di fusione. Viene progettato un organismo scavatore con lo scopo di convertire il suolo di Marte in humus adatto all'agricoltura. I micromondi sono ampliati per diventare delle arche, in grado di viaggiare a velocità prossime a quelle della luce, proiettandosi oltre il Sistema Solare. I viaggiatori sono adattati allo spazio con i più recenti ritrovati tecnologici e biologici.

CREAZIONE DEL NUOVO MONDO 2650-3000

Le egemonie politiche cambiano, scompare la struttura familiare tradizionale. l'Homo Sapiens si allontana dalla nuova specie di uomini ZT (specie super-umana), così come gli uomini marini e gli ET. Nascono gli “umanisti” per la conservazione dell'Homo Sapiens. Le scatole mnemoniche sono in grado di mostrare le olo-immagini dei ricordi dell'utente.

Nel 2800 il mondo abbandona l'età dell'avarizia ed entra nell'abbondanza, il denaro perde di significato. Le arche raggiungono altri sistemi stellari.
Si pensa a espandersi nella Galassia e nell'Universo. Nel 2967 una sonda robot è intercettata da alieni intelligenti a 75 anni-luce dalla Terra. Sono altri astronauti, creature simili all'uomo.

Le prospettive dell'umanità si protendono all'infinito, ognuno può crearsi un mondo a propria misura.

Permane però una sensazione di irrequietezza. Il progresso non è terminato, in quanto è impossibile accorgersi se la meta è conquistata. Non è detto che siamo in grado di comprendere tutto ciò che ci circonda. Ora si può sperare, e nel contempo temere.

Il disegno di copertina, è la conchiglia di un nautilo scoperto nel 2650, nel sito dove c'è la città di Amundsen, simbolo dell'ONU e dell'unità mondiale.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Commenti (Otto)

123asterisco
123asterisco
Opera:
Recensione:
Ma di che anno è questa ciofeca bislacca?


macaco: È senza dubbio importante sapere l'anno di stesura di questa bistecca slovacca.
Dr.Adder: 1987... Per allora era di un certo valore e originalità, per la mole di contenuti e idee, ora son passati svariati anni e risulta un po' prolisso e dispersivo. La qualità dell'edizione è di ottima fattura ancora oggi. Di Stableford ho letto 2 libri: Il gioco del tempo (insomma) e Londra Invisibile (buono). L'altro autore non lo conosco.
TataOgg: Ah ecco, data e commento spiegano molte cose.
Dr.Adder: Stableford è personaggio di tutto rispetto, non solo per gli studi conseguiti, ma anche per la mole impressionante di pubblicazioni su narrativa, saggistica e altro.
JOHNDOE: per essere del 1987 ha intanto azzeccato questo --- > ci saranno guerre batteriologiche ed epidemie con milioni di morti, fino al termine dopo il 2060
Dr.Adder: "Sull'altra faccia è collocato il Laboratorio Chiuso per isolare le ricerche di ingegneria genetica, eliminando dalla Terra microrganismi potenzialmente letali".
macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Fino alle colonie su marte tutto normale. Poi ci si lascia andare mescolando cose vicine a altre lontanissime ancora. È comunque inevitabile usare la fantasia. Sarei poi curioso di sapere quale sistema useremo per viaggiare nello spazio. Infine io personalmente spero e mi auguro che l'approccio scientifico cambi radicalmente, senza evolversi nella direzione che ha preso da un secolo ormai.


Dr.Adder: Concordo per oltre il 75%.
TataOgg: Non credo useremo la forza del pensiero e neanche il teletrasporto. Però possiamo sognarlo.
Non per rompere sempre i coglioni a te, macaco, ma lo sviluppo scientifico dell'ultimo secolo ti permette anche di usare internet, aerei, avere una valvola cardiaca meccanica se ne hai bisogno, camminare se hai perso una gamba, avere una faccia nuova se rimani sfigurato, telefonare, guarire da molte malattie, curare la miopia in maniera definitiva, forse prima di morire assistere allo sbarco del primo uomo su Marte e con un po' di fortuna magari anche sapere dal tg del primo contatto ufficiale dell'uomo con una vita aliena. Tutto comodamente da casa tua.
Un saluto
Dr.Adder: Concordo per oltre l'85%. Sarei contentissimo anche solo di riuscire ad assistere allo sbarco su Marte (Non come Capricorn One).
macaco: Cara Tata, non intendevo di certo buttare via tutto quello che e stato inventato o scoperto, solo cambiare direzione e paradigmi.La scienza dovrebbe servire all'umanità e non al capitale.
lector
lector
Opera:
Recensione:
Dice anche se il Napoli vincerà un altro scudetto prima del tremila?


Dr.Adder: Non computa...
Martello
Martello
Opera:
Recensione:
Ecco io posso dire con certezza che nel 3000 io ancora ci sarò e che @[JonatanCoe] avrà già fatto il Ri-parodiax 666


Dr.Adder: Altamente probabile...
TataOgg
TataOgg
Opera:
Recensione:
Interessante, ho paura di chiederti quanto costa. Solo al pensiero che si sfoglia in orizzontale ho la tremarella...
Sembra bello ma utile solo se ha una visione retrospettiva. Forse.
Non mi convince questa gravità che sfrutta "per la prima volta" l'asse di rotazione lunare.... Ma chi l'ha scritto? Nel senso cosa fa di mestiere a parte scrivere?
Se l'ONU esisterà ancora nel 2400 allora é come se mi dicessero che a livello sociale non cambierà mai nulla... E in pratica é un po' come se questo libro tirasse l'acqua al mulino del sistema odierno. Paro paro. A questo punto preferisco Asimov.
L'ingegneria genetica applicata ai pesci mi ha fatto pensare a un documentario che facevano tanti anni fa su rete 4, in pratica raccontava seriamente (intendo con compostezza) di animali che non esistevano ma a determinate condizioni ambientali sarebbero potute selezionarsi naturalmente e quindi esistere. Un trip... L'hai mai visto? Non lo ricorda mai nessuno. Forse é durato poco...


TataOgg: Invece tutti gli sviluppi tecnologici che riguardano medicina etc sono altamente probabili ma forse non li metterei in quell'ordine e neanche con quelle tempistiche. Mi chiedo se l'autore giustifica queste previsioni con dei dati statistici o comunque di qualche rilevanza oppure se questa é la parte "romanzata" del libro.
Dr.Adder: Per allora credo che il costo fosse tutto sommato contenuto, visto la qualità del libro. Purtroppo la mediocre copertina si è disintegrata (o è stata disintegrata da qualcuno). Mi è rimasto solo il nautilo, ritagliato, con stampa cangiante tridimensinale.
Utile? Dipende, bisogna essere dei lettori disposti a leggere molteplici argomenti che si intrecciano tra loro.
Sfogliando le pagine finali nei ringraziamenti su fotografie compaiono: British Army, Daily Telegraph Colour Library, Disney Corporation, European Space Agency, MARS, NASA, Science Photo Library. Molte originali fotografie creative sono state espressamente eseguite per il libro, e molto altro. Quindi niente a che vedere con una "ciofeca bislacca". La forma orizzontale è ancora oggi originale e con un suo fascino unico, ma è chiaro che non è un libro per tutti.
TataOgg: Il nautilo cangiante tridimensionale è un sogno anni '80. Credo ci sarei morta per averlo, lo vorrei anche ora per schiaffarlo sul frigo.
Da quello che mi dici è quindi interessante, molto curato, un bel libro.
La stampa orizzontale è bellissima, soprattutto nei libri illustrati e di fotografia o architettura, il problema è che non si sa mai come riporli se hanno la rilegatura sul lato corto. Comunque più su non mi riferivo a "ciofeca bislacca" ma al tuo commento con data e giudizio.
Dr.Adder: 👌🏼...mi riferivo @[123asterisco] , ma dato che è un Capish, è "quite acceptable" 😏.
Flame
Flame
Opera:
Recensione:
Una copertina più evocativa no eh? si va beh la conchiglia sticazzi, ma pare l'almanacco del catasto. Sono ormai definitivamente finiti i tempi delle belle copertine (dischi e libri), si è ormai perennemente giunti nell'era del merdismo grafico.
Interessante il libro, miglioni di anni fa avevo un'idea simile alle arche per un racconto, ma non sono uno scrittore so ...
Rece scritta molto bene come sempre.
@lector personalmente auguro all'umanità che il calcio vada in malora e venga totalmente dimenticato molto prima del 3000, considerando lo spettacolo di merdaioli che è diventato.


Flame: ... miLIOni ... Dddddddiooo che asino che sono ...
123asterisco: Ahahahaha

D'accordissimo sul calcio.
Dr.Adder: Per la copertina concordo per oltre il 90%, dato i molteplici e importanti argomenti trattati, si poteva fare molto di più, soprattutto per quella macchia blu... 😐
lector: Vabbé ma prima di andare in malora, facciamo vincere lo scudetto al Napoli...
Flame: Per me può vincerli tutti da qui fino a quando schiatta, scudetti, coppa campioni, coppa del mondo, coppa del nonno, coppa dell'olio, fante di coppe...
lector
lector
Opera:
Recensione:
Vabbé ma prima di andare in malora, facciamo vincere lo scudetto al Napoli...


lector: Andava sopra, cazzo!
macaco
macaco
Opera:
Recensione:
Particolare interessante è che la fusione a freddo (lenr) è stata scoperta, per cosi dire nell'89.
Probabilmente se ne parlava già.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di Il Terzo Millennio - Storia del Mondo: 2000-3000 d.C. è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link