Sto caricando...

Converge
You Fail Me

()

Voto:

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Se la forma anticipa il contenuto… quella mano recisa nel vuoto di uno sfondo noir è l'annuncio funereo della negatività assoluta cui ci si appresta al momento dell'ascolto di questo monolite della noise-art postmoderna.

Perchè la deflagrazione sonica dei bostoniani Converge, alla loro prima uscita per quelli della Epitaph, è organica e tribale, sanguigna e pura come l'alba.

"First light" ci introduce gelida e distorta in un vicolo emotivo di rara violenza, sprigionata in serie dalle successive cinque tracce. Non è facile ascoltare per intero questo album. E' un'avventura estrema che costringe ad una costante, dolorosa, apnea. Lo screaming di Jacob Bannon è follia incontrollata, ancor priva di eguali nell'onestissimo panorama musical-sotterraneo odierno.

Ad una chitarra lancinante si unisce una sezione ritmica cupa, primitiva, "mastodon-tica", che riporta gradevolmente al ricordo dei fasti infernali di gruppi quanto mai seminali per il movimento post-hardcore; Neurosis, Cult of luna, Isis, Callisto. Ma i Converge sono unici. Sono metallici senza metal ("Black cloud"), grezzi e chirurgici ("Drop out"), cerebrali e maligni ("You fail me"), selvaggiamente acustici ("In her shadow").

Consigliatissimo a chi va cercando l'estremo oblio, senza logica nè metrica, ma con l'abnegazione a-commerciale e l'integrità artistica di un gruppo che scende a compromessi solo con la propria, urgente, rabbia. Un'esperienza musicale tragica.

Che si subisce con gioia.

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.

Commenti (Tredici)

Tobby
Tobby
Opera:
Recensione:
Mamma mia, e pensare ke io ascolto musica x svagarmi..


N.I.B.II.O
N.I.B.II.O
Opera:
Recensione:
loro sono grandiosi , ma questo mi manca , almeno quando è uscito il disco potevi dirlo.


sir headly
sir headly
Opera:
Recensione:
belli i converge!!!


SALMACIS
SALMACIS
Opera:
Recensione:
Personalmente il miglior disco dei Converge: ha quel mood dark che me lo rende più familiari dei capolavori riconosciuti ed acclamati (GIUSTAMENTE) Jane Doe e No Heroes Black Light ed "In her shadow" le perle.


Festwca
Festwca
Opera:
Recensione:
Io non lo chiamerei post-hardcore. Semmai post-metal, o metal-core. Comunque i Neurosis e gli altri monolitici devastanti gruppi li ho sempre trovati un po' troppo pesanti. Sono gusti. Ad ogni modo, evviva il rumore!


peggiopunx
peggiopunx
Opera:
Recensione:
bel disco, comunque il loro lavoro migliore è jane doe, questo penso sia da 4...


Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Effettivamente, riascoltandolo, questo è un gradino sotto "Jane Doe" e "No Heroes"...


sorciopeloso
sorciopeloso
Opera:
Recensione:
come dice alfredo, anche se in confronto a molta roba che esce di questi tempi (e non solo) è comunque da cinque


Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Si beh, sorciopeloso, io ho fatto un paragone con gli altri dischi targati Converge. Se li paragonassi alle varie uscite metalcore di questi tempi darei un 20. :)))


Tepes
Tepes
Opera:
Recensione:
sapete che riascoltandolo il sound mi ricorda molto i machine head?


Alfredo
Alfredo
Opera:
Recensione:
Riascoltato con attenzioni nei vari mesi: rettifico il mio voto. Anche questo è da 5...


gigantic
gigantic
Opera:
Recensione:
Don_Pollo
Don_Pollo Divèrs
Opera:
Recensione:
PAUROSO. First Light/Last Light è la miglior intro dei Converge, superiore anche a Concubine.


Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di You Fail Me è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link