Sto caricando...

Cristina Cardone
80 Chilometri a Dakar

()

Voto:

Verità e romanzo, la Dakar è stata questo fin dall’inizio. Un’esperienza sospesa tra cronaca e leggenda. Luogo reale e luogo dell’anima, bivacco di storie, racconti incredibili, roba da Ernest Hemingway.
Dakariani e scrittori sono sempre stati necessari gli uni agli altri. I motards hanno attraversato i deserti andando incontro ai pericoli, alla notte, ai fantasmi. Giornalisti e romanzieri ne hanno trascritto i destini, li hanno raccontati al mondo intero. Ieri le telecamere così oggi i telefonini, nessuno strumento potrà mai esaurire il senso e la narrazione di una sfida che mette in gioco la carne, le ossa, la vita stessa. Ai segreti e alle paure più intime, all’euforia e allo sconforto più veri, non servono riflettori ma fuochi accesi nelle sere fredde, la fiducia nell’altro, una chimica speciale tra uomini speciali; qualcuno che rompe il silenzio, qualcun altro che ascolta con tutta l’attenzione di cui è capace. In “80 chilometri a Dakar” la magia accade; un’intesa: Franco De Paoli racconta, evoca il suo straordinario passato alla guida di una Rover, un Faraoni quasi vinto, la polvere di ventiquattro Parigi-Dakar nei polmoni, l’incontro fatale con Thierry Sabine quando tutto era ancora soltanto un sogno, una folle idea tracciata su una mappa. Cristina Cardone ne fa pretesto per dare vita a personaggi immaginari, li muove in luoghi che sono rapimenti, ne fa narrativa. Un romanzo adatto ai salotti quanto alle mani sporche di olio; suggestioni sofisticate che illuminano dettagli ingegneristici, aneddoti da officina, scongiuri e trucchi e sotterfugi per affrontare il deserto, attraversare l’Africa e sopravviverle.
Breve nota a margine. La prossima edizione del testo ci auguriamo migliori nell’editing, sua unica pecca; il contenuto lo merita, è sabbia tra le dita, Dakar pura.

Commenti (Tre)

ZiOn
ZiOn
Opera:
Recensione:
Vendo Nokia 3310 ancora funzionante, resistentissimo e a prova di bomba. Contattatemi in privato per info. Astenersi perditempo e mitomani.


sfascia carrozze: Vendo una cassaforte blindata da incasso metri 2 x 2 praticamente inespugnabile neanche col tritolo.
Senza chiavi, però.
ZiOn: Penso sia comunque più utile del libro recensito.
G
G Alto Papàvero
Opera:
Recensione:
Il mondo è diventato più piccolo.


Stanlio
Stanlio
Opera:
Recensione:
è vero quanto riporta l'Alto Papàvero G ovverosia che "Il mondo è diventato più piccolo." ed è per ciò che anch'io come gli amici ZiOn & sfascia carrozze, (volendo ampliare pur di poco il mio piccolo mondo) Vendo Nokia 3310 ancora funzionante, resistentissimo e a prova di bomba. Contattate ZiOn in privato per info, trovantesi al momento custodito all'interno di una cassaforte blindata da incasso metri 2 x 2 praticamente inespugnabile neanche col tritolo, pul troppo pule qvesta senza chiavi, però, entrambi gli oggetti a metà del prezzo richiesto e da ZiOn e da sfascia carrozze con oltretutto uno sconto del 99,9% al primo che si farà vivo entro la fine del mondo. Astenersi perditempo e mitomani (ma anche nullafacenti candidati alla Presidenza della Repubblica Italiana).


Stanlio: *ehm, il Nokia 3310 e non ZiOn è custodito all'interno della cassaforte blindata ça va sans dire ça va!

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Vota la recensione
Vota l’opera

Questa DeRecensione di 80 Chilometri a Dakar è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser. Copia il link