Early Day Miners
Placer Found

()

Voto:

È l'ennesima domenica passata nella noia e nel distacco.

Mi son svegliato alle 8 di sera dopo aver dormito tutto il giorno, dato che da bravo stronzo sono andato a letto dodici ore prima e ho fatto pure fatica ad addormentarmi.

Le ultime settimane me le son passate male, costretto a casa da una patologia che ha deciso di colpire le unghie di entrambi gli alluci che mi ritrovo, e 'sta malattia mi impedisce pure di camminare. Cosa deve fare uno?

No niente, non c'è niente da fare se non aspettare di guarire (un mese che ci sto dietro e ancora non vedo molti miglioramenti, mannaggia al medico secondo lui fra una settimana dovevo già essere pimpante per i campi di granturco) e poi si vedrà.

Ma chevvefregherà mai della mia domenica? Che poi adesso è lunedì notte. Sono le 5 e oggi è il mio diciannovesimo compleanno!

Che tanto lo devo passare in casa e sarà pure il primo della mia vita in cui mia sorella non c'è.

Molto presa a male vero? È il 18 marzo e nevica! Fa un freddo cane, è notte e tutto tace.

Guardo fuori dalla finestra e il paesaggio... Cioè... no vabbè fa veramente cagare.

Ci si intristisce gratuitamente quindi niente è meglio di un bell'album Slowcore, di quelli con la ESSE maiuscola, ma non estesa, sennò uscirebbe fuori ESSElowcore ed è un po' bruttino, pare il nome di una carta fedeltà del supermercato.

E, cercando nella collezione, mi salta fuori 'Placer Found' degli Early Day Miners, che il suo lavoro lo fa sempre e lo fa bene.

Uscito nel 2000, 'Placer Found' è quello che solitamente si definisce esordio col botto, staccando tutti i successivi lavori (seppur sempre in un livello compreso tra il buono e l'ottimo), e divenendo un classico istantaneo del genere (uno degli ultimi, a voler proprio dirla tutta).

Il gioco, da una parte, è quello che ogni avvezzo alla corrente conosce e già si aspetta: tempi lenti, dilatati e staticità generale. Le atmosfere sono fra le più depresse e moribonde che si possano trovare nel genere, con un senso di gelo onnipresente; una distesa ghiacciata e incontaminata vista di notte, nessun cenno di vita tranne il nostro, mentre ci ritroviamo a camminare lì in mezzo facendo un rumore che tanto nessuno può sentire, lasciando impronte che sicuramente nessuno mai vedrà.

Musicalmente si distacca dai classici stilemi slow tracciati dai Codeine o Red House Painters, avvicinandosi invece a certo post-rock di scuola prettamente Louisvilliana, fra suggestioni prese agli Slint quando non ai Rodan o i June Of 44 più assonnati (gira e rigira siamo sempre lì), soluzioni talvolta vicine a ciò che viene chiamato guitar-ambient, voce sussurrata che a malapena intendi le parole.

E, della serie "influenze a cui non avresti mai pensato se non te l'avessero già detto", in molte canzoni del disco (in particolare la splendida 'East Berlin At Night' o 'Longwall') si possono rintracciare atmosfere care a una certa band, un classico, ma di tutt'altro genere: i Mineral.Ecco, se alla voce avessimo messo Chris Simpson, 'Placer Found' sarebbe potuto suonare quasi come 'Endserenading'. Ma è irrilevante.

Non è ovviamente musica per cuori leggeri (manco sto a dirvelo), né molto estiva -nonostante conferisca sempre e comunque la sua magia- e, soprattutto, ne stia alla larga chi è felice.

Ma tanto qui nessuno è felice!

Questa DeRecensione di Placer Found è distribuita da DeBaser con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Può essere parzialmente o totalmente riprodotta, ma solo aggiungendo in modo ben visibile il link alla recensione stessa su DeBaser: www.debaser.it/early-day-miners/placer-found/recensione

Area sponsor. La vedono solo gli utenti non registrati.


Commenti (Quindici)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
"A me la vita è male..." Il disco ce l'ho mai non l'ho mai ascoltato. Lo metto su subito, mi hai fatto venire voglia...
BËL (00)
BRÜ (00)

little horn 2.0
Opera: | Recensione: |
come faccio a non darti 5? cazzo ti amo! ti prego sposami e fuggiamo insieme in messico
BËL (00)
BRÜ (00)

Don_Pollo
Don_Pollo Divèrs
Opera: | Recensione: |
Osti già l'avete pubblicata! Prometto che un giorno editerò bene i vari paragrafi, quando incollo mi escono sempre sfasati e anche se li correggo in realtà non si correggono... Ed escono ste robe frammentarie.
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94: Tra parentesi, auguri di guarigione. Capisco che l'insonnia s'inasprisca a stare più o meno sempre fermi... Non dev'essere piacevole
Darkeve
Darkeve Divèrs
Opera: | Recensione: |
Mi hai fatto venir voglia di ascoltarli, con sto tempaccio sembrano perfetti. La rece mi è proprio piaciuta, auguri in ritardo.
BËL (00)
BRÜ (00)

jdv666
Opera: | Recensione: |
hehe, bravo! in effetti stare in casa a non fare un cazzo é bello solo quando non si é costretti (e ancor meglio, quando contemporaneamente si posticipa anche del lavoro, tanto meglio se pure urgente) :D in ogni caso riprenditi mi raccomando, che la primavera e la stagione degli amori sono alle porte!
BËL (00)
BRÜ (00)

hjhhjij
Opera: | Recensione: |
Mamma mia, TI ADORO. Ancora auguri e pronta guarigione. Lo Slowcore spacca.
BËL (00)
BRÜ (00)

boredom
Opera: | Recensione: |
ma dai, qualcuno che si ricorda di questo disco che è uno dei miei preferiti: glaciale, onirico, quasi cinematico in certi passaggi. Mi fermo qui con gli aggettivi, rece figherrima anche perchè hai recuperato un disco che altrilenti si sarebbe perduto come una nespola nell'oceano. Mi associo agli auguri di pronta guarigione

BËL (00)
BRÜ (00)

Taxirider
Opera: | Recensione: |
Bravo. Ascolterò quando di dovere.
BËL (00)
BRÜ (00)

TheJargonKing
Opera: | Recensione: |
bella. Opera interessante.
BËL (00)
BRÜ (00)

tia
tia
Opera: | Recensione: |
Mi hai ingolosito... cercherò il discolo in questione. Che i tuoi piedi possano guarire in fretta! Recensione davvero gradevole e ben scritta..peccato solo per i tuoi alluci.
BËL (00)
BRÜ (00)

TheNoiseIBreath
Opera: | Recensione: |
Da aggiungere alla mia lista. Augh e buona guarigione!
BËL (00)
BRÜ (00)

Lostinspace
Opera: | Recensione: |
Tanto amore. Tanta roba. Tanta nostalgia.
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Bellissimo..
BËL (00)
BRÜ (00)

TSTW
Opera: | Recensione: |
Momento,momento,momento.Mineral?Asc olto piùcheobbligato allora
BËL (00)
BRÜ (00)

proggen_ait94
Opera: | Recensione: |
Non riesco a capacitarmi di quanto bello sia sto disco..
BËL (00)
BRÜ (00)

Ocio che non hai mica acceduto al DeBasio!

Per vivere con pienezza la vera esperienza dello stare sul DeBaser è bello esserci registrati. Quindi:

Il tuo voto alla recensione:
Il tuo voto all’opera: